il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Sera!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Letteratura - Ricerca Testi - Risultati

Codice testo:
Ultimi n Testi del Sito:
Ultimi n Testi del Passato:
Letteratura: Testi; Poesie, Racconti, Canzoni, Massime
Gli ultimi testi degli Amici Autori:

Noi giovani d'oggi siamo straordinari, Abbiamo, tutti, un grosso problema... l'istruzione odierna. È come se fossimo sulla stessa barca ma nessuno Ha intenzione di remare, anzi, creiamo buchi sul fondo Così, da affondare. Tutti insieme. ...
Scritto nel 2020
On line da: mercoledì 15 gennaio 2020
Stato: 1 Cod: 8872 - Tipo: p

La verità è che tutto finto... E neanche questo è vero. L'unica travisata certezza è nella tirannia del dubbio. ...
Scritto nel 2019
On line da: sabato 12 ottobre 2019
Stato: 1 Cod: 8871 - Tipo: m

Amico Il mio vicino, un anzianotto smilzo, arzillo, molto loquace, sempre in moto, nonostante l’età, un tipo singolare, con tanta voglia di chiacchierare e di blaterare, un amico che tiene compagnia, con tante cose da raccontare, l’esperienza di una vita, come sono importanti gli anzian ...
Scritto nel 2019
On line da: giovedì 3 ottobre 2019
Stato: 1 Cod: 8870 - Tipo: p

Sempre noi Sempre noi dell’igiene mentale, che non contiamo niente, non valiamo nulla, che non ci vogliono, non ci vedono, non contiamo, siamo in fondo, gli ultimi gradini sociali; sempre noi, che è sempre colpa nostra, che c’è sempre il sospetto di pazzia, noi, che ci ridono dietro, ...
Scritto nel 2019
On line da: venerdì 27 settembre 2019
Stato: 1 Cod: 8869 - Tipo: p

L’ultimo angelo nero Jim Morrison Voce sincopata, melodia ribelle, sovversiva, orientaleggiante, dalle tonalità originali, brani dal ritmo potente, continuo, martellante; Morrison Profeta di una generazione, angelo, demone, sconvolto, geniale, mezzo indiano, mezzo stregone; tra un ...
Scritto nel 2019
On line da: mercoledì 18 settembre 2019
Stato: 1 Cod: 8868 - Tipo: p

Bella dentro, per me sei sempre bella, come una volta, come anni fa, il tempo è passato, ma non ho smesso, di amarti; siamo un po’ più grossi e vecchi, un po’ rotondi, ma io ti guardo cogli occhi del cuore, e per me sei sempre come la prima volta; cara amica mia, sei unica, fantast ...
Scritto nel 2019
On line da: domenica 15 settembre 2019
Stato: 1 Cod: 8867 - Tipo: p

Alcuni testi a caso degli Amici Autori:

Dimmi chi sei che nei miei sogni sempre appari come un sole messo al centro dell'infinito e come neanche il sole può fare, i miei pensieri bruci dentro l'abisso di uno sconfinato amore. Dimmi perchè quegli occhi tuoi sfuggenti mi fissano negli occhi in brevi istanti le immagini di te, altr ...
Scritto nel 2013
On line da: venerdì 18 gennaio 2013
Stato: 1 Cod: 7155 - Tipo: p

Era scritto nel Cielo... ...l'immagine cancellata nitida ed evanescente. Resta per sempre il ricordo del tuo ricordo e riporta prati verdi feste in compagnia all'ombra dell'ultimo sole. Ma non si è assopito il pescatore. ...
Scritto nel 2010
On line da: venerdì 26 marzo 2010
Stato: 1 Cod: 4017 - Tipo: p

Parlarne in prima o in terza battuta della mia persona umana, ha il dono della sua vita con l'anima da convincere, comunque segnata malgrado tutto agli eventi ancor sopravvive. Strano! Ooh Signore io son qui ricercato, mi sogno... Vivo o Morto meritevole di essere ricordato nel futuro che desider ...
Scritto nel 2012
On line da: giovedì 22 novembre 2012
Stato: 1 Cod: 6832 - Tipo: r

Un Angelo è volato in cielo, mentre gocce di vita innaffiano brullo l'amaro terreno, fiorisce il giardino, ove graminacee accolsero il corpo inerme! Nascono candidi fiori bianchi, dal profumo inebriante, la! In alto si inerpica il cammino, luccica la nuova stella, tra le vie ...
Scritto nel 2014
On line da: venerdì 17 gennaio 2014
Stato: 1 Cod: 7815 - Tipo: p

Ci racconteranno come si raccontano inverni di piene e di risvegli, di carezze in riva al fuoco. Torneranno ad amarci come si ama quel sole che non si mostra. Quando come la nebbia, sulle sponde del giorno ci poseremo e ci abbandoneremo alla pietra in tumulto, accarezzeranno la chioma ...
Scritto nel 2010
On line da: domenica 12 aprile 2015
Stato: 1 Cod: 8052 - Tipo: p

Stagioni di perduta gioventù in nemica terra straniera. Inquieti anni di vita sospesa bramando mani di madre sfiorare ancora calde carezze. Sguardi orgogliosi di padre pronunciare silenziosi elogi. Abbracci di fedele sposa riaccendere legami mai sciolti. E poi... Stagioni di vana soffer ...
Scritto nel 2010
On line da: domenica 2 ottobre 2011
Stato: 1 Cod: 5437 - Tipo: p

