il nino!
Chiunque tu sia ,
Buon Giorno!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Autori: Emi Giuffrida

 

Autori: Emi Giuffrida

 
Emi Giuffrida

ID Autore: 2284

Iscrizione: martedì 26 giugno 2012

 

Biografia

 

Il Foto Album di: Emi Giuffrida

 
Emi Giuffrida

ID Foto Album: 27 / 0

Commmento Foto:

 

Le Poesie di: Emi Giuffrida

La strega bistrega che più strega non c'è... Tiè!
La strega canta, svirgola, racconta, contando la platea dei suoi soldati, con quattro gatti inventa la tormenta di lampi e tuoni per gli sciagurati. Fomenta, canta, conta e si rinventa di sana pianta il Piano dei suoi piani, aggiunge serpi a un pizzico di menta cantando "El Pueblo" degli Intillimani. Prega e ti frega, perfida stratega, non fa una piega e pure se ci fosse ritratta se ...
Cod: 8418 - On line dal: martedì 23 agosto 2016 - Ultima modifica: martedì 23 agosto 2016

Sulla soglia spoglia
Troppi pensieri scoppiano la testa e a un certo punto, appunto, dico basta, la spina al fianco resta ma non costa un attimo di più della mia posta. E fuggo tra le nuvole intrecciando un suppergiú di giochi di parole arrampicati al niente fino a quando non vedo a terra un battito di sole. Mi faccio compagnia mentre accompagno madame Tristesse con il suo malumore verso la soglia, spo ...
Cod: 8415 - On line dal: lunedì 22 agosto 2016 - Ultima modifica: lunedì 22 agosto 2016

Svegliarsi
Svegliarsi chiedendosi come sia stato ch'è tutto finito, il cielo ha slacciato le trame di un sogno legandolo al dito. Nel buio assoluto il tuo nome ritorna da un'eco distante, circonda la notte, comprime il fiato, ingannando la mente. Svegliarsi chiedendomi cosa sia stato, se un sogno o davvero un pezzo di vita che posa nel cuore il più grande mistero. ...
Cod: 8406 - On line dal: giovedì 18 agosto 2016 - Ultima modifica: giovedì 18 agosto 2016

Notti
Notti di scorribande per i gatti, di pianti inconsolati per gli afflitti, bottiglie vuote, canti o versi piatti, sospetti cupi e ridondanti patti. Notti per tutti i gusti, per gli artisti, poveri cristi in piste di cristallo, chissà se canterà tre volte il pollo e a un giuda sarà mai tirato il collo. Notti di luna piena sulla scena a tutto tondo in fondo a una sirena che t'incatena ...
Cod: 8401 - On line dal: domenica 14 agosto 2016 - Ultima modifica: domenica 14 agosto 2016

Fiori di pesco
Fiori di pesco aveva il mio giardino ad allietare un'altra primavera... Un pettirosso canta sopra un ramo e silenziosamente mi avvicino. Passi a ritroso verso il verde prato d'infanzia, senza quasi far rumore col solo desiderio d'inspirare quel tempo breve e lieve come un fiore. ...
Cod: 8360 - On line dal: venerdì 27 maggio 2016 - Ultima modifica: venerdì 27 maggio 2016

Quando il tramonto
Quando il tramonto sfuma nella sera e mamma mette a letto i pargoletti, "Quanto so' belli... sembreno angioletti!" sospira e si racconta quel che spera. "Nun sogno me diventino scienziati gonfiannose dé gloria o dé ricchezza, vorei sortanto che la giovinezza l'avessero sereni... spenzierati. Lavoro onesto pe' portasse er pane a casa, 'n po' dé sale dé Poesia a manteneje in còre l'al ...
Cod: 8122 - On line dal: giovedì 11 giugno 2015 - Ultima modifica: giovedì 11 giugno 2015

Attraversava il campo
Attraversava il campo della notte tutte le notti, come un personaggio fantastico nell'ombra delle stelle tra l'erba amara e il fumido paesaggio. Lo sguardo un po' sommesso, sempre fisso sul passo claudicante come avesse timore di cadere in ogni istante dal buio nell'abisso della mente. Nel velo della nebbia si frangeva fra i peschi inumiditi dalla brina e in ogni perla d'acqua rispe ...
Cod: 8105 - On line dal: lunedì 18 maggio 2015 - Ultima modifica: lunedì 18 maggio 2015

Due primavere
Contavo sulla punta delle dita due primavere appena e non capivo che quell'uscita no, non fu una gita qualunque... il viaggio verso un'altra vita. E per la prima volta vidi il mare così lucente da mozzarmi il fiato, la sabbia d'oro e il coro delle suore m'accese poi un timore disperato. "La chiesa, il refettorio, il dormitorio"... "Come ti chiami?"... "Dio quant'è piccina!"... "Vedr ...
Cod: 8016 - On line dal: lunedì 2 marzo 2015 - Ultima modifica: lunedì 2 marzo 2015

Fiorisce la mimosa?
Fiorisce la mimosa? È già qualcosa, con questo tempo matto come marzo che prende a strappi il sole e verso aprile mi seppellisce i sogni sotto al letto. Facci una croce pure se nessuno è morto, di' una prece, una parola buona, per quando l'anima è a digiuno di sensi... non sarà una volta sola. E adesso tutti addosso, tutti al passo di un altro tempo in scacco della luna che guarda ...
Cod: 8017 - On line dal: lunedì 2 marzo 2015 - Ultima modifica: lunedì 2 marzo 2015

Che ne sai tu dei cerchi nel grano?
D'accordo si, vabbè... fammi vedere come mi cingi il capo con ghirlande di sole, come mi darai il turchese del cielo, dell'aurora boreale. E dimmi, ci starà sul comodino? Nel piatto, in un bicchiere o va in bottiglia? La consistenza a cosa rassomiglia? Non è che sei un tantino ciarlatano? Ma che ne sai poi dei cerchi nel grano? Se vuoi li faccio fare da un mio amico alieno, proprio ...
Cod: 8011 - On line dal: sabato 21 febbraio 2015 - Ultima modifica: sabato 21 febbraio 2015

A mezza via
Piove sui tetti pallidi d'inverno, dal breve giorno, dentro la scodella di un cucciolo appoggiato su un cartone, col muso sui ginocchi del padrone. A goccia a goccia cade a pezzi il cielo, la strada sembra un fiume spumeggiante su cui vetrine fredde più del gelo colorano l'acquata tremolante. S'incrociano i pensieri a mezza via tra gli occhi silenziosi del barbone e il cane... un ...
Cod: 8002 - On line dal: domenica 15 febbraio 2015 - Ultima modifica: domenica 15 febbraio 2015

"La neve è bianca... scende..."
"Ricorda sempre che la neve è bianca e cade giù sbilenca se si stanca la capra di sostare sulla panca ma crepa quando il sole si spalanca. Ricorda sempre, non dimenticarlo: che scende silenziosa, senza un urlo sull'orlo di correnti ascensionali, che i fiocchi bianchi sono privi d'ali!" Ma certo, terrò a mente questo lampo geniale, senza fronzoli di sorta, davvero un'intuizione eccez ...
Cod: 7998 - On line dal: sabato 14 febbraio 2015 - Ultima modifica: sabato 14 febbraio 2015

Sul tramonto
Il cielo d'amaranto sul tramonto già scivola il silenzio dietro al mare, fra nuvole e pensieri controvento il passo stento, un giorno a cui arrivare. Albeggia il primo raggio della sera tra i rami spettinati degli ulivi tremanti, come lacrime di cera le preci di una pace che non trovi. L'oscurità è piombata all'improvviso sul viso... Un'altra notte senza stelle a rimbombare il suono ...
Cod: 7988 - On line dal: sabato 24 gennaio 2015 - Ultima modifica: sabato 24 gennaio 2015

È l'ora
È l'ora in cui ai bambini si racconta la fiaba per sfatare la paura del buio da affrontare, il solitario silenzio dove l'anima si smura. È l'ora delle stelle e pure il cielo disegna coi cristalli le sue fole più belle, dentro i sogni di chi spera nel nuovo giorno o un dio cui crede ancora. Se poi la luna piena ti trascina in una notte insonne, senza via di scampo, forse è solamente ...
Cod: 7981 - On line dal: domenica 11 gennaio 2015 - Ultima modifica: domenica 11 gennaio 2015

Tre gradi sottozero
Tre gradi sotto zero ed un cartone farà da materasso, da piumone, a un povero viandante senzatetto che ha perso oppure rinunciato a tutto. È l'una e un quarto e il quarto di una luna smaltata graffia il velo della nebbia, i sogni, come nuvole di sabbia, trasformano il giaciglio in calda lana. Un po' più in là da un uscio si sprigiona il fumo di un camino che profuma di casa, di ch ...
Cod: 7980 - On line dal: venerdì 9 gennaio 2015 - Ultima modifica: venerdì 9 gennaio 2015

Bukowski si leggeva Dostoevskij
Bukowski si leggeva Dostoevskij con una torcia sotto le coperte nascosto dai rimproveri di un padre padrone che si fece odiare a morte. Mandava giù sorsate di rimbrotti col vino rovesciando la sua immane tristezza e per bruciare giorni e notti si dava alla scrittura con passione. "sapere cos' è il fango, un ospedale, il carcere, la fame per diversi giorni, m'hanno insegnato a la ...
Cod: 7895 - On line dal: giovedì 12 giugno 2014 - Ultima modifica: giovedì 12 giugno 2014

Così
Così, mi diede il suo corpo e divenne il mio, buttando l'anima allo sbando e fra i pensieri d'ogni notte, insonne, mi cerco al buio, estranea come il mondo. Imploro al cielo la pietà del sonno che metta fine a questo sogno assurdo, l'affanno in cui mi danno, ogni ricordo di me, dimenticandomi il suo sguardo. Così, senza preamboli mi butto dal tetto della mia malinconia per capitom ...
Cod: 7868 - On line dal: giovedì 22 maggio 2014 - Ultima modifica: giovedì 22 maggio 2014

Le forme delle nuvole
Le forme delle nuvole, alle volte, rispecchiano frammenti di momenti di vita e con un filo di ricordo ti perdi ad inseguirli con lo sguardo. Un tuffo malinconico nel fondo del rosso abisso, un tonfo dentro al cuore che cerca un volo e cade con un passo nel vuoto che non puoi più ricolmare. ...
Cod: 7867 - On line dal: lunedì 19 maggio 2014 - Ultima modifica: lunedì 19 maggio 2014

Di notti in cui vorresti
Una di quelle notti in cui la pioggia s'infila dentro l'ombra dei pensieri dall'impeto battente sulla spiaggia deserta, ai muti passi solitari. Di quelle che si appendono al soffitto di un cielo scanzonato in ogni dove da stille luccicanti, con un getto sfocato che il silenzio rende greve. Una di quelle illuni, dove guardi lo spazio tra le palpebre socchiuse riempirsi di una favola ...
Cod: 7818 - On line dal: venerdì 7 marzo 2014 - Ultima modifica: venerdì 7 marzo 2014

Vedovi allegri e pianti disperati
Vedovo allegro e pianti disperati? Amico, mi sai tanto di rivista già vista, va' su Feisbuk, gratta e vinci, perdinci, certamente da centrista! Con qualsivoglia figlia ti conquista battendo il cuore sul tuo "fattapposta", butti la pasta al pesto in una busta da posta, gusti un pasto e cambi pista. Arpeggia il pomo d'oro a perdifiato sui lustri della vita già passata tra canti santi ...
Cod: 7807 - On line dal: giovedì 26 dicembre 2013 - Ultima modifica: giovedì 26 dicembre 2013

Di lutto e castigo
Tramonta il giorno in braccio al mare scosso da un vento che trafigge pure il sole salato, mentre l'acqua sembra un miele caduto giù da un tempo mai concesso. La notte ha fretta di venire fuori portando allo scoperto sogni e stelle, sconcerto e verità coi suoi sapori amari, amori giá tornati a quelle. Ha fretta di fermarsi nel fragore del buio per amplificare il fiato gelato, dila ...
Cod: 7751 - On line dal: giovedì 24 ottobre 2013 - Ultima modifica: giovedì 24 ottobre 2013

Due nuvole negli occhi
Un piatto fondo pieno di parole, due nuvole negli occhi ed una lama affetta il cuore, brindo senza tema finquando sbando e crollo sul mio male, col sale delle lacrime e si scema. L'oblio del sonno mi rifugia appena per qualche istante e poi mi espone ancora al mesto volto di una luna piena di sole che alla luce discolora. E tu ragioni di una favoletta allegra per salire con l'umore ...
Cod: 7719 - On line dal: giovedì 19 settembre 2013 - Ultima modifica: giovedì 19 settembre 2013

E adesso dove?
E adesso dove posso consolarmi per quest'angoscia che mi ghiaccia il fondo d'ogni pensiero, schiaccia ogni respiro... Non c'è riparo tra le vie del mondo. Nemmeno oltre il tramonto all'orizzonte, dove le stelle splendono sui tetti del tutto, potrei spegnere le notti insonni, il pianto dentro la mia mente. E adesso dove porterò i miei passi se pure il suolo sembra sia crollato insiem ...
Cod: 7720 - On line dal: giovedì 19 settembre 2013 - Ultima modifica: giovedì 19 settembre 2013

E sei...
Un breve sogno in volo e la caduta dal letto sotto al fondo della notte a scrivere di te, di un sentimento nell'anima che tracima il mio pianto. Cammino nelle strade desolate senza badare a dove andranno i passi, ho in mente solamente l'orizzonte del mare, la tua voce, i sensi scossi. Se solo fossi un alito di vento... e sento un'altra ondata che mi sferza lo sguardo, viene meno la ...
Cod: 5326 - On line dal: martedì 17 settembre 2013 - Ultima modifica: martedì 17 settembre 2013

È vero...
È vero, non ho un titolo, ma poco m'importa, se poi tu mi dai l'amore che mi conforta l'anima e consola del male della vita e ogni rancore si spegne quando vieni più vicino e mi stordisci i sensi come un vino, e mi stordisci con il batticuore. Intrecci i miei pensieri al tuo respiro dolcissimo, facendomi posare nelle tue mani calde, profumate di linfa di Poesia e mi fai sognare. ...
Cod: 7710 - On line dal: mercoledì 11 settembre 2013 - Ultima modifica: mercoledì 11 settembre 2013

È così che va...
È così che va il mondo poi, mia cara amica, nell'inganno che condanna a sotterrare tutti i sentimenti buoni... fa strage d'anime innocenti. Fa soldi, pasti caldi di creature ancora fiduciose nell'amore, un pascolo che alleva e poi macella la stessa sua progenie in una zolla. Fra belve umane che si fanno belle la voce, ma non brilla al controluce. È in un bar che mi fa gli occhi dol ...
Cod: 7707 - On line dal: martedì 10 settembre 2013 - Ultima modifica: martedì 10 settembre 2013

È un ragno...
È un ragno che pensa al guadagno, il ricco che lecca nel piatto del povero e gli leva tutto quel po' che gli resta di un sogno. Un falso d'autore il suo cuore maliardo, sinistro, bugiardo, beffardo, una camera ad ore del baro che gioca d'azzardo. È un ragno che pensa al suo regno da un pugno di mosche senz'ali raccolte in un cupo disegno di passi e di mosse letali. ...
Cod: 7709 - On line dal: martedì 10 settembre 2013 - Ultima modifica: martedì 10 settembre 2013

Contrattempo
Un fremito di luna e la fontana galleggia l'ombra azzurra degli scogli scrosciando stille come un fiume in piena sul velo della volta che s'imbruna. Il tempo non ha tempo, è un contrattempo che mi costringe a correre sul filo di un lampo col timore d'inciampare ad ogni passo, in quest'istante stesso. Sto in basso, ancora più, sto al sottosuolo coi piedi, ed il mio sguardo vola in alt ...
Cod: 7706 - On line dal: lunedì 9 settembre 2013 - Ultima modifica: lunedì 9 settembre 2013

Nuvole distratte
Nuvole astratte passano distratte sul lago, attraversando la collina bagnata di rugiada settembrina e d'ombre ingigantite dalla notte. Distrattamente passano sui campi inermi, come vecchi addormentati, che sognano la vita d'altri tempi tra steli secchi e cieli sfilacciati. Passano sugli sguardi di bambini, ancora rifulgenti di stupore d'aurora, ancora ignari dell'amara realtà spiov ...
Cod: 7698 - On line dal: domenica 8 settembre 2013 - Ultima modifica: domenica 8 settembre 2013

Non dirmi...
Non dirmi che non ti ho guardato a fondo quando ti te ogni cosa mi cattura e senza neanche rendermene conto raccolgo ogni tuo gesto con premura. Quando mi parli e sto coi sensi assorti ad ascoltare dietro le parole il tono degli umori, sfumature di quello che poi taci in fondo al cuore. Ogni barlume che ti brilla gli occhi, il sale nei sorrisi, quel tuo modo di camminare dentro la P ...
Cod: 7700 - On line dal: domenica 8 settembre 2013 - Ultima modifica: domenica 8 settembre 2013

Passo alla cassa
È in un bar che mi fa gli occhi dolci come gelide selci bagnate dalla luna morente sul monte dei miei sogni falciati alla fonte. La tazzina diffonde nell'aria la spirale di un caldo sapore di caffè, mando in fumo la storia del suo sguardo sfumato oltre il cuore. Sull'istante rivedo i tuoi occhi sovrapporsi a ogni luce che passa... Ho pagato in anticipo il conto di una vita... mo' p ...
Cod: 7703 - On line dal: domenica 8 settembre 2013 - Ultima modifica: domenica 8 settembre 2013

Settembre è qui
Settembre è qui sui vetri già ovattati dal filo blu dei raggi della pioggia, la scia di un verso scritto con il dito bagnato ed un silenzio che vaneggia. Settembre è qui col muto disincanto dei rami che si spogliano davanti al sole spento, all'alito di venti gelati che li lasciano tremanti. Sei certa che sia qui? Pare raccolto nel tumido respiro di un inverno antartico che mette a n ...
Cod: 7696 - On line dal: giovedì 29 agosto 2013 - Ultima modifica: giovedì 29 agosto 2013

Se solo ci penso
La pioggia ricade sui picchi di questa tristezza, smarrita trattengo i ricordi negli occhi... la cenere scotta le dita. Fa male se solo ci penso, stendiamoci un velo pietoso d'incenso, soffiando all'immenso il mio indivisibile assolo. La neve non scioglie i suoi fiocchi, gli sguardi non spiccano il volo, rimango ancorata tra spicchi d'istanti, nel mio sottosuolo. La notte mi all ...
Cod: 7693 - On line dal: martedì 27 agosto 2013 - Ultima modifica: martedì 27 agosto 2013

Persino il tempo
E adesso che s'è spenta anche la luce stellare, anima mia, riposa in pace sopra l'idea del sogno che conduce i sogni della vita sulla croce. Vola più in alto d'ogni voce umana, da mani che si tendono alla cerca del nulla, come fosse il più importante dei beni, in questa terra che si affolla. Restituisci al cielo ogni tuo sguardo acceso dalle fole di un sospiro sincero, solamente di ...
Cod: 7694 - On line dal: martedì 27 agosto 2013 - Ultima modifica: martedì 27 agosto 2013

"Prega il tuo dio!"
So di una pasticciera pasticciona che quando la campana suona a morto va in estasi sentendo quanta gioia le porta in cuore il pianto di sconforto. Profonda quanto quei suoi pasticcini e come solamente i bacchettoni prega Maria per tutti quei bei "doni" di lutto stretto dato ai suoi vicini. Con zucchero e cannella nella gola asciutta ti bacchetta come a scuola "Ringrazia dio"... ha d ...
Cod: 7695 - On line dal: martedì 27 agosto 2013 - Ultima modifica: martedì 27 agosto 2013

Una manciata d'aria
Una manciata d'aria nello sguardo e l'alba s'è vestita di colori lucenti e trasparenti come il vento d'aprile che si tuffa in mezzo ai fiori. La terra profumava di sospiri di verde acerbo come i lunghi giorni dei brevi anni e d'umidi bagliori di rosee rogge sulle fresche spiagge. Cucciole mani e poi nuove stagioni fra i rami tesi verso l'infinito, a scrivere dei sogni andati a fondo ...
Cod: 7625 - On line dal: sabato 24 agosto 2013 - Ultima modifica: sabato 24 agosto 2013

Ti vorrei dire
Ti vorrei dire, infine ci ripenso e con lo sguardo vado più lontano di questo istante, non avrebbe senso; non cogli neanche il gesto di una mano. Poi la malinconia mi piove addosso ed il riflesso di quel che eravamo risale a galla, come da un abisso di cielo che confonde il suo ricamo. Ormai tra noi più niente avrà lo stesso trasporto e tra le nuvole riporto lo sguardo verso il mare ...
Cod: 7626 - On line dal: sabato 24 agosto 2013 - Ultima modifica: sabato 24 agosto 2013

O anima che sai
Ho amato, sai, tra i veli di una pioggia di lacrime che spingono il pensiero al largo della vita, in una nebbia di nuvole e tristezza, oltre ogni cielo. O anima, che sai di quello sguardo bugiardo e sistematico del sole riportami nei passi in cui mi perdo nell'infinito spazio siderale. Dove non c'è l'affanno dell'inganno, i lutti e chi ci trova una miniera d'oro, mentre ti butta add ...
Cod: 7615 - On line dal: giovedì 22 agosto 2013 - Ultima modifica: giovedì 22 agosto 2013

La notte batte i tonfi
La notte batte i tonfi dentro al cuore, poi dà il sonoro all'onde del pensiero alzando il tono della nostalgia che trema il fondo al soffio di un'idea. La roccia di un altare, ghiaccia, schiaccia l'anima in un'aurora di preghiere inutili, i frammenti di un amore che smorza dentro al pianto il mio stupore. Chiudendo gli occhi inciampo sui miei stessi passi, cado nel vortice di un sogn ...
Cod: 7616 - On line dal: giovedì 22 agosto 2013 - Ultima modifica: giovedì 22 agosto 2013

Un breve tratto
Un breve tratto e poi tutto è finito nel sottofondo, all'ombra dei pensieri, l'artista ha raffreddato i suoi colori più accesi ed è una favola di ieri. Nei nembi della notte butto il giorno guardando mille lune attraversare i suoi sentieri, il verso degli umori fra stille silenziose a cui ritorno. Sui segni indecifrabili del cielo riscrivo con un flebile respiro il tempo di un sosp ...
Cod: 7617 - On line dal: giovedì 22 agosto 2013 - Ultima modifica: giovedì 22 agosto 2013

Vissuti di malinconia
Tra i giunchi che bagnano d'ombra il letto del fiume si è spenta la gemma del sole tremando scintille del fiato che smembra. Poi cade la notte incombente piovendo una gelida bruma che sfuma i contorni del tempo sul lampo di vita che trama. Un soffio di vento negli occhi vissuti di malinconia, pensieri riflessi su spicchi di passi smarriti in balìa di venti contrari o propizi, f ...
Cod: 7610 - On line dal: mercoledì 7 agosto 2013 - Ultima modifica: mercoledì 7 agosto 2013

Il "nuovo ingresso"
Secondo me ha intuito la ragione per cui si trova qui e la prospettiva di un'altra nuova vita la spaventa e quanto più è accorata più è aggressiva. Guarda le sue pupille dilatate dallo sgomento mentre si fa scudo con quelle grida, gira attorno al chiodo fisso della sua casa in cui ritrova se stessa in questa terra dispersiva. Io credo abbia intuito anche se schiva l'idea, mettendo i ...
Cod: 7608 - On line dal: lunedì 5 agosto 2013 - Ultima modifica: lunedì 5 agosto 2013

Ti sbagli
Ti sbagli, amico mio, non c'è più cuore ad animare questa mia carcassa, un piede ce l'ho già dentro la fossa, non vedo come possa ritornare. Mi muove solo il senso del dovere se guardi dalla giusta prospettiva, il gelo scorre dentro le mie vene e dell'umanità ho le tasche piene. Sei preso da una stupida illusione, fuori di qui non sono più la stessa persona, lascia stare, spesso il ...
Cod: 7609 - On line dal: lunedì 5 agosto 2013 - Ultima modifica: lunedì 5 agosto 2013

Ultimo atto
È un'incommensurabile tristezza accompagnare le anime all'uscita del mondo. Ultimo atto della vita. Qui conta più dell'oro una carezza o un bacio dato in punta delle dita. "Aiutate, se potete", ripete, mentre si spegne come una candela nel grido di dolore che raggela il sangue nelle vene e sento dentro che parte del suo pianto mi appartiene. Ultimo atto in cui cancello tutto il res ...
Cod: 7604 - On line dal: domenica 4 agosto 2013 - Ultima modifica: domenica 4 agosto 2013

