il nino!
Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Almanacco del giorno 22 aprile:

 
 

Giornata Mondiale

Il 22 aprile si celebra:

la Giornata Mondiale della Terra (Earth Day).

Oggi Nacque: Nikolaj Lenin, Indro Montanelli, Charles Mingus, Anna Falchi

 & nome_1_db_1(i) &

55
Nikolaj Lenin
Vladimir Ilyich Ulyanov
22 aprile 1870
Simbirsk, Uianovks - Russia
Fu un venerdì di 150 anni fa

Scomparve il
21 gennaio 1924
Pietroburgo - Russia
Fu un lunedì di 96 anni fa
Aveva 54 anni

(A cura di Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Politico, intellettuale.
Le sue idee rivoluzionarie lo accompagnarano sin da giovanissimo, tanto che venne espulso dall'università di Kazan, ove studiava giurisprudenza, proprio a causa del suo vivace impegno nelle manifestazioni studentesche. Continuò gli studi a Pietroburgo, e, nel 1899 venne arrestato e portato in Siberia. Qui scrisse il suo primo saggio: Lo sviluppo del capitalismo in Russia che si rifaceva al Capitale di Marx. Poi si trasferì in Svizzera ove fondò un periodico allo scopo di organizzare un nuovo movimento operaio rivoluzionario. Le sue idee si concretizzano nel 1917, con la rivoluzione russa, dopodiché tornò a Pietroburgo ove riuscì a ribaltare il governo liberal democratico che era al potere in quel momento e ne fondò uno comunista da lui capeggiato. Morì a causa di una malattia a 54 anni.

 & nome_1_db_1(i) &

67
Indro Montanelli
22 aprile 1909
Fucecchio, Firenze - Italia
Fu un giovedì di 111 anni fa

Scomparve il
22 luglio 2001
Milano - Italia
Fu un domenica di 19 anni fa
Aveva 92 anni

(A cura di Antonino Fleres)
http://www.indromontanelli.net/

 

Ricerca Avanzata

Giornalista, scrittore.
Dopo le due lauree in legge e scienze politiche, iniziò la carriera di giornalista come reporter freelance. Uomo di destra si iscrisse al partito fascista e, nel 1935, partecipò volontario alla guerra d'Africa in Abissinia che lo portò a scrivere Ventesimo battaglione eritreo: un diario di guerra che, dopo la pubblicazione (insieme ad altri lavori), gli costò la radiazione dal partito a dall'ordine dei giornalisti. Seppur di destra, fu contrario al fascismo e nel 1943 venne arrestato dai tedeschi e condannato a morte. Riuscì ad evadere e a rifugiarsi in Svizzera e nel 1945 tornò in Italia. Lavorò prima al Corriere della Sera e poi, nel 1973 fondò Il GIornale. Ma nel 1994 lasciò anche questo perché in polemica con Berlusconi (suo editore). Fondò così La Voce che durò solo un anno a causa di problemi economici. Tornò al Corriere curando una rubrica con i lettori: La stanza di Montanelli.
Srisse circa 60 libri ricevendo moltissimi premi. Il 2 luglio 1977 fu oggetto di un attentato da parte delle B.R.

 & nome_1_db_1(i) &

596
Charles Mingus
22 aprile 1922
Nogales - Spagna
Fu un sabato di 98 anni fa

Scomparve il
05 gennaio 1979
Cuernavaca - Messico
Fu un venerdì di 41 anni fa
Aveva 57 anni

(A cura di Riccardo Zucaro)

 

Ricerca Avanzata

Contrabbassista e compositore
Cominciò suonando trombone e violoncello prima di dedicarsi al contrabbasso. Grande jazzista, collaborò con i migliori esponenti di questo genere musicale, quali Louis Armstrong e Lionel Hampton. Studiò musicisti del calibro di Strauss, si appassionò a Duke Ellington e infine scoprì Charlie Parker. Nella musica di Charles Mingus si trova il racconto della sua emarginazione e della voglia di emancipazione. Era infatti meticcio e preso di mira da insulti razziali. A fianco di impareggiabili artisti bop, come Charlie Parker e Dizzy Gillespie, fu testimone della rivoluzione di questo genere, che spinse fuori le teorie intellettuali. La trasfigurazione della musica jazz in quegli anni fu determinata da questa svolta, alla quale Mingus collaborò con l'album "The Black Saint And The Sinner Lady". Questo musicista fu un esempio di completezza musicale, uno dei pochi artisti completi nella storia della musica. Nel '55 cominciò a collaborare incidendo con i suoi gruppi. Suonò con i migliori trombonisti, tra cui Jimmy Knepper, sassofonisti, come Benny Golson, trombettisti, del calibro di Clark Terry, pianisti, come l'indimenticabile Bill Evans. Cinque anni dopo si trovò alle prese con un quartetto formato con l'amico Eric Dolphy, virtuoso polistrumentista e compositore. Proprio con la morte dell'amico, nel 1964, cominciò il declino per Mingus; la ripresa negli anni '70 fu breve. Diagnosticatagli, nel 1977, una sclerosi laterale amniotrofica, morì due anni più tardi, mentre collaborava con Joni Mitchell.

 & nome_1_db_1(i) &

68
Anna Falchi
Anna Kristiina Falchi
22 aprile 1972
Tampere - Finlandia
Fu un sabato di 48 anni fa

(A cura di Antonino Fleres)
http://www.annafalchi.it/

 

Ricerca Avanzata

Modella, show girl.
Figlia d'arte dato che sua mamma, Kaarina Palomaki Sisko, fu una indossatrice. Italo-finlandese. Romagnolo, invece, il papà Benito. Si trasferì giovanissima in Italia ove iniziò la carriera di modella, che la portò al grande salto quando, avendo vinto il titolo di miss Cinema durante l'edizione di Miss Italia del 1989, fu notata da Federico Fellini che la volle per uno spot. Da quel giorno iniziò una folgorante carriera non solo nel campo della moda ma anche della TV (intrattenimento e finction), del cinema e del teatro.

 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...