Quando pensi che non c'è via, che non c'è modo, esci fuori, cambia la via, cambia quel modo. La vita sai è una pazzia, un tarlo un chiodo. Ed è perciò la garanzia... che basta poco. ...
Scritto nel 1995
On line da: martedì 19 dicembre 2006
Stato: 1 Cod: 55 - Tipo: p

Nell'oscurità la Morte era vagabonda, attingeva ancora dal Maelström, un fracco di meteoriti guarniva i querceti, la strada sterrata, quando un brulichio di anime accorse dai bordelli e dalle capanne con le negre nude che impetravano il paradiso perduto. Sotto la canicola di luglio esplo ...
Scritto nel 2013
On line da: lunedì 26 agosto 2013
Stato: 1 Cod: 7641 - Tipo: p

Io amo tutto di te, quello che passa per la mia testa, quello che rimbalza e sconquassa il mio cuore. Io amo tutto di te, il tuo respiro sospeso durante il sonno, le tue grida bambine, la tua energia inesauribile di donna evoluta, di femmina astuta, di complice arguta. Io amo tutto di ...
Scritto nel 2009
On line da: mercoledì 14 ottobre 2009
Stato: 1 Cod: 3528 - Tipo: p

Scriverò nelle notti in cui non riesci a dormire, ti verrò in sogno per farti svegliare, guarderò il cielo e nel buio di questa vita riconoscerò quella scintilla che mi fa strada e mi porta da te. Ora seduta sui miei pungenti pensieri cerco una matita e inizio a scriverti questa canzone. Nella ...
Scritto nel 2009
On line da: mercoledì 18 febbraio 2009
Stato: 1 Cod: 2561 - Tipo: c

Sereni giocano, lievi farfalle, bambini nel prato correndo intorno sotto l'occhio vigile delle madri. Sulla panchina seduto è l'anziano. Solitario osserva i bambini, il cuore lontano nel tempo, leggero vola, lo sguardo perso nel vuoto, felice; d'infanzia i dolci rico ...
Scritto nel 2012
On line da: domenica 29 aprile 2012
Stato: 1 Cod: 5871 - Tipo: p

Che quest'anno sia per te assai più allegro ed armonioso, io ti mando... un augurio assai grintoso! ...
Scritto nel 2010
On line da: domenica 30 maggio 2010
Stato: 1 Cod: 4194 - Tipo: p

A volte mi sorprendo fuori dai pensieri o, forse, dentro a frugare tra impronte di memoria sparse come nuvole sugli anni. E risalgo un vissuto fiume di momenti, amico, o indifferente agli sguardi che riflette e ai loro affanni. Si muove il tempo con sembianze alter ...
Scritto nel 2011
On line da: giovedì 24 maggio 2012
Stato: 1 Cod: 5950 - Tipo: p

Passa il tempo ed invecchiar mi sento! Del mio passato, quasi di niente mi pento. Esistenza condita con la dolcezza del miele, ma talvolta inasprita dall'amaro del fiele! Gioia, risa, dolori e pianti, nel cesto dei ricordi son proprio tanti! Sale e pepe in giusta dose, han migliorato t ...
Scritto nel 2007
On line da: sabato 5 gennaio 2008
Stato: 1 Cod: 687 - Tipo: p

I miei sensi scatenati al divenire della sera brulica il cuore sentimenti come vele aperte ai raggi della luna. Sprazzi di luce dalla finestra ombre seducenti a danzar. Folta chioma a cangiar di movimento cadenzati respiri a cantare la notte. odo solo il silenzio abbracciata a te... con ...
Scritto nel 2009
On line da: domenica 13 giugno 2010
Stato: 1 Cod: 4243 - Tipo: p

Il mio cuore dentro é una spirale, dentro una spirale un cuore solitario errante, eretico, erotico scompare, nel fondo del Maelstrom mi si rovescia: non c'é il manico di violino che Démetrios Stratos impugnava (al posto del fallo). Una costruzione logica inchiavardata da serrature Yale ...
Scritto nel 2010
On line da: lunedì 5 luglio 2010
Stato: 1 Cod: 4330 - Tipo: p

Io penso che la vostra vita in una commedia non è una farsa umana, come in una sceneggiata napoletana non è una passeggiata lì, la vita nel presente se ben sorseggiata deve essere capita se vuoi vivere! Soltanto quando viene meno la tratti con attenzione nella difficoltà la curi, è utile assolutam ...
Scritto nel 2012
On line da: venerdì 7 settembre 2012
Stato: 1 Cod: 6410 - Tipo: r

Strano Sono io Lo strano, l’anomalo, il diverso, di cui la gente, non vuole vedere, non vuole sapere, e sempre dei bastardi a dirmi, cose dietro; ma io sono qua, non me ne vado, non rinuncio, non cambio la mia vita; sono contento di tutto, della mia diversità dellamia specificità ...
Scritto nel 2019
On line da: lunedì 9 settembre 2019
Stato: 1 Cod: 8865 - Tipo: p

Era la notte la notte in cui ho sognato sbiadita foto di un passato e io, rimasto solo per una vita pensoso la osservavo quando sopra il suo vetro stesso scorgevo di riflesso due lucidi occhi come in uno specchio la cui cornice era un volto che ancor non riconoscevo ma era solo e trist ...
Scritto nel 2012
On line da: lunedì 1 ottobre 2012
Stato: 1 Cod: 6538 - Tipo: p

