il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Sera!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Scritte antisemite a Torino, ignoranza e Ministero dell'Istruzione... - Antonino Fleres

 

Gli articoli di Antonino Fleres: Scritte antisemite a Torino, ignoranza e Ministero dell'Istruzione...

 
Antonino Fleres

ID Autore: 1
ID Articolo: 79

Testo online da mercoledì 29 gennaio 2020

 

Scritte antisemite a Torino, ignoranza e Ministero dell'Istruzione...

La signora Maria Bigliani, 65 anni (nel momento in cui scrivo (gennaio 2020)), qualche giorno fa (precisamente il 27 gennaio 2020 - giorno della Memoria (ti ricordo che il 27 gennaio 1945 furono Abbattuti i cancelli Auschwitz)), ha trovato una scritta alquanto infelice e dai toni antisemiti sul pianerottolo di casa sua: recita così: "crepa sporca ebrea".

Scritte antisemite a Torino, ignoranza e Ministero dell'Istruzione...

Torino: La scritta apparsa il 27 gennaio 2020 nel pianerottolo di casa della signora Maria Bigliani...


La signora Maria Bigliani, classe 1955, cittadina Torinese, è di origini ebraiche, ed è figlia di una "Combattente Partigiana". Infatti, la sua mamma, il cui nome è Ines Ghiron, fu un membro molto attivo del Partito d’Azione (quello rifondato il 4 giugno del 1942 e poi scioltosi nel 1947). La signora Ines Ghiron lottò molto e rischiò molto nella speranza di un futuro migliore per sé e per le future generazioni; lottò molto contro ogni forma di razzismo e di violenza.

Ovviamente, la signora Maria Bigliani racconta a Giornali e TV che trovare quella scritta ("crepa sporca ebrea") le ha causato un grande dolore: parliamo infatti di una scritta molto dura, razzista ed antisemita.
Alla signora Maria Bigliani questo episodio, oltre che a ferirla per i motivi suddetti, le causa un dispiacere per "tutte le persone intelligenti" che, come lei, sono rimaste molto turbate dall'accaduto.

Una cosa che mi piace segnalare è di quanto la signora Maria Bigliani sia convinta che gli autori di questa scritta siano fondamentalmente degli ignoranti: lo hanno fatto per ignoranza, per ferire e per strumentalizzare la Giornata della Memoria. Se conoscessero la storia forse non farebbero cose di questo genere.

Certo, aggiungo io, gli autori di questa scritta sono degli ignoranti (lo si capisce anche dalla calligrafia...), a meno che non siano loro le menti di questa macchinazione (ed abbiano scritto usando un piede)… ma ci sentiamo di escluderlo? Forse dietro questo atto, c'è un ignorantello, forse un mandante dalla mente fina o poco fina, forse un disegno politico o forse, addirittura, come qualcuno sostiene, il triste desiderio di Ribalta di una Signora in pensione che si annoia...

Ma, come prima dicevo, cari affezionati lettori, vorrei soffermarmi esclusivamente su una frase che la signora Maria Bigliani ha detto e che io ho ascoltato dal TGR Piemonte del 19/01/2020 delle ore 7:20.
Testuali parole: "Chi avesse conoscenza della Storia, di ciò che è successo, non si permetterebbe mai di scrivere una cosa del genere".

Quindi, ed ecco il senso di questo mio Articolo, un motivo in più per affermare la assoluta incompetenza di tutti i Governi (almeno tutti quelli dal dopoguerra ad oggi) in tante materie ed in particolare in quella dell'istruzione.
Cara signora Maria Bigliani: ma come possono, le nuove e/o vecchie generazioni, conoscere la Storia di cui Lei parla se il Ministero dell'Istruzione se n'è sempre fregato di divulgare la Storia recente (ultimi 100 anni) nelle scuole?
L'unica minima divulgazione della Storia recente la si deve a rarissime uscite di qualche volontario che racconta un po' di orrori della Seconda Guerra Mondiale in modo casuale e random...

Scritte antisemite a Torino, ignoranza e Ministero dell'Istruzione...

