il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Sera!
Abbasso le tasse!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Almanacco del giorno 26 luglio:

 
 

Oggi Nacque: Salvador Allende, Francesco Cossiga, Stanley Kubrick

 & nome_1_db_1(i) &

283
Salvador Allende
Salvador Allende Gossens
26 luglio 1908
Valparaiso - Cile
Fu un domenica di 111 anni fa

Scomparve il
11 settembre 1973
Santiago del Cile - Cile
Fu un martedì di 46 anni fa
Aveva 65 anni

(A cura di Antonino Fleres)
http://www.salvador-allende.cl/

 

Ricerca Avanzata

Politico. - Nome completo: Salvador Allende Gossens.
Dopo la laurea in medicina, si dedicò sia alla professione di medico che all'attività politica. Ben presto iniziò ad avere i primi successi in politica tanto da essere tra i fondatori, nel 1933, del Partito Socialista Cileno. Nel 1938 fu eletto deputato, nel 1942 fu ministro, nel 1945 senatore ed infine presidente del senato. Nel 1970 fu eletto presidente della repubblica iniziando un programma di democratizzazione e nazionalizzazione. Nel 1973 fu rieletto, ma questa volta, forse a causa dei torti che la sua linea politica faceva ad alcune potenti e ricche famiglie non solo cilene (che fino ad allora avevano goduto di molti privilegi a danno del popolo), il suo governò finì nel peggiore dei modi, ossia con un colpo di stato (11 settembre 1973, capitanato dal generale Augusto Pinochet Ugarte) nel quale lo stesso Salvador Allende perse la vita (nella versione ufficiale morì suicida, ma chiaramente esiste anche la versione dell'omicidio). Dopo il golpe, migliaia di cittadini cileni contrari al nuovo governo dittatoriale furono torturati e sparirono per sempre (desaparecidos). La dittatura iniziata con il colpo di stato del 1973, terminò solo nel 1989 con nuove libere elezioni. Salvador Allende è ricordato come un uomo che ha sacrificò la vita per la democrazia e la libertà.

 & nome_1_db_1(i) &

281
Francesco Cossiga
26 luglio 1928
Sassari - Italia
Fu un giovedì di 91 anni fa

Scomparve il
17 agosto 2010
Roma - Italia
Fu un martedì di 9 anni fa
Aveva 82 anni

(A cura di Antonino Fleres)
http://www.quirinale.it/

 

Ricerca Avanzata

Politico, giornalista.
Fu precocissimo negli studi dato che conseguì la laurea in giurisprudenza che non aveva ancora compiuto 20 anni. Fu precoce anche nella politica dato che iniziò attivamente a soli 17 anni nelle fila della Democrazia Cristiana. Nel 1958 fu eletto deputato e da allora cominciò ad intraprendere i ruoli più prestigiosi (tutti ad un'età inferiore alla media). Fu ministro dell'interno dal 1976 al 1978 quando, in seguito all'assasionio di Aldo Moro, diede le dimissioni. Fu presidente del Consiglio nel 1979. Conseguì la carica di (ottavo) presidente della Repubblica italiana il 3 luglio 1985 a soli 57 anni. Il 28 aprile 1992 didede le dimissioni dal Quirinale con dieci settimane di anticipo. Nel 1983 fu Presidente del Senato della Repubblica. Continuò poi il suo impegno politico sia come Senatore a vita che scrivendo presso varie testate giornalistiche. Innumerevoli le Onoreficenze italiane e straniere. In tutto conseguì 12 lauree.