Poche parole coincise non fanno mai del male, ma se son troppe vaghe, risulteranno inutilmente vane. ...
Scritto nel 2013
On line da: venerdì 12 aprile 2013
Stato: 1 Cod: 7405 - Tipo: m

Io e me stesso . che strana situazione! Cerco di scoprirmi. ma son cento persone! Penso, mi studio, in specchio mi rifletto ma inutile guardare. sono enigma perfetto! Lotto.mi sfido, Cercando di capire, l'Orazio di oggi e quello da seguire! Ma tutto questo è inutile, m'accorgo c ...
Scritto nel 1984
On line da: lunedì 4 febbraio 2008
Stato: 1 Cod: 837 - Tipo: p

Com'era dolce l'onda sulla riva quando scendeva tiepido il tramonto e un soffio arancio l'anima lambiva tra i primi scintillii di stelle argento. Il mare raccoglieva la mia pena bruciante che mi bisbigliava in fondo quando pensavo a lei così lontana e a quell'abisso che ci divideva. Pro ...
Scritto nel 2012
On line da: martedì 26 giugno 2012
Stato: 1 Cod: 6084 - Tipo: p

No! Non accendere quella luce della speranza si consuma subito se accesa due volte per lo stesso male sarà come ora un morbo per molti oscuro... con il sorriso della morte per la vita. Caro dottore che giri i malati con la tua borsa taumaturgica affinché non sia l'ultima liturgica se la vuoi debe ...
Scritto nel 2012
On line da: lunedì 22 ottobre 2012
Stato: 1 Cod: 6639 - Tipo: r

Frammenti di luce nel buio di un cielo che ha preso terreno fra note di pioggia, lampioni d'ovatta, fanali di treni che sembrano sguardi sfuggenti dal viso dei giorni morenti. Ho spento nel pianto la voce piantando le croci nel cuore, negli occhi, nel fiato del mare, sul mare di nuvole n ...
Scritto nel 2012
On line da: venerdì 2 novembre 2012
Stato: 1 Cod: 6722 - Tipo: p

Quella sera scelsi te, Gesù e non la folla. Mi chiamasti e io, ancora una volta, ti cercai speravo in te credevo in te Con grande stupore Trovai la risposta Imparare ad amare per vivere la tua gioia Tu sei l'Amore e sperimentarlo qui adesso è per me la sola via la sola verità e la ...
Scritto nel 2010
On line da: venerdì 10 settembre 2010
Stato: 1 Cod: 4562 - Tipo: p

Affiorano le radici dall'antica terra viva, reclamano energicamente i verdi germogli della naturale fioritura, il ciclo si ripete tramandato dalla stagione morta a quella viva, sventolano in alto il fiero vessillo della nuova vita. Ecco: Ora essa si rigenera dal tempo antico, a quello ...
Scritto nel 2005
On line da: giovedì 27 novembre 2008
Stato: 1 Cod: 1961 - Tipo: p

Follia della ...droga desiderio di tanti, in cerca di chissà che cosa, desiderio che poi ti blocca, sfinito per sempre. "Felicità" di un attimo, follia suicida, bramosia ingannevole che fa sfumare la vita. Rovina di oggi, baratro profondo e il risalir difficoltoso per tutti. ...
Scritto nel 2009
On line da: giovedì 14 maggio 2009
Stato: 1 Cod: 3044 - Tipo: p

Notti bianche come la neve compagne fedeli di ore di incertezze e preoccupazioni. Notti senza sonno alla ricerca continua della pace interiore, alleate impareggiabili di dubbi e speranze. Notti di attese passate a pensare, a sperare e rimuginare... Mille idee come onde fluttuanti ...
Scritto nel 2009
On line da: giovedì 6 agosto 2009
Stato: 1 Cod: 3399 - Tipo: p

Cristallo d'acqua prezioso dissetar a ognor s'appresta l'avido frutto. Giovin ruscello di purpureo canto gentil torrente nel meriggio tempo. D'amore vigoroso il cor consunto gracil s'attarda per altrui donar. Saggio brillar dalla parol canuta s'effonde all'inquietar e affanno a ...
Scritto nel 2007
On line da: sabato 23 giugno 2007
Stato: 1 Cod: 103 - Tipo: p

Perché alle scene di un altro vissuto non offri un seguito. Perché alla lunga il dolore non più è nobiltà ma un languore. Spalanca i miei occhi su socchiuse porte che non posso aprire. Perché nel labirinto sei un varco nel muro capace di farmi impazzire. Perché mentre ora so d'ave ...
Scritto nel 2008
On line da: domenica 30 settembre 2012
Stato: 1 Cod: 6531 - Tipo: p

Fai pure da te, vieni, attingi tutto l'amore che vuoi il mio cuore ne è pieno disseta la tua vita sguazza in questa fonte e lasciati accarezzare dai suoi mille zampilli, sulle tue guance discenda come lacrima un sorriso sia come specchio illimitato di un mare verde che ti inviti nella ...
Scritto nel 2007
On line da: lunedì 26 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 571 - Tipo: p

