il nino!
Chiunque tu sia ,
Buon Pomeriggio!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Almanacco del giorno 25 marzo:

 
 

Oggi Nacque: Antonio Fogazzaro, Arturo Toscanini, Mina

 & nome_1_db_1(i) &

380
Antonio Fogazzaro
25 marzo 1842
Vicenza - Italia
Fu un venerdì di 178 anni fa

Scomparve il
07 marzo 1911
Vicenza - Italia
Fu un martedì di 109 anni fa
Aveva 69 anni

(A cura di Laura Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Scrittore, poeta.
Nacque da una famiglia dai forti sentimenti religiosi e patriottici, da cui ricevette un'educazione cattolica. Si laureò in legge all'università di Torino, ma nel 1869 abbandonò la professione di avvocato e tornò a Vicenza per dedicarsi all'attività letteraria. I luoghi della terra natia fecero da sfondo per molti dei suoi romanzi. Fu un fervente cattolico, ma, particolarmente sensibile al problema del rinnovamento della chiesa, aderì alla corrente del modernismo che si proponeva di conciliare scienza e fede e di adeguare il cattolicesimo alla società moderna. Il suo primo romanzo fu "Malombra" (1881), in cui la protagonista giunse alla follia credendo di essere la reincarnazione di una sua antenata morta per espiare una colpa d'amore. Il capolavoro del Fogazzaro, il suo romanzo più letto e più conosciuto, fu "Piccolo mondo antico" (1895), collocato in un piccolo mondo di provincia caro all'autore, in epoca risorgimentale. I due protagonisti del romanzo, Franco e Luisa, pur amandosi, vissero con ideali diversi: lui cristiano fervente, lei razionalista e scettica e molto lontana dalla fede. Il contrasto fra i due coniugi aumentò dopo la morte della figlia; mentre Franco riuscì a reagire al dolore cercando conforto nella fede, Luisa entrò in uno stato di disperazione e depressione. La stessa osservanza cattolica del Fogazzaro fu messa in discussione dopo la pubblicazione del romanzo. Anche le opere successive "Piccolo mondo moderno" (1900), "Il santo" (1905) e "Leila"(1910), la sua ultima opera, espressero bene le ambiguità che emergevano dalla crisi dei valori morali nella borghesia italiana. In particolare con il romanzo "Il santo" l'autore incitò una modernizzazione della Chiesa ed un rinnovamento spirituale; per questo motivo, dopo la reazione di papa Pio X, fu messo all'indice da parte della Chiesa che rifiutava fortemente quelle teorie. L'autore si sottomise alla volontà ecclesiastica e non autorizzò altre ristampe del libro. Fogazzaro morì il 7 marzo del 1911.

 & nome_1_db_1(i) &

381
Arturo Toscanini
25 marzo 1867
Parma - Italia
Fu un lunedì di 153 anni fa

Scomparve il
16 gennaio 1957
New york - Stati uniti d'America
Fu un mercoledì di 63 anni fa
Aveva 90 anni

(A cura di Laura Fleres)
http://www.museotoscanini.it/

 

