il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!
Abbasso le tasse!...
Dona!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Almanacco del giorno 2 agosto:

 
 

Oggi Nacque: Corrado

 & nome_1_db_1(i) &

2
Corrado
Corrado Mantoni
02 agosto 1924
Roma - Italia
Fu un sabato di 95 anni fa

Scomparve il
08 giugno 1999
Roma - Italia
Fu un martedì di 20 anni fa
Aveva 75 anni

(A cura di Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Presentatore, attore, autore, show men
Di famiglia marchigiana, la mamma era insegnante elementare, il papà tipografo. Dopo aver vinto un concorso in RAI (a quel tempo EIAR) e abbandonato gli studi in giurisprudenza, iniziò la carriera come annunciatore in radio. Fu quindi promosso a conduttore e presentò, nel 1944, "Radio Naja", poi nel 1949, "Oplà", quindi il primo "vero" successo: "Rosso e Nero".In seguito, "La Corrida" (debutto del 1968), anche questa inventata, come i programmi precedenti, insieme al fratello Riccardo Mantoni già regista e doppiatore, diventò un vero evento radiofonico degli anni 60 e 70.
Corrado Mantoni, negli anni 60, passò poi alla televisione con programmi come "L'amico del Giaguaro", "La prova del nove", "La Trottola" e la sua popolarità non ebbe più fine (al pari di Mike Bongiorno, Pippo Baudo ed Enzo Tortora). Fu lui a lanciare @@Raffaella Carrà@@ in Canzonissima del 1970 e ad inventare "Domenica In" (che voleva dire: "Domenica in casa") nel 1976. In qualità di autore (lo fu per quasi tutti i suoi programmi di successo) si firmò con lo pseudonimo di Corima.
Curiosità: fu Corrado ad annunciare radiofonicamente la fine della seconda guerra mondiale e la fine della monarchia.

 

Oggi Scomparve: Henri Cartier Bresson, James Jamerson

 & nome_1_db_1(i) &

28
Henri Cartier Bresson
02 agosto 2004
Isle sur la Sorgue, Vaucluse - Francia
Fu un lunedì di 15 anni fa
Aveva 96 anni

Nacque il
22 agosto 1908
Chanteloup, Parigi - Francia
Fu un sabato di 111 anni fa

(A cura di: Antonino Fleres)
http://www.henricartierbresson.org/

 

Ricerca Avanzata

Fotografo.
Dopo un breve trascorso da pittore, iniziò ad interessarsi di fotografia (dal 1930) conquistandosi ben presto una buona popolarità grazie alle foto dei suoi viaggi per il mondo che molti editori pubblicarono e che furono inserite in varie mostre. Durante la seconda guerra mondiale venne fatto prigioniero dai tedeschi, ma dopo più di tre anni di prigionia, riuscì ad evadere. Nel 1947 Henri Cartier Bresson fondò insieme con Robert Capa, David Seymour e George Rodger, la Magnum Photos, agenzia fotografica di fama mondiale. Nel 1966 tornò alla sua iniziale passione ossia la pittura ma non abbandonò mai la fotografia. Ebbe qualche esperienze anche nel cinema e molti riconoscimenti e premi sopratutto nella cua carriera di fotoreporter. Viene ricordato da tutti come l'occhio del secolo per aver immortalato, grazie ai suoi scatti, quasi un secolo di eventi.

 & nome_1_db_1(i) &

626
James Jamerson
02 agosto 1983
Los Angeles, California - U.S.A.
Fu un martedì di 36 anni fa
Aveva 45 anni

Nacque il
29 gennaio 1938
Charleston, South Carolina - U.S.A.
Fu un sabato di 81 anni fa

(A cura di: Riccardo Zucaro)

 

