il nino!
Chiunque tu sia ,
Buona Sera!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Almanacco del giorno 4 marzo:

 
 

Oggi Nacque: Antonio Vivaldi, Giorgio Bassani, Lucio Dalla

 & nome_1_db_1(i) &

348
Antonio Vivaldi
04 marzo 1678
Venezia, Italia
Fu un venerdì di 342 anni fa

Scomparve il
28 luglio 1741
Vienna, Austria
Fu un venerdì di 279 anni fa
Aveva 63 anni

(A cura di Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Musicista
Iniziò ancora infante a studiare violino apprendendo l'arte dal padre e a soli 10 anni era già bravissimo. Nel 1703 divenne sacerdote e venne sopranominato il prete rosso per il colore della sua folta chioma. Iniziò a lavorare in un ospedale/orfanotrofio insegando ai bambini la musica, cominciando così a scrivere moltissime sinfonie e concerti caratterizzati da vivaci virtuosismi solisti. Per cause di salute smise di dire messa e iniziò a viaggiare per il mondo vendendo i suoi apprezzatissimi concerti e suonando il violino. Tra le sue opere ricordiamo La stravaganza del 1713, La cetra del 1728, Il cimento dell'armonia e dell'invenzione (con le quattro stagioni) del 1725. Gli ultimi anni della sua vita li visse a Vienna, ma, anche a causa del periodo storico avverso (guerra di successione), furono all'insegna della decadenza, tanto che la morte lo colse poverissimo e dimenticato da tutti. Fu sepolto in cimitero per poveri.

 & nome_1_db_1(i) &

350
Giorgio Bassani
Giacomo Marchi
04 marzo 1916
Bologna - Italia
Fu un sabato di 104 anni fa

Scomparve il
13 aprile 2000
Roma - Italia
Fu un giovedì di 20 anni fa
Aveva 84 anni

(A cura di Laura Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Narratore, poeta e saggista.
Di famiglia ferrarese appartenente alla comunità ebraica di quella città, nel 1934 si iscrisse alla Facoltà di Lettere dell'Università di Bologna. Colpito direttamente dalle leggi razziali, si impegnò attivamente all'interno del Partito d'Azione. Fu arrestato nel 1943 e liberato alla caduta del regime fascista. Nel 1940 pubblicò, con lo pseudonimo di Giacomo Marchi, "Una città in pianura" che riprese e sviluppò in "Storie di poveri amanti e altri versi" del 1945. Nel 1948 divenne redattore di "Botteghe oscure". Nel 1953 uscì "La passeggiata prima di cena" che comprende tre racconti. Con il romanzo" Gli ultimi anni di Clelia Trotti" (1955) vinse il premio Veillon. L'anno seguente ottenne il premio Strega con i racconti riuniti sotto il titolo di "Cinque storie ferraresi" ambientati a Ferrara o nella campagna circostante negli anni intorno alla seconda guerra mondiale. Del 1962 è il suo romanzo di maggior successo "Il giardino dei Finzi-Contini, che riprende tutti i temi più cari allo scrittore: la solitudine umana, il mito della storia, il mondo degli esclusi, primo fra tutti quello ebraico. Il romanzo racconta la storia di un amore giovanile, ma il ricordo si estende alla famiglia della ragazza e alla tragica vicenda della comunità ebraica nella Ferrara degli anni venti e trenta, fino alla seconda guerra mondiale. Fu uno dei pochi best-sellers degli anni sessanta. Nel 1968 vinse il premio Campiello con "Airone".

 & nome_1_db_1(i) &

349
Lucio Dalla
04 marzo 1943
Bologna - Italia
Fu un giovedì di 77 anni fa

Scomparve il
01 marzo 2012
Montreux - Svizzera
Fu un giovedì di 8 anni fa
Aveva 69 anni

(A cura di Antonino Fleres)
http://www.luciodalla.it/

 

