il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Almanacco del giorno 25 novembre:

 
 

Giornata Mondiale

Il 25 novembre si celebra:

la giornata mondiale contro la violenza maschile sulle donne.

Oggi Nacque: Karl Benz, Papa Giovanni XXIII, Alighiero Noschese, Giorgio Faletti

 & nome_1_db_1(i) &

422
Karl Benz
Karl Friedrich Benz
25 novembre 1844
Karlsruhe - Germania
Fu un lunedì di 175 anni fa

Scomparve il
04 aprile 1929
Ladenburg - Mannheim - Germania
Fu un giovedì di 90 anni fa
Aveva 85 anni

(A cura di Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Industriale, ingegnere meccanico.
Figlio di un meccanico delle ferrovie, si laureò nel 1864. Fondò una sua società nel 1871. Fu colui che inventò il motore a scoppio a due tempi, e il grande successo di tale invenzione, lo portò, nel 1883, a costituire la Benz & Co., con sede a Mannheim. Fu colui che per primo, nel 1885 realizzò un'automobile (in realtà era un triciclo a motore) di successo, che due anni dopo si trasformò in automobile a quattro ruote con grande successo di vendita. Da allora, Karl Benz, collezionò molti successi, tanto che, nel 1926, la sua società si fondò con quella altrettanto famosa di Gottlieb Daimler, facendo nascere la Daimler-Benz. In seguito, ad opera degli eredi, nacque la Mercedes-Benz.

 & nome_1_db_1(i) &

421
Papa Giovanni XXIII
Angelo Giuseppe Roncalli
25 novembre 1881
Brusicco, Sotto il Monte, Bergamo - Italia
Fu un venerdì di 138 anni fa

Scomparve il
03 giugno 1963
Città del Vaticano
Fu un lunedì di 56 anni fa
Aveva 82 anni

(A cura di Antonino Fleres)
http://www.vatican.va/

 

Ricerca Avanzata

Papa della Chiesa Cattolica.
Di famiglia povera (mezzadri), quarto di tredici figli, entrò prestissimo in seminario, a Bergamo, ove svolse gli studi che lo portarono, dopo essersi trasferito a Roma, al dottorato in teologia nel 1904. Iniziò così la sua carriera di sacerdote quale segretario del Vescovo di Bergamo Giacomo Radini Tedeschi. Negli anni della prima guerra mondiale portò il suo contributo, come cappellano tenente, assistendo feriti e malati, poi, dal 1920, divenuto Prelato Domestico e Presidente dell'Opera della propagazione della Fede, iniziò a seguire dei progetti di Evangelizzazione in giro per il mondo e a stretto contatto con la Santa Ssede. Negli anni della seconda guerra mondiale, fu assegnato (30 dicembre 1944) alla Nunziatura di Parigi. Nel 1953 divenne Cardinale, Patriarca di Venezia. Nel 1958, il 28 ottobre, fu infine eletto Papa. Fu soprannominato il "Papa Buono" grazie ai suoi modi garbati ed ai suoi lavori quali il "Concilio Vaticano II". Fu il primo Papa, dopo l'unità d'Italia, ad uscire dai confini Vaticani, seppur per brevi visite ad Assisi e Loreto. Nel 1963 fu insignito del Premio Balzan per la pace. Il 3 settembre 2000 fu dichiarato Beato da Papa Giovanni Paolo II e fu tumulato nella Basilica di San Pietro in Vaticano.
Spesso lo si ricorda con la frase: "Tornando a casa, troverete i bambini. Date una carezza ai vostri bambini e dite: questa è la carezza del Papa. Troverete qualche lacrima da asciugare, dite una parola buona: il Papa è con noi, specialmente nelle ore della tristezza e dell'amarezza."

Speciale: tutti i Papi della Chiesa Cattolica

 & nome_1_db_1(i) &

419
Alighiero Noschese
25 novembre 1932
Napoli - Italia
Fu un venerdì di 87 anni fa

Scomparve il
03 dicembre 1979
Roma - Italia
Fu un lunedì di 40 anni fa
Aveva 47 anni

(A cura di Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Attore, conduttore.
Dopo un inizio di carriera come giornalista radiofonico senza seguito, iniziò la strada dello spettacolo come imitatore debuttando nella Rivista con Garinei e Giovannini. Raggiunse il grande pubblico e la grande notorietà grazie ai varietà televisivi del sabato sera negli anni 60 e 70 come Alta fedeltà, Doppia coppia, Canzonissima e Formula due. Contemporaneamente partecipò come attore in una dozzina di film italiani (il primo fu I due della legione di Lucio Fulci del 1962). Alighiero Noschese è da tutti ricordato per la cura e la perfezione delle sue ottime imitazioni (ricordiamo quella di Pastore, Giulio Andreotti, Pannella, Cannuli, Orlando...). Amava autodefinirsi l'uomo dalle 96 voci. Si tolse la vita nel 1979, nella piccola cappella della clinica Stuart di Roma in cui era ricoverato a causa di un grave disturbo da sindrome depressiva (anche se su quel suicidio esiste ancora un'ombra di mistero).

 & nome_1_db_1(i) &

420
Giorgio Faletti
25 novembre 1950
Asti - Italia
Fu un sabato di 69 anni fa

(A cura di Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Attore, autore, scrittore
Iniziò, prima della laurea in giurisprudenza e dopo una breve esperienza nel campo pubblicitario (ed un po' di teatro a livello locale) a fare cabaret al Derby Club di Milano nei primi anni '80. Fino ad approdare al Drive in di Canale 5, sempre nel cabaret, spopolando con i suoi molteplici personaggi che lo consacrarono al grande pubblico. Ebbe poi esperienze nel campo musicale, sfornando un paio di album, scrivendo per Mina Mazzini, Milva, Fiordaliso, Branduardi (ed altri artisti) ed arrivando addirittura secondo al Festival di Sanremo del 1994 con Signor Tenente. Non contento dei successi come attore, autore e cantante, iniziò a scrivere romanzi debuttando con Io uccido (2002 - 2 milioni di copie vendute). Ecco una delle sue massime (quale consiglio per i giovanissimi): "Voler fare l'artista è come essere alla stazione senza l'orario dei treni: non sai mai quando il treno arriva, ma è sicuro che se non stai alla stazione non lo prenderai mai".

 
 

Oggi Scomparve: Elsa Morante

 & nome_1_db_1(i) &

24
Elsa Morante
25 novembre 1985
Roma - Italia
Fu un lunedì di 34 anni fa
Aveva 73 anni

Nacque il
18 agosto 1912
Roma - Italia
Fu un domenica di 107 anni fa

(A cura di: Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Scrittrice
Figlia illegittima di una maestra ebrea e di un impiegato delle Poste, alla nascita fu riconosciuta da Augusto Morante, sorvegliante in un istituto di correzione giovanile. Iniziò la carriera di scrittrice tra il 1935 e il 1940 grazie ad alcune cronache di costume destinate a riviste culturali. Da quell'esercizio giornalistico nacque un primo volume di racconti" Il gioco segreto". L'opera che la impose all'attenzione della critica fu "Menzogna e sortilegio". Nel 1936 conobbe lo scrittore Alberto Moravia con cui si sposò nel 1941. Nel 1957 pubblicò "L'isola di Arturo", in cui il protagonista è un ragazzo che viene segregato nell'isola di Procida, all'ombra del grande penitenziario; l'opera ottenne il Premio Strega. Del 1974 è "La storia", il romanzo forse più discusso della scrittrice, cui si contestava un atteggiamento patetico e paternalistico.

 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...