Nell'acqua uno specchio di luce rifulge le ciprie d'aurora sull'aria, profuma di pace l'azzurro respiro del lago tra mute planate di voli del vento che sfoglia i sambuchi. Che oltraggio alla vita strappare quei fiori che arredano i bordi di strade, negando agli sguardi sussurri di fole a ...
Scritto nel 2012
On line da: venerdì 23 novembre 2012
Stato: 1 Cod: 6833 - Tipo: p

La vita può essere anche bella ma la bella vita si sveglia quando il sapore è dolce..... ...
Scritto nel 2010
On line da: martedì 25 maggio 2010
Stato: 1 Cod: 4179 - Tipo: p

Scrivo senza pensare! Ho paura che qualsiasi pensiero Non sia alla mia altezza Credo in ciò che dico Non perché lo dico io Ma perché mi fido del mio cuore Questo inchiostro parla istanti D'amore, di sogni, di emozioni Non so perché scrivo! Forse perché temo che ogni termine Ri ...
Scritto nel 2008
On line da: venerdì 10 ottobre 2008
Stato: 1 Cod: 1721 - Tipo: p

Prorompente ,selvaggio la mente prende... scioglie grovigli d'anima lacerata nel tempo... Di questo cuore calpestato... raggiunge gli argini... straripa e scorre fin dove l'oscurità avea dimora... Nella bufera dei pensieri... raccoglie stralci di poesia e li crea ricami nel bagliore di ...
Scritto nel 2011
On line da: domenica 13 novembre 2011
Stato: 1 Cod: 5527 - Tipo: p

Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando mi misi in cerca della mia vita rintracciarla non fu cosa da niente, un fiasco fu l'impresa a me invisa si camuffò con mille maschere elusiva la fedifraga fuori pista mi mise tante volte nelle sue fantasmagoriche evolute temporali credulo le die ...
Scritto nel 2011
On line da: domenica 20 marzo 2011
Stato: 1 Cod: 5059 - Tipo: p

Descrivere un tramonto, non è cosa di poco conto, i tramonti di cui vi voglio parlare, sono quelli del profondo sud, che sono unici e rari. Anche le persone più dure di cuore, vedendo quei tramonti, non possono fare a meno, indubbiamente di apprezzare. Quando ti trovi in riva al mare, vedi il rifle ...
Scritto nel 2000
On line da: sabato 6 dicembre 2008
Stato: 1 Cod: 2017 - Tipo: r

La notte si è sottratta allo stupore stellare e dal suo cielo buio pesto si butta a scrosci, lampi, gocce nere, malauguratamente è sorta presto. Il sole si è schiantato sugli scogli lanciando una miriade di cristalli e in quei riflessi rossi quasi pare un cuore fatto a pezzi sopra al mare. ...
Scritto nel 2013
On line da: venerdì 11 gennaio 2013
Stato: 1 Cod: 7111 - Tipo: p

Il mio sorriso questa sera è solo per te... per i tuoi occhi così profondi e veri... in cui riposto ho il mio cuore... Per le tue mani calde che hanno accarezzato tutto di me... La luce del mio volto ora splende come mai e tu sei in ogni mio pensiero... E ancora forte il profumo di te a ...
Scritto nel 2009
On line da: lunedì 8 giugno 2009
Stato: 1 Cod: 3141 - Tipo: p

Nell'aria si librano dolcissime note struggenti... Vivaldi, Mhozart, eco nell' anima turbamento cercato... Come l'abbraccio di un amante avvolge tutto l'essere mio Impetuoso e virtuoso Chopin la stessa incalzante passione Culla di emozione profonda essa desta la mia ragione Note ...
Scritto nel 2008
On line da: mercoledì 6 febbraio 2008
Stato: 1 Cod: 844 - Tipo: p

Improvvisa questa voglia mi prende e battiti nuovi al cuore porta, nella corsa senza fiato che a te conduce il mio pensare... Voglia di amarmi ancora, di esserci per quei tuoi occhi dolci. Ingordo il desiderio cavalca il mio sentire accarezzando il giorno sul nascere del sentimento... ...
Scritto nel 2012
On line da: mercoledì 6 giugno 2012
Stato: 1 Cod: 6003 - Tipo: p

Il cielo ha steso un velo di tristezza che gocciola fra i passi silenziosi del giorno che va incontro a un altro inverno accolto già dai monti tutt'intorno. Chiudendo gli occhi sento ancora il mare che mi respira l'anima e m'induce a scavalcare il buio oltre la luce stellare, dov'è solo il ...
Scritto nel 2012
On line da: domenica 28 ottobre 2012
Stato: 1 Cod: 6691 - Tipo: p

Fluttuante passione, figlia della violenza, io corrompo il mondo con il mio urlo e tu ti adagi sull'incorruttibile o sull'ingovernato bisogno d'essere. Belli gli occhi coperti di insana follia, il volto e la sua insicurezza, e poi i silenzi come non risposte, come gli addii. È pensiero d'og ...
Scritto nel 2010
On line da: lunedì 26 agosto 2013
Stato: 1 Cod: 7687 - Tipo: p

Vai dove ti porta il vento seguendo i passi che saranno memoria a quest'incerto presente. ...
Scritto nel 2007
On line da: lunedì 27 agosto 2007
Stato: 1 Cod: 209 - Tipo: p

