il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Pomeriggio!
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Almanacco del giorno 19 ottobre:

 
 

Oggi Nacque: Vasco Pratolini

 & nome_1_db_1(i) &

468
Vasco Pratolini
19 ottobre 1913
Firenze - Italia
Fu un domenica di 106 anni fa

Scomparve il
12 gennaio 1991
Roma - Italia
Fu un sabato di 28 anni fa
Aveva 78 anni

(A cura di Laura Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Scrittore
Nacque in una famiglia di umili origini, in uno di quei quartieri popolari a cui spesso fece riferimento nelle sue opere. Trascorse l'infanzia fra le privazioni imposte dalla difficile situazione economica della famiglia, inoltre la prematura scomparsa della madre fu per lui una precoce scoperta del dolore e della solitudine, che ispirò molti dei suoi primi racconti. La sua innata passione per la lettura gli permise di formarsi una cultura da autodidatta. Per vivere esercitò vari mestieri, da cameriere a tipografo; verso i vent'anni entrò in contatto con le riviste culturali fiorentine del tempo e, tra il 1938 e il 1939, fu direttore della rivista "Campo di Marte" insieme con il poeta Alfonso Gatto finchè questa fu soppressa dal regime fascista. Trasferitosi a Roma, militò attivamente nella Resistenza. Nel dopoguerra collaborò al "Politecnico", rivista fondata dallo scrittore Elio Vittorini. Nei primi scritti di Vasco Pratolini è evidente una vena autobiografica; i suoi romanzi e racconti del periodo della guerra e degli anni immediatamente successivi, sono un esempio originale di letteratura sul popolo, sulle classi subalterne. Da tali fonti di ispirazione nacquero alcuni dei suoi libri migliori, tra cui "Il quartiere" (1945) e "Cronaca di poveri amanti" (1947), dove i personaggi agiscono su uno sfondo di lotte individuali e sociali. Con i romanzi "Metello" (1955), "Lo scialo" (1960) e "Allegria e derisione" (1966), diede origine ad una trilogia complessivamente intitolata "Una storia italiana" con cui l'autore volle ritrarre un lungo periodo della vita fiorentina, dal 1875 al 1945, dalle crisi sociali alle condizioni operaie di fine ottocento, al degrado morale della borghesia che si arrendeva al fascismo. Con questi romanzi l'autore suscitò accese discussioni e giudizi discordanti fra i critici. Molti dei suoi testi ispirarono capolavori del grande schermo, come ad es. "Rocco e i suoi fratelli" di Luchino Visconti (1960) e "Le quattro giornate di Napoli" di Nanni Loy (1962) solo per citane alcuni.

 
 
 
 

Oggi nella Storia - Persone: Beatificazione Madre Teresa di Calcutta

 & nome_1_db_1(i) &

467
Beatificazione Madre Teresa di Calcutta
Agnes Gonxha Bojaxhiu
19 ottobre 2003
Città del Vaticano
Fu un domenica di 16 anni fa

Aveva 93 anni

(A cura di: Antonino Fleres)
http://www.motherteresacause.info/

 

Ricerca Avanzata

Iniziato il processo di Beatificazione.
Papa Giovanni Paolo II iniziò il processo di Beatificazione di Agnes Gonxha Bojaxhiu conosciuta in tutto il mondo come Madre Teresa di Calcutta in comncomitanza con il 25esimo anniversario del suo pontificato.

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...