il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Pomeriggio!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Almanacco del giorno 19 febbraio:

 
 

Oggi Nacque: Ranuccio Bianchi Bandinelli, Massimo Troisi

 & nome_1_db_1(i) &

565
Ranuccio Bianchi Bandinelli
19 febbraio 1900
Siena - Italia
Fu un lunedì di 120 anni fa

Scomparve il
17 gennaio 1975
Roma - Italia
Fu un venerdì di 45 anni fa
Aveva 75 anni

(A cura di Riccardo Zucaro)
http://www.bianchibandinelli.it/

 

Ricerca Avanzata

Archeologo, storico dell'arte antica, politico
Appartenente alla stessa famiglia di papa Alessandro III, dopo il diploma di maturità proseguì gli studi in archeologia presso l'Università di Roma, laureandosi nel 1923. Sposatosi l'anno successivo con Maria Garrone, ebbe due figlie, Marta e Sandra. Con la pubblicazione della tesi sulla città etrusca di Chiusi, vicino Siena, lavorò presso il Museo archeologico di Firenze, occupandosi di etruscologia e dei rapporti con l'arte classica. Nel 1929 ottenne la cattedra di insegnante di archeologia presso l'Università di Cagliari, successivamente a Pisa. Due anni dopo si spostò a Groningen, in Olanda, dove insegnò archeologia classica. Nel 1933 tornò a Pisa, occupandosi di arte classica basandosi sugli studi di Riegl e Wickhoff, entrambi storici dell'arte. Fondò nel 1935, con Carlo Ludovico Ragghianti, uomo politico e storico dell'arte, la rivista "La critica dell'arte", sulla base delle idee dello storico Benedetto Croce. Nel '38 si spostò a Firenze per insegnare archeologia; intraprese interessanti studi sull'influenza che l'arte romana ebbe da quella ellenistica, trovandone la perfetta fusione nella colonna di Traiano. Dal 1956 insegnò a Roma per dieci anni. Raccolte di scritti come "Storicità dell'arte classica" e "Organicità e astrazione" risultarono importanti per il dibattito sull'arte antica. Oltre che di archeologia si occupò di politica: la più famosa rivista da lui fondata fu "Società", dove favorì dialoghi tra intellettuali, trattando argomenti inerenti alla politica. Morì nel 1975, lasciando un importante contributo all'evoluzione dello studio dell'arte antica attraverso l'archeologia.

 & nome_1_db_1(i) &

136
Massimo Troisi
19 febbraio 1953
San Giorgio a Cremano, Napoli - Italia
Fu un giovedì di 67 anni fa

Scomparve il
04 giugno 1994
Ostia, Roma - Italia
Fu un sabato di 26 anni fa
Aveva 41 anni

(A cura di Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Attore, regista, autore.
Iniziò prestissimo a recitare nel teatrino del suo paese, e nel 1969 fondò un gruppo teatrale con Lello Arena ed Enzo Decarno che chiamarono I saraceni. Dopo pochi anni, il gruppo approdò a Roma e cambiò il nome in La smorfia ed il successo continuò sia in teatro che in TV fino a che il gruppo non si sciolse.
La prima apparizione in TV fu nel 1976 in Non stop. Poi fu la volta del cinema, sia come attore che come regista che come autore. Il debutto fu nel 1981 con Ricomincio da tre. Quindi tanti altri successi fino alla prematura scomparsa che avvenne appena dopo aver terminato le riprese del suo ultimo film Il postino del 1994.

 

Oggi Scomparve: Friedrich Hundertwasser

 & nome_1_db_1(i) &

89
Friedrich Hundertwasser
Friedrich Stowasser
19 febbraio 2000
Oceano Pacifico - Nuova Zelanda
Fu un sabato di 20 anni fa
Aveva 72 anni

Nacque il
15 dicembre 1928
Vienna - Austria
Fu un sabato di 92 anni fa

(A cura di Sandro Massarenti)

 

Ricerca Avanzata

Pittore, architetto.
Controverso ed eclettico artista, visse a Vienna, Nuova Zelanda, Venezia e in Normandia. Nacque nel 1928 a Vienna da una madre ebrea con la quale era sopravvissuto, tra enormi difficoltà, al periodo della guerra. Dopo gli studi accademici a Vienna, nel 1953 dipinse la sua prima "spirale" colorata che sarebbe diventata per sempre il simbolo delle sue opere. Nel 1954 sviluppò la teoria del "Transautomatismus". Nel 1959 fondò il "Pintorarium" un'accademia universale che contemplava l'arte in tutte le sue espressioni.. Aderì allo sviluppo di un'architettura volta alla pace, ecologia, natura e diritti dell'uomo volta alla rivalutazione dei villaggi rurali. A tale proposito sviluppò la teoria dell'humus ("L'uomo moderno è il peggiore parassita che abbia mai popolato la terra. Noi violentiamo la nostra terra, distruggendo l'humus che ci dà la vita."). Pensava che il compito maggiore dell'architettura fosse di riportare l'umanità nel Paradiso perduto e che il legame tra l'umanità, la natura e la creazione fosse centrale. Nei suoi lavori architettonici diede vita a un personalissimo mondo magico , fatto di spirali, asimmetrie, colori vivacissimi, pareti sbilenche, magnifici giardini sui tetti. Le sue case sono come castelli incantati, che sembrano materializzare favole infantili. Nel 1968 si presentò completamente nudo nell'ufficio dell'assessore all'urbanistica di Vienna per proclamare il proprio manifesto contro il razionalismo nell'architettura, nel quale ripudiava la linea retta e il funzionalismo. L'esempio più famoso è la Hundertwasserhaus "casa pazza" di Vienna. Morì a bordo della Queen Elizabeth II, sulla tratta tra la Nuova Zelanda e l'Europa a causa di un infarto, fu sepolto in Nuova Zelanda.

 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United States of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...