Il vento soffia fra i rami torti e cadono le foglie. È autunno e tutto ha preso il suo natio colore il cielo è inquieto e l'anima si perde nel tramonto ottobrino. Fugge la vita come le stagioni rapida corre verso l'infinito ove i profumi i colori e i battiti del cuore si spengono pia ...
Scritto nel 2007
On line da: mercoledì 16 gennaio 2008
Stato: 1 Cod: 734 - Tipo: p

Briciole di pane per terra... ti chini... le cogli... le porti alla bocca... hai fame... figlio del nulla... cresciuto nel gelo di un'Africa calda... la pancia ti scoppia... c'è aria... c'è fame... il sogno agognato di un pezzo di pane... vuoi bere... fa caldo... sudore io vedo... ne m ...
Scritto nel 2009
On line da: mercoledì 1 aprile 2009
Stato: 1 Cod: 2815 - Tipo: p

Dire che la vita non ha senso, e come ripudiare ad essa stessa. Io ne facio uso e sempre la penso, la vivo perchè l'amo e m'interessa. La vita ha sempre senso, se la vivi in modo intenso. Il senso della vita è una tua consapevole scelta, sei tu, che la crei e la giudichi giusta o sbagliata. ...
Scritto nel 2012
On line da: martedì 15 maggio 2012
Stato: 1 Cod: 5905 - Tipo: p

Scalpello non intacca più pietra abbandonata nel cuor mio da un appassito amore, incompiuta scultura trascurata. Vedo, io scultore l'immagine di quei capelli dorati come raggi di sole e splendente sorriso dai bianchi denti di un volto senza corpo. Dispero consumo inutilmente mia ...
Scritto nel 2007
On line da: venerdì 12 ottobre 2007
Stato: 1 Cod: 406 - Tipo: p

Alcuni testi a caso degli Autori del Passato:

Era il tramonto: ai garruli trastulli erano intenti, nella pace d'oro dell'ombroso viale, i due fanciulli. Nel gioco, serio al pari d'un lavoro, corsero a un tratto, con stupor de' tigli, tra lor parole grandi più di loro. A sé videro nuovi occhi, cipigli non più veduti, e l'uno e l'alt ...
Scritto nel 1904
On line da: giovedì 27 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8514 - Tipo: p

«O sodalizio eletto a la gran cena del benedetto Agnello, il qual vi ciba sì, che la vostra voglia è sempre piena, se per grazia di Dio questi preliba di quel che cade de la vostra mensa, prima che morte tempo li prescriba, ponete mente a l'affezione immensa e roratelo alquanto: voi beve ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8660 - Tipo: p

Come l'augello, intra l'amate fronde, posato al nido de' suoi dolci nati la notte che le cose ci nasconde, che, per veder li aspetti disiati e per trovar lo cibo onde li pasca, in che gravi labor li sono aggrati, previene il tempo in su aperta frasca, e con ardente affetto il sole aspett ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8659 - Tipo: p

Capel bruno: alta fronte; occhio loquace: Naso non grande e non soverchio umile: Tonda la gota e di color vivace: Stretto labbro e vermiglio: e bocca esile: Lingua or spedita or tarda, e non mai vile, Che il ver favella apertamente, o tace. Giovin d'anni e di senno; non audace: Duro di mod ...
Scritto nel 1801
On line da: domenica 10 novembre 2013
Stato: 1 Cod: 8723 - Tipo: p

Già era dritta in sù la fiamma e queta per non dir più, e già da noi sen gia con la licenza del dolce poeta, quand' un'altra, che dietro a lei venìa, ne fece volger li occhi a la sua cima per un confuso suon che fuor n'uscia. Come 'l bue cicilian che mugghiò prima col pianto di colui, e ...
Scritto nel 1313
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8596 - Tipo: p

Contemplons ce trésor de grâces florentines; Dans l'ondulation de ce corps musculeux L'Elégance et la Force abondent, sÂœurs divines. Cette femme, morceau vraiment miraculeux, Divinement robuste, adorablement mince, Est faite pour trôner sur des lits somptueux Et charmer les loisirs d'un po ...
Scritto nel 1857
On line da: venerdì 18 marzo 2011
Stato: 1 Cod: 8702 - Tipo: p

Lungi dal proprio ramo, povera foglia frale, dove vai tu? Dal faggio l à dov'io nacqui, mi divise il vento. Esso, tornando, a volo dal bosco alla campagna, dalla valle mi porta alla montagna. Seco perpetuamente vo pellegrina, e tutto l'altro ignoro. Vo dove ogni altra cosa, dove natur ...
Scritto nel 1935
On line da: giovedì 20 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8499 - Tipo: p

O carrettiere che dai neri monti vieni tranquillo, e fosti nella notte sotto ardue rupi, sopra aerei ponti; che mai diceva il querulo aquilone che muggia nelle forre e fra le grotte? Ma tu dormivi sopra il tuo carbone. A mano a mano lungo lo stradale venìa fischiando un soffio di procell ...
Scritto nel 1891
On line da: giovedì 27 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8512 - Tipo: p

Non era ancor di là Nesso arrivato, quando noi ci mettemmo per un bosco che da neun sentiero era segnato. Non fronda verde, ma di color fosco; non rami schietti, ma nodosi e 'nvolti; non pomi v'eran, ma stecchi con tòsco. Non han sì aspri sterpi né sì folti quelle fiere selvagge che 'n o ...
Scritto nel 1313
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8582 - Tipo: p