La notte ha spezzato
La notte ha spezzato l'incanto buttando la pioggia sui rami tremanti, il respiro del vento ha spento il suo limpido argento. È sorta così un'altra aurora tra doglie di foglie e virgulti, sussulti di un pianto che ancora singhiozza nei sogni sepolti. La luce del sole si adombra smembrando il tessuto del cielo bagnato dall'alta raggiera del tempo pregnante di gelo. Il fiume del gi ...
Cod: 7598 - On line dal: lunedì 22 luglio 2013 - Ultima modifica: lunedì 22 luglio 2013

Dentro l'onda
Fu il mare a dondolare le mie notti insonni dentro gli occhi di bambina smarrita tra le fiabe e i primi cenni della realtà che svela male e pena. Nel buio srotolava il suo telaio su cui ricama l'alito del cielo stellato o nuvoloso d'ogni guaio che nel silenzio ingoia il cuore solo. Fu il mare e le sue note dolciamare fra improvvide bufere a sbriciolare le impronte delle stelle dentr ...
Cod: 7599 - On line dal: lunedì 22 luglio 2013 - Ultima modifica: lunedì 22 luglio 2013

A un passo dalla notte
Il fulmine di un altro temporale si abbatte sopra i teneri virgulti d'aurora ed il mattino già s'annera buttando il cielo a tratti di sussulti. Sull'algido respiro del grecale camminano due nuvole d'incenso smaltato e un mesto pianto d'animale s'effonde nello spazio dell'immenso. C'è un vuoto d'aria e resto senza fiato tra il buio, un sogno e polvere di strada che scivola negli occh ...
Cod: 7575 - On line dal: lunedì 15 luglio 2013 - Ultima modifica: lunedì 15 luglio 2013

Sbocciarono papaveri
Solo la terra infine fu il mio grembo materno, ed io succhiavo alle radici amare il dolce anelito del mare in cui placavo le ansie in fondo al cuore. Sbocciavano papaveri scarlatti, leggeri come voli silenziosi di sogni accesi dietro gli occhi chiusi, ignari del dolore sopra ai tetti del mondo che li avrebbe disillusi. Solo il profondo gorgo della notte comprese il mio respiro palpi ...
Cod: 7557 - On line dal: domenica 30 giugno 2013 - Ultima modifica: domenica 30 giugno 2013

Dove la notte presta
È il sogno respirato sull'aurora di sabbie d'oro e fiocchi di rugiada nei rivoli di ondate scivolate sui vetri in un bisbiglio che riaffiora. Colora i nembi stesi sulle notti piovigginose dentro i miei pensieri nostalgici che vagano oltre i tetti del mondo da cui già mi sento fuori. Di nuvole d'argento il suo respiro lucente, un mare di malinconia, inonda in ogni istante questo giro ...
Cod: 7555 - On line dal: giovedì 27 giugno 2013 - Ultima modifica: giovedì 27 giugno 2013

Cruda realtà
Tra i papaveri aleggia un sospiro di vento malinconico, si spezza sul raggio di un cristallo di rugiada il velo di una limpida carezza. Non c'è Poesia tra i passi della cruda realtà che brucia i sogni in un sospiro di luna, cambi strada e sempre il nero incombe fra le maglie del sentiero. Ti stringi in un silenzio di tristezza fra cose che non fanno più ritorno abbandonando dentro u ...
Cod: 7538 - On line dal: martedì 25 giugno 2013 - Ultima modifica: martedì 25 giugno 2013

Alito di paglia
Pensare che non fu neanche un momento di vento a scompigliare i miei pensieri, nè il fiato delle stelle fra i sinceri sospiri dell'aurora attorno ai fiori. Non fu nemmeno un sogno tra le ciglia fra i veli di una notte tremolante di stille di rugiada, né una foglia caduta sulla mia malinconia... eppure immaginai fosse Poesia la nuvola di un alito di paglia. ...
Cod: 7543 - On line dal: martedì 25 giugno 2013 - Ultima modifica: martedì 25 giugno 2013

Nemmeno tu potresti
Nemmeno tu potresti mai capire cosa si prova dentro quando un nome è un nodo nel respiro, a doppio giro e nella notte sboccia come un seme le lacrime che allagano il suo nero. Non puoi sentire il grido disperato che in fondo al buio squarcia come un lampo quel velo e invoca la pietà del cielo per un amore che sorpassa il tempo a cui la sorte non dà via di scampo. Non puoi sapere l'o ...
Cod: 7552 - On line dal: martedì 25 giugno 2013 - Ultima modifica: martedì 25 giugno 2013

Cos'altro ancora vuoi che ti racconti?
Cos'altro ancora vuoi che ti racconti? La notte l'ho passata sul pontile ad affogare l'ultima tristezza col fiato di una brezza silenziosa, girando al largo da ogni campanile. La notte ha una carezza più gentile del sole sciagurato che si affaccia vestito di calore ed un glaciale velo di crudeltà dietro la faccia. Cos'altro ancora vuoi che ti confidi? Le squallide menzogne di un ...
Cod: 7547 - On line dal: domenica 23 giugno 2013 - Ultima modifica: domenica 23 giugno 2013

Adesso c'è
Adesso c'è il silenzio dell'angoscia che scava in fondo al cuore e ti snatura la trama della luce, non ti lascia guardare oltre la nuvola più nera. Ma che follia fidarsi della gente che industria e favoleggia i sentimenti fra conti, vanti, pianti, canti e ponti per prosciugare l'anime col niente. Ma che pazzia! Che t'è venuto in mente dar retta a quel fedigrafo cialtrone che recita ...
Cod: 7536 - On line dal: venerdì 21 giugno 2013 - Ultima modifica: venerdì 21 giugno 2013

Ultimo atto
Ultimo atto ed è finito tutto, la pena in fondo all'anima, il sapore amaro delle lacrime nascoste nel letto, i sogni stretti a malincuore. Con gli occhi a cui ho già spento le pupille già vago tra le nuvole, in un fiotto di vento silenzioso, oltre il colore del giorno, della notte, e tra le stelle infine smorzerò ogni mio dolore. ...
Cod: 7539 - On line dal: venerdì 21 giugno 2013 - Ultima modifica: venerdì 21 giugno 2013

Pregare?
Pregare? A che mi giova, amica cara, tu credi che lassù qualcuno ascolti? Davvero ho visto tanti, troppi salti mortali disperare e di fatica stremarsi al suolo con la voce roca. Chiudi il sipario ad ogni mesta scena da melodramma, sai, non la sopporto, mi pesa più dell'anima che porto, gravosa ancora più di questo cuore già morto e seppellito senza un fiore. Pregare? Si, vabbè, te l ...
Cod: 7540 - On line dal: venerdì 21 giugno 2013 - Ultima modifica: venerdì 21 giugno 2013

Che splendide bugie!
Che splendide bugie! M'inchino al sommo talento degli altissimi Poeti estrosi, astratti, stretti negli affetti degl'ideali, bruciano sui letti passioni che non vanno oltre l'istante di una cantata e cambiano l'amante. Eccerto amano tanto intensamente le foglie, i fiori in boccio, i campanili, i fontanili, i ticchettii notturni, le fole in mezzo ai boschi settembrini, ma schivano gli s ...
Cod: 7531 - On line dal: giovedì 20 giugno 2013 - Ultima modifica: giovedì 20 giugno 2013

Dell'infinito nero
E vola via il mio sguardo dal lenzuolo del cielo che ricopre l'orizzonte, un fremito di vento spezza il sole nascente e ad una rondine il suo volo. Un mormorio di foglie rotolanti dà voce ai miei ricordi silenziosi la luce del destino si fa avanti fra nebbie e pianti dietro agli occhi chiusi. E si è pietrificato il mio respiro restituendo l'anima alla culla dell'infinito nero, del m ...
Cod: 7532 - On line dal: giovedì 20 giugno 2013 - Ultima modifica: giovedì 20 giugno 2013

Al confine del cielo
Diluvia al confine del cielo da strappi di nuvole, un velo bagnato di luce salmastra trasuda la mesta finestra. Estate? Non dirlo, non credo, non vedo che il rigido inverno tra il sordo fragore del giorno e il freddo proteso all'eterno. Nell'eco di quel fontanile le stille di fili d'opale dell'alba sfiorata, il crudele ritorno di pioggie di sale. L'estate mai più fu gentile dai ...
Cod: 7533 - On line dal: giovedì 20 giugno 2013 - Ultima modifica: giovedì 20 giugno 2013

No, grazie...
No grazie, la rifiuto la tua cara premura, te lo dico francamente, c'è il rischio d'incontrare certa gente per cui la vita mi fa più paura. Non farmi filosofici discorsi che mi ribolle il segno di quei morsi, non vedi come ho il sangue avvelenato per il mio passo ingenuo, inadeguato? Ben venga dunque questa via d'uscita provvidenziale per un buon commiato a ripulirmi l'anima dal mal ...
Cod: 7534 - On line dal: giovedì 20 giugno 2013 - Ultima modifica: giovedì 20 giugno 2013

Non vale la pena!
Massì, la vita va comunque avanti seppure il cuore si è fermato dietro e nella pioggia vedi sempre i pianti che il tuo silenzio scivola sul vetro. Nel mondo fanno strada i farabutti ma la sociologia dice che il luogo d'incontro è l'uomo... guarda bene i fatti: c'è più affettuosità tra cani e gatti! Eccerto, amica mia, non vale mica la pena di spiegare a certa gente che non sei solo ...
Cod: 7520 - On line dal: martedì 11 giugno 2013 - Ultima modifica: martedì 11 giugno 2013

Sui ciottoli bagnati
Sui ciottoli bagnati dalla pioggia echeggia ancora l'eco del profumo di nuvole disfatte sull'aurora dell'ultima, tardiva primavera. Un velo di papaveri rincorre il filo dei pensieri, dai binari fuggono via le case come azzurre folate nei miei sguardi solitari. Seppure, anima mia, chiudessi gli occhi non sfioreresti il cielo in questa notte di luna piena che si posa appena tra gli a ...
Cod: 7467 - On line dal: martedì 30 aprile 2013 - Ultima modifica: martedì 30 aprile 2013

Si gira il mare
Tira il moto del mare, attira il cuore giù nel fondale, chiama le correnti a spingere le ondate a suo favore, come bandiere abbatte i sentimenti. Lo senti quando soffia nella notte? Sembra che canti ad ogni nuova luna piena d'argento, spazza via le rotte e inghiotte stelle ad ogni nuova scena. La strada umana è fatta di lustrini vani, d'ipocrisia, scene, finzioni e se ci conti ...
Cod: 7464 - On line dal: lunedì 29 aprile 2013 - Ultima modifica: lunedì 29 aprile 2013

Qualcosa resterà
Qualcosa resterà d'incancellato del tuo passaggio come una cometa nel cielo dei miei occhi che ha bruciato parabole di sogni stesi al sole lasciando al buio lacrime e parole. Qualcosa resterà d'inconfessato nel mio bugiardo sguardo tra sorrisi amari che riguardano il ricordo di te che uccidi gli animi indifesi. ...
Cod: 7465 - On line dal: lunedì 29 aprile 2013 - Ultima modifica: lunedì 29 aprile 2013

Come se ritornassi
Lo sguardo plana verso l'orizzonte nel punto in cui svaniscono i respiri, dove rivedo il tuo sorriso amaro smorzarsi tra i ricordi che rigiri. Vorrei sfiorarti ma tra noi c'è un muro di tempo che divide, disillude, e chiudo gli occhi balbettando appena le sensazioni strette nel pensiero. Niente da fare, le ho provate tutte per scuotere il tuo sguardo indifferente, ripiego dentro l'o ...
Cod: 7460 - On line dal: sabato 27 aprile 2013 - Ultima modifica: sabato 27 aprile 2013

Tre versi
È un grido disperato quest'inchiostro ch'esplode come vetro le pareti dell'anima, fa rovesciare il cielo dagli occhi come un impetuoso fiume. Un urlo che mi strappa dal respiro la forza di seguire ancora il giorno che trama un'altra lama con un raggio lunare e mi trafigge ogni pensiero. Sorridere, far finta di vedere ancora una scintilla di speranza mentre la notte è un letto di tri ...
Cod: 7452 - On line dal: venerdì 26 aprile 2013 - Ultima modifica: venerdì 26 aprile 2013

Avrei voluto
Il vuoto di una nuvola svanita riempito con il raggio di una luna nuova a cui si protende con le braccia aperte al nuovo giorno che la intreccia. Avrei voluto andasse in altro modo e invece ho come un chiodo nel respiro, un punto fisso stretto nella mente sapendo che non gli ho lasciato niente. Avrei voluto essere qualcosa di più di un pugno d'aria sbriciolata dal mare che solleva ...
Cod: 7454 - On line dal: venerdì 26 aprile 2013 - Ultima modifica: venerdì 26 aprile 2013

Schegge
Un tocco di campana apre il mattino grondante di scintille luccicanti, tra cinguettii di passeri tremanti e sogni stesi dietro gli usci chiusi. Parabole di rondini sparute su nuvole e sfacciate balconate raccontano di favole sparite nei cieli di un'ignota dimensione. Di nuvole e di favole la strada desertica, ti scava dallo sguardo l'anima con i fiumi delle piogge d'istanti penetra ...
Cod: 7458 - On line dal: giovedì 25 aprile 2013 - Ultima modifica: giovedì 25 aprile 2013

Dimentica di me
Dimentica di me butto lo sguardo più in là della parabola del sole pensando che il domani è già passato costretto dentro un verso che fa male. Di nostalgia mi sanno le parole bagnandomi il respiro sulle labbra, malinconia la trama del dolore che non si posa sopra alcuna scusa. Dimentica di me mi lascio andare dentro un mondo in cui sono straniera come un punto di sabbia ingoiato da ...
Cod: 7455 - On line dal: mercoledì 24 aprile 2013 - Ultima modifica: mercoledì 24 aprile 2013

Adesso devo
Adesso devo andarmene, il mio ruolo non ha più senso. Storia ormai finita. Cosi è la vita, ci ritroveremo magari in altri cieli dell'immenso se il fato renderá giustizia al vero sapendo che sei stato il mio respiro. ...
Cod: 7448 - On line dal: mercoledì 24 aprile 2013 - Ultima modifica: mercoledì 24 aprile 2013

Il mare è un istruttore
Il mare trova sempre nuove lune, man mano che le spegne e le sormonta insegna a non fermarsi più di tanto lungo le sponde... lava via ogni impronta. Si gonfia d'entusiasmo quando piene si affacciano argentando il suo respiro, specchiando per un attimo il pensiero poi non le accoglie nel profondo nero. E quando le ha adombrate le cancella buttandole così dietro le spalle di un'altra ...
Cod: 7449 - On line dal: mercoledì 24 aprile 2013 - Ultima modifica: mercoledì 24 aprile 2013

In quale cielo?
Non ci voleva adesso, ma è lo stesso e mandi giù un reflusso di pensieri, su tutti i piani il mondo crolla addosso all'anima, in che luogo ti ripari? Il sole non irradia i tuoi sentieri, non ridono le lune, le fortune, implodi, chiudi gli occhi in questo passo di vita che non ti ha voluto bene. Un altro giorno inizia con un peso di piombo, in quale cielo prendi fiato? Non c'è un fot ...
Cod: 7450 - On line dal: mercoledì 24 aprile 2013 - Ultima modifica: mercoledì 24 aprile 2013

Albeggia un'altra luna
È un pozzo senza fondo questa notte che scricchiola la nebbia addosso a muri su cui mi sento esplodere i respiri ma non mi riesce di venirne fuori. Ripasso con lo sguardo sulle asprezze di cime ancora semiaddormentate tra un vento che dà già le prime bozze di nuvole su strade e cancellate. Ma albeggia un'altra luna escursionista battendo piste ai sogni e nuovi afflati poetici si eff ...
Cod: 7443 - On line dal: mercoledì 24 aprile 2013 - Ultima modifica: mercoledì 24 aprile 2013

Boh...
Non chiedermi, ci hai mica una domanda già pronta di riserva? Fammi quella! Parliamo, che ne so, della conserva di fragole o di coccinelle in erba. La luna cambia faccia sulla volta fra il plastico e l'elastico del mondo, tra le ombre della strada poi sprofondo dentro l'infinità in cui sto raccolta. Parliamo... boh, dei gatti, i piatti sporchi rimasti, di un bottone penzolante, di f ...
Cod: 7444 - On line dal: mercoledì 24 aprile 2013 - Ultima modifica: mercoledì 24 aprile 2013

Di fango e bassa lega
Sediamo dietro il disco della luna che questa sera sembra troppo umana e ci propina sogni, spogli imbrogli come monete dentro una fontana. "Perché hai buttato i soldi, brutta scema? Non sai, contano più dei sentimenti!" canta un Poeta e il cuore si dilata gonfiato da una piena di tormenti. Siamo fatti di fango e bassa lega, l'anima è una bugia che nun se spiega! ...
Cod: 7445 - On line dal: martedì 23 aprile 2013 - Ultima modifica: martedì 23 aprile 2013

Contentati di questo
Che fare, amica mia, non hai il diretto per l'anima né il titolo a un diritto di precedenza mai, sei neanche il fiotto di un che buttato dentro il tritatutto. Forse presenzierà al tuo funerale per dire quanto bene ti ha voluto, contentati di questo gesto e un fiore che dà l'addio al tuo cuore sconosciuto. ...
Cod: 7442 - On line dal: martedì 23 aprile 2013 - Ultima modifica: martedì 23 aprile 2013

Davanti agli occhi
Più nera della notte in cui dispera lo sguardo dietro un volo di chimera affido le mie lacrime a un respiro di vento, schianto il cielo, poi mi muro. Fra ondate di parole rovesciate nel mare di tristezza che mi affonda un gelido silenzio mi circonda negando l'esistenza nel pensiero. Ho amato anch'io la luce delle stelle, i voli delle tortore, le spiagge bagnate da rugiade, le scinti ...
Cod: 7437 - On line dal: martedì 23 aprile 2013 - Ultima modifica: martedì 23 aprile 2013

Infinito
Sentire come il cielo in una voce che brucia i tuoi pensieri come stelle cadenti, poi ti lascia dentro il gelo dal passo più pesante, più feroce. Decidi e muori con un colpo solo che spezza il fiato ma quell'infinito di ghiaccio e solitudine il tuo vuoto nell'anima per sempre ti ha riempito. Sentire che ti manca il desiderio di alzarti in piedi e ti ributti a letto come uno straccio ...
Cod: 7439 - On line dal: lunedì 22 aprile 2013 - Ultima modifica: lunedì 22 aprile 2013

Dovrei morire
Dovrei morire, sai, potrei morire per darti una scintilla del mio raggio, vorrei morire e non è questo il peggio se vivere è una prova di coraggio. Potrei far finta, sai, di non sentire quel gelo che mi lascia il tuo passaggio e inneva gli occhi e l'anima in un muto paesaggio d'oltretomba, quel che è peggio è poi che goccia a goccia ti sorseggio. ...
Cod: 7434 - On line dal: lunedì 22 aprile 2013 - Ultima modifica: lunedì 22 aprile 2013

Sul suono dei tuoi passi
Andare via sul suono dei tuoi passi e fingere d'averti mai incontrato mentre nel cuore sembrano dei sassi i battiti e mi cade a pezzi il fiato. Mi costa l'infinito, se potessi sprofonderei nel sonno più profondo chiedendo al cielo solo i tuoi riflessi per inventarci sopra un altro mondo. ...
Cod: 7435 - On line dal: lunedì 22 aprile 2013 - Ultima modifica: lunedì 22 aprile 2013

Amica Nera
T'immagino danzare, Amica Nera, sull'orizzonte scuro dell'ignoto, gli occhi di ghiaccio, l'espressione fiera di chi i segreti sa dell'infinito. Volteggi sulle punte della sera tra veli di silenzio e dai l'Amore a chi l'ha atteso per la vita intera... Sei Tu la sola via che porta al cuore. Scandisci il passo, la Tua voce impera che dopo non c'è niente da temere, avremo finalmente tut ...
Cod: 7436 - On line dal: lunedì 22 aprile 2013 - Ultima modifica: lunedì 22 aprile 2013

Fatale
Sarà questo tempo più duro che scroscia una pioggia di spine, sarà che ho varcato il confine del mondo e mi sembra più nero. Oppure è la volta infinita di un bianco paesaggio innevato, la voce che ho sempre sentito nell'anima farsi un boato. Arrivo così alla deriva del cielo, la sua negazione, l'immane tristezza che priva l'infanzia del senso del bene. Sarà quel ricordo che bruc ...
Cod: 7429 - On line dal: lunedì 22 aprile 2013 - Ultima modifica: lunedì 22 aprile 2013

Ascolta...
Ascolta... son tornate le cicale a scricchiolare il tempo sotto il cielo, orfana di quel sole chiudi gli occhi sul coro e intona dentro il triste assolo. Seppure non sei in grado di fermare l'ape sul fiore e l'alito del mare non si confonde col tuo sentimento fai del tuo pianto un tintinnio d'argento. Ascolta... c'è un sussurro in mezzo ai fili verdi sulle colline tremolanti d'azzur ...
Cod: 7433 - On line dal: domenica 21 aprile 2013 - Ultima modifica: domenica 21 aprile 2013

Non chiamarlo
Non chiamarlo esercizio di stile, ogni verso è un singhiozzo ingoiato sotto l'ombra, tra i veli del vento, fra le righe di stanche parole. Cade giù come un pianto affogato nello sguardo d'istanti e tristezza che s'ammassa così, strato a strato, su un dolore che sale le scale. Non chiamare esercizio il mio vizio di confondere dentro il silenzio di simbolici segni lo strazio, l'amare ...
Cod: 7423 - On line dal: sabato 20 aprile 2013 - Ultima modifica: sabato 20 aprile 2013

Di ruggine e cielo
Non sale in gola l'urlo che rintrona nell'anima, mi trema le pareti del cuore, lascia squarci tra i tessuti vocali in cui si affogano i respiri. Il rosso dei papaveri s'è spento nell'acqua imporporata da un riflesso lunare che si specchia sopra un velo di cerchi arrugginiti come il cielo. ...
Cod: 7428 - On line dal: sabato 20 aprile 2013 - Ultima modifica: sabato 20 aprile 2013

La luce dell'alba si spezza
È piena di venti sferzanti che spezzano gli echi del mare sui rami, le aurore spioventi dai tetti di nuvole amare. Di te che non senti passare le note di questi pensieri che sfiorano in punta di ciglia ferite dal cuore ai respiri. Non voglio riandare ai miei ieri segnati da immane tristezza che accendono rabbia impotente da torcermi dentro la mente. Implodo chiudendo il baratro ...
Cod: 7415 - On line dal: giovedì 18 aprile 2013 - Ultima modifica: giovedì 18 aprile 2013

Punto di ri.ferimento
Il cielo della notte non si squarcia col sole, più lunatico dell'astro d'argento stento, il vento cambia marcia girando le parole in un momento. Tu cerchi il punto di riferimento ma pure il cielo poi è di un'altra sfera, un'altra dimensione e l'atmosfera rovescia il velo, scioglie i sogni in pianto. Il cielo della notte non si schiara nemmeno all'alba, sembra già al tramonto la luce ...
Cod: 7417 - On line dal: giovedì 18 aprile 2013 - Ultima modifica: giovedì 18 aprile 2013

Un'altra sfera
Sono soltanto bolle di sapone sull'orbita confusa di una sfera e danno il vuoto quando poi la sera aleggia fredda col suo peso immane. A chi confidi il senso della pena, la colpa che ti spolpa in fondo al cuore? La voce amica ti diventa aliena all'improvviso e sei solo rumore. Un'altra sera passa e un'altra sfera in questo delirante mondo fatto di cerchi che svaniscono all'impatto ...
Cod: 7416 - On line dal: mercoledì 17 aprile 2013 - Ultima modifica: mercoledì 17 aprile 2013

Con spiccioli di tempo
Si scontra la realtà con le parole che cadono sul suolo ormai svuotate di senso, come sabbia sfarinata, ma sembrano castelli sotto al sole. Le stelle, ad una ad una vanno a fondo e in lontananza pare scintillare il fiato della luna sopra a un mare che scivola gli scogli a cui m'arrendo. Riprendo i versi stesi sul cuscino di un'altra notte spesa fra il rumore dei battiti dolenti, del ...
Cod: 7413 - On line dal: lunedì 15 aprile 2013 - Ultima modifica: lunedì 15 aprile 2013

