il nino!
Chiunque tu sia ,
Buon Pomeriggio!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Almanacco del giorno 24 maggio:

 
 

Oggi Nacque: Eduardo De Filippo, Shinichiro Watanabe

 & nome_1_db_1(i) &

322
Eduardo De Filippo
24 maggio 1900
Napoli - Italia
Fu un giovedì di 120 anni fa

Scomparve il
31 ottobre 1984
Roma - Italia
Fu un mercoledì di 36 anni fa
Aveva 84 anni

(A cura di Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Attore, regista, autore.
Figlio d'arte, dato che suo padre Eduardo Scarpetta era anch'egli attore e autore (anche se al tempo era considerato lo zio in quanto ebbe alcuni figli con la sorella della moglie ossia Luisa De Filippo). Debuttò nel 1904 in La geisha di suo padre. Entrò quindi nella compagnia del sua fratellastro Vincenzino, poi, nel 1931, fondò una lui stesso una compagnia insieme ai fratelli Peppino e Titina (debuttarono al teatro Kursaal il 25 dicembre 1931 con Natale in casa Cupiello) che fu sciolta solo nel 1945 dopo moltissimo successo. Impossibile elencare tutti i suoi lavori od anche solo i più rappresntativi... sia che si parli di teatro, di cinema o di televisione. Ricevette moltissimi premi e riconoscimenti tra cui la laurea in lettere honoris causa nel 1980 e la nomina a senatore a vita nel 1981.

 & nome_1_db_1(i) &

622
Shinichiro Watanabe
24 maggio 1965
Kyoto - Giappone
Fu un lunedì di 55 anni fa

(A cura di Riccardo Zucaro)

 

Ricerca Avanzata

Regista, scrittore, mangaka.
Cominciò a lavorare come supervisore nella direzione e nello sviluppo di alcuni anime (cartoni animati giapponesi) della Sunrise Inc., impresa di produzione e studio di animazione. Debuttò con "Macross", una lunga serie animata creata da Kawamori Shoji, e "Macross Plus", quattro episodi che seguono la serie prima citata. Il successo mondiale non arrivò tardi: nel 1998 la serie televisiva animata "Cowboy Bebop" divenne un grande successo; l'anime arrivò anche in Italia e fu mandato in onda dall'emittente MTV Italia il 4 novembre 1999. La trama: Spike Spiegel, cacciatore di taglie, ventisettenne originario di Marte, navigava nello spazio come un cowboy. Era abilissimo nell'uso delle armi da fuoco, abilissimo borseggiatore, grande fan di Bruce Lee e praticante di arti marziali. Il suo modo di vestire lo identificava come un raffinato e triste gentiluomo che portava avanti il peso del passato. Era in cerca di soldi con Jet Black, col quale divenne socio e amico. Anch'egli cacciatore di taglie, trentasettenne, fu un poliziotto su Ganimede, un satellite del pianeta Giove. Si occupava di procurare lavoro a entrambi, era un ottimo pilota, aveva la passione per i bonsai, simbolo di pazienza, e per la musica jazz, chiamò "Bebop" la propria astronave (il bebop fu una branchia del jazz degli anni '40, con capostipite Dizzy Gillespie). A loro si aggiungeranno Faye Valentie, che diverrà una cacciatrice di taglie, Ed, il cui vero nome è Edward Wong Hau Pepelu Tivrusky IV, ovvero una bambina prodigio e un'abilissima hacker, e il cane Ein, una razza molto preziosa. Fayne Valentie ha l'aspetto di una giovane donna, la sua età è a dir poco superiore: diceva sempre di avere 77 anni, avendone passati 54 in animazione sospesa, quindi non invecchiando. Jet e Spike fecero la conoscenza di Faye in un casinò, dove Faye era costretta a fare la croupier per evitare che il suo strozzino l'uccidesse; aveva il compito di consegnare una fish truccata a un delinquente, che per pura coincidenza somigliava tantissimo a Spike. L'errore portò alla conoscenza dei tre. Faye divenne un membro fisso della banda, mentre la conoscenza con Ed fu più singolare. Ein, il cane, si inserì nella ciurma dopo che Spike lo sottrasse a un malavitoso che voleva venderlo al mercato nero. Le avventure dei quattro furono molteplici, ma con il passare del tempo la ciurma si divise. L'anime si articola in 26 episodi, è un eterogeneo miscuglio di western classico e film noir degli anni '40-'50 statunitensi, con caratteristiche scene d'azione Hong Kong style e sofisticate influenze jazz. All'anime seguirono due manga, ovvero fumetti giapponesi, e un film animato, ambientato su Marte nel 2071 dove alla vigilia di Halloween un gruppo di terroristi tenta di diffondere un virus micidiale; Spike e gli altri seguirono il caso impegolandosi in difficili situazioni. Il successo degli anime di Watanabe non si arrestò: nel 2004 uscì "Samurai Champloo", un anime ambientato nel periodo Edo in Giappone, che spazia tra il 1603 e il 1867. La trama: Fuu lavorava in un ristorante dove un giorno capitò un rozzo pirata proveniente dalle isole Ryukyu, del Pacifico Occidentale, abilissimo nel combattimento con la spada in un singolare stile che richiama al tempo stesso la capoeira e la breakdance, dal nome Mugen, che subito creò scompiglio e confusione battendosi contro un ronin calmo e stoico, praticante il Kenjutsu nell'antico stile dei samurai, che si chiamava Jin. I due vennero condannati a morte, ma l'impavida Fuu li salvò e come ricompensa chiese loro di accompagnarla alla ricerca del samurai che odorava di girasoli. L'avventura con non pochi imprevisti vide Mugen e Jin spesso litigare e dividersi, ma sempre riunirsi. Il ritrovamento del samurai che odorava di girasoli, ovvero il padre di Fuu, ormai morente, portò a un ultimo scontro micidiale: le abilità di Jin e Mugen nell'utilizzo della spada erano formidabili nonostante incontrassero avversari imponenti. La storia si rispecchia nei classici film giapponesi che parlano del passato nipponico, ma con colonne sonore hip-hop che modernizzano l'atmosfera. Il titolo dell'anime prende spunto da una parola dialettale di Okinawa, chanpuruu, che può essere tradotta con mischiare, proprio come vengono mischiate le personalità e le storie dei personaggi nella serie. La carriera di Shinichiro continuò con la produzione di un film, "Baby Blue", di "Mind Game" nel 2004 e "Michiko to Hatchin" nel 2008. Fece da supervisore anche per dodici puntate della serie animata "Birdy the Mighty"; collaborò anche ad un adattamento a una live-action di "Cowboy Bebop" insieme a Kenji Uchida, che collaborò anche per la realizzazione di "Gundam", e Keiko Nobumoto, celebre autore di "Akira".