Altissimu, onnipotente bon Signore, Tue so' le laude, la gloria e l'honore et onne benedictione. Ad Te solo, Altissimo, se konfano, et nullu homo ene dignu te mentovare. Laudato sie, mi' Signore cum tucte le Tue creature, spetialmente messor lo frate Sole, lo qual è iorna, et allumeni noi ...
Scritto nel 1224
On line da: lunedì 7 gennaio 2008
Stato: 1 Cod: 8569 - Tipo: p

In qual parte del ciel, in quale idea era l'essempio, onde Natura tolse quel bel viso leggiadro, in ch'ella volse mostrar qua giú quanto lassú potea? Qual nimpha in fonti, in selve mai qual dea, chiome d'oro sí fino a l'aura sciolse? quando un cor tante in sé vertuti accolse? benché la ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8554 - Tipo: p

La tortora che ha perso la compagna fa una vita molto dolorosa; va in un fiumicello, e vi si bagna, e beve di quell'acqua torbidosa. Cogli altri uccelli non ci s'accompagna. Negli alberi fioriti non si posa. Si bagna l'ale e si percuote il petto. Ha perso la compagna: oh che tormento! ...
Scritto nel 1450
On line da: venerdì 21 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8503 - Tipo: p

Diva di fonte umil, non d'altro ricca Che di pura onda e di minuto gregge, Te, come piacque al ciel, nato a le grandi De l'Eridano sponde, a questi ameni Cheti recessi e a tacit'ombre invito. Non feroci portenti o scogli immani Né pompa io vanto d'infinito flutto O di abitati pin; né imperio ...
Scritto nel 1803
On line da: domenica 10 novembre 2013
Stato: 1 Cod: 8729 - Tipo: p

La gola e 'l somno et l'otiose piume ànno del mondo ogni vertú sbandita, ond'è dal corso suo quasi smarrita nostra natura vinta dal costume; et è sí spento ogni benigno lume del ciel, per cui s'informa humana vita, che per cosa mirabile s'addita chi vòl far d'Elicona nascer fiume. Qua ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8541 - Tipo: p

Sento l'aura mia anticha, e i dolci colli veggio apparire, onde 'l bel lume nacque che tenne gli occhi mei mentr'al ciel piacque bramosi et lieti, or li tèn tristi et molli. O caduche speranze, o penser' folli! Vedove l'erbe et torbide son l'acque, et vòto et freddo 'l nido in ch'ella giacq ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8564 - Tipo: p

Qual venne a Climenè, per accertarsi di ciò ch'avëa incontro a sé udito, quei ch'ancor fa li padri ai figli scarsi; tal era io, e tal era sentito e da Beatrice e da la santa lampa che pria per me avea mutato sito. Per che mia donna «Manda fuor la vampa del tuo disio», mi disse, «sì ch'e ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8653 - Tipo: p

In forma dunque di candida rosa mi si mostrava la milizia santa che nel suo sangue Cristo fece sposa; ma l'altra, che volando vede e canta la gloria di colui che la 'nnamora e la bontà che la fece cotanta, sì come schiera d'ape che s'infiora una fiata e una si ritorna là dove suo laboro ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8667 - Tipo: p

L'uomo è condannato o a consumare la gioventù senza proposito, la quale è il solo tempo di far frutto per l'età che viene, e di provvedere al proprio stato, o a spenderla in procacciare godimenti a quella parte della sua vita, nella quale egli non sarà più atto a godere. ...
Scritto nel 1832
On line da: martedì 16 ottobre 2007
Stato: 1 Cod: 8529 - Tipo: m

Novo intatto sentier segnami, o Musa, Onde non stia tua fiamma in me sepolta. È forse a somma gloria ogni via chiusa, Che ancor non sia d'altri vestigj folta? Dante ha la tromba, e il cigno di Valchiusa La dolce lira; e dietro han turba molta. Flora ad Ascre agguagliosse; e Orobia incolta ...
Scritto nel 1802
On line da: domenica 10 novembre 2013
Stato: 1 Cod: 8725 - Tipo: p

Rapido fiume che d'alpestra vena rodendo intorno, onde 'l tuo nome prendi, notte et dí meco disioso scendi ov'Amor me, te sol Natura mena, vattene innanzi: il tuo corso non frena né stanchezza né sonno; et pria che rendi suo dritto al mar, fiso u' si mostri attendi l'erba piú verde, et l ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8556 - Tipo: p

Poi che la carità del natio loco mi strinse, raunai le fronde sparte e rende'le a colui, ch'era già fioco. Indi venimmo al fine ove si parte lo secondo giron dal terzo, e dove si vede di giustizia orribil arte. A ben manifestar le cose nove, dico che arrivammo ad una landa che dal suo l ...
Scritto nel 1313
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8583 - Tipo: p

Ce ne seront jamais ces beautés de vignettes, Produits avariés, nés d'un siècle vaurien, Ces pieds à brodequins, ces doigts à castagnettes, Qui sauront satisfaire un coeur comme le mien. Je laisse à Gavarni, poète des chloroses, Son troupeau gazouillant de beautés d'hôpital, Car je ne puis ...
Scritto nel 1854
On line da: mercoledì 12 gennaio 2011
Stato: 1 Cod: 8699 - Tipo: p