Ricerca Avanzata

Cantante, compositore, cantautore, attore
A sette anni rimase orfano di padre, cosicché, la mamma, Iole Melotti, lo iscrisse al Collegio "Pio X" di Treviso per fargli frequentare le scuole elementari. Lì cominciò ad esibirsi nelle recite scolastiche ed anche a suonare la fisarmonica ed il clarinetto. A soli 5 anni e mezzo anni, sfoggiava la sua maestria, ballando il tip-tap negli spettacoli per gli americani. Pochi anni dopo, faceva già parte di una compagnia teatrale di Operette del Bolognese ove recitava, ballava, cantava e suonava. Era, come si suol dire oggi, un bambino prodigio.
Finito il periodo d'infante, iniziò la carriera di musicista nel 1959 come clarinettista in un gruppo jazz, la "Rheno Dixieland Jazz Band" ("banda musicale" dell'università di Bologna fondata nel 1952 da Nardo Giardina) ed ebbe occasione, a soli 17 anni, di suonare con i grandi nomi del jazz internazionale come ad esempio Jeff Backer.
Continuò a suonare (e cantare) jazz per qualche anno ma senza grandi soddisfazioni. Iniziò allora a fare un po' di tutto: suonava, cantava, girava spot pubblicitari ed anche film: per esempio "I sovversivi", del 1967, regia di Paolo e Vittorio Taviani. Nel frattempo (primi anni '60) conobbe Gino Paoli, Gianni Morandi, Luigi Tenco ed altri, con i quali partecipò al "Cantagiro" del 1963, con il brano "Lei non è per te" ma era sempre l'ultimo ("gli tiravano le mele"...)
Ebbe i primi timidi "veri" successi nel 1967 con la canzone "il Cielo" con la quale partecipò al "Festival delle Rose"ma da lì a poco, il successo esplose davvero con i brani "4 marzo 1943" (testo di Paola Pallottino) del 1971, con il quale partecipò al festival di Sanremo, incise mezzo milione di copie e fu re incisa in 10 lingue da altrettanti cantanti in mezzo mondo, e "Piazza grande" del 1972 (musica di Ron (Rosalino Cellamare), parole di Lucio Dalla e Sergio Bardotti).
Innumerevoli da allora i suoi successi. Iniziò a collaborare con il poeta Roberto Roversi e sfornò, in 4 anni, 3 album di grande spessore con brani come "Mela da scarto" e "Nuvolari" (giusto per non citarli tutti). Poi voltò nuovamente pagina e cominciò a scrivere i testi delle sue canzoni da sé. "Come è profondo il mare" del 1977 fu il primo LP scritto interamente da lui.
Fu un grande scopritore di successi, per esempio Luca Carboni, Samuele Bersani, Angela Baraldi, gli Stadio, ed altri.
Numerosissime le compartecipazioni, i duetti (tra i tanti ricordiamo quelli con Francesco De Gregori), le cover, le apparizioni al cinema (l'ultima nel film "Gli amici del bar Margherita", del 2009, regia di Pupi Avati) ed in TV. Fu anche autore di molti video musicali.
Molti i premi e le onorificenze (il 27 dicembre 1986 divenne Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana e il 3 novembre 2003 Grande Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana).
Negli anni '80, quando lui era investito da un grande successo, non esitò a "dare una mano" agli amici di un tempo (e di sempre) che vent'anni prima erano loro gli "idoli" della folla ma in quel momento un po' dimenticati. Ricordiamo per esempio il Tour "Dalla 88" con Lucio Dalla e Gianni Morandi. Fu un grande successo: più di un milione di dischi "dal tour live"venduti.
Si spense il 1 marzo 2012 a causa di un improvviso infarto.

 
 

Oggi nello Sport - Persone: Nino Benvenuti campione mondiale pugilato

 & nome_1_db_1(i) &

351
Nino Benvenuti campione mondiale pugilato
Giovanni Benvenuti
04 marzo 1968
New York - Stati uniti d'America
Fu un lunedì di 52 anni fa

Aveva 30 anni

(A cura di Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Vinto mondiale di Box pesi medi
Nino Benvenuti vinse per la seconda volta il titolo mondiale di box pesi medi e di nuovo contro Emile Griffith al Madison Square Garden di New York. L'incontro fu vinto ai punti alla fine del match di 15 riprese. Lo perse dopo averlo difeso per ben 4 volte (contro Don Fullmer, a Sanremo, il 14 dicembre 1968, ai punti alla quindicesima ripresa; contro Fraser Scott, a Napoli, il 4 ottobre 1969, squalifica alla settima ripresa; contro Luis Rodriguez il 22 novembre 1969, a Roma, KO alla undicesima ripresa; contro Tom Bethea, il 23 maggio 1970, a Umago in Yugoslavia, KO all'ottava ripresa) contro Carlos Monzon il 7 novembre 1970, a Roma sul ring del Palazzo dello Sport, per KO tecnico alla undicesima ripresa. Anche la rivincita successiva dell'8 maggio 1971 a Montecarlo, sul ring dello Stadio Louis, contro Carlos Monzon fu una sconfitta per KO (getto della spugna) alla terza ripresa e decretò il ritiro per Nino Benvenuti dal Ring.

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...