 
 

Oggi nella Storia - Fatti: Inaugurazione ponte di Brooklyn

 & nome_1_db_1(i) &

323
Inaugurazione ponte di Brooklyn
24 maggio 1883
New York - Stati uniti d'America
Fu un giovedì di 137 anni fa

(A cura di Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Fu costruito, grazie al progetto (ideato nel 1855) dell'ingegnere statunitense John Augustus Roebling (famoso costruttore di ponti sospesi), per unire due cittadine dello stato di New York, ovvero Manhattan (la New York storica, che è un'isola) e Brooklyn, separate dal fiume East River. In seguito, queste due cittadine divennero due quartierei della città di New York. Il progetto fu approvato nel 1867 ed i lavori iniziarono nel 1869. Ad un mese appena dall'inizio dei lavori, durante un sopralluogo ai neonati cantieri, l'ingegner Roebling subì un incidente durante l'attreacco di un traghetto che gli procurò lo schiacciamento di un piede. Morì di tetano qualche giorno dopo. La direzione dei lavori passò al figlio Washington Roebling. I lavori durarono 14 anni, e costarono la vita ad almeno 20 operai su 600 impiegati. Gli operai, molti dei quali immigrati, lavorarono in condizioni quasi inumane, di pericolo, e con una misera paga (poco più di 2 dollari al dì). Lo stesso Washington Roebling subì un incidente e rimase paralizzato. Continuò a seguire il lavori dall'ufficio grazie al supporto della moglie Emily Warren. Nel 1876 (agosto), il primo cavo d'acciao unì le due sponde. Per dimostrare la solidità della struttura, il capomastro E. F. Farrington attraversò il fiume collegando al cavo una specie di teleferica a vapore. Il ponte di Brooklyn fu il primo al mondo ad essere costruito interamente in acciaio, a pare i piloni, in stile gotico, che sono in granito, e fu per molto tempo il ponte più lungo del mondo. Il ponte è a tre campate, lungo circa 1,84 Km (la campata centrale è lunga 486 metri), alto circa 84 metri (piloni), largo 26 metri ed ha una altezza media sul pelo dell'acqua di circa 41 metri. È sostenuto da 4 cavi d'acciaio dal peso di oltre 11.200 tonnellate, diametro di circa 40 cm (ogniuno con 19 trecce di più di 5.000 cavi sottili), agganciati a possenti basi di granito. I piloni giacciono a circa 300 metri dalle rispettive sponde. Costo totale dell'opera: 16 milioni di dollari dell'epoca. Il giorno dell'inaugurazione fu attraversato a piedi da circa 150.300 persone che pagarono un centesimo a testa, e da circa 1.800 veicoli che pagaraono 5 centesimi cadauno.

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...