Chiare, fresche et dolci acque, ove le belle membra pose colei che sola a me par donna; gentil ramo ove piacque (con sospir' mi rimembra) a lei di fare al bel fiancho colonna; herba et fior' che la gonna leggiadra ricoverse co l'angelico seno; aere sacro, sereno, ove Amor co' begli occhi ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8550 - Tipo: p

Settembre, oggi veder vorrei l'azzurro del tuo cielo riempiere la bocca rotonda della maschera di pietra in cima alla colonna che si sfalda nei secoli, convolta dal rosaio che si sfoglia nell'ora, entro quel chiostro quadrato che di biondo travertino chiarisce il cotto delle antiche Terme. ...
Scritto nel 1093
On line da: martedì 19 marzo 2013
Stato: 1 Cod: 8712 - Tipo: p

Ruppemi l'alto sonno ne la testa un greve truono, sì ch'io mi riscossi come persona ch'è per forza desta; e l'occhio riposato intorno mossi, dritto levato, e fiso riguardai per conoscer lo loco dov' io fossi. Vero è che 'n su la proda mi trovai de la valle d'abisso dolorosa che 'ntrono ...
Scritto nel 1313
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8573 - Tipo: p

È curioso a vedere che quasi tutti gli uomini che valgono molto, hanno le maniere semplici; e che quasi sempre le maniere semplici sono prese per indizio di poco valore. ...
Scritto nel 1832
On line da: martedì 16 ottobre 2007
Stato: 1 Cod: 8534 - Tipo: m

Madre de' Santi, immagine Della città superna, Del sangue incorruttibile Conservatrice eterna; Tu che, da tanti secoli, Soffri, combatti e preghi, Che le tue tende spieghi Dall'uno all'altro mar; Campo di quei che sperano; Chiesa del Dio vivente, Dov'eri mai? qual angolo Ti raccogliea na ...
Scritto nel 1812
On line da: domenica 10 novembre 2013
Stato: 1 Cod: 8749 - Tipo: p

Lorsque, par un décret des puissances suprêmes, Le Poète apparaît en ce monde ennuyé, Sa mère épouvantée et pleine de blasphèmes Crispe ses poings vers Dieu, qui la prend en pitié: – «Ah! que n'ai-je mis bas tout un noeud de vipères, Plutôt que de nourrir cette dérision! Maudite soit la ...
Scritto nel 1859
On line da: venerdì 10 settembre 2010
Stato: 1 Cod: 8682 - Tipo: p

E cielo e terra si mostrò qual era: la terra ansante, livida, in sussulto; il cielo ingombro, tragico, disfatto: bianca bianca nel tacito tumulto una casa apparì sparì d'un tratto; come un occhio, che, largo, esterrefatto, s'aprì si chiuse, nella notte nera. ...
Scritto nel 1891
On line da: giovedì 27 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8509 - Tipo: p

Chi viaggia molto, ha questo vantaggio dagli altri, che i soggetti delle sue rimembranze presto divengono remoti; di maniera che esse acquistano in breve quel vago e quel poetico, che negli altri non è dato loro se non dal tempo. Chi non ha viaggiato punto, ha questo svantaggio, che tutte le sue ri ...
Scritto nel 1832
On line da: martedì 16 ottobre 2007
Stato: 1 Cod: 8531 - Tipo: m

Ricorditi, lettor, se mai ne l'alpe ti colse nebbia per la qual vedessi non altrimenti che per pelle talpe, come, quando i vapori umidi e spessi a diradar cominciansi, la spera del sol debilemente entra per essi; e fia la tua imagine leggera in giugnere a veder com' io rividi lo sole in ...
Scritto nel 1315
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8620 - Tipo: p

La nebbia a gl'irti colli piovigginando sale, e sotto il maestrale urla e biancheggia il mar; va per le vie del borgo dal ribollir de' tini va l'aspro odor de i vini l'anime a rallegrar. Gira su' ceppi accesi lo spiedo scoppietando: sta il cacciator fischiando sull'uscio a rimirar ...
Scritto nel 1883
On line da: venerdì 21 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8500 - Tipo: p

Quel rosignol, che sí soave piagne, forse suoi figli, o sua cara consorte, di dolcezza empie il cielo et le campagne con tante note sí pietose et scorte, et tutta notte par che m'accompagne, et mi rammente la mia dura sorte: ch'altri che me non ò di ch'i' mi lagne, ché 'n dee non credev' ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8563 - Tipo: p

Lo giorno se n'andava, e l'aere bruno toglieva li animai che sono in terra da le fatiche loro; e io sol uno m'apparecchiava a sostener la guerra sì del cammino e sì de la pietate, che ritrarrà la mente che non erra. O muse, o alto ingegno, or m'aiutate; o mente che scrivesti ciò ch'io vi ...
Scritto nel 1313
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8571 - Tipo: p

Perch'al viso d'Amor portava insegna, mosse una pellegrina il mio cor vano, ch'ogni altra mi parea d'onor men degna. Et lei seguendo su per l'erbe verdi, udí' dir alta voce di lontano: Ahi, quanti passi per la selva perdi! Allor mi strinsi a l'ombra d'un bel faggio, tutto pensoso; et ri ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8547 - Tipo: p