Oltre le luci
Oltre le luci sopra la campagna il mare ferma forme di pensieri schiantando sulle pietre i miei respiri nei sogni che non hanno più colori. E scorrono le impronte della notte tra la risacca e il velo della sabbia che fiocca come neve dalla nebbia di un tempo addietro in rivoli sul vetro. Oltre le luci sparse come stelle cadute al suolo giù da quell'immenso come una pioggia che riluc ...
Cod: 7414 - On line dal: lunedì 15 aprile 2013 - Ultima modifica: lunedì 15 aprile 2013

Il vetro appannato
Il vetro appannato da un fiato ma forse è soltanto un pensiero tarpato che si è spiaccicato nell'attimo in cui l'ho ascoltato. Nel mio malinconico velo s'è spento lasciando un barlume di lacrima, forse di un fiume che sfocia oltre i lembi del cielo. Lo sguardo appannato dal gelo disegna frammenti d'istanti ma è il buio a passarmi davanti col vuoto di te che non senti. ...
Cod: 7409 - On line dal: sabato 13 aprile 2013 - Ultima modifica: sabato 13 aprile 2013

Le rondini, un tramonto
Fa niente, passeremo pure questi momenti in cui ci pesa anche il respiro d'amaro che si annida in pochi gesti tra i sensi e la sostanza del pensiero. Sorridi, perlanera, guarda i nidi cui tornano le rondini sul vento primaverile, scordati il tormento del fiume che s'ingoia come fiele. Sorridi al giorno sfatto, fatti forza guardando il lato bello della vita, le rondini, un tramonto c ...
Cod: 7400 - On line dal: venerdì 12 aprile 2013 - Ultima modifica: venerdì 12 aprile 2013

Un altro giorno
Un altro giorno m'è crollato addosso buttando a terra il cielo della sera, le stelle come lacrime di cera, altari, alari e mari dentro a un fosso. Un punto fisso inchioda il mio respiro come quel cristo sopra al crocifisso, tra spine che incoronano la vita sui versi di una luce tramontata. La nebbia ammanta il guscio della notte su cui rimbomba ancora l'eco spenta del sole, sormonta ...
Cod: 7397 - On line dal: giovedì 11 aprile 2013 - Ultima modifica: giovedì 11 aprile 2013

Poi sbocciano le stelle
Poi piovono le stelle, apri l'ombrello ma non potrai salvarti dal diluvio sull'anima ed ingoi nel silenzio il buio della notte insieme a quello. Poi sbocciano le stelle, ti ritiri con gli occhi rossi in fondo ai tuoi pensieri nel mentre si raggelano i respiri, fra nembi amari bevi i malumori. ...
Cod: 7392 - On line dal: martedì 9 aprile 2013 - Ultima modifica: martedì 9 aprile 2013

Da un punto di malinconia
Si attenua il colore del giorno scemando tra l'ombra che il vento rigonfia nell'aria serale e resti tu e il buio soltanto. Vestito di malinconia vagheggia nel cielo il pensiero seguendo chissà quale volo, schiantando in chissà quale via. Da lui lo allontani, sai bene che poi ti farà solo male salendo in silenzio le scale da un punto di disperazione. Il cielo ha già chiuso il por ...
Cod: 7393 - On line dal: martedì 9 aprile 2013 - Ultima modifica: martedì 9 aprile 2013

È un'altra storia
È un'altra storia dal sapore amaro che scivola nel fondo dei pensieri velando di tristezza un'altra volta lo sguardo su una nuvola dissolta. Un altro groppo che si ferma in gola tra gli empiti del cuore ed i respiri che dentro al buio sbriciolo da sola guardando il giorno pieno di raggiri. È un'altra storia che consuma i sogni, la voglia di sorridere alla volta del sole mentre il ci ...
Cod: 7391 - On line dal: lunedì 8 aprile 2013 - Ultima modifica: lunedì 8 aprile 2013

Non ci siamo persi abbastanza
Ma noi non ci siamo persi abbastanza per aver voglia di cercarci ancora nel limite sbiadito della sera e dare agli occhi un fiato di speranza. Il cielo è senza squarci, senza scorci d'azzurro nel suo fumido respiro di grigio opaco mescolato al nero che scivola tra i fili del pensiero. Ma non ci siamo persi poi abbastanza se stare insieme è come per favore e si rimane soli a percepir ...
Cod: 7386 - On line dal: mercoledì 3 aprile 2013 - Ultima modifica: mercoledì 3 aprile 2013

Nell'arco di un riflesso
Nell'arco di un freddo riflesso il sole ha smorzato i suoi dardi, poi il buio, la notte, gli sguardi perduti tra stelle, ricordi. Sui battiti sordi del giorno ancora il ritorno all'inverno, il gelo dal centro al contorno, le macchie d'inchiostro, un quaderno. Non c'è la Poesia nei tuoi occhi per me, non c'è un lieve pensiero, ci leggo soltanto il riflesso di un dardo smorzato nel n ...
Cod: 7387 - On line dal: mercoledì 3 aprile 2013 - Ultima modifica: mercoledì 3 aprile 2013

Non sentire più
Buttandomi sul letto spengo tutto lasciando accesa solo la speranza di un sogno nell'oblio dell'incoscienza in cui dimenticarmi di me stessa. Spogliate pure i rami germogliati e rivestiamo altari sulla carta del cielo, quattro nuvole alla porta per musicare un pianto, gli spartiti stilati con le anime in trasferta. La luce della terra mi sconforta. Buttandomi sul letto spengo tutto, ...
Cod: 7385 - On line dal: martedì 2 aprile 2013 - Ultima modifica: martedì 2 aprile 2013

Eco d'aurora
S'accende il respiro del giorno malgrado le nubi di piombo, un fiato bagnato di cielo schiarisce il grigiore d'inverno. Mi piace pensarti tenendo lo sguardo tra il sonno e la veglia, sentire che ancora il tuo nome bisbiglia in profondo, somiglia a un'eco d'aurora... mi ammalia. ...
Cod: 7384 - On line dal: domenica 31 marzo 2013 - Ultima modifica: domenica 31 marzo 2013

...e che t'aspetti dopo?
E che t'aspetti dopo? Il cielo è quello, non brilla più passato lo stupore del sole dell'aurora sui profili dei monti, scende freddo in fondo al cuore. La notte scioglie in rivoli le impronte del giorno, con un alito sul vetro appanna gli occhi ed il paesaggio dietro diventa nebbia fino all'orizzonte. E che t'aspetti dopo, oltre quel volo in cui si smorza il fiato delle stelle? Solo ...
Cod: 7382 - On line dal: mercoledì 27 marzo 2013 - Ultima modifica: mercoledì 27 marzo 2013

Casa di riposo
Così finisce il giorno tra i singulti di un sole raffreddato sugli scrosci d'istanti che mi piovono davanti agli occhi come neve senza fiocchi. Dimentica di me riporto ancora lo sguardo oltre le luci sovrastanti, alla malora i miei futili pianti se in un sorriso il cielo si colora. Si legge in quelle mani tremebonde ch'ormai han cancellato la memoria dei gesti ed ogni storia si conf ...
Cod: 7367 - On line dal: sabato 23 marzo 2013 - Ultima modifica: sabato 23 marzo 2013

Voi ch'ascoltate in rime sparse il suono
Voi ch'ascoltate in rime sparse il suono Non ho copiato (?), giuro, ho solo preso lo spunto d'empatia, soltanto un caso per questa melodia ch'ora vi canto. Se quanto piace al mondo è cosa vana gli chiederò pietà, nonché perdono per la disonestà, ma solo questa davvero piace e il mondo si conquista. Qua e là ci posso mettere un errore che so... con la mia inguine in risalto, uova sf ...
Cod: 7368 - On line dal: sabato 23 marzo 2013 - Ultima modifica: sabato 23 marzo 2013

Ci siamo persi
Ci siamo persi, non è poi la fine del mondo, forse ci ritroveremo nel tempo casomai, massì hai ragione bisogna essere in due a volersi bene. Tanto distanti sono i nostri intenti e quanto costa poi portarsi avanti sui corsi in cui germoglia solo il senso di colpa ed ogni incontro è una battaglia. Siamo diversi, inutile inseguire in questo cielo chiuso nei confini quel soffio di pensi ...
Cod: 7363 - On line dal: lunedì 18 marzo 2013 - Ultima modifica: lunedì 18 marzo 2013

Turno di notte
Turno di notte, il pendolo ribatte i quarti delle ore secolari, rimbomba nelle scale dei pensieri spogliando gli incolpevoli divari. Non c'è alcun suono spicciolo d'Amore né un fiato di speranza, neanche al banco dei pegni, ogni più lieve batticuore qui si alimenta a pugni di timore. Stanotte lascerò la luce accesa nell'andito tessuto da una pioggia intermittente e sulla porta chius ...
Cod: 7364 - On line dal: lunedì 18 marzo 2013 - Ultima modifica: lunedì 18 marzo 2013

La Musa dorme inerme
- Magari ora si affaccia come un Papa - pensai, ma la finestra restò chiusa, la Musa dorme e il buon samaritano porge la mano senza fare presa. Dal palmo cadde un suono di parole così, tanto per rompere il silenzio che scalcia, strilla, urla e batte i piedi in terra, in faccia... ormai si esprime a gridi. - Magari poi si affaccia da quel velo di gelo con un alito di sole - pensai, m ...
Cod: 7359 - On line dal: domenica 17 marzo 2013 - Ultima modifica: domenica 17 marzo 2013

Fra righe di pensieri
Il vento spara raffiche di pioggia battente sopra i vetri intirizziti, a tratti sembra un fiato che solfeggia tra aloni di lampioni ed ululati di cani, cupi sibili di treni. Ho già il biglietto pronto per domani, un altro viaggio sotto l'esistenza di un sole che si affaccia a intermittenza da veli d'ombra e sempre più lontani m'appaiono i suoi raggi... pieni e inani. Fra righe di pe ...
Cod: 7357 - On line dal: mercoledì 13 marzo 2013 - Ultima modifica: mercoledì 13 marzo 2013

Brandelli di piume
Balbetta il primo fiato del mattino fra veli d'ombre fumide, brandelli di piume si sfilacciano sui rami grondanti di silenzio, di fuscelli. Ho stretto il suo riflesso dietro un vetro guardando il cielo steso sopra i tetti, di fatto sembra un fiotto di parole più gelide del più gelido sole. Sarà che questa notte senza fine ha traboccato i calici dei fiori di stille malinconiche al d ...
Cod: 7354 - On line dal: lunedì 11 marzo 2013 - Ultima modifica: lunedì 11 marzo 2013

"Facciamo che..."
I petali dei mandorli fioriti cadono a pioggia come fiocchi bianchi, coriandoli di sogni sbriciolati che il vento soffia dentro gli occhi stanchi. Non musica, non fischia, non intona motivi, l'armonia primaverile, dentro lo spazio azzurro in cui trascina la vita come un battito senile. "Facciamo che..." era un gioco di bambina con cui tamponavamo le ferite dei giorni illividiti da g ...
Cod: 7351 - On line dal: domenica 3 marzo 2013 - Ultima modifica: domenica 3 marzo 2013

Spiccioli di gelo
La neve sta cadendo a fiocchi sciolti sui campi incolti, a spiccioli di gelo ricama un muto velo innanzi agli occhi, ammanta di tristezza il freddo suolo. Si abbevera la siepe delle rose ancora chiuse in un progetto acerbo di vita tra le spine e rami spogli di luce, sotto un cielo che si crina. E tu, dolore, cane alla catena, mi giri attorno all'anima legando in qualche modo i polsi ...
Cod: 7347 - On line dal: lunedì 25 febbraio 2013 - Ultima modifica: lunedì 25 febbraio 2013

"Piove, Governo ladro"
"Piove, governo ladro", farabutto che non ce dai 'na tregua nè respiro e ci hai ridotto er bello della vita a 'n brutto sogno che la dipartita a molti pare poi la via d'uscita. Nun vojio ville ar mare, conti in banca, né stàmme tutto er giorno con le mani in mano, ma la libbertà me manca dè respiramme 'n sorso d'aria pura co' la tua schiavitù che ce snatura. Che fate stamattina, v'a ...
Cod: 7342 - On line dal: venerdì 22 febbraio 2013 - Ultima modifica: venerdì 22 febbraio 2013

In ogni via
Un piano suona, l'anima mi trema in ogni fibra ed è la nostalgia di un tempo che dà il fiato ad altre note di un tempo diventato fantasia. Poi mette tutto sulla stessa riga, un sogno, un fatto, un detto, un'altra ruga che il suo respiro scrive sulla pelle bruciando coi ricordi le pupille. Un piano suona ed è malinconia a scivolare sopra la tastiera dell'anima la vita, in ogni via, ...
Cod: 7341 - On line dal: giovedì 21 febbraio 2013 - Ultima modifica: giovedì 21 febbraio 2013

Nel campo silenzioso
La porto nello sguardo la tua essenza, la neve di gennaio e le parole velate come nuvole scaldate fra il gelo di quel giorno senza sole. Nel cuore porto invece la tua voce, la zolla in cui riscresce il verde nuovo che il vento prostra ai piedi della croce nel campo silenzioso in cui ti scrivo. Mi vivi dentro l'anima. Il ricordo d'ogni tuo sguardo, d'ogni tuo sorriso, l'amaro pianto ...
Cod: 7335 - On line dal: mercoledì 20 febbraio 2013 - Ultima modifica: mercoledì 20 febbraio 2013

La sabbia, poi la nebbia
Un passo verso l'onda e si ritira il mare, cancellando la mia impronta, i merli sulle torri di un castello di sabbia, poi la nebbia mi sormonta. Guardavo l'orizzonte da un'aurora durata forse meno di un istante, poi voci, imprecazioni, risa amare, la pioggia, il vento con la sua corrente spezzò i virgulti di una primavera che passò all'ombra senza germogliare. Un passo verso l'onda ...
Cod: 7336 - On line dal: mercoledì 20 febbraio 2013 - Ultima modifica: mercoledì 20 febbraio 2013

Poeta? Si, vabbè
Poeta? Si, vabbè, penso a Campana, versi stupendi, ma alla sua Sibilla... emmenomale che ha chiamato "Amore" quel "viaggio" tra "le rotte della notte"! Nun me lo dì che ascoltano sirene, che vanno a morì ar mare come eroi, nel panorama umano so' sciacalli né più né meno come sèmo noi. Mettije un piedistallo sotto ai piedi e vedi che sarà la presunzione de' nun sentisse bipedi, n'cè ...
Cod: 7330 - On line dal: lunedì 18 febbraio 2013 - Ultima modifica: lunedì 18 febbraio 2013

Il più lontano possibile
A volte sono come gocce d'olio nell'acqua, non arrivano nel fondo pensieri, le parole, versi, gesti non destano alcunché nè a te, nè al mondo che ruota nella fretta, tra gli affanni. Calpesta istanti mentre conta gli anni passati, il tempo perso nella corsa a ostacoli e i rimpianti in una morsa. A volte... È meglio stare il più lontano possibile da questa farsa umana, portarsi via c ...
Cod: 7327 - On line dal: domenica 17 febbraio 2013 - Ultima modifica: domenica 17 febbraio 2013

Sfiorandoti
Non un volo si azzarda là in quel cielo bianco di neve e gelido torpore di nuvole ammassate sul paesaggio di un raggio obliquo che attraversa l'ore. Ho aperto la finestra ed il profumo di mare, il vento, invadono la stanza, come se un'ineffabile presenza, tra sibili e volteggi di giornale dicesse dei miei giorni andati in fumo senza di te, di giorni senza sole. Mi manchi immensament ...
Cod: 7313 - On line dal: martedì 12 febbraio 2013 - Ultima modifica: martedì 12 febbraio 2013

La luna e "La vie en rose"
La luna, "La vie en rose", l'alone d'oro di una corona, un casco, una cascata di nuvole, che vuoi di più, tesoro? Chiedi ed ogni altra cosa sarà data. -Ma se c'è lei, più niente serve adesso, mi basta quella calla tondeggiante che soffia fole bionde in faccia al mare, mi volgo altrove poi, quando scompare- ...
Cod: 7314 - On line dal: martedì 12 febbraio 2013 - Ultima modifica: martedì 12 febbraio 2013

Va da sè
Va da sè questa notte ma non passa mentre rimbomba l'eco dentro al cuore di un mare di tristezza che trapassa le ossa, irrora il sangue di dolore. È spenta questa vita senza sogni ma gocciola ogni pianto tra le dita, seppure trovi il senso dell'amore comprendi quanto l'anima è smarrita e sola nel profondo, sulla terra, sopra i ricami della volta azzurra. Da sè va che ogni notte sfog ...
Cod: 7309 - On line dal: domenica 10 febbraio 2013 - Ultima modifica: domenica 10 febbraio 2013

Non sono di qui
- Non sei di qui -, mi dice il suo silenzio e forse pure l'epoca ho sbagliato, il passo stenta, sempre inadeguato, mancina, clandestina, claudicante, nel senso inverso prendo la corrente. - Non sei di qui, non parli la mia lingua -, mi arrabbio, ma alla fine non ha torto, dovrei seguire il branco o mi dissangua col calpestio, il dolore, lo sconforto. Di qui non è nemmeno questo bene c ...
Cod: 7310 - On line dal: domenica 10 febbraio 2013 - Ultima modifica: domenica 10 febbraio 2013

Tasche piene
Amica mia, ne ho ormai le tasche piene, "scusassemi" se non ingoio il rospo ho già parecchie lacrime di pietra da digerire in queste terre amare. Chissà che cosa pensi "Signorina Felicita" se esprimo la mia pena scoprendo che Gozzano non ti ha dato il meglio del suo estro e che disastro ammettere che è stato cestinato (una poetessa in erba l'ha falciato!). Mi ha pure suggerito di m ...
Cod: 7311 - On line dal: domenica 10 febbraio 2013 - Ultima modifica: domenica 10 febbraio 2013

A mani nude
Passando nei miei sogni sopra il velo della malinconia, come un'aurora che mi cattura l'anima col cielo magnetico, magnifica creatura, mi fermi nel pensiero che ti sfiora vestendo d'ambra il giorno che riaffiora. Ma il tuo passaggio è un soffio di chimera nell'arco delle stelle, in un fulmineo guizzo che squarcia il cielo sulla terra ti porti già al di là del rettilineo filo dell'oriz ...
Cod: 7306 - On line dal: sabato 9 febbraio 2013 - Ultima modifica: sabato 9 febbraio 2013

L'inchiostro scorre
L'inchiostro scorre, srotola parole che restano a morire sulle labbra, cristallizzate dalle stille amare di un altro giorno triste, senza sole. Sul morbido tessuto dell'arcata stellare solo nuvole, grigiore che vuoi o non vuoi ti devi respirare seppure sai che poi distrugge il cuore. Il traffico di voci suburbane discorre senza mai arrivare al centro dell'anima: "Sei matta?", sento ...
Cod: 7307 - On line dal: sabato 9 febbraio 2013 - Ultima modifica: sabato 9 febbraio 2013

Se esisti
Se esisti, dio, mi devi liberare da quest'inganno che mi brucia gli occhi sciogliendo col respiro in gocce e sale l'anima in piena che non trova sbocchi. Il cuore è un vaso rotto, mi fa a pezzi istante dopo istante, non ha senso svegliarmi nella notte tra gli strazi di un male grande quanto quell'immenso. Se esisti, dio, concedimi un riparo, portami via da questo mondo amaro. ...
Cod: 7308 - On line dal: sabato 9 febbraio 2013 - Ultima modifica: sabato 9 febbraio 2013

Il silenzio scende a fiocchi
Un tintinnio di pioggia fa tremare l'organza delle tende e si diffonde l'aroma di un profumo artificiale d'ammorbidente ai fiori che nasconde l'era glaciale dietro le parole. Scende il silenzio a fiocchi dietro ai vetri sfiorati dai ricami colorati, il fiato appanna gli occhi, soffia il gelo, un vento intermittente brina il cielo. Va e viene l'onda mentre lascia a riva conchiglie vu ...
Cod: 7300 - On line dal: giovedì 7 febbraio 2013 - Ultima modifica: giovedì 7 febbraio 2013

Qui non "ci vuole un fisico bestiale"
Qui non "ci vuole un fisico bestiale" ma un cuore di cemento molto armato d'acciaio, un carapace ben blindato sull'anima a proteggerla dal male. Ci vuole un potentissimo isolante, un ponte levatoio da rialzare all'occorrenza senza far passare niente per estraniarsi dalla gente. Ci vuole solitudine, ci vuole l'invisibilità che indossa il vento, due ali abituate a rifuggire la tropp ...
Cod: 7301 - On line dal: giovedì 7 febbraio 2013 - Ultima modifica: giovedì 7 febbraio 2013

Il fine giustifica
S'annoda in silenzio il mio pianto ghiacciando il pensiero al pensiero di un verso da sciogliere al sole cui ormai non domando parole. Poesia moribonda di un male che ha spento il colore negli occhi, la voce del vento è glaciale, sorvolo sui pugni dei fiocchi. Ma qui troppi baci di Giuda su veli di carta carbone ti strappano a morsi il respiro... Ormai, cosa resta di vero? Il fi ...
Cod: 7279 - On line dal: lunedì 4 febbraio 2013 - Ultima modifica: lunedì 4 febbraio 2013

La voce blu del mare
L'anelito del vento si scioglieva sul dorso di papaveri fruscianti, l'aurora intravveduta dietro a un vetro sfumava nell'alone del suo fiato. Chissà dove vagavano i miei sogni smarriti nel respiro della nebbia appiccicata ai veli della sera che assecondava il buio d'ora in ora. C'era la solitudine compagna di notti bianche e giorni a cieli neri come l'ardesia, nuvole di spugna preg ...
Cod: 7272 - On line dal: domenica 3 febbraio 2013 - Ultima modifica: domenica 3 febbraio 2013

E poi dirò
E poi dirò di lui solo alle stelle che abbracciano in silenzio il mio delirio febbrile nascondendo sotto i veli del cielo i sogni, il tempo senza orario. Dirò le cicatrici sulla pelle, i calli nelle mani, la fatica di andare avanti in questo mondo folle in cui la luce sembra una nemica. E poi dirò al silenzio i miei silenzi con gli occhi bassi per guardare ancora quegli occhi che ne ...
Cod: 7259 - On line dal: mercoledì 30 gennaio 2013 - Ultima modifica: mercoledì 30 gennaio 2013

Incedo sopra il fiume dell'inchiostro
Incedo in equilibrio sopra i versi filanti come stelle e la coperta di Berta si rigetta sugli scogli lisciati e spigolosi di sbadigli. Non chiedermi ragguagli, non lo vedi che vola troppo in alto il mio destriero bianco su cui la Musa intona il canto e il verso resta zoppo sopra al vento? Scrivo solo per dire quel che sento mica per condividere e poetare insieme, migliorarmi? Come v ...
Cod: 7260 - On line dal: mercoledì 30 gennaio 2013 - Ultima modifica: mercoledì 30 gennaio 2013

Sul dondolo dell'ombra
La notte ha una cornice siderale e nuvole in cui vago con lo sguardo seguendo la mia voglia di sognare ad occhi aperti... parto da un ricordo. Il mandorlo era in fiore, sopra un filo di vento rotolava la rugiada fra i voli d'api e l'impaziente attesa del sole che scalzava i lembi al cielo. Dal dondolo dell'ombra in mezzo ai rami scorrevo il breve corso del mio poco tempo di vita, il ...
Cod: 7261 - On line dal: mercoledì 30 gennaio 2013 - Ultima modifica: mercoledì 30 gennaio 2013

'Morì 'mmazzato!
Non lo confesso più neanche a me stessa lo lascio stretto in fondo a ogni respiro segreto, segretissimo pensiero, che supera il mio tempo e mi sorpassa. Sarà un tesoro avvinto dal mistero che mi accompagnerà dentro la fossa ed oltre, nell'immenso cielo nero sarà la fiamma di una stella rossa. S'invola la Poesia nell'infinito silenzio dove l'anima consola il male della vita che fa sc ...
Cod: 7254 - On line dal: martedì 29 gennaio 2013 - Ultima modifica: martedì 29 gennaio 2013