Lucia Azzolina (nata a Siracusa, il 25 agosto 1982) è una politica, docente e sindacalista italiana, dal 10 gennaio 2020 nuova ministra dell'Istruzione nel Governo Conte II.
Solo l'ultima Ministra dell'Istruzione di un esercito di Ministri che, dal dopoguerra ad oggi, si sono susseguiti sornioni… Nessuno, almeno fino ad ora, è mai riuscito a cambiare (in meglio) un bel nulla…! A cambiare in peggio sono riusciti tutti! Chissà se la Ministra Lucia Azzolina riuscirà a digitalizzare, ad ammodernare, a strutturare ed infrastrutturare? Io ho seri dubbi.
In questa foto vedo, oltre alla sorridente Ministra, un vecchio PC portatile (che non usa), una penna (che ha in mano e quindi si presuppone che usi) e tre cartelline con tanta "carta" che, anche queste, usa solo lei e pochi altri eletti (dato che la carta non è un DB).
Ne deduco che la Ministra Lucia Azzolina non sappia minimamente cosa sia (e quali possibilità abbia) un DB…
Ne deduco che, a parte la sua, non cambierà in meglio la vita a nessun altro, tantomeno a studenti ed insegnanti…
"Povera Italia"… cantava Franco Battiato


Bene!

Ecco il programma Ministeriale di Storia dalle Elementari in poi:

Elementari:
Dalla preistoria, agli Egizi, al Medioevo, alla Rivoluzione Francese.
Medie:
Dalla preistoria, agli Egizi, al Medioevo, alla Rivoluzione Francese, all'Unità d'Italia.
Superiori:
Dalla preistoria, agli Egizi, al Medioevo, alla Rivoluzione Francese, all'Unità d'Italia e finalmente, (ma solo durante la seconda parte dell'anno della quinta superiore) qualche timido accenno alla Prima Guerra Mondiale e forse, se avanza tempo, alla seconda guerra mondiale.

Ministero dell'Istruzione! Lucia Azzolina!
Non c'è traccia (se non briciole) della Storia Recente (ultimi 100 anni) nei libri di Storia delle scuole Elementari, Medie e Superiori Italiane!
Ma è davvero così o sono dentro un incubo? La vedete la mia faccia ebete colma di incredulità?
Ma perché, cara Lucia Azzolina (e colleghi Ministri degli ultimi 80 governi), i Governi parlano così tanto, e fanno così poco?
Perché, vi chiedo, i Politici parlano sempre di Vittoria e/o Sconfitta? Ma siamo allo Stadio? Giochiamo? "Abbiamo vinto!!!" e vai di Champagne! "Abbiamo perso..." e vai di pianti… Possibile che a nessun "Uomo" di Potere freghi mai niente del Popolo? Sempre lì ad inventare strategie per vincere, alleanze per vincere, comunicati marziani per vincere, bugiardate per vincere, cambi di bandiera per vincere, ecc.

Se il Ministero dell'Istruzione fosse attento (sarebbe sufficiente l'attenzione che hanno i bambini della terza elementare), cara Lucia Azzolina, saprebbe che la storia degli Egizi, è sì, molto interessante, ma forse sarebbe meglio farla studiare a chi di questa Storia frega qualcosa, a chi, avendo conosciuto a grandi linee dell'esistenza di quel popolo antico, volesse approfondire, per es. in alcuni corsi Universitari. A che serve far studiare, ininterrottamente, per anni ed anni, a tutti gli studenti delle Elementari, Medie e Superiori!?!

Poi caschiamo dal Pero quando qualcuno scrive cose strampalate, relativamente a fatti e personaggi della storia "recente", proprio perché (o anche perché) non conosce la Storia a noi più prossima.
Magari l'ignorante (o presunto tale) di turno scrive cose che fanno rabbrividire il Cielo e la Terra e perché no, anche il Mare, e tutti lì, i colti, a gridare allo scandalo?!

Scusate, cari Politici, e cari Ministri dell'Istruzione…
Ma... perché non iniziare i corsi di studio dalle cose più recenti? Per esempio:
La Seconda guerra mondiale? La guerra fredda? La guerra in Vietnam?, La guerra in Cambogia?, La guerra in Corea?, Le recenti stagioni Stragiste in Italia e nel modo? Le mafie recenti in Italia e nel Mondo? I genocidi recenti in Europa e nel Mondo? I Governi recenti in Italia e nel Mondo?
Non possiamo ridimensionare un pochino le cose da insegnare a scuola riferite agli antichi Egizi, Romani, Greci, Babilonesi, Ottomani, Maja, e chi più ne ha più ne metta…!??

Se chiedi ad un ragazzo ventenne, incontrato per caso sotto casa, chi fu Galeazzo Ciano: non lo sa. Idem se chiedi perché Israeliani e Palestinesi ancora oggi si "odiano"; Idem se chiedi quando fu costruito il Muro di Berlino; Idem se chiedi chi fu Mahatma Gandhi; Idem se chiedi chi fu Salvador Allende; Idem se chiedi cosa fu l'Epurazione del dopoguerra (dal 1945); Idem se chiedi cosa sono le "Foibe"? . Eccetera!
Però sa tutto sulle Piramidi dell'antico Egitto e sui Faraoni… (o forse no?)...