Ricerca Avanzata

Bassista.
Fu uno dei più influenti bassisti nella storia della musica. Era solito usare un Precion Bass dell'azienda di @@Leo Fender@@ del 1962 con delle corde molto spesse. Nacque vicino a Charleston, si trasferì con la madre a Detroit nel 1954 dove imparò a suonare il contrabbasso. Iniziò così a esibirsi nei dintorni di Detroit in club di musica blues e jazz. Dopo essersi diplomato, la buona reputazione ottenuta con le esibizioni crebbe e decise di provare a registrare dei brani in alcuni studi di registrazione della città. Nel 1959 trovò un lavoro stabile al Berry Gordy's Hitsville U.S.A. studio, della famosa etichetta discografica Motown. Divenne così membro di un gruppo di musicisti da studio che informalmente si facevano chiamare The Funk Brothers; in quel periodo facevano parte del gruppo anche Joe Messina (chitarrista), Marv Tarplin (chitarrista famoso per aver collaborato con il gruppo The Miracles), Eddie "Bongo" Brown (percussioni varie), Benny Benjamin (batteria), detto Papa Zita, e altri. Questo piccolo e compatto gruppo collaborò nella maggioranza delle registrazioni della Motown per tutti gli anni '60; James iniziò con il basso elettrico nei primi anni, passando al contrabbasso verso la fine del decennio. Mentre gli altri componenti del gruppo non furono considerati altro che musicisti da studio per la Motown, James ottenne invece un salario di circa mille dollari alla settimana, potendosi permettere una vita agiata insieme alla sua famiglia. Nel ventennio tra gli anni '60 e i '70, Jamerson incise con la Motown una hit dopo l'altra nell'ambito del soul. Tra queste ricordiamo "Shotgun" di Junior Walzer & The All Stars del gennaio 1965, arrivata al numero uno della classifica dei singoli soul della rivista settimanale Billboard, la popolarissima "For Once In My Life" e l'appassionata "I Was Made To Love Her" dell'incredibile Stevie Wonder, entrambe del 1967, e con Marvin Gaye "What's Going On" nel 1971. Tante altre furono le collaborazioni con artisti popolari della scena soul mondiale. Il ruolo di Jamerson di espandere il ruolo del basso nella musica pop fu di fondamentale importanza, fino ad allora considerato solo uno strumento capace di ripetere semplicemente la nota fondamentale e la quinta giusta in ogni brano. Contrastando questo tradizionale modo di suonare il basso elettrico, Jamerson introdusse nelle sue registrazioni linee melodiche di basso, maggiormente sincopate e improvvisate di quelle sentite in precedenza. Queste sue parti di basso furono considerate parti integranti del sound della Motown. Molti bassisti proclamarono Jamerson come il bassista che maggiormente li influenzò, a partire da @@John Entwistle@@, Jaco Pastorius, John Paul Jones dei Led Zeppelin, Billy Sheehan, Victor Wooten, @@Paul McCartney@@ e molti altri. Quando la Motown spostò la sua sede centrale a Los Angeles, Jamerson cominciò a lavorare da solista, componendo brani che lo resero famoso come "Rock The Boat", "Bolgie Fever" e altri, introducendo tecniche come lo slap. Dopo un lungo calvario dovuto all'alcolismo, Jamerson morì in seguito all'aggravarsi della cirrosi epatica. È sepolto al Woodlawn Cemetery. È ricordato per i suoi successi musicali e ha ottenuto un posto nella Rock and Roll Hall of Fame nel gennaio 2000.

 

Oggi nella Storia - Fatti: Attentato alla stazione di Bologna

 & nome_1_db_1(i) &

1
Attentato alla stazione di Bologna
02 agosto 1980
Bologna - Italia
Fu un sabato di 39 anni fa

(A cura di: Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Alle 10:25 del 2 agosto 1980 esplose un ordigno costituito da 23 kg di esplosivo di origine militare; tale ordigno, fu nascosto in una valigetta e sistemata vicinissima ad una colonna portante della sala d'aspetto. La tremenda esplosione fece crollare gran parte del fabbricato della stazione centrale di Bologna. L'onda d'urto investì anche il treno fermo in sosta sul binario 1: l'Ancona-Chiasso. 83 furono le vittime e circa 200 i feriti. Diversi gruppi estremisti armati rivendicarono la paternità dell'attentato (come i NAR e le BR), ma, nonostante diversi anni trascorsi in processi e appelli, mandanti ed esecutori rimangono ancora avvolti nel mistero.

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...