E tornarono al mare
Mi fermo a guardare la strada gremita di gente, parole, la fiera, la giostra, la chiesa già chiusa sull'ultimo sole. Rivedo il passaggio di un'ombra di bimba con gli occhi sgranati, protesi su qualche inattesa sorpresa che li ha illuminati. Il mare si fuse col velo del cielo, brillando le fiamme di stelle su stille, in un volo chimerico e parvero gemme. Divennero sogni sinceri, ...
Cod: 7247 - On line dal: lunedì 28 gennaio 2013 - Ultima modifica: lunedì 28 gennaio 2013

Tra fili e filari
La luna ha un alone di lino l'aureola sul viso a pallone ruotante che vela e disvela fra nuvole all'acqua e sapone. S'impenna sui tetti, tentenna tra fili d'antenne, filari, fa il filo alle fole di panna sfilata tra i fusi e gli orari. S'impalma di melma ad un palmo dal naso di chi non va oltre la coltre e si ferma sul raso di fiocchi, profumi e balocchi. La claque si accontent ...
Cod: 7248 - On line dal: lunedì 28 gennaio 2013 - Ultima modifica: lunedì 28 gennaio 2013

Presenze d'ombra
Il cuore mi si stringe con furore gelando gli occhi al verso di una luna che quarto dopo quarto fa il riporto sui fili d'erba smorta, terra e brina. Singhiozzano le nuvole, singhiozza il mare, i fiumi, il passo della luce, il vento che va e viene con l'asprezza di una malinconia che non ha foce. Presenze d'ombra passano in silenzio fra i sogni illividiti e nella tasca gli spiccioli ...
Cod: 7240 - On line dal: domenica 27 gennaio 2013 - Ultima modifica: domenica 27 gennaio 2013

Sul crinale dei monti
Lassù sul crestale dei monti scintilla una goccia di luce sfocata che bagna la sera di un nuovo silenzio, di pace. Tra i nudi respiri dei pioppi un fiato di vento brunito singhiozza il profumo dei ceppi, la cenere, un passo smarrito. Cammino con me e il mio nessuno tra scricchioli d'ombre, portoni smaltati, una nuvola e un pieno di stille del mare lontano. Prosegue da solo il pe ...
Cod: 7231 - On line dal: sabato 26 gennaio 2013 - Ultima modifica: sabato 26 gennaio 2013

Ma che titolo!
Noi non chiamammo Amore il nostro viaggio che fu partenza senza più ritorno della speranza di vedere insieme l'aurora ricamare il nuovo giorno col vento rosa e silenziose rime. Io dissi l'infinito e vide il nulla nel teschio della luna, orbite vuote, senz'anima, la luce di una stella divenne un buco d'impressioni mute. No, non chiamammo Amore il nostro viaggio che fu un pellegrinagg ...
Cod: 7232 - On line dal: sabato 26 gennaio 2013 - Ultima modifica: sabato 26 gennaio 2013

Dove andranno a morire i poeti?
Dove andranno a morire i poeti? Un quesito davvero importante che la notte mi spreme la mente, riflettiamoci, orsù, bella gente. Sarà forse nel mondo dei miti mentre cantano all'ultimo fiato tra le piume di angelici nidi mille miglia più su del selciato? Dove andranno a morire? Accidenti, se non svelo l'arcano che guaio! Starò sempre a indagare nel buio senza pace fra immani tormen ...
Cod: 7233 - On line dal: sabato 26 gennaio 2013 - Ultima modifica: sabato 26 gennaio 2013

Crema di crome
La rima che più bramo è per la Roma che in sul paiolo in rame fa la crema di crome con l'aroma delle more e manda a pasce biscie, amore e cuore. Il fiore trascurato di quel caro curato è in uno stampo di cemento armato che disarma ogni buon vento ventriloquo, loquace o certosino. A tavola un bicchiere d'acqua e vino, il pane, l'olio il sale, cavallette marine, una pietanza, bollicin ...
Cod: 7208 - On line dal: giovedì 24 gennaio 2013 - Ultima modifica: giovedì 24 gennaio 2013

La luce che si oscura
Da quando andasti via non ho più luce, ti sei portato pure il contatore, il contagocce, grucce e dove prima ci avevo il cuore adesso c'è l'abisso in cui ci affosso tutto il mio dolore. Non ti facevo sai così venale, venoso, artificioso e ti ho dipinto con l'acquarello azzurro del maestrale per metterti su in cima al primo piolo che sfiora il cielo e caddi dalle scale. Le stelle che ...
Cod: 7211 - On line dal: giovedì 24 gennaio 2013 - Ultima modifica: giovedì 24 gennaio 2013

Qui giace
Qui giace senza il segno di una croce l'anima mia che ho rimandato indietro non so se giù all'inferno o da S. Pietro a farsi benedire e dorma in pace. Qui giace il senso della comunione, la fede, la lealtà ed il mio ideale di bene che finisce sempre in male. Ed ho deciso: diverrò un poeta per essere una belva tale e quale bisogna perché giri la mia ruota su questo fottutissimo piane ...
Cod: 7220 - On line dal: giovedì 24 gennaio 2013 - Ultima modifica: giovedì 24 gennaio 2013

Parole al vento
Ed era una Poesia quell'atmosfera sul fremito del vento che tremava la fiamma alla candela, la paura del buio alimentata dalla sera e il mare che sfiorava la ringhiera. Li mossi dentro l'acqua i primi passi dei sogni che svanivano tra i veli di vele all'orizzonte e gli occhi rossi di nostalgia cercarono riflessi di stelle nelle stille e... quante falle! La bolla sballa sull'inconsis ...
Cod: 7196 - On line dal: mercoledì 23 gennaio 2013 - Ultima modifica: mercoledì 23 gennaio 2013

Non fare il San Tommaso
Lo giuro che è fiorita stamattina nel mare che tenevo dentro il palmo di mano chiusa e aperta come porta girevole sul guscio della luna. Uscirono dall'acqua i cavalloni, le cavallette e mucche con il latte, un mucchio d'incredibili visioni sentite e udite... che rivelazioni! Mi è preso un colpo, quasi non credevo che il tutto era nel braccio della rosa che punse il cuore e lo portò ...
Cod: 7204 - On line dal: mercoledì 23 gennaio 2013 - Ultima modifica: mercoledì 23 gennaio 2013

La strada prosegue in salita
La pioggia bortotta dovunque stanotte e una musica piange nel mesto fruscio che ribatte su vetri, vetrate, balconi, portoni, giardini e vetrine. La strada prosegue in salita svoltando improvvisa a sinistra, così sa di morte la vita e il cielo non ha una finestra. Fa niente, se ho perso la meta, non serve nessun sacrificio, né un bacio, una stretta di mano, un vespro o una nuova c ...
Cod: 7183 - On line dal: lunedì 21 gennaio 2013 - Ultima modifica: lunedì 21 gennaio 2013

'N po' qui, 'n po' là
Domani chiudo il cielo in una stanza ma l'organo lo metterò in giardino fra l'oleandro blu, la misticanza, le rose e il fumo bianco del camino. E camminerò tanto che poi i piedi mi faranno male. Caracollerò dentro un bistrot semmai tu non li vedi sui ciottoli nascosti, saltellando 'n po' qui, 'n po' là tra un verso e un cha cha cha. Voi ch'ascoltate in rime sparse il suono, l'amor ...
Cod: 7184 - On line dal: lunedì 21 gennaio 2013 - Ultima modifica: lunedì 21 gennaio 2013

Ho spento la luce
Ho spento la luce e nel buio si trovano meglio i pensieri per chiudere il cerchio alla ruota tornando alla foce di ieri. Respiro in silenzio la vita, la strada, la voce del mare, quel cielo che spezza le dita su cui non mi è dato volare. La brace dei sogni negli occhi, pacchetti nei fiocchi, origami di vento calpesto coi tacchi, a spillo e sfracello i ricami. Ho spento la luce.. ...
Cod: 7185 - On line dal: lunedì 21 gennaio 2013 - Ultima modifica: lunedì 21 gennaio 2013

L'aurora ha già chiuso i battenti
Ma no, non è niente, soltanto quel cupo sapore del cielo che adombra il silenzio e mi sento un filo sulle ali del vento. Disegno con gli occhi e il pensiero le nuvole gonfie di nulla, le sfrangio, le sfumo, le giro tra un soffio di luce e un sospiro. L'aurora ha già chiuso i battenti sul fiume e le arcate dei ponti, il freddo nel vuoto dei guanti fa stringere, battere i denti. L ...
Cod: 7187 - On line dal: lunedì 21 gennaio 2013 - Ultima modifica: lunedì 21 gennaio 2013

La flebo no!
Non l'indovini ma quell'endovena con cui m'inebrio l'anima e il pensiero è la malinconia della Poesia che nel silenzio a malapena sfioro sapendo che mai mai potrò far mia. La flebo no, lasciamola agli esperti di parti e incarti di motivazioni appassionate e pur se siamo aperti di mente, vedi amico, basta niente per stare a capofila dei coglioni. La flebo no! Ed è inutile pensarci m ...
Cod: 7160 - On line dal: sabato 19 gennaio 2013 - Ultima modifica: sabato 19 gennaio 2013

Dimmi chi sei
Dimmi chi sei che nei miei sogni sempre appari come un sole messo al centro dell'infinito e come neanche il sole può fare, i miei pensieri bruci dentro l'abisso di uno sconfinato amore. Dimmi perchè quegli occhi tuoi sfuggenti mi fissano negli occhi in brevi istanti le immagini di te, altroché farfalle nell'anima, mi sembri un maremoto che inonda pure il cielo e le sue stelle. ...
Cod: 7155 - On line dal: venerdì 18 gennaio 2013 - Ultima modifica: venerdì 18 gennaio 2013

Tempo da neve
Tempo da neve e nivee lune nuove, vedremo ancora un'alba arrampicarsi sui vetri della notte che si beve promesse eterne di una luce breve. Il mare scioglie a riva i cavalloni, la rena confiscata dai castelli, i grattacieli, bolle, campanelli d'allarme e mani armate d'illusioni. Domani è questo giorno che si chiude nel pugno il sogno di un'altra manciata di vita, vento, polvere e r ...
Cod: 7144 - On line dal: giovedì 17 gennaio 2013 - Ultima modifica: giovedì 17 gennaio 2013

Che presa di sederi!
Scrivere è terapeutico e al momento che abbiamo messo in gioco le supposte con gli sciroppi, quel che dici è giusto, amico, ragioniamo dei clisteri, un modo come un altro poi per dire che qui c'è una gran presa di sederi. Clisteri amari, lunghi, medi o corti, di varie proporzioni, in base ai torti subiti, varie le composizioni e a volte, sono estreme soluzioni per liberarsi il corpo d ...
Cod: 7145 - On line dal: giovedì 17 gennaio 2013 - Ultima modifica: giovedì 17 gennaio 2013

Adesso che scesa la sera...
Mi accese il sapore dell'alba un tiepido raggio di sole e sopra l'immensa distesa del cielo rialzavo lo sguardo lucente di sogni, sorpresa di nuovo, di nuovo confusa. Tra i passi sommessi del giorno tornavo a seguire quel lampo distratta, al di fuori del tempo, nel tempo in cui sola ritorno adesso che è scesa la sera... ...
Cod: 7133 - On line dal: mercoledì 16 gennaio 2013 - Ultima modifica: mercoledì 16 gennaio 2013

Coperto di neve
Il cielo è coperto di neve fumosa e dai monti imbiancati rifulge il suo ghiaccio pallore che gela lo spazio, lo strazio del fiume, i singhiozzi nel cuore. Pioviggina un soffio di vento tra i rami dei pioppi grondanti scintille di luce, ombre oblique sui visi di rari passanti. Poi il cupo, profondo silenzio serale dilata il pensiero, la notte mi abbatte il respiro... Quel cielo non ...
Cod: 7141 - On line dal: mercoledì 16 gennaio 2013 - Ultima modifica: mercoledì 16 gennaio 2013

Musico vento
Musico vento sopra le mie labbra che m'aliti il tuo nome nello sguardo come una nebbia in cui sola mi perdo cercando ogni tua traccia nel ricordo di un tempo forse neanche mai esistito davvero... perché mai mi spezzi il fiato? ...
Cod: 7129 - On line dal: martedì 15 gennaio 2013 - Ultima modifica: martedì 15 gennaio 2013

Pazienta se il verso "rasenta"
Pazienta se stento e rasento la foglia mangiata nel buio ma un'ombra sfuggente sormonta la luna e il morente gennaio. Un paio di gocce d'inchiostro e via, mando giù quell'amaro sapore di vita che muta mostrando il suo viso insincero. E' un pianto il mio canto e un sorriso beffardo che sfotte anche il sole, la luna, le tante parole che i cuori sinceri hanno ucciso. Pazienta se st ...
Cod: 7130 - On line dal: martedì 15 gennaio 2013 - Ultima modifica: martedì 15 gennaio 2013

Anche la pioggia infine
Anche la pioggia infine, questa notte, dopo aver sbriciolato il fiato al cielo ovunque, si è ritratta nel silenzio dove la nebbia ha steso un altro velo. Si chiusero le imposte come meste palpebre stanche d'angeli morenti fra le spioventi lacrime, sui venti sfuggenti come tanti sogni spenti. Con ironia sorrido a questa sorte che chiama a morte quel che porta in vita, scrive a matita ...
Cod: 7131 - On line dal: martedì 15 gennaio 2013 - Ultima modifica: martedì 15 gennaio 2013

Volevi lo sciroppo?
La luna sorse a sorsi, morsi, amari singhiozzi e vezzi di strimpellatori, senza ricorsi per i versi sparsi sull'anima abbattuta dai dolori. Volevi una poesia sullo sciroppo? Purtroppo, amico mio, non son poeta, nemmeno un po' di beta, il verso zoppo strappando il tappo e infine mi ci accoppo. Comunque ho la mia formula segreta: ridendo fino ad arrivare al pianto due sorsi d'ironia n ...
Cod: 7132 - On line dal: martedì 15 gennaio 2013 - Ultima modifica: martedì 15 gennaio 2013

Muro di terra
Ormai lo so, mai più ti verrò incontro, muro di terra, schivo il tuo respiro, semmai sul vento mi passasse accanto sigillo le pareti del pensiero. Ridi se vuoi, sull'ultimo mio pianto con cui mi svuoto pure di me stessa, come fa il cigno quando rende il canto al cielo e conta l'ultimo suo volo sapendo che per sempre sarà solo. Ormai lo so, non cerco più il tuo centro, muro di terra ...
Cod: 7120 - On line dal: domenica 13 gennaio 2013 - Ultima modifica: domenica 13 gennaio 2013

E te ne vai
Chi ti si vende per trenta denari, o per un piatto di lenticchie e riso un plauso, qualche orgasmo, due, tre fiori e il quattro a picche batte il re di cuori. Ma nella fonte dei miei sogni appari la nuda dea, coi piedi nudi dentro le trasparenze d'acqua senz'allori che il mondo ostenta e spaccia per tesori. E te ne vai fra rovi, ortiche, spine a consolare cristi senza nome né titoli ...
Cod: 7126 - On line dal: domenica 13 gennaio 2013 - Ultima modifica: domenica 13 gennaio 2013

Videogame
Certo, sarà impossibile pensare, convinciti che fai parte del gioco di ruolo, un coccodrillo in riva al mare piange la luna e il suo pallore fioco. Due burattini scemi, un pressappoco di umanità, il clamore delle stelle, un simbolo di rame sulla pelle e incerte danze attorno a un grande fuoco. Per la miseria, neanche seppi come mi sono iscritta al club dei palestrati e adesso solo u ...
Cod: 7127 - On line dal: domenica 13 gennaio 2013 - Ultima modifica: domenica 13 gennaio 2013

Sei...
Sei il sogno che svanisce sull'aurora lasciandomi una scia dentro ai pensieri che gonfia gli occhi di malinconia e sulle labbra scioglie i suoi sapori. La nuvola d'incenso quando sola cammino persa, con lo sguardo assente sbattendo contro i muri, fra la gente e il sole sembra un fuoco che mi gela. Il pianto mascherato con l'inchiostro sul foglio scritto, un fiotto, un fiume, il nastr ...
Cod: 7116 - On line dal: sabato 12 gennaio 2013 - Ultima modifica: sabato 12 gennaio 2013

Frammenti lucenti
Frammenti lucenti, poi spenti di sguardi posati negli occhi, tra i fiocchi di neve, gli specchi di spicchi di sole spioventi. Non senti quei venti, l'inventi, t'invento, m'inventi, sappiamo del tempo che sbrana i momenti così verso il nulla corriamo. Un fiume di stille brucianti rincalza scalzando dal petto i battiti, scorre gli eventi d'istanti rimpianti sul letto. Mi getto in ...
Cod: 7118 - On line dal: sabato 12 gennaio 2013 - Ultima modifica: sabato 12 gennaio 2013

È scesa già la sera
Si abbatte sulla terra all'improvviso lo scroscio di una pioggia frettolosa che strappa il velo al lago, in cui si posa l'immagine spezzata di quel cielo. Dove riposa adesso il tuo sorriso da labbra di papaveri gementi scorrono argentei rivoli di pianti, mi stringo il mio dolore sotto ai denti. Dell'altro se n'è andato via col resto, d'altronde in questo mesto pomeriggio la pioggia ...
Cod: 7109 - On line dal: venerdì 11 gennaio 2013 - Ultima modifica: venerdì 11 gennaio 2013

La notte si è sottratta allo stupore
La notte si è sottratta allo stupore stellare e dal suo cielo buio pesto si butta a scrosci, lampi, gocce nere, malauguratamente è sorta presto. Il sole si è schiantato sugli scogli lanciando una miriade di cristalli e in quei riflessi rossi quasi pare un cuore fatto a pezzi sopra al mare. Non peso più il valore, non ho fede nelle parole, stimo solo i gesti compiuti, i soli degni d' ...
Cod: 7111 - On line dal: venerdì 11 gennaio 2013 - Ultima modifica: venerdì 11 gennaio 2013

Risposta supposta
Risposta per posta supposta, cioè messa su, un po' più in basso, nel centro, frapposta in quel posto che non si può dire... e qui passo. Non bussa, non chiede permesso, non bada al semaforo rosso né giallo, nun sto manco a dillo 'ndov'è quel che lascio all'omesso. ...
Cod: 7112 - On line dal: venerdì 11 gennaio 2013 - Ultima modifica: venerdì 11 gennaio 2013

Sull'aria del silenzio
Sull'aria del silenzio stupefatto il nastro di un pensiero stringe ancora le pieghe che ho lasciato sopra al letto ritratte come rami dati al fiume. Da smilzi fili d'erba s'alza un vento che trema fra le cime e sopra ai monti, passeggia sulle nuvole, volteggia sussurri di sospiri che non senti. Ritorna col profumo della pioggia e l'alito marino di un mattino lontano in cui ascolta ...
Cod: 7101 - On line dal: giovedì 10 gennaio 2013 - Ultima modifica: giovedì 10 gennaio 2013

Pioggia d'asfalto
Poi cade una pioggia d'asfalto sul colto, lo stolto, il prescelto, le cime del malto in risalto nel bassorilievo più folto. Si stende così strato a strato la strada, l'astratto, lo stretto tragitto di nuvole a fiato e i passi annodati nel petto. La sfera non è di cristallo, non brilla di sé nel fulmineo passaggio di un raggio che avanza pretese da prese in ostaggio. Cammini su p ...
Cod: 7102 - On line dal: giovedì 10 gennaio 2013 - Ultima modifica: giovedì 10 gennaio 2013

Ombre di pietra
Nel muto andirivieni delle ombre di pietra, passa un alito di gelo, la porta freme mentre nel profondo del cuore lanci un grido verso il cielo. Nel buio si propagano le onde dell'eco e neanche il fuoco delle stelle potrà smorzare il pianto sottopelle né il canto in cui addormenti la tua vita quando anche il fato si dimostra bieco. Sull'uscio della sera bussa cieco il cuore e sul pro ...
Cod: 7098 - On line dal: mercoledì 9 gennaio 2013 - Ultima modifica: mercoledì 9 gennaio 2013

È questione di sfere
Ci vogliono le sfere, amico caro, ma so' rimaste appese all'alberello (qualcuno le avrà rotte pure a quello!), è inutile che fai lo sguardo scuro. Annàmo, su, che in fondo fanno ride ste penne piene d'anima e coraggio, che so' i valori ormai? Chi più li vede? So' seppelliti e nun c'è fine al peggio. Fàmose 'na magnata e 'na bevuta alla salute de' chi ce vo' male, cantànno allegri co ...
Cod: 7091 - On line dal: martedì 8 gennaio 2013 - Ultima modifica: martedì 8 gennaio 2013

Me li presenti tu, che li conosci?
Conosco pure io una strana razza di aedi che la sentono ogni volta che suona, la sirena (sempre all'una!), e scrutano le valli sopra ai calli di mani scorticate o da operai, consunte dalla vita ed ogni guai. Ma so soltanto questa specie umana che scrive la Poesia con il sudore e quando poi alla sera la sirena risuona, porta a casa il mal di cuore. Sarebbe affascinante veramente con ...
Cod: 7092 - On line dal: martedì 8 gennaio 2013 - Ultima modifica: martedì 8 gennaio 2013

L'aria è d'ovatta
L'aria è d'ovatta dietro ai vetri spenti da un'altra notte lenta che mi passa davanti agli occhi mentre tiri il filo dei miei pensieri... Poi ci sei tu solo ad alitarmi il vento nello sguardo per farti nostalgia in ogni ricordo. Nel dormiveglia il nome tuo è un sussurro che trema sulla punta delle ciglia la lacrima che infine bagna il foglio del cielo e un altro sogno che m'imbroglia. ...
Cod: 7082 - On line dal: lunedì 7 gennaio 2013 - Ultima modifica: lunedì 7 gennaio 2013

Ma via, fingeremo allegria!
Che sciocca, ci sono caduta di nuovo in quel losco tranello che tende la mano distesa nel mentre nasconde un coltello. Dilata la stessa ferita nell'anima e solo col senno di poi mi riscopro colpita nel fondo, da un misero cenno. Che sciocca, ora pago lo scotto chiudendo la porta, sconfitta dal male, di nuovo trafitta, ma via, fingeremo allegria... ...
Cod: 7083 - On line dal: lunedì 7 gennaio 2013 - Ultima modifica: lunedì 7 gennaio 2013

Ma certo, come no? Contribuisco!
Massì, contribuirò con gran piacere, in fonno me diverto proprio tanto a prendéme pe' 'r fònno dei carzòni e a fa' divertì l'artri sopra ar pianto. Te serve 'n'arlecchino, un purcinella? Eccome qua, buffona o burattina, 'gni tanto, certo, quarche marachella me la concedo a onor de' colombrina. Giocàmo allegramente coi sorrisi a "effetto nudo", Dior, numero sette che studia linee sem ...
Cod: 7084 - On line dal: lunedì 7 gennaio 2013 - Ultima modifica: lunedì 7 gennaio 2013

Gennaio scalza i vetri
Gennaio scalza i vetri assiderati dal suono di un pulviscolo di pioggia che albeggia sull'aureola della luna tra il mare gonfio e i passi sulla rena. Adesso sembra ancora più lontana la strada dietro al velo tremolante dell'acqua e quel silenzio in cui rintrona mi sembra farsi sempre più assordante. Un lampo infine strappa la cortina del buio che all'istante si ricuce col filo della ...
Cod: 7089 - On line dal: lunedì 7 gennaio 2013 - Ultima modifica: lunedì 7 gennaio 2013

Di frasca in palo
Saltiamo pure noi, di palo in frasca, passando dalle rondini al tepore di stufe a legna, il mare, il bollitore, gli scuri, i fari, e la vernice fresca. Dal tetto della notte planeremo suonando il flauto indiano al planisfero, più forte quando il vento fischia piano riempiendo i fiaschi nel suo pozzo nero. Amico, siamo in mezzo alla burrasca del mondo che alza le onde e ci ribalta il ...
Cod: 7077 - On line dal: domenica 6 gennaio 2013 - Ultima modifica: domenica 6 gennaio 2013

Non prendertela, amico
Non prendertela se anche ti disgusta, amico mio, è così che va la vita, da sempre chi amministra si amminestra il piatto e tiene in mano la partita, per quanto mi riguarda non ho alcuna premura di apparire primatista. Quello a cui mi ribello è l'ingiustizia seppure so che lei è la Dea bendata dalla codardia e un "bla bla bla" di gelo sussurra dalle spalle del suo velo. Non prenderte ...
Cod: 7078 - On line dal: domenica 6 gennaio 2013 - Ultima modifica: domenica 6 gennaio 2013