Quand Don Juan descendit vers l'onde souterraine Et lorsqu'il eut donné son obole à Charon, Un sombre mendiant, l'oeil fier comme Antisthène, D'un bras vengeur et fort saisit chaque aviron. Montrant leurs seins pendants et leurs robes ouvertes, Des femmes se tordaient sous le noir firmament, ...
Scritto nel 1850
On line da: lunedì 10 gennaio 2011
Stato: 1 Cod: 8696 - Tipo: p

Già era in loco onde s'udia 'l rimbombo de l'acqua che cadea ne l'altro giro, simile a quel che l'arnie fanno rombo, quando tre ombre insieme si partiro, correndo, d'una torma che passava sotto la pioggia de l'aspro martiro. Venian ver' noi, e ciascuna gridava: «Sòstati tu ch'a l'abito n ...
Scritto nel 1313
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8585 - Tipo: p

A ciascun'alma presa, e gentil core, nel cui cospetto ven lo dir presente, in ciò che mi rescrivan suo parvente salute in lor segnor, cioè Amore. Già eran quasi che atterzate l'ore del tempo che onne stella n'è lucente, quando m'apparve Amor subitamente cui essenza membrar mi dà orrore. ...
Scritto nel 1293
On line da: giovedì 26 agosto 2010
Stato: 1 Cod: 8676 - Tipo: p

Tu nella torre avita, passero solitario, tenti la tua tastiera, come nel santuario monaca prigioniera l'organo, a fior di dita; che pallida, fugace, stupì tre note, chiuse nell'organo, tre sole, in un istante effuse, tre come tre parole ch'ella ha sepolte, in pace. Da un ermo santua ...
Scritto nel 1891
On line da: giovedì 27 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8516 - Tipo: p

J'ai longtemps habité sous de vastes portiques Que les soleils marins teignaient de mille feux, Et que leurs grands piliers, droits et majestueux, Rendaient pareils, le soir, aux grottes basaltiques. Les houles, en roulant les images des cieux, Mêlaient d'une façon solennelle et mystique ...
Scritto nel 1854
On line da: lunedì 27 settembre 2010
Stato: 1 Cod: 8691 - Tipo: p

Settembre, chiare fresche e dolci l'acque ove il tuo delicato viso miri; e dolce m'è nella memoria il mio natale Aterno in letto d'erbe lente, e l'Amaseno quando muor domato presso l'Appia col fratel suo l'Uffente, e la Cyane ascosa tra i papíri, e la Vella sì cara alla vitalba. E pien d ...
Scritto nel 1903
On line da: martedì 19 marzo 2013
Stato: 1 Cod: 8714 - Tipo: p

O insensata cura de' mortali, quanto son difettivi silogismi quei che ti fanno in basso batter l'ali! Chi dietro a iura e chi ad amforismi sen giva, e chi seguendo sacerdozio, e chi regnar per forza o per sofismi, e chi rubare e chi civil negozio, chi nel diletto de la carne involto s'a ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8647 - Tipo: p

Qual su le Cinzie cime Alta sovrasta a le minori Oreadi Col volto, e col sublime D'auree frecce sonante omero Delia, E appar movendo per la sacra riva Veracemente Diva; Tal prima a gli occhi miei Non ancor dotti d'amorose lagrime Appariva costei, Vincendo di splendor l'emule Vergini Per ...
Scritto nel 1802
On line da: domenica 10 novembre 2013
Stato: 1 Cod: 8727 - Tipo: p

Tra le nubi ecco il turchino cupo ed umido prevale: sale verso l'Apennino brontolando il temporale. Oh se il turbine cortese sovra l'ala aquilonar mi volesse al bel paese di Toscana trasportar! Non d'amici o di parenti là m'invita il cuore e il volto: chi m'arrise a i dí ridenti o ...
Scritto nel 1874
On line da: venerdì 21 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8502 - Tipo: p

Di pensier in pensier, di monte in monte mi guida Amor, ch'ogni segnato calle provo contrario a la tranquilla vita. Se 'n solitaria piaggia, rivo, o fonte, se 'nfra duo poggi siede ombrosa valle, ivi s'acqueta l'alma sbigottita; e come Amor l'envita, or ride, or piange, or teme, or s'assecur ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8552 - Tipo: p

Nella Torre il silenzio era già alto. Sussurravano i pioppi del Rio Salto. I cavalli normanni alle lor poste frangean la biada con rumor di croste. Là in fondo la cavalla era, selvaggia, nata tra i pini su la salsa spiaggia; che nelle froge avea del mar gli spruzzi ancora, e gli urli ...
Scritto nel 1903
On line da: giovedì 27 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8515 - Tipo: p

Io son sí stanco sotto 'l fascio antico de le mie colpe et de l'usanza ria ch'i' temo forte di mancar tra via, et di cader in man del mio nemico. Ben venne a dilivrarmi un grande amico per somma et ineffabil cortesia; poi volò fuor de la veduta mia, sí ch'a mirarlo indarno m'affatico. ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8549 - Tipo: p

Settembre, teco io sia sul Loricino che fece blandi gli ozii del pretore: in sabbia quasi rosea fluisce scabra di rughe e sparsa di negrore come il palato del mio dolce veltro. Sorvolano le rondini quel vetro lieve cui godon rompere coi bianchi petti: una piuma cade e corre al mare. E di ...
Scritto nel 1903
On line da: martedì 19 marzo 2013
Stato: 1 Cod: 8713 - Tipo: p

 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United States of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...