Speciale: tutti i presidenti della repubblica italiana

 & nome_1_db_1(i) &

282
Stanley Kubrick
26 luglio 1928
New York - Stati uniti d'America
Fu un giovedì di 91 anni fa

Scomparve il
07 marzo 1999
Harpender - Inghilterra
Fu un domenica di 20 anni fa
Aveva 71 anni

(A cura di Riccardo Zucaro)
http://www.archiviokubrick.it/

 

Ricerca Avanzata

Regista, sceneggiatore, produttore cinematografico
Kubrick nacque nel quartiere newyorkese del Bronx da genitori ebrei. Il padre fu un medico austriaco che emigrò a New York alla fine della Prima Guerra Mondiale. Quando era bambino, Kubrick si appassionò ai miti dell'antica Grecia e alle fiabe nordiche, ma le vere passioni che coltivò per il resto della vita furono il gioco degli scacchi e la musica jazz. Prima di iniziare ad occuparsi di cinema, sbarcava il lunario grazie alle vittorie ottenute nelle gare di scacchi e suonado la batteria. Ricevette la prima macchina fotografica in regalo e, dopo il conseguimento faticoso del diploma, cominciò a lavorare come fotografo per la rivista Look. Cominciò a crescere la sua passione per il cinema e ciò si notava dal fatto che passava molte sere a settimana al Museo di Arte Moderna di New York a guardare vecchi film. Quattro anni dopo essere stato assunto al giornale, decise che si sarebbe dedicato anche al cinema. Nel 1949 diresse il cortometraggio "Day of the Fight", autoprodotto. Lasciò così definitivamente il lavoro alla rivista Look ed iniziò la carriera di regista, producendo il primo lungometraggio nel 1953: "Paura e desiderio", attualmente quasi introvabile. I suoi successi che più si ricordano sono "Rapina a mano armata" del 1956, "Lolita" del 1962, dove si servì della collaborazione dell'autore dell'omonimo romanzo Vladimir Nabokov, "Il dottor Stranamore" del 1963, "2001: Odissea nello spazio" del 1968, con cui vinse l'Oscar per gli effetti speciali. Alcuni sostenitori della teoria del complotto che non credono nel viaggio sulla Luna credono sia stato Kubrick a realizzarlo, data la sua grande capacità nell'utilizzo degli effetti speciali. Nel 1971 Kubrick scrisse, diresse e produsse "Arancia meccanica", tratto dall'omonimo romanzo di Anthony Burgess. Nonostante le censure negli Stati Uniti e in altri paesi europei il film ottenne un enorme successo. Nel 1980 Kubrick diresse "Shining", tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King. Nel 1987 diresse "Full Metal Jacket", film di guerra sul Vietnam. L'ultimo di Kubrick risalì al '99 e fu "Eyes Wide Shut". Morì prima dell'uscita sulle sale.

 
 
 
 

Oggi nella Storia - Fatti: Affondamento Andrea Doria

 & nome_1_db_1(i) &

280
Affondamento Andrea Doria
26 luglio 1956
Naunticket, Oceano Atlantico - pressi New York - Stati uniti d'America
Fu un giovedì di 63 anni fa

(A cura di: Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Ore 10:09, la Andrea Doria (turbo transatlantico da crociera della Linee Italia, varata nel 1951 dai cantieri Ansaldo di Genova Sestri, lunga 210 metri, circa 1.700 persone a bordo tra passeggeri ed equipaggio) affondò e si posò su un fondale profondo 75 metri dell'oceano Atlantico, 200 miglia al largo di New York. Entrò in collisione con la svedese Stockholm (anc'essa nave da crociera) il giorno prima (25 luglio 1956) intorno alle ore 23:10, subendo la penetrazione dello scafo da parte della prua della Stockholm. Morirono in totale 51 persone (quasi tutte dell'Andrea Doria) ma ne furono salvate più di 1.600 grazie a quello che fu definito il più grande salvataggio in mare della storia (compiuto da 6 navi compresa la Stockholm che subì un forte danno ma non affondò). Inizialmente fu data gran parte della responsabilità dell'accaduto agli ufficiali della nave italiana, ma, dopo 50 anni di studi, sopraluoghi e simulazioni, la bilancia delle colpe si orientò verso l'inesperienza di alcuni ufficiali della nave svedese che sottostimarono i dati provenienti dal radar. Le vittime di quella tragedia continuarono a crescere: molti i sommozzatori attratti dal relitto (e da presunti tesori in esso contenuti) che persero la vita anche a causa delle forti correnti di quel tratto di mare.

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...