Aiuto!! Chi mi presta un titolo?
Lassù, lo so, qualcuno c'è che m'ama talmente tanto che si fa premura di farmi divertire quando il tempo è troppo triste e il cielo lo trascura. Spalanca le finestre e guarda fuori lo vedi là il corteo delle befane? Precedono i buffoni, i giocolieri, gli sputafuoco e tutto è un grande gioco. Lo vedi? C'è il bagatto col banchetto delle tre carte (il socio sta in disparte!), per due m ...
Cod: 7079 - On line dal: domenica 6 gennaio 2013 - Ultima modifica: domenica 6 gennaio 2013

Respiro il tuo pensiero
Fu la tua mano fresca sulla fronte febbricitante a farmi risvegliare sull'ultimo bagliore dell'infanzia fra i segni del morbillo, la penombra delle persiane chiuse e le fessure da cui passava un brivido di luce. Così anche questa notte ti ho sognato ancora, nel serale controluce che mi ricama in oro il tuo profilo amato come il sole del mio cielo. È tua la mano che mi riempie ancora ...
Cod: 7075 - On line dal: sabato 5 gennaio 2013 - Ultima modifica: sabato 5 gennaio 2013

Sarebbe stato semplice
Sarebbe stato semplice mostrarti dove quel sole bagna le colline col suo respiro e poi con gli occhi aperti verso la luce attraversare il nero sentiero della notte e sostenerci l'un l'altra dentro i passi troppo incerti. Sarebbe stato facile riempire i battiti del tempo coi silenzi, parlarci solamente con gli sguardi di sogni, di ricordi, di anni verdi, sarebbe stato semplice capire ...
Cod: 7076 - On line dal: sabato 5 gennaio 2013 - Ultima modifica: sabato 5 gennaio 2013

E tu ci creda o meno
Così, tra un verso, un sorso, e una risata allegra pure la malinconia si lasciò contagiare ed il suo mare raccolse dentro un fiume ed andò via. Fu Amleto, Fortunello, Giggi er Bullo, e a pagina cinquantatre già il terzo bicchier di vino senza sforzo alcuno scendeva come un'acqua di ruscello. E tu ci creda o meno, fu la mano di amici a colorare in quella notte di S. Silvestro il ciel ...
Cod: 7062 - On line dal: venerdì 4 gennaio 2013 - Ultima modifica: venerdì 4 gennaio 2013

Sul bordo dell'alba
Soltanto un latrato lontano sul primo mattino e gli schiocchi del vento fra i rami distesi tra soffi di nuvole e fiocchi. Un guizzo di luce e si strappa la tela notturna, c'è un tale con gli occhi annacquati di grappa che infila la strada di casa sgusciando in un freddo portone. Mi sembra la misera toppa di un'ombra che cerca riparo fuggendo da fole e parole, stremato dai raggi de ...
Cod: 7063 - On line dal: venerdì 4 gennaio 2013 - Ultima modifica: venerdì 4 gennaio 2013

E sta' a sentire
Più o meno anch'io così lo percepisco quel vento, e quando passa mi travolge la mente, sembro un ramo di lentisco, scompiglia i miei pensieri e li disfoglia. E sta' a sentire, è scesa ormai la sera, già ti bisbiglia dentro ogni fessura dell'anima, scalzando la misura del cielo e immane è la malinconia, come di un sogno che è volato via. Poi tutto scorre e stranamente immoto rimane n ...
Cod: 7064 - On line dal: venerdì 4 gennaio 2013 - Ultima modifica: venerdì 4 gennaio 2013

Arrivano i nostri
Butta la pasta che arrivano i nostri, la carovana è indiana e ci ha le orecchie come i mercanti in fiera, la sua fame di fama è più vorace d'ogni fiera. 'Na calla, un semifreddo, cruda o cotta, fa tutto un brodo, passa il semolino, la pappa al pomodoro e la pagnotta se è scotta se riscatta con l'inchino. Il drappo della trippa nun se strappa, più semo e più speciali sembreremo. Trac ...
Cod: 7068 - On line dal: venerdì 4 gennaio 2013 - Ultima modifica: venerdì 4 gennaio 2013

Dal sogno alla bugia
Un filo d'erba vola fra i pensieri snebbiando la freschezza dei colori d'aurora nel mio sguardo ormai sbiadito dal sogno a una bugia dell'infinito. Poi quante cose lascio dentro al guscio smaltato della notte che si schiude di là da quell'azzurro sopra al fiato soffiato... il vento nelle mani nude. E tu, mio malinconico respiro che non ti puoi posare in uno sguardo di stella, mi co ...
Cod: 7073 - On line dal: venerdì 4 gennaio 2013 - Ultima modifica: venerdì 4 gennaio 2013

Forse due vite fa
Castelli sulla spiaggia del collegio le suore, i veli bianchi in riva al mare, rosari tentennanti di preghiere poi nel cortile immenso, arroventato. Sull'altalena un bimbo addormentato voleva un gatto nero e lo Zecchino, un girotondo dentro il grembiulino e tutti giù per terra nel giardino. Ali di ciclamini intorno al bosco che già stendeva i veli della sera con quattro pini, un'iso ...
Cod: 7059 - On line dal: giovedì 3 gennaio 2013 - Ultima modifica: giovedì 3 gennaio 2013

Adesso che hai scoperto il mio segreto
Eccerto, amico mio, ci hai preso in pieno e adesso che hai scoperto il mio segreto mi genufletto e ti confesso tutte le colpe con lo scalpo sul sagrato. Per scrivere di questi sciocchi versi confido e affido ad un generatore di poesie le mie malinconie, due avverbi ed, ovvio, la parola Amore. Ieri, ad esempio, volli ribellarmi ai versi, poiché vidi uno sciacallo col collo tanto lung ...
Cod: 7053 - On line dal: martedì 1 gennaio 2013 - Ultima modifica: martedì 1 gennaio 2013

Ho imbavagliato l'anima
S'impegola la luna e la fontana cantando il suo refrain scioglie gli scogli lucenti come il velo della brina che scivola un silenzio senza imbrogli. Ho imbavagliato l'anima sui fogli tra veglie, sbagli, sbronze di Poesia, rovesci di medaglie, rami e foglie soffiate al vento della nostalgia. Malgrado tutto, il cielo sembra stretto semmai volessi farci su il ritratto di chi so io, nel ...
Cod: 7054 - On line dal: martedì 1 gennaio 2013 - Ultima modifica: martedì 1 gennaio 2013

Sorrido infine
Sorrido infine dell'incomprensione vestita di parole comprensive, cammina in punta ai tacchi andando altrove tra i vicoli e le nuvole e la neve. Sorrido della folla che si affolla e spalla a spalla dentro un'altra bolla bollata, caracolla ma si passa di mano in mano il giro di una palla. È tutto così strano, così pieno di scene messe in scena, tutto sotto lo scacco, il re è fuggito ...
Cod: 7046 - On line dal: lunedì 31 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 31 dicembre 2012

Ditemi, per favore, quando muore?
Ditemi per favore, quando muore? Dottore, devo preparare al volo un necrologio tanto meditato che mostri il gran rispetto che le ho sempre portato, col silenzio più ossequiato. Lo faccio in versi e lo sbandiero ai venti tanto da fare onore a noi poeti sensibili più d'altri tipi scaltri, sciacalli e cacciatori di commenti. Ditemi, per favore, quanto manca al varco? Vede? È quasi mezz ...
Cod: 7047 - On line dal: lunedì 31 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 31 dicembre 2012

Quanta saggezza nell'alluce valgo!
Quanta saggezza nell'alluce valgo, quando tra tanta storia scendo e salgo da quell'Olimpo a schiavi e gladiatori per incensarli di corone e allori. M'immergo nell'inchiostro e poi ricalco le profumate impronte che ha lasciato, con i massaggi all'olio e il borotalco che a ben pensarci neanche fu inventato. Che dire poi, se c'è l'unghia incarnita? È un graffio dentro al cuore il suo do ...
Cod: 7043 - On line dal: domenica 30 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 30 dicembre 2012

Punto
Posticipata oppure anticipata, non conta, ho mantenuto la promessa e adesso, chiuso il conto, prendo il vento che passa alla di corsa, senza meta. Ti lascio il pianto, il canto, il vanto, il punto di tanto, poco o niente condiviso, tornando alle mie notti col sorriso stupito di chi guarda il firmamento di là delle parole da convento, con la coscienza a posto. Questo è quanto. ...
Cod: 7045 - On line dal: domenica 30 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 30 dicembre 2012

Di ruggine e terra
La luna abbottona le notti fiabesche, scavando miniere nell'anima. Fatti e misfatti s'involano come chimere spezzando le ali sui tetti dei giorni, votati ai conflitti. La luce ha un amaro sapore di ruggine e terra ammuffita, sguarnita, incarnata, scarnita d'infanzia e innocente stupore. Di ruggine e terra. Le notti fuggiasche, non scendono a patti coi giorni ma calzano i guanti p ...
Cod: 7038 - On line dal: sabato 29 dicembre 2012 - Ultima modifica: sabato 29 dicembre 2012

La strada si spiegava
La strada si spiegava in ombre dure, silenzi attorcigliati tra le spine di more amare, edere sui muri, lasciando dai respiri alle giunture le crepe per un alito di sole fra punti di tristezza e di suture. Infine pure il cielo si è curvato cedendo il passo al calco della luna sdraiata sopra al mare a far l'amore col suo riflesso rosso e lo trascina in una sarabanda d'onde in piena. ...
Cod: 7031 - On line dal: venerdì 28 dicembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 28 dicembre 2012

Prescelto, prosciolto
Le note suonavano liete fra miti e canzoni stonate, l'orecchio di Dio fu del prete che prese l'otite e l'Eufrate, fratelli, belati e budelli d'agnelli bolliti o bollati, farine di riso, monelli, monete, monili e prelati. Prescelto, prosciolto dal male di mele e serpenti aiutava il gregge a salire le scale montando su chi discendeva diritto diretto all'inferno tra fiamme purificatri ...
Cod: 7032 - On line dal: venerdì 28 dicembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 28 dicembre 2012

Nuovo "Stil Novo"
Da oggi esprimerò in telegrafia quale nuovo "stil novo" la poesia, a margine una nota per spiegare la sensazione che non può passare. Ti parlerò di fragole, d'uccelli, carriole e precipizi di balconi, l'armadio, il pane, il gatto, i menestrelli reinterpretati dalle mie emozioni. Perdona se ti sembro presuntuosa e devi arrovellarti nel pensiero se scordo quella nota e non sai cosa a ...
Cod: 7028 - On line dal: giovedì 27 dicembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 27 dicembre 2012

"Cinema Paradiso"... ed ho sorriso
"Cinema Paradiso" ed ho sorriso, niente di più azzeccato quella sera avrebbe reso meglio l'atmosfera per chi è passato con lo sguardo chiuso. Deserte anche le strade dove i passi felpati di un barbone solitario sembravano echeggiare fra i cestini in cui pescava come da un acquario avanzi d'ogni sorta con le mani. Fole di nebbia e di malinconia frusciavano sfiorando gli ovattati lam ...
Cod: 7029 - On line dal: giovedì 27 dicembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 27 dicembre 2012

Un click
Morire così all'improvviso chi mai se l'avrebbe poi creso? Un colpo, uno spolpo, uno scalpo di cuore... che immane dolore! quel trono rimane svuotato... destino cornuto e mazziato. Morire così immantinente, davvero ci avrebbi pensato? Che strano mistero è 'sta vita un click e ogni cosa è finita. ...
Cod: 7030 - On line dal: giovedì 27 dicembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 27 dicembre 2012

Si è spento a Natale
Si è spento a natale il mio sole nel mentre la luna scarlatta svenevole come una gatta scialando su tiepide fole nell'acqua del lago si getta. Che vuoi, l'attrazione è fatale nell'orbita della facciona che porta l'aureola dorata e ha sempre la fronte scaldata. È morto a natale. Bizzarro destino che porta sul palmo di mano e a cert'uni l'azzurro, cert'altri nel losco pantano. Si ...
Cod: 7023 - On line dal: mercoledì 26 dicembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 26 dicembre 2012

Non dirmi... e de' che ci hai paura?
Saliamo sul bel carosello gratuito, nei giorni di festa fa il giro del mondo, non basta? Ci orbita attorno alla luna e poi per chi ci ha più sfortuna arpeggi toccanti e struggenti gli suona il più bravo cantore coi raggi del sole e d'ombrello. Andiamo, che cosa aspettiamo? Più gente s'accosta e più bestie vediamo, vestite da fate, poeti e, di grazia barboni, cialtroni di finte modes ...
Cod: 7024 - On line dal: mercoledì 26 dicembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 26 dicembre 2012

Per fortuna quella luna!
Ma quanto sono sola in questa notte di festa, per fortuna quella luna rattoppa la tristezza, mi sfarina musiche a iosa e allevia ogni mia pena. Per lei colmo il boccale delle stelle coi versi in cui mi perdo e mi ritrova sempre ai suoi piedi a calpestare zolle di fango in cui mi sporco e mi rilava. Ma quanto sono triste in questa notte in cui mi piango addosso e mi consola la luna s ...
Cod: 7020 - On line dal: mercoledì 26 dicembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 26 dicembre 2012

Se mi affidaste la coreografia...
Se mi affidaste la coreografia del melodramma riempirei le sale, dalla platea fin su alla galleria v'inonderei dei pianti di donzelle talmente scosse che per riportarle a casa serviranno caravelle. Sono un istrione e la reincarnazione di Shakespeare, di Manzoni, Pirandello, ogni altro commediografo è un pivello, non reggerebbe mai il mio paragone. Mettendo in scena lacrime e ballett ...
Cod: 7021 - On line dal: martedì 25 dicembre 2012 - Ultima modifica: martedì 25 dicembre 2012

La mia vigilia
Non festeggio il Natale e neanche il sole ma lì, dall'altra parte della luna, fra le arie solitarie, gli astri rossi, tra punti fissi o smossi porto i passi. Su un velo d'ambra all'ombra della notte, fra i brevi luccicori della brina che spolvera la neve sulle guglie dei monti e spoglia il cielo foglia a foglia, fra i sogni mi accompagno e mi diletto di un fuoco amico, i cani, qualche ...
Cod: 7017 - On line dal: martedì 25 dicembre 2012 - Ultima modifica: martedì 25 dicembre 2012

La gretta birbetta II
La gretta birbetta eh già, è rediviva, "m'uccido, m'ammazzo", poi cerca giuliva, chissà... per sollazzo, mazzate di clava, tirando le corde di chi non la sgrava. Sta' buona, birbetta, non darmi fastidio, lo sai, non ti penso, non t'amo, non t'odio, rigira i tuoi passi, meschina fanciulla, le frecce che lanci ti tornano in culla. Non centri la mira con sporchi giochetti, rip ...
Cod: 7013 - On line dal: lunedì 24 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 24 dicembre 2012

Ricorderò di te
Si scioglie come neve sopra i palmi di mano, in mano il succo del pensiero racchiuso in una stilla tremebonda che ai bordi dello sguardo sembra un'onda. Ricorderò di te con un sorriso amaro, quando cade a pezzi il cielo e penserò che il peggio l'ho passato la notte che hai strappato il mio respiro. Non si può fare a meno di far male e mi donasti un bacio con lo schiocco mortale, uno ...
Cod: 7016 - On line dal: lunedì 24 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 24 dicembre 2012

Cera di cupra e cartarancia
La luna ha una mazzuola e qualche crepa di cera cupra e vola sulla panca dove la capra campa ma poi tira le cuoia e sottosopra si rigira. Ti ho visto, amorebello, come un raggio di sole sui paesaggi della notte attraversare il cielo e con un fiato di gelo come niente l'hai scalzato. Si passa come nuvole sul filo del vento, bianche, nere, solitarie o a greggi fra gli arpeggi e le ill ...
Cod: 7007 - On line dal: domenica 23 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 23 dicembre 2012

Dopo rimane
Dopo rimane il ghiaccio sulle punte tremanti delle dita e ti domandi se hai condiviso o solo immaginato l'istante proiettato nella mente. Dopo rimane il vuoto pieno d'ombra triste che a mano a mano si dirama in un sapore amaro che ti accora e in bilico sul filo di una lama cammini nella notte d'ora in ora. Rimane infine il freddo di un camino spento da chissà quanto e quelle lingue ...
Cod: 7008 - On line dal: domenica 23 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 23 dicembre 2012

...e che si aspetta la notte?
...e che si aspetta quella notte fitta di nero, affittaletti a passeggeri sguardi di nebbia, voli senza rotte, rottami di castelli e stille asciutte? Nel cielo qualche nuvola ristretta baratta per un briciolo di luna il fiato, si fa un giro in altalena consuma l'alba come un pasto a cena. E che si aspetta mai quest'altra notte fitta dell'indicibile a cui sfila la luce delle stelle e ...
Cod: 7009 - On line dal: domenica 23 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 23 dicembre 2012

La gretta birbetta I
La gretta birbetta cervello di piva giocava nel verde schiumando saliva. Saliva sul podio gridando giuliva: "M'uccido, m'ammazzo!", ma sempre era viva. Cantava birbetta di rose, di fiori, promesse di giochi dai dubbi valori e mentre inseguiva farfalle a colori strappava nell'ombra legami ed amori. "Sta buona birbetta, così non si fa!" (un falco dall'alto l'aveva scoperta) ...
Cod: 7012 - On line dal: domenica 23 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 23 dicembre 2012

Che ci azzecco?
Che ci azzecca quella zucca rubiconda che s'inzacchera con l'olio e si panunge due fettine di parole, tinge e munge sviolinate e cartoline al tornasole? Che ci azzecca la mazzuola con la luna sbriciolata dentro l'acqua di fontana che t'inzucchera lo sguardo e si fa piena scarrozzando nella zucca la sua trina? Che ci azzecco, se mi parli il suo linguaggio, se nell'aria è poi quell'omb ...
Cod: 7002 - On line dal: sabato 22 dicembre 2012 - Ultima modifica: sabato 22 dicembre 2012

Natale "made in fretta"
Natale, c'è la neve e poi la fine del mondo che mi sembra già da un pezzo smorzato come un cupo vetro grezzo che parte in quarta senza propulsione sul fiato di una fola da copione. Il gregge avrà smarrito il buon pastore? Chi cerca i sogni sotto l'alberello vestito a festa, chi il suo bambinello davanti a un fuoco spento di calore. E intanto scorre a rivoli sui vetri la pioggia, fri ...
Cod: 7000 - On line dal: venerdì 21 dicembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 21 dicembre 2012

Scricchiolii di pioggia
Ricordo, ci si addormentava a riva dei sogni con le facce spiaccicate sulle vetrate, mentre guardavamo il mare fiammeggiante di scintille che in meno di un istante inceneriva. Poi scricchiola la pioggia sui cristalli e non so quali venti tenebrosi sembrano vorticare il malumore nell'alba scannellata dal grigiore. Non trova posto l'alito del sole, né un gesto fra le coltri spumeggian ...
Cod: 7001 - On line dal: venerdì 21 dicembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 21 dicembre 2012

Il fiato della notte
Il fiato della notte gonfia il buio, annebbia l'aria, versa nel respiro il fumido silenzio in cui mi chiudo coi chiodi conficcati nel profondo dell'anima che va sempre più a fondo. Un mare inonda il cielo di riflessi, mi scroscia addosso, soffoco i pensieri in gola, la tristezza punta i passi piovendo sassi sopra al mio cuscino di ghiaccio, mi disossa in un abbraccio stracciando il so ...
Cod: 6991 - On line dal: giovedì 20 dicembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 20 dicembre 2012

Ombre di giorni
Ombre di giorni piegano l'arcata stellare ed inginocchiano il respiro sotto le opache nebbie di quel nero smaltato dai silenzi del mistero. Scende più lento il fiume della notte ma i passi sono sassi rotolanti sull'eco d'ogni fremito che batte dal petto al piatto giro degli istanti. Ombre di giorni, fogli di quaderni, barchette e modellini d'aeroplani, voli di carta, vele con cui to ...
Cod: 6992 - On line dal: giovedì 20 dicembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 20 dicembre 2012

E vidi
E vidi la sua azzurra primavera nell'ombra in fondo agli occhi perforanti, lucenti come stille di rugiada che ammantano i silenzi della sera. Così mi innamorai di quel sorriso che conservava intatta la freschezza dell'alito di fiori dolci, amari, i soffi dei colori ed una brezza che ti scompiglia l'anima e ti spiazza. M'innamorai così, ma è traditore il tempo che in un lampo brucia ...
Cod: 6993 - On line dal: giovedì 20 dicembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 20 dicembre 2012

Che guaio, mammamia!
Che guaio, mammamia, per te ci muoio nel buio della notte e piango sola tra le lenzuola, il gelo, il calamaio, i fogli e la tristezza che mi ammala. Sei febbre che mi brucia ogni respiro e brancolo sui fili del pensiero fra la disperazione ed il delirio dei sogni in cui mi appari e sembri vero. Che guaio l'indicibile sconforto che all'alba sveglia il sole e il solo segno di te è la ...
Cod: 6994 - On line dal: giovedì 20 dicembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 20 dicembre 2012

Ballando col fantasma del castello
Sono un bagatto, un matto o un teppistello, lancio birilli, anelli, dadi e piedi di porco, sterco, inforco questo e quello ballando col fantasma del castello. In questa reggia d'anime burlone il mastro che amministra s'amminestra le grazie e Vostra Grazia, grazziaddio, non vi strozzate poi con gli usurai seppure v'ingozzate più che mai. Giravolta la carta, la bandiera, la faccia, il ...
Cod: 6981 - On line dal: mercoledì 19 dicembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 19 dicembre 2012

Roma, nun fa' la scema
"Roma, nun fa' la stupida..." stanotte, apri quell'occhi e guarda er fiume bionno "ossiggenato" come le mignotte, tremule lucciolette sullo sfonno. Tra marfattori e carichi pendenti, li pendolari, bari o buttafòri l'Angelo de' Castello s'è involato sbattènno er muso sur cemento armato. Pe' via nun c'è Poesia... Quanta finzione! Ma ad ogni ricorènza, ad ogni festa 'na pia preghiera c ...
Cod: 6987 - On line dal: mercoledì 19 dicembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 19 dicembre 2012

E dunque i "quindi", quando?
E dunque i "quindi", quando li mettiamo? Fra i se e i perciò di quest'andirivieni di nuvole che svirgolano i rami piovendo greggi e pascoli sereni. Madame scioglie la treccia e se la lega al dito, sopra l'arie castellane, i pidocchietti stanno sotto al greto, la luna è un'assassina che li strega. E i quindi eccoli qui, di quando in quasi a sbriciolare vasi in terracotta, più espert ...
Cod: 6977 - On line dal: martedì 18 dicembre 2012 - Ultima modifica: martedì 18 dicembre 2012

"Nina si voi dormite"
Stasera che la luna sembra piena nell'aria fredda fischia er ponentino e pare voja fa' 'na serenata come ai bei tempi ricchi d'atmosfera che diedero alla luce Rugantino. Immaggina li grilli e i fili d'erba in barba a 'ste colate de' bitume che fanno strada a strati accatastati e soffocano i prati cor pattume. "Nina, si voi dormite", spalancate i padiglioni e i vetri der balcone si ...
Cod: 6973 - On line dal: lunedì 17 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 17 dicembre 2012

Trema il respiro
Tremano i vetri sotto al temporale, il filo della luce, le pareti, battendo il tempo al ritmo dei suoi lampi il cielo si rovescia sulle scale. Poi sale la foschia come un alone che ammanta di malinconia il pensiero, un turbine solleva la pulsione e come foglia sopra al suo respiro nei viali dei miei ieri faccio un giro. C'è un seguito che adesso vorrei dire ma ho imbavagliato l'anim ...
Cod: 6975 - On line dal: lunedì 17 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 17 dicembre 2012

Ostreghéta
Ostreghéta, che tonfo ha mai fatto stamattina lo strano Ostregatto! Buttò via sette pesci dal piatto fondo e in tondo si mise a danzare. Giravolta, sconvolge, rivolta la barbona del Babbo Natale fra un supplizio di stanche cicale e lo strillo di un tiro al birillo. Quell'abete guardava smarrito come un frate che ha perso il rosario nel sommario del suo calendario compiangendone il ...
Cod: 6965 - On line dal: domenica 16 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 16 dicembre 2012

A scrivermi il respiro
Si andava con le braccia spalancate come pulcini sopra la scogliera mentre l'alta marea già conquistava la riva e l'orizzonte della sera. Tiepida l'acqua, tiepide le fole di sole sbriciolato sui ritorni del mare e noi febbricitanti amanti del suo respiro, non facemmo caso che il tempo respirava i nostri giorni. Non arrivammo mai tanto lontano con gli occhi a immaginare oltre la luna ...
Cod: 6968 - On line dal: domenica 16 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 16 dicembre 2012

