il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Sera!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Almanacco del giorno 29 settembre:

 
 

Oggi Nacque: Michelangelo Antonioni, Loretta Goggi

 & nome_1_db_1(i) &

554
Michelangelo Antonioni
29 settembre 1912
Ferrara - Italia
Fu un domenica di 108 anni fa

Scomparve il
30 luglio 2007
Roma - Italia
Fu un lunedì di 13 anni fa
Aveva 95 anni

(A cura di Laura Fleres)
http://www.michelangeloantonioni.it/

 

Ricerca Avanzata

Regista cinematografico
Nacque all'interno di una famiglia della media borghesia; dopo il diploma all'istituto tecnico conseguì la laurea in economia e commercio all'università di Bologna. Si avvicinò al cinema lavorando come critico per il Corriere Padano. Trasferitosi a Roma, frequentò il Centro Sperimentale di Cinematografia collaborando con Roberto Rossellini. Iniziò l'attività di regista nella sua terra d'origine con il documentario "Gente del Po" del 1947. Nello stesso periodo lavorò come sceneggiatore. Nel 1950 diresse il suo primo lungometraggio "Cronaca di un amore" ambientato nella Milano del dopoguerra, in cui è rappresentata la società borghese dell'epoca e con il quale lanciò l'attrice Lucia Bosè. Tra la fine degli anni Cinquanta e l'inizio degli anni Sessanta ottenne riconoscimenti anche internazionali con i tre film "L'avventura" (1959), considerato il suo film migliore, "La notte" (1960) e "L'eclisse (1962), tutti interpretati da Monica Vitti, in cui Michelangelo Antonioni analizzò una profonda crisi dei sentimenti umani e si soffermò sul tema dell'incomunicabilità. Gli stessi temi caratterizzarono il suo primo film a colori "Deserto rosso" del 1964, anche questo interpretato dalla giovane Monica Vitti. Con "Blow up" (1966), ambientato in Inghilterra, "Zabriskie Point" (1970) che ha come tema la contestazione giovanile e "Professione reporter" (1974), estese i propri confini geografici e si soffermò sull'analisi della società dei consumi occidentale. Dopo aver girato "Identificazione di una donna" (1982), venne colpito da un ictus cerebrale che lo privò dell'uso della parola, quindi rimase lontano dal suo lavoro per alcuni anni. Riprese la sua attività nel 1994 dirigendo il film "Al di là delle nuvole" in collaborazione con il regista tedesco Wim Wenders. Nel 1995 ricevette il premio Oscar alla carriera. Nel 2004 partecipò, fuori concorso, alla sessantunesima Mostra del cinema di Venezia con il film "Eros" firmato anche da Wong Kar Wai e Steven Soderbergh. Si spense il 30 luglio 2007, all'età di novantaquattro anni, costantemente asssistito dalla seconda moglie Enrica Fico.

 & nome_1_db_1(i) &

553
Loretta Goggi
29 settembre 1950
Roma - Italia
Fu un venerdì di 70 anni fa

(A cura di Antonino Fleres)
http://www.lorettagoggi.it/

 

Ricerca Avanzata

Attrice, conduttrice, cantante.
Iniziò per caso a soli 9 anni vincendo un premio ad una gara canora per ragazzi della RAI. L'anno successivo venne scelta per una parte in un giallo televisivo del regista Anton Giulio Majano (interpretato da Ilaria Occhini e Alberto Lupo) SottoProcesso, e fu allora che iniziò la carriera di attrice. Nel 1968 raggiunse la notorietà interpretando Joanna in La freccia nera, accanto ad Aldo Reggiani, uno sceneggiato televisivo della RAI e da allora, Loretta Goggi fu sempre ai massimi. Abbracciò il teatro, la canzone, il varietà, l'imitazione, la conduzione. Impossibile menzionare tutte le sua apparizioni (Canzonissima, Fantastico, Ieri Goggi domani...)o i suoi successi discografici: tra tutti ne ricordiamo uno del 1981 Maledetta Primavera, che conquistò il secondo posto al Festival di Sanremo. Loretta ottenne molti premi e riconoscimenti, tra cui due telegatti nell 1988.