Cari affezionati lettori, compagni di sventura, cara Maria Bigliani e cara Ministra Lucia Azzolina:

I Governi che (per lo almeno dal dopoguerra ad oggi) ci hanno governato, che sono quasi 80..., non hanno mai manifestato alcun vero interesse verso il Popolo. La dimostrazione lampante la troviamo (anche) nel Ministero dell'Istruzione:
Il Ministero dell'Istruzione permette che gli insegnati siano pagati pochissimo, permette che vengano assunti senza che venga fatta loro alcuna prova di Insegnamento (sapere le cose non vuol dire saperle insegnare e divulgare), permette che vengano assunti senza che venga fatto loro alcun test Psicologico e Psichiatrico (non tutti hanno la "testa" per poter insegnare), permette che vengano assunti senza Prova pratica sul Campo (per capire se hanno il giusto appeal per coinvolgere gli studenti o se saranno molto probabilmente considerati degli "sfigati" da questi ultimi)...

Molti insegnanti (per lo meno dal dopoguerra ad oggi) fanno questo mestiere perché non hanno trovato altro, perché non hanno trovato di meglio o per le "solite" Raccomandazioni di Politici, Militari, Clericali. Lo fanno da frustrati e da immotivati, danno bei voti a tutti così possono stare in pace e non far niente (ma proprio niente) oppure fanno i severi e vai con interrogazioni e compiti ai limiti dello strazio; Il tutto con grossi danni per gli studenti che, alla fine, si adegueranno al "Sistema". Eppure gli Studenti di oggi e di domani sono o saranno i nostri figli, i nostri nipoti, i nostri pronipoti, ecc. In altre parole, sono la cosa più importante che abbiamo!

Altri insegnanti fanno (o si impegnano nel fare) il proprio mestiere, che considerano quasi una "missione", bene; ma sono costretti a farlo da Martiri, con tanti sacrifici e magri risultati poiché la Scuola non vuole avere mezzi, non vuole avere fondi, non vuole avere strutture e infrastrutture, e così questi insegnanti, Martiri e sottopagati, si trovano, magari, con trenta allievi per classe, in ambienti fatiscenti (che somigliano più a vecchie carceri che a posti "fichi" ove imparare tante cose "fiche") con strumenti e materiali obsoleti, decrepiti e malfunzionanti… pensa: in molte classi ci sono ancora i banchi e le sedie degli anni quaranta del secolo scorso... Poveri insegnanti Martiri: possono contare solo su loro stessi, sull'ostruzionismo dei colleghi frustrati di cui sopra… e sul menefreghismo dei Governi e dei Ministri dell'Istruzione.

I ragazzi, senti questa, vanno ancora a scuola (dalle Elementari alle Superiori) con zaini pesantissimi, usano ancora i libri di carta, libri pieni di storie antiche e antichissime! Questi pesi sulle schiene, lo sanno tutti, lo dicono tutti, portano guai a tutti… però… continua ad essere tutto così da decenni e decenni! Mi viene da pensare che i Ministri non capiscano queste cose elementari perché non sono mai andati a Scuola!
Ma, cari Ministri: non hanno inventato il "digitale", alcuni scienziati, qualche decennio fa? Ah? Ho capito: questa è una storia troppo recente per essere recepita dai Ministeri e dai Governi!
Ecco la storia recente che dovrebbero studiare al Ministero dell'Istruzione: Dovrebbe studiare il "DataBase". Chieda a Google, Amazoon, Microsoft, Apple, ecc. ecc. ma anche a tante Aziende in Italia, forse meno conosciute ma che sanno molto bene cos'è un "DataBase".
Quando, cari Ministri e cari Governi, troverete un'Azienda in Italia che sa cos'è un "Database", forse ci sarà una Anagrafica Unica per tutto e per tutti. Tutti i dati di tutti usufruibili da tutti (con le dovute Security Permission, ovvio).

Ebrei? Chi erano e chi sono gli Ebrei?
E Musulmani, Arabi, Caucasici, Africani, Asiatici, Ariani, Egizi, Maya… ma chi sono?
Mi sa che da una parte ci sono i Popoli e dall'altra, una delle poche Razze a parte: i Governi!

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento all'articolo di Antonino Fleres: Scritte antisemite a Torino, ignoranza e Ministero dell'Istruzione...

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United States of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...