La pioggia stanotte
La pioggia stanotte bisbiglia sui vetri, col fiato del vento che soffia leggere folate nel buio, ingoiando il suo pianto. Mi fermo sul tempo che passa tra scosse di lampi del cielo, le nubi che scorrono a fili lucenti i cristalli nel gelo. Ti sento nel tempo che ferma nell'anima un raggio di sole sciogliendo negli occhi parole, quel niente di me mi conferma. Mi butto così sopra ...
Cod: 6972 - On line dal: domenica 16 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 16 dicembre 2012

Cade più neve qui
Cade più neve sopra ai fogli bianchi che sopra gli alti picchi di montagna, zucchera inzaccherando gli occhi stanchi del niveo, lieve manto che ricama le nuvole, le favole, le brume fra i rami, trama e rumina le brame. A me mi piacerebbe (cosa dici? "A me mi" non si dice? Fa lo stesso), Ho voglia di cambiare il panorama, vedi? C'è un pettirosso lì che trema solo, soletto, e più di que ...
Cod: 6964 - On line dal: sabato 15 dicembre 2012 - Ultima modifica: sabato 15 dicembre 2012

Ordunque i quando
Sbocciarono sul prato una mattina d'autunno fra le gocce di rugiada e i fili d'erba nuova, rotolando per diramarsi a ogni angolo di strada. Lucenti come neve sopraffina quantunque attraversassero l'inverno volando rasoterra, sempre in cima della sapienza fecero ritorno. Alcuni si spellavano le mani, cert'altri promettevano fiocchetti e doni natalizi tra gli spazi di quando in quand ...
Cod: 6958 - On line dal: sabato 15 dicembre 2012 - Ultima modifica: sabato 15 dicembre 2012

E poi i "giammai"
E adesso è giunto il tempo dei "giammai", te l'aspettavi, vero? Già ti vedo sorridere tra fogli e calamai, di questo mio delirio crudo e credo che dunque qui sta bene, dir "giammai" avrà la compiacenza di un aedo. "Giammai" nacquero quindi dalle onde concentriche sul velo blu del lago specchiante nembi azzurri, fole bionde e fili d'erba secca come spago. Perdona, amico mio, se ora d ...
Cod: 6960 - On line dal: sabato 15 dicembre 2012 - Ultima modifica: sabato 15 dicembre 2012

Mercato di una casa editoriale
"Nel mezzo del cammin di nostra vita..." mi ritrovai in un sito di scrittura, ed io, sapendo a stento l'abiccì decisi d'imparare proprio lì. Con l'umiltà di chi sa d'esser niente, nessuna schiera d'angeli a guardarmi le spalle, né la voce del buon Dante a suggerirmi, fra un colpo di tosse ed un lamento, mamma che sgomento, scoprire (per l'avvento del Natale?), che sempre più sembrava ...
Cod: 6961 - On line dal: venerdì 14 dicembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 14 dicembre 2012

Il peggio, amica mia...
Il peggio, amica mia, non ha mai fine e nel momento in cui resti in attesa di un gesto, di uno sguardo che si tenda verso di te, ne rimarrai delusa. Dai niente al niente, come il pane al pane e il vino al vino, conta solamente su di te stessa senza mai appoggiarti a nessun altro o cadi in una fossa. Il male, amica mia, non è mai tanto per chi poi gode e ride sul tuo pianto. ...
Cod: 6956 - On line dal: venerdì 14 dicembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 14 dicembre 2012

Licenz(i)a poetica
A squola cera il sole stamattina, pioveva l'oro sopra la collina e sospirava ai fili d'erba acerba il fiato di una nube adamantina, che avevo voglia di portarmi fuori ha capitombolare in mezzo hai fiori. Non dirmi che ci trovi qualche orrore o mi deturperai questa bellezza! Non sai che è data in dono a noi poeti licenza di far come più ci piace, e non abbiamo regole ho divieti? Hab ...
Cod: 6957 - On line dal: venerdì 14 dicembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 14 dicembre 2012

Si dice
Sui tetti scorre il cielo silenzioso e un'aspra luna opaca soffia fole che sembrano riempire le parole di gesti, abbaglia gli occhi come un sole. Beato chi si accorda con il niente i battiti del cuore e più non sente la gelida tristezza in cui si abbozza l'inizio della fine e l'accarezza. Qualcuno dice poi: - L'amore è cieco - ma invero siamo noi a vederci poco. ...
Cod: 6946 - On line dal: giovedì 13 dicembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 13 dicembre 2012

Sei l'eco
Sai quella pioggerella fina fina che senti appena solo se alzi il viso sul cielo silenzioso e s'incatena con la malinconia nel tuo sorriso amaro? Sembra un soffio di Poesia, sfiora il pensiero ed è già nostalgia. Attraversando il sole si è spezzata la chiave, più non s'apre la sua porta, l'abbaglio non consente via di fuga mentre ti graffia in fondo un'altra ruga. Poi spegni i sogni ...
Cod: 6948 - On line dal: giovedì 13 dicembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 13 dicembre 2012

Tra cenere ed ombre
Mi brucia gli occhi l'alito glaciale del mare, mi ricorda il suono sordo di un freddo campanile che metteva in fuga le colombe accoccolate scrosciando le sue note improvvisate. Il prete ricamava a fin di bene parabole su reti di parole, misteri d'insondabile chiarore tra nuvole d'incenso ed il profumo di rose rese spine sull'altare. Poi petali di istanti come piume sfiorirono sui p ...
Cod: 6950 - On line dal: giovedì 13 dicembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 13 dicembre 2012

La notte si sbrindella
La notte si sbrindella addosso ai rami lasciando lembi d'ombra tra i sospiri di silenziose lacrime di brina che sembrano vestirli di ricami. È freddo e matematico quel raggio di sole passeggero, fra le aiuole sussurra con un filo di grecale due versi, tre quartine, un madrigale e gli prosciuga il liquido vitale. Ghiacciato come il mare dell'inverno che gonfia il fiato ad ogni luna p ...
Cod: 6939 - On line dal: martedì 11 dicembre 2012 - Ultima modifica: martedì 11 dicembre 2012

Nuvole d'inchiostro
Così dalla finestra guardo il mare in lontananza e l'anima ritiro attorcigliando il filo dei pensieri a cui non ho più voglia di pensare. Sui fogli scroscio nuvole d'inchiostro, di nembi silenziosi e scarabocchi col freddo disincanto a cui mi prostro spegnendo in gola l'alito degli occhi. E vissi in sogno pure lo stupore poetico del soffio dell'aurora ma appena è sorta in alto la ra ...
Cod: 6942 - On line dal: martedì 11 dicembre 2012 - Ultima modifica: martedì 11 dicembre 2012

Con la febbre nel respiro
Ritiro, con la febbre nel respiro, i sogni scivolati fra il rumore del cuore e il fiato dello smalto nero che fa rabbrividire il velo al mare. La notte scioglie il tempo nell'immenso silenzio e freddi rivoli stellari trasudano scorrendo avanti e indietro istanti a cui si legano i pensieri. Ritiro col bruciore dentro agli occhi davanti alle folate raggelanti di un vento traboccante d ...
Cod: 6934 - On line dal: lunedì 10 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 10 dicembre 2012

Quanto ero sciocca!
E negli istanti in cui guardavo il sole passavo come un'ombra evanescente del tempo che si sperde dentro al nero senza lasciare traccia nella mente. Com'era sciocco credermi qualcosa con il respiro dentro le sue mani a ricamare il cielo con il filo dei miei pensieri privi di colori. Com'era sciocco credere preziosa la trama di quegli attimi da niente svaniti come un soffio di parole ...
Cod: 6935 - On line dal: lunedì 10 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 10 dicembre 2012

Anche la notte ha smesso
Anche la notte ha spento tutti i sogni fra bagni argentei e rantoli di sole sfuggiti dai pensieri alle parole, echi di stelle, inutili disegni. Ognuno nei suoi passi sfiora appena la luce degli sguardi che avvicina e come quella luna si altalena tra le maree del cuore e la sua rena desertica che l'anima allontana. Anche la notte ha smesso i suoi riflessi stellari in cui rendeva pium ...
Cod: 6938 - On line dal: lunedì 10 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 10 dicembre 2012

Un soffio
Un soffio alla candela e sale un filo di fumo profumato al biancospino, la sera butta il fiato sopra ai vetri velati dal vapore di un camino che torna a scoppiettare da lontano. Ricordo era dicembre come adesso e in un riflesso acceso dal pensiero, le fiamme danzatrici di colori, tra luci ed ombre, in punta del mio passo, disegnano respiri sopra i muri. Risento sulle labbra quel sap ...
Cod: 6924 - On line dal: domenica 9 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 9 dicembre 2012

E il cielo piove
Sconcerto della vita, il bene, il male, e il cielo piove la sua indifferenza mentre l'umanità divide a scale un piatto ciclo dentro l'esistenza. Il letto aspetta i sogni della notte sfumati sotto i calli delle mani, calcifica lo sguardo, il cuore gonfio di cenere che soffoca emozioni. E l'anima non trova più il sentiero, non libera le note ormai stonate col vento che passando cambia ...
Cod: 6929 - On line dal: sabato 8 dicembre 2012 - Ultima modifica: sabato 8 dicembre 2012

Facendo incetta
A chi darà la rosa, a chi le spine, spesso così l'amore si comporta facendo incetta d'anime e moine di scorta a cui adattarsi se va storta. Si gira al vento, volta direzione e sembra abbia più tegole che lune, maree di sogni, amanti, concubine, travolge per una manciata d'ore. Vive la sua catarsi nel ricordo dove con il pensiero va a scavare per riesumare il senso senza fine... Dar ...
Cod: 6930 - On line dal: sabato 8 dicembre 2012 - Ultima modifica: sabato 8 dicembre 2012

Tra i veli della notte
Tra i veli della notte lascio andare i nodi stretti dentro ai miei sospiri, dove sussulta l'alito del mare e un'eco silenziosa di colori disegna l'impensato nei pensieri. Dimentica di me sento il tepore di un sogno che mi sveglia dentro un fiato di nuvola soffiata nell'immenso di là da questo mondo addormentato. Nemmeno quella luna può sentire il brivido del vento che trasporta l'a ...
Cod: 6918 - On line dal: sabato 8 dicembre 2012 - Ultima modifica: sabato 8 dicembre 2012

Non passa sera
Il verde e la sua nota silenziosa, la chiave, l'uscio, il guscio della nuova aurora che svegliava a primavera virgulti dalla fonte della vita. Non passa sera, sai, non passa sera che il cielo non si adorni del suo manto soffiando quei profumi sopra al vento dei sogni messi in mano al firmamento. E il buio accoglie il succo dei pensieri fra rivoli di lacrime, cristalli salini, sciogl ...
Cod: 6926 - On line dal: venerdì 7 dicembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 7 dicembre 2012

II cielo è rabbuiato
Il cielo è rabbuiato in un momento e l'iride del sole si è smorzata con l'acqua che è caduta come un pianto a scolorire i toni alla giornata. Poi sfumano le immagini dei visi, sorrisi da cui fioccano tremanti parole, sotto il battito dei venti e un fiato che le veste di vapore. E gela fuori e dentro fino all'ossa quel lampo che trapassa ogni pensiero col raggio di una luce incandesc ...
Cod: 6744 - On line dal: mercoledì 5 dicembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 5 dicembre 2012

Che sballo
Che sballo quel bullo, che bello vedere con quanta passione coltiva le rose a cui tiene davvero e le fa rigogliose. Si spezza, singhiozza anche il fiume, l'incuria non è un buon concime, produce soltanto il pattume di sterpi, ma guarda che sballo le rose curate dal bullo! È vero che spesso il vicino ci ha sempre il giardino più bello. ...
Cod: 6907 - On line dal: martedì 4 dicembre 2012 - Ultima modifica: martedì 4 dicembre 2012

Non m'interesso
Non m'interesso al lusso materiale ma mi appassiona l'alito dei fiori di campo, la magia che ferma il tempo negli occhi e con un fremito di cuore già è nostalgia e profuma di Poesia. Quando sarò concime fra i cipressi nei soffi dei papaveri cremisi silenti come i sogni di cui vissi scrivendo, leggerai nuovi sorrisi. E forse scoprirai con quanto Amore ho coltivato i brevi istanti spe ...
Cod: 6889 - On line dal: lunedì 3 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 3 dicembre 2012

Non siamo tutti uguali
La donzelletta vien dalla campagna e s'accompagna a un baldo cavaliere, senz'altro degna della sua statura, va al ballo insieme a lui tutte le sere. E no che poi non siamo tutti uguali, chi nasce con le ali e chi tarpato, chi mischia carte e smazza e chi mazzato ingoia i rospi per lenire i mali. ...
Cod: 6890 - On line dal: lunedì 3 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 3 dicembre 2012

Con gli occhi bassi
Con gli occhi bassi e il suono dei tuoi passi cammini tra finestre e balconate addormentate, con il buio in fondo all'anima ed un fiato di riflessi stellari, intermittenti, fra gli strati di nuvole, di petali soffiati. Si sciolgono i respiri della notte nei liquidi cristalli di una fonte, il gioco della luna sopra al monte è il nascondino di una moscacieca sul vento per un alito di ni ...
Cod: 6895 - On line dal: lunedì 3 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 3 dicembre 2012

Inebriata di verde
Fu un'aria inebriata di verde marino ed azzurre distese, scroscianti cascate, di attese negli occhi bruciati dal sale di un sole più spento che spinto a sciogliersi lì all'orizzonte. Fu il fiato bagnato del cielo tessuto da fili di pioggia battente sui vetri appannati a dare una foggia maestosa al bianco castello d'infanzia che vive al di là del mio crollo. Fu un vento che aveva i ...
Cod: 6901 - On line dal: lunedì 3 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 3 dicembre 2012

E scivolò
E scivolò di mano ogni pensiero come un mazzo di chiavi cadute nel pozzo della notte ed il respiro spezzando in gola l'ultima parola sospesa raggelò le labbra mute. Ritiri i passi all'ombra delle stelle che vedi strapiombare come voli tarpati dalla falce della luna, la mano del grecale e una moina è quanto basta per vederla piena di sé e dei tuoi ricordi ti consoli. ...
Cod: 6906 - On line dal: lunedì 3 dicembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 3 dicembre 2012

I barlumi della notte
Si accecano i barlumi della notte sull'onda che ribatte nel respiro fra il sole balbettante dell'aurora che ancora asciuga i veli che rischiara. Lo puoi sentire l'alito del vento che passa dal mio sguardo alle tue mani? Non sa di lontananze, né domani stringendo terra e cielo in un momento. Lo puoi sentire quando ti bisbiglia di nuvole che scioglie, tesse, imbroglia, quando avvicina ...
Cod: 6883 - On line dal: domenica 2 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 2 dicembre 2012

E sia l'oblio
Laggiù, sull'orizzonte dei cipressi, con gli occhi rossi sta sfocando il sole morente in un abisso di parole e preci silenziose tra gli infissi di croci e sepolture sotto ai dossi. Riposa anima stanca, chiudi gli occhi per un momento sopra al tuo dolore, non chiedere a quel dio che nulla vede e sia l'oblio del sonno a darti i sogni del cielo che la terra non provvede. E sia l'oblio ...
Cod: 6885 - On line dal: domenica 2 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 2 dicembre 2012

Non serve a niente
Infine poi la storia è sempre quella di papere e papaveri alti, alti, cui neanche con i più impensati salti mortali, sfioreresti la corolla. Ti devi rassegnare all'evidenza della realtà che istante dopo istante ti passa sotto gli occhi, la speranza in questi casi, sai, non serve a niente. ...
Cod: 6886 - On line dal: domenica 2 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 2 dicembre 2012

L'inquieto silenzio notturno
L'inquieto silenzio notturno tramonta i sussurri dei rami strappati dall'algido inverno, la luna e i suoi nuovi ricami travolgono il cielo del giorno a un passo dal fiato d'eterno. Balla con lei quel vento che dimora tra i veli d'ombra, in una cumparsita volteggia l'aria, gira sulla ruota della fortuna, recita la vita. Tu chiudi gli occhi e sogni il paradiso giacendo nelle mani del ...
Cod: 6887 - On line dal: domenica 2 dicembre 2012 - Ultima modifica: domenica 2 dicembre 2012

M'hai detto
La prima nota scivolò dal vento e mi sembrava un canto d'usignolo quando ha soffiato tintinnando il velo dell'acqua con due sillabe d'argento. M'hai detto che non vola mai la notte nemmeno con il fuoco delle stelle, ricami di rugiade stese a pioggia di perle sui respiri della valle. M'hai detto che non vola ed io cammino spesso inciampando in questo mondo pesto dal caos che in ogni ...
Cod: 6880 - On line dal: sabato 1 dicembre 2012 - Ultima modifica: sabato 1 dicembre 2012

Riflessione
La libertà risiede nel pensiero laddove a giudicare è la coscienza e in questo mondo ch'è così insincero il non sapere nulla è vera scienza. Quante parole sopra l'apparenza! ed io che per natura mi domando mi chiedo se al di sopra delle stelle davvero ci sia un dio che sta guardando le guerre in nome della religione bambini a cui la vita nega il pane chi beve fango chi acqua di font ...
Cod: 6874 - On line dal: venerdì 30 novembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 30 novembre 2012

All'animaccia mia!
Quattr'etti di memoria pascoliana, un orfano, una culla, una nonnina che ninna il fanciullino nella zana e lenta, lenta, fiocca la polenta come la neve silenziosa e lieve che nella notte ammanta il monte greve. Mannaggia alla mia mente smemorata, all'animaccia mia che mi commuove come una bimba (questo non ci piove!) e resto imbambolata, non rifletto plagiando a specchio quel che ho a ...
Cod: 6879 - On line dal: venerdì 30 novembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 30 novembre 2012

E mi sa di dolcezza
Il fiato della lieve primavera sembrò aromatizzare gli infantili schiamazzi fra le labili preghiere, gli altari, le parabole del mare. I sogni si mutarono in pensieri, poi vidi stelle e limpidi bagliori di sale che bruciava sulle sponde degli occhi, scivolando nei respiri. I lieti giochi, come arcobaleni sfumarono coi grani dell'incenso, svaniti all'improvviso coi sorrisi dorati, f ...
Cod: 6869 - On line dal: giovedì 29 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 29 novembre 2012

Sparate ai poeti
Il giorno si sveglia grondando sapore di lacrime mute sul grigio respiro del vento che inspira folate sparute. Sparite, sparate alle stelle, buttatemi giù quella luna che ci ha l'orticaria e di bolle fin sopra ai capelli ne è piena. Di uova alla coque, strapazzate, frittate, frappé, zabaione, ha fatto oramai indigestione, mettete al suo posto un limone! Sparate alle stelle e ai ...
Cod: 6861 - On line dal: mercoledì 28 novembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 28 novembre 2012

...e chissà dove vola
La causa si è persa, è scomparsa tra i morsi di luna e la farsa del sole che va alla rincorsa del buio a cui brucia ogni nuova risorsa... che gatta ci cova? Però ha partorito l'effetto di un fiume ghiacciato nel letto che affetta l'affetto e più stretto ti marca il respiro e il pensiero stravolgi, t'immergi nel nero chiedendo un perché al suo mistero. L'amore è il rossetto dal ross ...
Cod: 6863 - On line dal: mercoledì 28 novembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 28 novembre 2012

Il vento cristallizza
Il vento cristallizza sopra ai vetri le lacrime di brina che la notte ha scivolato in rivi silenziosi dai fili delle nuvole disfatte. Balbettano qua e là, sulla campagna, tra i veli della nebbia frulli d'ali bagnate dallo sguardo di chi agogna momenti che mai più saranno uguali. Era felicità che ti è passata accanto solo un attimo per dire che tornerà a trovarti nei ricordi a cui d ...
Cod: 6859 - On line dal: martedì 27 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 27 novembre 2012

Notte senza fine
Dormi, Lanuvio, sotto al cielo novembrino fra piume di colombi e odore di camino. L'oscurità è vischiosa... Così cinta e protetta da torri medievali ed io tanto indifesa che ho perso le mie ali. Vago come chimera fra le tue strade scure frugando inutilmente dentro le mie paure. Che sto cercando?... Cosa? Fontana degli Scogli che intoni il mio dolore, non cogli la trist ...
Cod: 6860 - On line dal: martedì 27 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 27 novembre 2012

Tra un briciolo di luna
La sfera gira il giorno sul quadrante del cielo e si fa nuvola il pensiero nel sogno che disegni sopra un velo di stelle, fra le stille del respiro. Inventi un altro mondo dentro il nero silenzio della notte che ribatte nel cuore la realtà di strade amare e a terra col tuo niente ti rimette. Così rivolti l'anima nel letto tra un briciolo di luna che ricama la fitta oscurità che già ...
Cod: 6856 - On line dal: martedì 27 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 27 novembre 2012

Nemmeno l'acqua santa!
Amica mia, nemmeno l'acqua santa riporterebbe in vita quell'ulivo contorto su se stesso come un rovo fossilizzato, duro come un muro. Nemmeno se gli dessi il tuo respiro potresti ridestarlo dal torpore glaciale che sa trasformare in neve pure il più caldo anelito del sole. Ti ucciderebbe istante dopo istante lo sguardo di chi, amato, non è amante. ...
Cod: 6857 - On line dal: lunedì 26 novembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 26 novembre 2012

Petali di pioggia
Coriandoli di petali argentati volano via su un alito di vento gelato che strappato i miei respiri buttati a caso verso il cielo spento. Tacevo, immaginando di quel sole morente che sorgeva al nuovo giorno lasciandosi alle spalle notte e stelle per dare gli occhi a voli di farfalle. Sognavo ad occhi aperti di arrivare nel più profondo battito del mare, tra il moto d'infinito e la su ...
Cod: 6855 - On line dal: lunedì 26 novembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 26 novembre 2012

Meglio svanire
In bilico sul filo della luna hai superato pure questa notte con gli occhi appesi al mare e la sua piena, languida compagnia di stelle accese a intermittenze bionde, scivolose. Ti ammanti con un alito di nebbia smorzando dentro al buio il tuo respiro, meglio morire con la fame in bocca piuttosto che ingoiare quell'amaro sapore che ti piove nel pensiero l'indifferenza del suo sguardo c ...
Cod: 6849 - On line dal: domenica 25 novembre 2012 - Ultima modifica: domenica 25 novembre 2012

Beata te, falena
Beata te, falena, che alla pena del cuore bruci l'anima e all'istante ritorni nel respiro dell'immenso ignara che il tuo tutto vale niente. ...
Cod: 6850 - On line dal: domenica 25 novembre 2012 - Ultima modifica: domenica 25 novembre 2012

Deve bastarmi
Deve bastarmi averti nel pensiero per non sentirmi un'ospite indigesta o il nome rimandato in una lista d'attesa da una voce mai protesa. Deve bastarmi averti nel respiro del tempo che si pianta in fondo agli occhi e si riflette solo negli specchi dell'anima, da un sogno che al risveglio più della vita stessa sembra vero. ...
Cod: 6851 - On line dal: domenica 25 novembre 2012 - Ultima modifica: domenica 25 novembre 2012

...e mi rifugio in Te
Davanti alla finestra vedo il giorno sfogliarsi tra le nubi passeggere sui viali in chiaroscuro dell'immenso silenzio, tra i disegni siderali. La notte avanza al passo dell'eterno fra i rami spogli e un fiato di bisbigli di sempreverdi fino ai miei ricordi, dai primi passi a un cielo senza appigli. La terra ha sotterrato il mio sorriso sincero che ora maschera ogni pianto con una pi ...
Cod: 6853 - On line dal: domenica 25 novembre 2012 - Ultima modifica: domenica 25 novembre 2012

Così
Così chiudo la porta mentre vedo le stelle scomparire dietro al velo di nebbia che ha ammantato pure il cielo gelando l'aria fino al sottosuolo. Avrei voglia di piangere, gridare fino a buttarmi fuori da me stessa ma affogo silenziosa nel mio mare di lacrime che fa le labbra amare. ...
Cod: 6836 - On line dal: sabato 24 novembre 2012 - Ultima modifica: sabato 24 novembre 2012

