il nino!
Chiunque tu sia ,
Buon Giorno!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Almanacco del giorno 17 febbraio:

 
 

Giornata Mondiale

Il 17 febbraio si celebra:

la Giornata Mondiale del Gatto

Oggi Nacque: Leonardo Pieraccioni, Michael Jordan

 & nome_1_db_1(i) &

132
Leonardo Pieraccioni
17 febbraio 1965
Firenze - Italia
Fu un mercoledì di 55 anni fa

(A cura di Antonino Fleres)
http://www.leonardopieraccioni.net/

 

Ricerca Avanzata

Attore, regista, scrittore.
Il desiderio di fare l'attore nacque quando era ancora bambino, e, finalmente, a 17 anni, insieme con l'amico Carlo Conti, iniziò a recitare i suoi ruoli comici nelle seratine di cabaret di piazza. Poi iniziarono a lavorare nelle TV locali ed infine in quelle nazionali. Dopo quel primo periodo, Leonardo passò agli spettacoli in teatro (il monologo 'Leonardo Pieraccioni Show' del 1990 fu il suo debutto). Nel 1991, Alessandro Benvenuti lo volle nel suo film 'Zitti e mosca', e questa fu la sua prima esperienza da attore cinematografico. Dopo un paio di lavori per il grande schermo, nel 1995 diresse ed interpretò 'I laureati' (che fu campione di incassi) inaugurando così la carriera di regista. Seguirono molti altri successi, tra cui 'Il ciclone' del 1996, 'Fuochi d'artificio' del 1997, 'Il paradiso all'improvviso del 2003, solo per citarne alcuni. Oltre al teatro ed al cinema, Leonardo Pieraccioni si dedicò a scrivere storie (iniziò a 15 anni) e così nacquero 'Trent'anni alta, mora' del 1998, 'Tre mucche in cucina' del 2002, 'A un passo dal cielo' del 2003.

 & nome_1_db_1(i) &

133
Michael Jordan
Michael Jeffrey Jordan
17 febbraio 1973
New York - Stati Uniti d'America
Fu un sabato di 47 anni fa

(A cura di Riccardo Zucaro)

 

Ricerca Avanzata

Giocatore di pallacanestro.
Michael Jordan è conosciuto da tutti come un grande giocatore statunitense di pallacanestro (e pensare che, da studente, fu escluso dalla squadra di basket della scuola). Fu il secondo a riuscire a mettere a segno più di tremila punti in una stagione e a stabilire la più alta percentuale di canestri nel campionato dell'NBA dal 1987 al 1993, segnando quasi ventottomila punti. Durante quel periodo giocava nella squadra del Chicago Bulls e, grazie ai numerosi canestri, permise loro di vincere il primo campionato della storia della società nel 1991 e di ripetersi nei due anni successivi. Sempre con i Bulls, il grande Jordan vinse i Giochi Olimpici tenutisi a Barcellona nel 1992. Ma la sua idilliaca carriera non termina qui: dopo aver pensato al ritiro dalla scena nel 1993 (sopratutto perché sconfortato per dell'assasinio del padre James ad opera di due rapinatori), continuò la sua strada da eroe della pallacanestro e riuscì a far ottenere ai Chicago Bulls altre vittorie nel 1996, nel 1997 e nel 1998. Dopodiché decise di abbandonare definitivamente l'attività agonistica. Durante la sua strepitosa carriera giocò novecentotrenta partite segnando la bellezza di trentamila punti. Tentò l'ascesa nuovamente con i Washington Wizard nella stagione 2001 - 2002, ma si dovette ritirare per un infortunio al ginocchio. Lunga la sfilza dei suoi soprannomi ad iniziare dal più famoso: "Air" per continuare con "His Airness", "Jesus in Sneakers" ed altri. Dal suo effettivo ritiro dal mondo della pallacanestro, usò la sua immagine per creare una linea di abbigliamento sportivo e partecipò ad alcuni film (ricordiamo "Space Jam" del 1996 e "Il sogno di Calvin" del 202).

 
 

Oggi nella Storia - Fatti: Emancipazione Valdesi

 & nome_1_db_1(i) &

648
Emancipazione Valdesi
17 febbraio 1848
Torino - Italia
Fu un giovedì di 172 anni fa

(A cura di Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Fu il Re di Sardegna (successivo primo Re d'Italia) Carlo Alberto di Savoia che, con Regie Lettere Patenti, concesse i diritti civili ad una minoranza Religiosa piemontese del tempo e cioè agli Evangelisti Protestanti Valdesi. Qualche giorno dopo, tali diritti, furono estesi anche alla comunità Ebrea.
In un clima di pieno Risorgimento, il Regno del Piemonte, con questi atti di tolleranza, pose finalmente fine a secoli di discriminazione verso queste due minoranze Religiose ed avviò un processo di modernizzazione che lo pose dignitosamente al pari delle altre Nazioni europee.
Anche se la firma fu posta il 17 febbraio, già il giorno prima, il 16 febbraio, i Valdesi si raccolsero in preghiera ed accesero un grande falò in segno di buon auspicio. Fu così che tale manifestazione rimase anche per gli anni a venire: per commemorare quella lunghissima notte di veglia e preghiera e per promuovere simbolicamente la comunione tra i popoli intesa come libertà, dialogo, rispetto e fratellanza. Non per nulla il falò venne chiamato "Fuoco della libertà".
Di seguito, tratto da "Le Lettere Patenti di Tolleranza del 17 febbraio 1848": "...abbiamo ordinato ed ordiniamo quanto segue: I Valdesi sono ammessi a godere di tutti i diritti civili e politici de' Nostri sudditi; a frequentare le scuole dentro e fuori delle Università, ed a conseguire i gradi accademici. Nulla è però innovato quanto all'esercizio del loro culto ed alle scuole da essi dirette. Date in Torino, addì diciassette del mese di febbraio, l'anno del Signore mille ottocento quarantotto e del Regno Nostro il Decimottavo".

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...