Ricerca Avanzata

Direttore d'orchestra
A soli undici anni vinse una borsa di studio ed entrò al conservatorio di Parma dove studiò violoncello. Nel 1885 si diplomò con lode e l'anno successivo iniziò la sua brillante carriera a San Paolo del Brasile dove, a soli diciannove anni, sostituì il direttore d'orchestra Leopoldo Miguez in una rappresentazione dell'"Aida" di Giuseppe Verdi ed ottenne un grande successo. Nel 1898 entrò al Teatro alla Scala di Milano come direttore artistico e maestro principale. Dal 1908 al 1915 fu direttore principale della Metropolitan Opera Company di New York, quindi nuovamente direttore artistico unico alla Scala dal 1921 al 1929. Forte oppositore dei regimi dittatoriali, si rifiutò di dirigere nell'Italia e nella Germania fasciste degli anni Trenta, quindi si recò negli Stati Uniti dove fu fondata la National Broadcasting Company Simphony Orchestra appositamente perché il grande maestro la dirigesse e con la quale lavorò per una serie di trasmissioni radiofoniche. Nel 1946 tornò in Italia perché chiamato a dirigere il concerto d'apertura alla Scala in occasione della ricostruzione del teatro dopo i bombardamenti, ma continuò a vivere a New York con la moglie Carla De Martini. Nel 1949 fu nominato senatore a vita dall'allora Presidente della Repubblica Luigi Einaudi, ma decise di rifiutare la carica. La sua ultima apparizione pubblica risalì al 1954, quando aveva ottantasette anni. Si spense nel 1957 e fu sepolto al Cimitero Monumentale di Milano. Arturo Toscanini fu apprezzaro come il maggiore direttore d'orchestra dei suoi tempi e considerato insuperabile per le interpretazioni di Ludwig van Beethoven, Johannes Brahms, Claude Debussy e Maurice Ravel. Grazie a lui si iniziò una rivalutazione della rappresentazione dell'opera; egli ottenne infatti un sistema di illuminazione della scena più moderno e la fossa per l'orchestra. Durante la sua carriera non concesse mai un bis e per questo fu paragonato a Niccolò Paganini.

 & nome_1_db_1(i) &

383
Mina
Anna Maria Mazzini
25 marzo 1940
Busto Arsizio, Varese - Italia
Fu un lunedì di 80 anni fa

(A cura di Antonino Fleres)
http://www.minamazzini.com/

 

Ricerca Avanzata

Cantante.
Ritenuta tra le più grandi cantanti italiane grazie alle sue eccezionali doti vocali. Esordì a diciotto anni e il suo primo grande successo fu "Il cielo in una stanza" (1960) del cantautore Gino Paoli. Svolse anche un'attività televisiva con "Studio Uno" e "Canzonissima" con Alberto Lupo. Comparve anche in numerosi film di genere musicale. Si ritirò dalle scene nel 1978 pur continuando ad incide album di grande successo.

 

Oggi Scomparve: Elisabetta I d'Inghilterra

 & nome_1_db_1(i) &

509
Elisabetta I d'Inghilterra
25 marzo 1603
Londra - Inghilterra
Fu un martedì di 417 anni fa
Aveva 70 anni

Nacque il
07 settembre 1533
Londra - Inghilterra
Fu un giovedì di 487 anni fa

(A cura di Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

La regina "vergine" - Regina d'Inghilterra e Irlanda dal 1558 al 1603
Sotto di lei l'Inghilterra conobbe un periodo di grande splendore definito il Secolo d'Oro.

 

Oggi nella Storia - Fatti: Nata Comunità Economica Europea (CEE)

 & nome_1_db_1(i) &

382
Nata Comunità Economica Europea (CEE)
25 marzo 1957
Roma - Italia
Fu un lunedì di 63 anni fa

(A cura di Antonino Fleres)
http://europa.eu/

 

Ricerca Avanzata

Furono le 6 nazioni fondatrici (Belgio, Germania, Francia, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi) a firmare il trattato che sancì di fatto la nascita della "Comunità Economica Europea" (CEE). In realtà, quel giorno, i trattati furono due, il secondo instituì la "Comunità europea dell'energia atomica", meglio conosciuta come "EuratomIn". Entrambe i trattati entrarono in vigore il 1 gennaio 1958. L'Unione europea venne posta in essere allo scopo di mettere fine alle frequenti e sanguinose guerre tra paesi vicini, culminate nella seconda guerra mondiale. Va ricordato che il primo trattato verso una Europa unita fu firmato a Parigi il 18 aprile 1951 ed entrò in vigore il 24 luglio 1952, con una durata limitata a 50 anni. Si trattava della nascita della "Comunità europea del carbone e dell'acciaio" (CECA) che giunse a scadenza il 23 luglio 2002. Da allora, la comunità Europea, si ampliò sempre di più e comprese, nel proprio statuto, oltre che la iniziale serie di regole commerciali, anche una successiva attenzione in campo militare, sociale, ambientale e politico in generale.

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...