Senza titolo
Dormire per scordarmi di me stessa senza sentire più questa tristezza che gela il sangue, sbriciola le ossa, da parte a parte il fiato mi trapassa con spine di dolore senza fine. Dormire per scordarmi del respiro e risvegliarmi nell'immenso nero. ...
Cod: 6837 - On line dal: sabato 24 novembre 2012 - Ultima modifica: sabato 24 novembre 2012

Il nemico peggiore
Respira, lavora, cammina sul giorno aspettando la notte che scende pietosa a coprire col nero il macello, le fiere, silenzi di pietra e dolore. Cammina sul cuore che batte, più forte, per polverizzare la strada, scavalca le aurore che brucia il respiro del sole scrosciandoti addosso il suo mare da cui non ti puoi riparare. Lavora, cammina, respira per chiudere gli occhi e sognare ...
Cod: 6839 - On line dal: sabato 24 novembre 2012 - Ultima modifica: sabato 24 novembre 2012

Non importa
A me? Va tutto bene, non importa. Capisco quanto il tempo costa caro, figurati per chi poi ha il cuore avaro e pure una manciata di secondi ti sembra estorta a prezzo di denaro! Lasciami andare adesso, per favore, sola a guardare il cielo e quelle fole di nuvole azzurrate, fra i castagni che adombrano la vita e il mio respiro sembra rigenerarmi e darmi sogni che vanno opposti a questo ...
Cod: 6842 - On line dal: sabato 24 novembre 2012 - Ultima modifica: sabato 24 novembre 2012

Il più pulito ci ha la rogna!
Si dice "Il più pulito ci ha la rogna" e dimmi, chi di noi è senza peccato? Ma è chiaro! Quelli che hanno il dottorato in qualsivoglia campo, gente degna di fede, per quel foglio appeso al muro che eleva sopra al volgo di sicuro. Se poi sono imbecilli, poco conta, li metteremo tutti lì a Palazzo Madama, un paradiso che li sfama sui sacrifici della gente grama senz'altro immeritevole d ...
Cod: 6846 - On line dal: sabato 24 novembre 2012 - Ultima modifica: sabato 24 novembre 2012

Due scampoli di nuvole
Due scampoli di nuvole sul mare e un velo di silenzio nello sguardo che vaga dalle dune alle lontane immagini di un tempo in cui mi perdo. E passa pure il sole sul disegno di un sogno cancellato in faccia al giorno, il fiato alato, il fuoco sul quaderno che incenerisce l'ultima poesia con cui hai già consumato il tuo domani e quei pensieri da buttare via. ...
Cod: 6848 - On line dal: sabato 24 novembre 2012 - Ultima modifica: sabato 24 novembre 2012

Nell'acqua
Nell'acqua uno specchio di luce rifulge le ciprie d'aurora sull'aria, profuma di pace l'azzurro respiro del lago tra mute planate di voli del vento che sfoglia i sambuchi. Che oltraggio alla vita strappare quei fiori che arredano i bordi di strade, negando agli sguardi sussurri di fole a colori, Poesie dai verseggi più lievi che rendono dolce l'amaro squallore dei giorni e le grevi ...
Cod: 6833 - On line dal: venerdì 23 novembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 23 novembre 2012

Massì, fingiamo d'essere alle terme!
Poi scorre lento il fiume della notte al passo dei secondi secolari che spillano nel letto le lancette ruotanti su quadranti senza pari. - Avanti, perla, parla... dì qualcosa, quel che ti pare, pure "abracadabra, bidibi bodi bù, chi ti ni futti? Ti bivi 'u fangu come acqua di rosa!- Massì, fingiamo d'essere alle terme e rotoliamo inermi in questa fossa rafferma che ha già seppellito ...
Cod: 6834 - On line dal: venerdì 23 novembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 23 novembre 2012

Un giorno che non piove troppo
Un virgulto di nuvola nel cielo sembra l'ala di un sogno destinato a rimanere eternamente solo e alimentarsi del suo solo fiato. E c'è una luna piena che si specchia negli occhi di falene e avventurieri ambigui che si danno a una manciata di terra e ti sotterrano i pensieri. Ti sono grata, "amico", per la cara premura ma non sfoglio margherite, magari qualche giorno che non piove t ...
Cod: 6831 - On line dal: giovedì 22 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 22 novembre 2012

Una parola estorta
Una parola estorta ed è rimasta in gola come un ago conficcato che strappa ogni respiro, toglie il fiato e sia quello che sia, mi avanza e basta. Non sbatterò la testa contro il muro, lo giuro, me ne andrò chiudendo tutto dentro il silenzio, con lo sguardo asciutto, radendo al suolo il cuore ed il pensiero. Sarà come un trasloco di me stessa cambiando le abitudini, le strade, lo sgu ...
Cod: 6828 - On line dal: mercoledì 21 novembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 21 novembre 2012

Non ci vediamo
Sul fertile terreno dei sentieri che vanno paralleli qualche istante appena, s'ingarbugliano i respiri, l'aria diventa presto soffocante e ti rifugi in fondo ai tuoi pensieri con la malinconia, a sfogliare i ieri. Il vento butta lacrime di pioggia brucianti in cui la notte cristallizza man mano che dilata il buio al cielo, dove la solitudine ti appoggia lo sguardo fra le stelle e vagh ...
Cod: 6822 - On line dal: martedì 20 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 20 novembre 2012

Un battito di luce
Non frusciano le foglie e sotto ai piedi non scricchiolano i rami impantanati nell'umido liquore della notte che il sole non fa in tempo ad asciugare. E già si scioglie flebile sul mare laggiù, sull'orizzonte taciturno come la neve al passo dell'inverno che gela le ossa al cielo che si abbassa. La nebbia ammanta il giorno ormai sfumato come un'idea svanita dalla mente a cui inginocc ...
Cod: 6826 - On line dal: martedì 20 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 20 novembre 2012

Sapeva di mare
Il vento ha sospinto il suo fiato sui primi bagliori dell'alba, tra nuvole azzurre e il tessuto di nebbia che scivola muto dai rami al mio sogno svanito. Sapeva di mare il respiro che al buio ha soffiato negli occhi scintille di polvere, spicchi di luce solare e il sapore di stille salate nel nero. E adesso è una lama di ghiaccio quel lieve sussurro costante che va da pensiero a p ...
Cod: 6812 - On line dal: lunedì 19 novembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 19 novembre 2012

...e passa avanti
Rimani sui tuoi piani altolocati fra lune bionde e fole rubiconde, svenevoli zappette, zolle in folle del fiume che trascina via le onde. Non ho bisogno di nessuna mano samaritana o scambi di favore che fanno danno all'anima e non sanno cos'è che veramente cura un cuore. Rimani nei cliché sofisticati ad onorare mode del momento corrente e passa avanti sui miei passi che seguono sol ...
Cod: 6813 - On line dal: lunedì 19 novembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 19 novembre 2012

Il giorno piove
Il giorno piove ancora tutt'intorno nel mentre un fiato fumido di vento scivola a rivi il gelido liquore notturno, dove attingono i poeti per metabolizzare gli indigesti singhiozzi che si tengono segreti. Stanotte non scintillano le stelle d'argento, né il tepore della luna, nessuna piuma vola, niente sfuma questa malinconia che mi consuma l'anima e non c'è nulla a consolare la nosta ...
Cod: 6818 - On line dal: lunedì 19 novembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 19 novembre 2012

La serenata
In via dei ciclamini, l'artra sera ce stava un violinista che sònava pe' fa' la serenata a 'na straniera che su 'na loggia a pioggia de' gerani abbeverava rapida i germogli vermigli e l'assestava co' le mani. Seduta su un muretto assaporavo l'aria sognante de' "La quarta corda" quanno che all'improvviso udii la voce dé un muratore uscito da 'no scavo. - È inutile che sòni... quella ...
Cod: 6808 - On line dal: domenica 18 novembre 2012 - Ultima modifica: domenica 18 novembre 2012

Poco meno di niente
Il sole ha un soffio pallido, fugace la fola che accarezza i ciclamini, gli dà un'idea di sé ed in poco meno di niente spegne l'alito di luce. Sempre più fortemente mi richiama l'amica solitudine gemella da un silenzioso battito di stella lontana dalla strada che traballa. Farei un collage d'immagini a colori e pioli per portarmi sulla vetta del mondo ed ubriacarmi dei favori del g ...
Cod: 6800 - On line dal: sabato 17 novembre 2012 - Ultima modifica: sabato 17 novembre 2012

E poi in un bah
E poi in un bah ritorna quel dolore di pietra a frantumare nella notte il tempo, dilatando buio ed ore, il filo della luna ti fa a fette l'anima e te la butta su un braciere. Disperi mentre giri fra i pensieri di stanza in stanza in cerca di un pertugio, il letto non ti dà nessun rifugio e con un bah ti spinge sui binari della malinconia dove ti accori. E in un istante l'attimo è gi ...
Cod: 6804 - On line dal: sabato 17 novembre 2012 - Ultima modifica: sabato 17 novembre 2012

Morire?
È un brivido mortale che mi ha stretto il fiato in gola raggelando il sangue, un fiume ghiaccio è diventato il letto, i sogni, questa stanza ed il mio tutto a un punto di nonnulla si è ristretto. Non vale neanche starci a ragionare col vetro di quegli occhi statuari degli angeli all'ingresso delle tombe dei dormitori come cimiteri. E guardi un altro morto che si piega su di una croc ...
Cod: 6807 - On line dal: sabato 17 novembre 2012 - Ultima modifica: sabato 17 novembre 2012

La notte è passata
La notte è passata lasciando brandelli di fiato nebbioso fra rami che sembrano mani fra anelli di ieri e domani tremanti sull'uscio del giorno. Schiudendo i battenti all'inverno dei sogni che ha reso all'immenso bruciati su pire d'incenso fra ciglia e silenti ricordi, si apposta in agguato sui bordi. L'idea di un'arancia sbucciata si affaccia dai monti soffiando due raggi di nuvol ...
Cod: 6799 - On line dal: venerdì 16 novembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 16 novembre 2012

Sul bordo degli occhi
Si arresta sul bordo degli occhi l'umore di un'altra tempesta di neve, la febbre risale sui picchi più alti schioccando singhiozzi che spezzano al cuore il ritmo e ti senti mancare. Tra i brividi scorre il dolore bruciante di un'altra ferita, il sangue dell'anima è inchiostro sgorgato da punte di dita, un laccio emostatico il filo tessuto da un altro pensiero lasciato cadere nel mut ...
Cod: 6791 - On line dal: giovedì 15 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 15 novembre 2012

Un filo di lama
Ingoio l'amaro sciroppo posando sul vetro appannato da un drappo di malinconia le impronte di un gelido fiato. Un soffio, una fola di niente la flebile luce gettata nel buio dal muto lampione, ma sembra una lama tagliente. Sarà celestiale anche quella agli occhi coperti da un velo di favole, febbre e delirio che vuole vederci una stella? Ingoio l'amaro respiro posando il mio sg ...
Cod: 6792 - On line dal: giovedì 15 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 15 novembre 2012

Poi è niente
Poi è niente tutto quello che c'è intorno, dal naso agli altri estremi dell'eterno dove la notte è fusa con il giorno e non fa differenza estate o inverno. E niente è il cielo, il velo delle stelle, la brezza che solleva in braccio il mare, la pioggia della luce sulle scale di un brivido lunare preso al sole. È niente dove il cuore focalizza la messa a fuoco sopra al tempo speso e a ...
Cod: 6794 - On line dal: giovedì 15 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 15 novembre 2012

Sommo talento lirico!
Sommo talento lirico, al Poeta! Ed ecco qui la formula segreta per rimanere sempre sopra l'onda più alta della crosta del cristallo lunare quando al sole spicchia il giallo. Sommo talento lirico, in un sorso di vento e anche dal cielo avrai soccorso, talento sommo pure quando è spenta la luce che dà voce al sentimento, ma quel che conta è farlo poi contento in modo che si spenda nel r ...
Cod: 6796 - On line dal: giovedì 15 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 15 novembre 2012

Ricordi le aurore di sabbia?
L'aurora è caduta spezzando la luna su scogli di fiume, le stelle hanno spento il barlume dei sogni e fu il crollo del mondo. Mai più m'involai col pensiero finché non sfiorai quel respiro che sciolse il mio pianto di gelo dall'anima, tolse ogni strato. Soffiando in penombra il suo fiato sul filo del triste sorriso cristalli del pianto rappreso discioglie con miele salato. Ricor ...
Cod: 6788 - On line dal: mercoledì 14 novembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 14 novembre 2012

Così retrocedo
Così retrocedo guardando un altro sospiro di luna novella che incede ansimando, farfalla su un soffio di cielo. Sul piano dell'anima è gelo quel fiato che brucia nel fondo degli occhi, brinando il respiro in cui spengo un altro pensiero. Così retrocedo e non vedo, non sento l'amaro che lascia la luna ammaliante sul velo, né il volo tarpato da un'ascia. ...
Cod: 6779 - On line dal: martedì 13 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 13 novembre 2012

Se "Dante punirà"
Se "Dante punirà quei criticoni ingiusti", che farà di chi ha strappato dalla sua pianta un boccio non ancora dischiuso e con malìe lo ha soffocato? Credi ch'io ci guadagni qualche cosa a parte l'attirarmi quella muta di iene che si lancia senza offesa della Giustizia cieca e depredata da Nostra Dama dell'Ipocrisia che non concede il vero a chicchessia? Piuttosto dimmi, tu, che ci g ...
Cod: 6781 - On line dal: martedì 13 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 13 novembre 2012

Maledizione se la prima luna...
Maledizione, se la prima luna... e il vento cambia in fretta direzione, presto! Chiamate il fabbro perché inchiodi i ferri a quella mandria imbizzarrita di cavalloni, pure la polena come le rotte, è in mano alla fortuna. Speriamo non si buchi la carena o affogheremo in una notte bruna. Maledizione, se la prima luna... Potrebbe essere bassa, grassa o piena e la tempesta corca pure un'a ...
Cod: 6782 - On line dal: martedì 13 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 13 novembre 2012

Non c'è di te
Ed ecco un altro giorno di novembre col sole grigio e opaco sopra al velo del cielo in cui si addensano le ombre di piogge che fermentano nel gelo. Non c'è di te la fola di uno sguardo, la luce di un sorriso, una parola, qualcosa che giustifichi il ritardo di un'altra aurora in cui cammino sola. Amplifica la voce del ricordo che rinverdisce al pianto di rugiada dai bordi delle notti ...
Cod: 6783 - On line dal: martedì 13 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 13 novembre 2012

Non ci dormo la notte!
Lo sai che non ci dormo più la notte per quei commenti che m'hai cancellato ed accidenti, quanto è svalutato l'intrinseco valore dei miei scritti. Porca miseria, come mi dispiace aver perduto quei superlativi sinceri come Giuda tra gli ulivi e adesso, mamma mia, non ho più pace! Non dormo più accidenti! e quasi quasi per castigare questa mia stoltezza mi riempirei di botte o cosa di ...
Cod: 6786 - On line dal: martedì 13 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 13 novembre 2012

Il mio giaciglio
Il mio giaciglio è un sogno fra il respiro del mare e il rosa pallido del cielo d'aurora, il vento della primavera tra le alghe verdi e un soffio di ricordi. È il fuoco di un camino profumato di caldarroste, il fiato del mio amato amante, un fiore acerbo sul quadrante del tempo senza metro, senza stampo. È il nido in braccio ai rami del roseto in cui riecheggia il pigolio veemente d ...
Cod: 6775 - On line dal: lunedì 12 novembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 12 novembre 2012

E non ci penso più
La luna non fa parte del mio sogno così è affogata sotto il temporale col campanile, i fogli ed il disegno di quel progetto che è finito male. E non ci penso più, non mi sa dare null'altro che un fola di parole, un battito di ciglia e stilla il mare ma non ha voli o palpiti d'aurore. E non ci penso più, l'ho rovesciato nel tritatutto che rimpasta e gira la faccia della luna e con un ...
Cod: 6771 - On line dal: domenica 11 novembre 2012 - Ultima modifica: domenica 11 novembre 2012

Caligine notturna
Bagnata di caligine notturna si volge al cielo l'ultima promessa del giorno, sotto forma di bocciolo di rosa rossa e lacrime di brina. Sospira sulle foglie tremebonde battute come ciglia tra le spine e i veli di un'aurora ancora chiara ma fredda come un'anima insincera che cerca di ammaliarti con parole splendenti mentre sta adombrando il sole. Bagnata di caligine notturna nel ciel ...
Cod: 6772 - On line dal: domenica 11 novembre 2012 - Ultima modifica: domenica 11 novembre 2012

Non sai di quanto
Non sai di quanto caro mi è costato andare via col pianto nella gola pesante quanto un monte di cemento ferrato che ha inchiodato la mia sola chimera sulle pagine del tempo. Non sai di quanto sa portarmi in alto là nell'immensità con un sospiro di voce che mi polverizza il cuore e con un lampo poi mi fa cadere spezzando il mio respiro senza scampo. Non sai di quanto caro mi è costat ...
Cod: 6774 - On line dal: domenica 11 novembre 2012 - Ultima modifica: domenica 11 novembre 2012

Piove e non piove
Sempre più freddo, sempre più lontano quel sole che nasconde il semicerchio stellare, butta un raggio e in un baleno ritira il breve soffio di sereno. Piove e non piove il cielo, incerto come il tempo della vita, le sue strade che svoltano improvvise e non sai dove ti porterà la notte che già muove i primi passi verso il calamaio del buio... sembra il fondo di un mortaio. Ti polveri ...
Cod: 6768 - On line dal: sabato 10 novembre 2012 - Ultima modifica: sabato 10 novembre 2012

Foglie
e poi basta un soffio di vento le foglie diventano piume che vedi volare sull'aria frizzante e da un lieve barlume ti sembrano ali di un sogno rimpianto che sfiora il tuo cielo un attimo e sfuma sul velo di lacrime che sai tu solo. ...
Cod: 6769 - On line dal: sabato 10 novembre 2012 - Ultima modifica: sabato 10 novembre 2012

Vuoto a perdere
E scorre sottoterra come un fiume in piena la tristezza della luna, non fa mai sconti a mani che incatena coi fili del respiro al suo mistero. Ti versa nelle notti dentro gli occhi l'immensità del cielo, goccia a goccia, con cui ti ghiaccia l'anima e la spezza come un cristallo esploso sulla brezza. Si prende il tuo sorriso e sei dolore raccolto in una lacrima, in un fiume di lacrim ...
Cod: 6761 - On line dal: venerdì 9 novembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 9 novembre 2012

E se apro gli occhi
C'è un brivido di luna nei respiri d'aurora, segue il filo del pensiero dai sorsi di rugiada che la strada ignora come il cielo all'imbrunire quando si schiude ai palpiti di stelle. E si fa spazio nel mio cuore folle quel senso d'infinita nostalgia che mi rivede bimba su una valle ormai fiorita dalla fantasia. Di quanta ingenuità ho bagnato gli occhi che ancora si commuovono a guard ...
Cod: 6758 - On line dal: giovedì 8 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 8 novembre 2012

Tiro un sospiro
Benarrivato autunno... Finalmente! Agli occhi dei poeti sei un re Mida: fai d'oro i viali, i cieli, le campagne, castagni, stagni, foglie, calli e valli, la pioggia, il pianto, funivie al tramonto, la luna, il vento e l'ombra del rimpianto. Che te lo dico a fa'? Ogni sentimento! Lo sai? Mi ero davvero preoccupata pensando alla miseria assicurata ma vedo che rivesti ancora i boschi di ...
Cod: 6759 - On line dal: giovedì 8 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 8 novembre 2012

Una manciata
Do all'aria una manciata di pensieri fra grappoli di sguardi indolenziti, asciutti, belli, brutti, scoloriti, già scritti sulle tavole di ieri. Madonna del ginepro quanto costa la strada che s'impasta al mio respiro nel nero della notte ed è un mistero, quel bene che fa male e mi rattrista di questa vita che non è mai giusta nemmeno a riguardarla da lontano. ...
Cod: 6760 - On line dal: giovedì 8 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 8 novembre 2012

Il vento ha spezzato
Il vento ha spezzato le voci coi flutti del mare lontano, papaveri e grano, le luci stellari, i sentieri all'arcano. Ha spento nell'acqua del pianto la luna d'argento, all'aurora il battito d'ali e di ciglia, la voglia di viverla ancora. ...
Cod: 6755 - On line dal: mercoledì 7 novembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 7 novembre 2012

Non suonano campane nella notte
Nel buio della notte sento l'aria tremante sulle sponde del silenzio d'ovatta dove dorme quella luna sottile come un alito di vento glaciale che trascina via gli istanti carpendo al cielo lacrime innocenti. Non suonano campane nella notte a richiamare il sonno dei defunti presunti vivi o veglie doloranti con l'anima in ginocchio sui tormenti. Con gli occhi gonfi come lune piene di ...
Cod: 6756 - On line dal: mercoledì 7 novembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 7 novembre 2012

Voglio soffrirti
È sceso sprofondando nel silenzio dell'infinito pure questo giorno, lasciando un verso scritto nel pensiero da dove, prima o poi, farà ritorno. Domani è un altro giorno mascherato dal nuovo sole, porterà la stessa tristezza di un sentiero consumato tra passi pesi e un alito di brezza. Fa niente, Animamia, se sei distante quanto le stelle dietro a quella luna, la lontananza, è lei ch ...
Cod: 6745 - On line dal: martedì 6 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 6 novembre 2012

Di sempre in sempre
Il cielo è piombo fuso sopra i tetti bagnati dal grigiore novembrino di nebbia e nuove nuvole sfrangiate dal vento profumato di camino. Di là dai vetri guardi e non ti aspetti nessuna novità che ti sorprenda lo sguardo, eppure dietro quella tenda di fumo voli via con un ricordo. Mi posi nelle mani le tue mani leggere come un paio d'ali implumi e mi racconti ancora la tua aurora di ...
Cod: 6752 - On line dal: martedì 6 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 6 novembre 2012

Tra il dire e il fare
Tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare, l'Atlantico, il Pacifico e Nettuno che lancia strali e a larghi flutti assale quel cielo a cui s'impasta senza sale. Farà d'ogni sereno una tempesta che a lui costa soltanto un fil di fiato d'antartico e non pensa quanto costa a chi si lascia dietro dissestato. In men che niente volta spalle e testa. ...
Cod: 6753 - On line dal: martedì 6 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 6 novembre 2012

In cucina con brio e con Laura (Terapia occupazionale)
A esempio, un tempio e tu, sacerdotessa che canta e danza attorno al simulacro del sacro fuoco e tira, senza spreco manciate di una dubbia polverina, potrebbe essere lievito e farina. Potrebbe essere polvere d'incenso, non senti che sta profumando l'aria muffa di questa storia senza senso con cui impastiamo i versi dell'immenso per mescolarli all'arte culinaria? E ritorniamo dunque ...
Cod: 6731 - On line dal: domenica 4 novembre 2012 - Ultima modifica: domenica 4 novembre 2012

Fa il pianto e il deserto
Un muro, una lapide, un fiore nell'acqua del pianto e va' avanti lasciandoti dietro l'amaro respiro che brucia i momenti. Se senti che ancora qualcosa ti scuote nell'anima, fuggi lontano da chi non comprende o l'anima stessa distruggi. Non dare il sapore del cuore a chi non capisce e lo beve così come un fiocco di neve lasciandoti al gelo che resta. Un muro, una lapide, un fiore ...
Cod: 6735 - On line dal: domenica 4 novembre 2012 - Ultima modifica: domenica 4 novembre 2012

Sotto lo sguardo
Poi sotto le palpebre gonfie di pianto, di sogni, pensieri taciuti tra i segni che all'alba mi lasciano gli occhi cerchiati di viola, nascondo emozioni che ammetto soltanto a me sola. L'aurora si appoggia sul giorno soltanto un momento e scompare tra il nero respiro d'eterno, nel fondo salato del mare. Ritorno così sul quaderno scrivendo del mesto paesaggio d'inverno che sembra un i ...
Cod: 6736 - On line dal: domenica 4 novembre 2012 - Ultima modifica: domenica 4 novembre 2012

Cammina col giorno
Cammina col giorno la nebbia fra vicoli, vetri appannati, gerani gelati, oleandri sfioriti, folate di sabbia. Abbiamo sentito il fragore di un tuono lontano, tra breve la pioggia discioglie la foggia del grigio silenzio di neve. Rimane nell'anima il gelo che ha chiuso la porta del cielo con nuvole dense di pianto fra strappi di luce e di vento. ...
Cod: 6737 - On line dal: domenica 4 novembre 2012 - Ultima modifica: domenica 4 novembre 2012