 

Oggi Scomparve: Angelo Poliziano

 & nome_1_db_1(i) &

262
Angelo Poliziano
Angelo Ambrogini
29 settembre 1494
Firenze - Italia
Fu un sabato di 526 anni fa
Aveva 40 anni

Nacque il
14 luglio 1454
Montepulciano, Siena - Italia
Fu un venerdì di 566 anni fa

(A cura di Laura Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Poeta e filologo.
Angelo Ambrogini si diede il soprannome di "Poliziano" con cui è conosciuto, dal nome latino del suo luogo di nascita, Mons Politianus (Montepulciano). Dopo la morte del padre, ucciso per rivalità politiche, fu mandato dalla madre a Firenze dove venne accolto da un cugino e si dedicò agli studi classici. Nella città toscana fu precettore dei figli di Lorenzo de' Medici che lo aveva accolto a corte sotto la sua protezione. Nel 1475, in occasione di un torneo cavalleresco vinto da Giuliano De' Medici, fratello di Lorenzo, iniziò il suo capolavoro "Stanze per la giostra" in cui cantò l'amore di Iulio (Giuliano) per la bella Simonetta Vespucci. Il poemetto si divide in due libri, ma il secondo è rimasto incompiuto a causa della morte dei due giovani avvenuta rispettivamente nel 1478 e nel 1476. Nel 1479 abbandonò Firenze, forse a causa di dissapori con Clarice Orsini, moglie di Lorenzo il Magnifico. Si recò quindi a Mantova, alla corte dei Gonzaga ed in questo periodo scrisse e fece pubblicare il dramma mitologico "La favola di Orfeo". Rientrato a Firenze, fu nuovamente accolto dal Magnifico e grazie a lui ottenne la cattedra di eloquenza latina e greca presso lo Studio fiorentino. In questi anni si dedicò agli studi filologici e raccolse i risultati della sua erudizione nei "Miscellanea". Rilanciò la letteratura in volgare scrivendo numerose ballate raccolte nelle "Rime". Molto conosciuta è la "Ballata delle rose" che ha come motivo centrale la bellezza della rosa ed il suo veloce appassire, paragonata alla giovinezza umana che passa tanto velocemente. Il Poliziano morì due anni dopo Lorenzo il Magnifico, nel 1494.

 

Oggi nella Storia - Fatti: Strage di Marzabotto

 & nome_1_db_1(i) &

555
Strage di Marzabotto
eccidio di Monte Sole
29 settembre 1944
Marzabotto, Bologna - Italia
Fu un venerdì di 76 anni fa

(A cura di Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

L'eccidio di Monte Sole, compiuto dalle truppe naziste tra il 29 settembre ed il 4 ottobre 1994, è più noto come Strage di Marzabotto in quanto fu questo paese a pagare il più altro contributo in termine di vittime civili e distruzione: 150 persone uccise, tra cui donne e bambini e moltissime case, ponti, strade, cimiteri, chiese, scuole distrutte. Dato che in quei giorni era molto attiva in quella zona (precisamente a Vado) una divisione di partigiani denominata "Stella Rossa", il feldmaresciallo Albert Kesselring, al fine di annientarla, delegò all'ufficiale Walter Reder (detto il monco), il compito di rastrellare e uccidere i partigiani e ogni civile che desse loro un aiuto. Il capitano Walter Reder (che tralaltro, dal 12 agosto 1944 in marcia dalla Versilia al Bolognese lasciò dietro se una scia di 3.000 morti compresi donne e bambini), specialista nel settore, fece terra bruciata compiendo una serie di stragi indiscriminate nel territorio compresa fra i fiumi Reno e Setta nei Comuni di Marzabotto, Grizzana, Monzuno, e nelle frazioni di Panico, Vado Quercia, di Pioppe, S.Martino, Casaglia, San Giovanni di Sotto, Cerpianodi Casaglia, Monte Sole (addirittura irrompendo in una chiesa e falciando tutti i presenti). In tutto (prima e dopo il 29 settembre), le vittime, quasi tutte civili, funono più di 1.800 (anche perché vennero disseminate moltissime mine che continuarono ad uccidere, fino al 1966, altre 55 persone... e poi malattie, bombardamenti ecc.). Finita la guerra, Walter Reder fu processato e, nel 1951 condannato all'ergastolo. Venne in seguito graziato. Va infine ricordato che "anche a Marzabotto alcune SS parlavano un italiano perfetto"... Per l'eccidio furono infatti processati anche alcuni italiani (Lorenzo Mingardi e Giovanni Quadri) che militavano nella guardia repubblichina del Fascio.

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...