È lucido lo smalto
È lucido lo smalto della notte che scivola fra i tiepidi respiri stellari mentre l'orologio batte il tempo sulle nuvole di ieri. Poi lo sapevo che mi avrebbe fatto l'effetto di... che so? Un'anfetamina e ho attraversato il buio attorno al letto col pianto in gola fino alla mattina. Il sogno? L'ho posato tra le spighe selvatiche e le pieghe del cuscino, disteso sul silenzio fra le ri ...
Cod: 6728 - On line dal: sabato 3 novembre 2012 - Ultima modifica: sabato 3 novembre 2012

Frammenti di luce
Frammenti di luce nel buio di un cielo che ha preso terreno fra note di pioggia, lampioni d'ovatta, fanali di treni che sembrano sguardi sfuggenti dal viso dei giorni morenti. Ho spento nel pianto la voce piantando le croci nel cuore, negli occhi, nel fiato del mare, sul mare di nuvole nere fra sogni che lasciano i segni nei pugni in cui spremo il sapore. Frammenti di te nella not ...
Cod: 6722 - On line dal: venerdì 2 novembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 2 novembre 2012

Seconda quartina
Dimmi cos'è l'Amore se si sente soltanto alla distanza siderale e a terra è solo il sogno più esiziale che gela il cuore in mezzo alle tormente. ...
Cod: 6724 - On line dal: venerdì 2 novembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 2 novembre 2012

Terza quartina
Tempo che fuggi e mordi nei ricordi piantando in fondo al cuore amori e croci, dei cuori amati i battiti e le voci perché le accordi solo quando è tardi? ...
Cod: 6725 - On line dal: venerdì 2 novembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 2 novembre 2012

Soffiando il respiro alla sera
Si tende il limone fruttato soffiando il respiro alla sera dall'aspro sapore addolcito dal sole che goccia al tramonto le fole aranciate sul vento. Nel cielo un bisbiglio di stelle ricama il lenzuolo alla luna che sembra più vuota che piena di sguardi per anime in pena. Richiudo la porta smarrita dal sogno cui ho dato la vita. ...
Cod: 6727 - On line dal: venerdì 2 novembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 2 novembre 2012

È scesa
È scesa col respiro della notte sui monti circostanti e adesso il mare rifulge il lucentissimo bagliore su cui il pensiero sembra scivolare. È polvere di sogni evaporati da lacrime cadute in fondo al buio fondale silenzioso in cui si è fuso il denso succo del mio calamaio. È sabbia di momenti sbriciolati dal vento che ha scavato il mio respiro di notte, giorno, istanti stesi a strat ...
Cod: 6711 - On line dal: giovedì 1 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 1 novembre 2012

Il cielo goccia istanti
Il cielo goccia istanti a suon di pioggia cristallizzata e il velo ventilato da un tiepido profumo familiare di casa di campagna e cose care arreda il giorno con le mie memorie. Orchestra il vento, scivola fra i rami fruttati come da benedizioni di mani in mano all'anima, sincere, lasciate scivolare tra le foglie, dal fiato dei castagni che si scioglie sull'alba e nel tramonto dei mie ...
Cod: 6713 - On line dal: giovedì 1 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 1 novembre 2012

La voce a Te devota
E poi da una cascata scesa a pioggia di note penetrate nel pensiero, ricalca scivolando dal respiro la musica nel cuore e spadroneggia. È la malinconia di un po' di tutto il tempo stretto un attimo e volato tra rami e soffi verdi, o sopra un fiotto di luce in una fonte trasparente. È voce a Te devota, la carezza dell'anima, un sospiro di rugiada sfumato nel silenzio sulla brezza de ...
Cod: 6715 - On line dal: giovedì 1 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 1 novembre 2012

Ed ho già tanto!
Mi basterà un sorriso dato all'ombra. Null'altro. Cosa dici? Che ti sembra? Fra il buio della notte e il primo fiato d'aurora, quando il sole è un velo d'ambra. Mi basterà un pensiero silenzioso soffiato come nuvola sull'aria di un fiore appena schiuso in un sospiro di vento sussurrante come un canto. Mi basta immaginare che hai sorriso fermando quel momento ed ho già tanto! ...
Cod: 6716 - On line dal: giovedì 1 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 1 novembre 2012

Le parole che non ti ho detto (e che mai dirò!)
Si avvita questa vita con le dita del buio mentre palpita nel petto, solenne, e quella luna sembra indenne ai mutamenti del suo giro piatto. È duro sai l'impatto con la luce del sole che poi brucia le pupille, e guardo alla distanza delle stelle dove al pensiero danno una speranza smurando la chimera in mezzo al cielo che ostenta il chiaro ma non dice il vero. Si avvita questa vita ...
Cod: 6717 - On line dal: giovedì 1 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 1 novembre 2012

Una quartina
Tempo che mordi e fuggi tra le schegge di un sole che attraversi a piene mani dimmi cos'è che infine poi sorregge noi vivi e morti al cielo di domani. ...
Cod: 6719 - On line dal: giovedì 1 novembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 1 novembre 2012

La gatta ha fatto l'uovo!
La gatta ha fatto l'uovo dentro al nido e aspetta che si schiuda al solleone, un ibrido d'ormone e di libido, facciamo finta sia in incubazione. Ha fatto pure un nodo marinaro, insomma, si, se l'è legata al dito del petto per vendetta dell'amaro sapore di un sorbetto mai assorbito. Facciamo finta che si chiami "Affetto"... e... "er bene che te vojo 'n te lo dico, a 'n ponte te voréi ...
Cod: 6696 - On line dal: martedì 30 ottobre 2012 - Ultima modifica: martedì 30 ottobre 2012

E voglio il sole nero
E voglio il nero della notte scura, l'abisso del silenzio, la matrice del limpido vagito della luce d'aurora dove il cielo mi respira. Voglio sentire il fiato delle pietre sui mucchi dei millenni e i fili d'erba tremanti sulle sponde di correnti di fiumi scivolati senza pianti. E voglio il sole nero della notte che porta in grembo il seme, le radici, e palpita di vero sull'inganno ...
Cod: 6698 - On line dal: martedì 30 ottobre 2012 - Ultima modifica: martedì 30 ottobre 2012

Che importa la luna stasera
Che importa la luna stasera, se è piena o fa il filo di lana passando tra i sogni che scuce fra strati di buio e di luce. Il vento del mare ricama quei lembi di nembi nel cielo con fili invisibili, rema le nuvole dentro al respiro. Che importa se il nero racconta le stelle alle piccole ore e sembrano spine infilzate centrando il bersaglio del cuore. La luna non conta se appena ...
Cod: 6699 - On line dal: martedì 30 ottobre 2012 - Ultima modifica: martedì 30 ottobre 2012

Poi poni caso
Poi poni caso un ratto, un gatto, un piatto ricco in cui ti ci ficco anche il salmone trotato e triturato guarda bene, non dirmi che non suscita interesse come una promozione alla GieSSe. E svalvola il trenino nella notte con un "ciuff-ciuff" laconico e ridente di lacrime che brillano sul monte della malinconia di questa via. Ma come non lo sai... non senti niente? Neanche lo sferr ...
Cod: 6703 - On line dal: martedì 30 ottobre 2012 - Ultima modifica: martedì 30 ottobre 2012

Un sogno
E sogno di un re senza regno, mi pesa un macigno sul cuore. Poi un ragno che stila un disegno tessendo la tela migliore e lancia nel lago lo spago sperando di fare un buon sugo. Arriva la fata Morgana che vuole ammaliare Merlino, ravviso il "cra cra" della rana che trepida là nel giardino. E "frrr" fruscia come un gatta bagnata che cerca riparo, la notte già avanza, si affretta " ...
Cod: 6692 - On line dal: lunedì 29 ottobre 2012 - Ultima modifica: lunedì 29 ottobre 2012

Da un alito di neve
È già rinata l'erba sulla zolla di terra che ha coperto quel giaciglio nel mentre passa un refolo tra fiori soffiando via la pioggia della notte che sembra voglia sciogliere i colori. Chissà cosa guardavano i suoi occhi già chiusi in questo mondo... aperti dove? A chi donava quel sorriso muto che ancora mi stupisce e mi commuove sapendo quanto in vita gli è costato. Un passero si p ...
Cod: 6693 - On line dal: lunedì 29 ottobre 2012 - Ultima modifica: lunedì 29 ottobre 2012

Novembre
Novembre accentua le ombre sotto il cielo che abbraccia i rami assorti nella nebbia ghiacciata come il vuoto che a Natale rimbomba di un'assenza che fa male. Annuncia il suo ritorno un temporale ruggente e trema i tetti, e le pareti echeggiano lo scroscio dei cristalli azzurri che si spezzano sul suolo sottile e i pianti stretti nelle gole. Novembre. Tutti santi, tutti morti, la bre ...
Cod: 6695 - On line dal: lunedì 29 ottobre 2012 - Ultima modifica: lunedì 29 ottobre 2012

Mi fermo
Mi fermo trattenendo dentro il fiato per ascoltare il suono dei tuoi passi lontani e indivisibili dai segni scavati in fondo ai palmi delle mani. Non manca mai il tuo sguardo nel pensiero dell'anima che in te rimane assorta come una stella esplosa nel suo cielo d'immenso che le è entrato in un respiro. ...
Cod: 6690 - On line dal: domenica 28 ottobre 2012 - Ultima modifica: domenica 28 ottobre 2012

Chiudendo gli occhi
Il cielo ha steso un velo di tristezza che gocciola fra i passi silenziosi del giorno che va incontro a un altro inverno accolto già dai monti tutt'intorno. Chiudendo gli occhi sento ancora il mare che mi respira l'anima e m'induce a scavalcare il buio oltre la luce stellare, dov'è solo il suo rumore ad alitarmi ossigeno nel cuore. Chiudendo gli occhi sento ancora il mare e sulle la ...
Cod: 6691 - On line dal: domenica 28 ottobre 2012 - Ultima modifica: domenica 28 ottobre 2012

È lì
Un cane abbaia, il buio della notte s'insinua nei profili delle ombre, in braccio ai rami spogli, silenziosi, tra file sfrigolanti di lampioni che abbozzano improbabili domani. C'è un che di affascinante nel respiro nebbioso, steso attorno alla montagna soffiata, un impalpabile sentiero di nuvole che il cielo ridisegna fra i punti di orizzonti più distanti su cui cammina il filo del p ...
Cod: 6682 - On line dal: sabato 27 ottobre 2012 - Ultima modifica: sabato 27 ottobre 2012

Notte di vetro
Il lago si addormenta tra le braccia sicure dei castagni che hanno steso un'ombra tremebonda sul suo velo che non rifulge più gli astri del cielo. Chissà se pure tu la stai ascoltando quest'aria malinconica che tira manciate d'acqua e nebbia sulla notte di vetro e scioglie nuvole di cera. Il buio d'alabastro sembra inchiostro, liquore dal sapore di mestizia che scorre sulle strade e ...
Cod: 6683 - On line dal: sabato 27 ottobre 2012 - Ultima modifica: sabato 27 ottobre 2012

E mi racconta il vento
E soffia ancora il vento e mi racconta di luoghi in cui non posso ritornare, di spiagge in cui rimane la tua impronta e di carezze che lambisce il mare. Di te, di me, dei secoli trascorsi ad inseguire sogni dentro al cuore, dell'ombre dei sorrisi e di rimorsi alla ricerca di perdute aurore. E soffia ancora il vento e mi sussurra le melodie nascoste tra le foglie inumidite dalla volt ...
Cod: 6687 - On line dal: sabato 27 ottobre 2012 - Ultima modifica: sabato 27 ottobre 2012

"Aiuto!"
"Aiuto, è in arrivo Cassandra! Sciagura, sventura prevista per questo weekend", tra la posta del meteo, un po' troppo allarmista. Ma lui non ha letto sul fondo del piatto ristretto di un fiume dal letto disfatto, all'asciutto di sogni e d'ogni altro barlume. "Arriva il ciclone invernale da nord fino a sud neve, pioggia", non sa di quel freddo polare a cui già la vita si appoggia. ...
Cod: 6680 - On line dal: venerdì 26 ottobre 2012 - Ultima modifica: venerdì 26 ottobre 2012

Dammi la luce
Dammi la luce, dimmi del tuo sguardo che segue il tempo dentro le acque chete delle sorgenti e beve da ricordi vagando tra illusioni ormai cadute. La nuvola innevata dei capelli balbetta a malapena di quei sogni di cui parli nel sonno e poi disperdi in lontananze d'anni e campi verdi. Quale sentiero svolta il tuo respiro tra mille rughe d'anima e pensiero da dove torni a volte col s ...
Cod: 6469 - On line dal: venerdì 26 ottobre 2012 - Ultima modifica: venerdì 26 ottobre 2012

Tutta la notte
Tutta la notte il vento ha sibilato correndo lungo i viali ormai maturi d'autunno, al sonno degli statuari profili di severi promontori. Il mare ha scavalcato il suo respiro volando nella furia tempestosa e mi è sembrato raggiungesse il cielo con nuvole di spuma e chissà quali parole soffocate nella chiusa dell'onda ricaduta a mo' di pioggia sull'umido deserto della spiaggia. Deser ...
Cod: 6671 - On line dal: giovedì 25 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 25 ottobre 2012

Macché stai a di'?
Che cosa vuoi? La coscia oppure il petto sbucciato, evaporato a suon di cuore? Un antipasto misto, poi il sorbetto anticipando il posto del dolore? È terra terra questo mondo piatto, io preferisco andarmene da sola tra i voli delle nuvole e l'ombretto d'aurora che rischiara la mia sera, dove cammino accanto a quei respiri stellari che non sanno di raggiri. "Guarda la luna, non guard ...
Cod: 6676 - On line dal: giovedì 25 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 25 ottobre 2012

Come quando
Come quando cammini fra la nebbia di mezzanotte, e il fiato dell'inverno rimbomba il passo avanti mentre insabbia nel buio ogni altro suono tutt'intorno. Il cielo è un ostensorio rovesciato sul giorno e l'incensata luna piena appare sull'istante soffocata dall'umido pallore, senza ardore. Succede così a volte, che ti senti un'ombra d'ombra all'ombra di un pensiero di vita masticata ...
Cod: 6677 - On line dal: giovedì 25 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 25 ottobre 2012

Solo polvere e un filo
Solo polvere e un filo di vento, solo vento e una goccia di mare, mal di cuore, di vita e sgomento fuori e dentro, fra questo mio andare. Ho sognato del tempo infinito quando infine lo trovo legato ad un cielo che già l'ha svanito dopo il tempo di averlo sfiorato. Devo chiudere gli occhi e aspettare che la notte dissolva i miei passi prosciugando le stille più amare per ridarmi al ...
Cod: 6644 - On line dal: mercoledì 24 ottobre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 24 ottobre 2012

Andiamo, si entra in scena!
Una luna, due gatti e nuvolette azzurre in un proscenio di stelline... Cos'altro manca? Ah, già! Quattro moine, parole, capriole e, senza rete, salti mortali e palpiti da prete. Che dici? Una finzione? Puoi provarlo? Ho i piedi alati, i sensi accessoriati, i polpastrelli supersviluppati e quello che vorresti so inventarlo! Banale lo scenario dei micetti? Vabbè...ci vuoi due occhi in ...
Cod: 6670 - On line dal: mercoledì 24 ottobre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 24 ottobre 2012

Cosi ritorno qui
Così ritorno qui a posare il fiore raccolto all'ospedale quel mattino, ignara della mano del destino che aveva spalancato su nel cielo le piume nere del funesto volo. Non vidi l'ombra tetra attraversargli lo sguardo, e mi ricordo il luccicore tremante di una stilla di rugiada piovuta dalle ciglia lungo il viso commosso, che gli inumidì il sorriso come la rosa còlta sulla strada. Av ...
Cod: 6640 - On line dal: martedì 23 ottobre 2012 - Ultima modifica: martedì 23 ottobre 2012

Adesso basta!
E poi c'era la luna sulla linea dell'orizzonte, piena come un uovo. Ruotava così forte che vedevo gli anelli di Saturno attorno al velo del cielo che arricciava con un filo. Il mare gonfio, dentro la tempesta si raggomitolava su se stesso prendendo la rincorsa per schiantare sopra gli scogli un pallido riflesso di luce azzurra fra le ondate amare. L'aurora più non era la miniera de ...
Cod: 6634 - On line dal: lunedì 22 ottobre 2012 - Ultima modifica: lunedì 22 ottobre 2012

Nell'ombra della pioggia
Voilà, un'irriverente riverenza alla platea dei bipedi che danza in punta ai passi in una melodia tra veli e vezzi di una fredda scia. Consulterai l'oracolo cinese, l'oroscopo del giorno per un mese? Che cosa speri mai di tirar fuori, la luce da un imbroglio di colori? Un altro sole scivola in silenzio coi petali lasciandoci alle spine del fiato appesantito dell'inverno che ci sorp ...
Cod: 6629 - On line dal: domenica 21 ottobre 2012 - Ultima modifica: domenica 21 ottobre 2012

Ti scriverò da lì
E adesso, padre amato, mi hanno detto che in Facebook pure Dio ci ha il suo profilo, lo aggiungo tra gli amici, poi ci chatto e immantinente mi terrò in contatto con tutte le buonanime del cielo. Ti scriverò da lì, quando mi pare che non ci sia più spazio dentro al cuore, così non sei tu solo il caro estinto: pure l'intimità del sentimento. ...
Cod: 6627 - On line dal: sabato 20 ottobre 2012 - Ultima modifica: sabato 20 ottobre 2012

Ormai non c'è stupore
Ormai non c'è dolore, ma una sorta di attonito stupore in cui mi guardo attorno come nuovamente morta a un'altra aurora che mi ha spento il giorno. Non m'interessa il verso della luna sebbene esco soltanto quando annera il cielo e mi ritiro non appena il primo raggio della luce sfiora la tenda dell'azzurro ed entra in scena. Non m'interesso a polveri di stelle soffiate per inumidire ...
Cod: 6624 - On line dal: venerdì 19 ottobre 2012 - Ultima modifica: venerdì 19 ottobre 2012

Avevi visto giusto
Avevi visto giusto, è andato tutto come dicesti, in quella direzione, e se ci fossi adesso avresti preso in giro, da buon padre, il mio magone. E se ti avessi ancora qui vicino adesso, forse rideremmo insieme di quanto siamo sciocchi a voler bene con un ardore che ci appanna gli occhi. Avevi visto giusto, diventiamo la macchia di un silenzio dentro l'ombra di nuvola nel sole che ci ...
Cod: 6626 - On line dal: venerdì 19 ottobre 2012 - Ultima modifica: venerdì 19 ottobre 2012

E scrivo all'altra faccia della luna
E scrivo all'altra faccia della luna rivolta con lo sguardo all'infinito lasciandosi alle spalle questo spento mondo che al dio denaro s'è venduto mercanteggiando pure il sentimento. Stanotte poi, anche il cielo ha chiuso gli occhi brucianti per la febbre delle stelle fra cuori sbriciolati e sparpagliati... Persino Dio ha venduto la sua pelle. E scrivo all'altra faccia della luna ch ...
Cod: 6617 - On line dal: giovedì 18 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 18 ottobre 2012

La luce della morte
Il giorno piega il cielo, genuflette il sole fino ai piedi di quel monte che lo sotterra con un bacio in fronte, glaciale come il fiato della morte poi reclamando al tempo la sua sorte. Raccoglierà la rosa più splendente per darla all'ombra che più niente chiede, la luce dell'amore si concede soltanto al caro estinto, più prezioso da morto, che da vivo è tenebroso. Finchè non hai va ...
Cod: 6620 - On line dal: giovedì 18 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 18 ottobre 2012

E l'hai scolpito
Altissimo ora spazia il tuo pensiero come le stelle accese dalla sera dopo il tramonto e l'aria si colora con sogni di cristallo il cielo nero. Il giorno ha attraversato nel tuo sguardo la scia di luce scritta sopra al vento, tra i palpiti di selci e degli ulivi che sorvolavi con occhiate brevi. Stringesti dentro gocce di rugiada le pause dei silenzi trepidanti in punta delle ciglia ...
Cod: 6610 - On line dal: martedì 16 ottobre 2012 - Ultima modifica: martedì 16 ottobre 2012

"La voce a Te dovuta"
"La voce a Te dovuta" mi riporta tra i versi di un sentiero ormai lasciato fuori lo sguardo, dentro questa sorta d'idea in cui vorrei dire: - È superato!- E invece in ogni soffio di respiro, nell'anima, tra il filo dei pensieri riporti in cielo come gli aquiloni altissimi, i miei sogni tra le mani, malgrado troppe controindicazioni. E in questo buio filtra la tua luce pulita, sopra ...
Cod: 6614 - On line dal: martedì 16 ottobre 2012 - Ultima modifica: martedì 16 ottobre 2012

Il buio ha parcheggiato
La fiamma di candela si addormenta in una danza lenta, tra spirali di fumo in cui si schiudono pensieri che tornano ai barlumi siderali. La notte suda il cielo sulle mura di un rudere sbrecciato cui s'intreccia il fremito dell'edera che sboccia tra crepe e calcinacci, come desse ragione di una morte che s'impara. Il buio ha parcheggiato l'infinito sul davanzale, accanto ai ciclamini ...
Cod: 6607 - On line dal: lunedì 15 ottobre 2012 - Ultima modifica: lunedì 15 ottobre 2012

Sull'ultimo barbaglio
Fra i monti vellutati da un sospiro leggero splende l'ultimo barbaglio solare, poi la notte cade a piombo tirando il vento freddo sul convoglio degli olmi a pochi palmi dall'immenso soffio di stelle che ricama il nero. Il mare porta ancora il suo sapore salato nella volta dei pensieri, le preci singhiozzate sugli altari di marmo andate in fumo come i ieri, fra i tiepidi respiri delle ...
Cod: 6609 - On line dal: lunedì 15 ottobre 2012 - Ultima modifica: lunedì 15 ottobre 2012

A mille e più chilometri lontano!
Languida lingua, o languida qualcosa, con l'umiltà dipinta sulla faccia ma in fondo agli occhi ci ha la luce accesa dalla boriosità del sottotraccia. Non la vorrei nemmeno oltre la porta accantonata sopra allo zerbino, è di una falsità che mi sconcerta quando protende il palmo della mano. Non la vorrei nemmeno...mah... vediamo... a mille e più chilometri lontano! Eh si, sono una s ...
Cod: 6602 - On line dal: domenica 14 ottobre 2012 - Ultima modifica: domenica 14 ottobre 2012

Così mi sono iscritta all'Accademia
Così mi sono iscritta all'Accademia di Belle Parti e IncArti di Venezia, meglio di loro chi può mai insegnare le maschere più belle da indossare? Tra poco è Carnevale e Dio non voglia mi trovi ancora senza la corazza che è moda in ogni dove, in ogni piazza in cui si brucia l'aria come paglia. Che dici? È Carnevale tutto l'anno? Caspiterina, non me n'ero accorta! Ma lì vedrai, finisc ...
Cod: 6603 - On line dal: domenica 14 ottobre 2012 - Ultima modifica: domenica 14 ottobre 2012

Scivola sulla curva
Scivola sulla curva di un pensiero la luce rimbalzata dalla mano di un angioletto in giada, inginocchiato sullo scrittoio, penso a un fermaporte aperte ai giorni d'impietoso buio che spreme il fiato dentro al calamaio. E sa di pietra l'aria che respiro immota, attorno agli echi delle stelle, tra nuvole di piombo e arcobaleni spezzati tra le mani come ampolle di vetro, smaltate coi rif ...
Cod: 6604 - On line dal: domenica 14 ottobre 2012 - Ultima modifica: domenica 14 ottobre 2012

Poi sta
Poi sta come un alone sopra al vetro cristallizzato, spalancato al cielo, il sogno, nello sguardo sulle notti coi battiti del cuore come metro con cui misura il tempo dello spazio, quasi non voglia rimanere indietro. Ragiona nel silenzio, l'emozione, tra un fremito di voce e l'impressione di avere ancora accanto la sua luce d'aurora, in una goccia di rugiada che bagna gli occhi mentre ...
Cod: 6605 - On line dal: domenica 14 ottobre 2012 - Ultima modifica: domenica 14 ottobre 2012

È l'ora in cui
È l'ora in cui pure il silenzio si posa sognante tra i veli del cielo, in un fiato a colori nei cuori in cui trova rifugio. Il mare sussurra un adagio sul filo del vento passante da soffi di nuvole a punte di stelle, alla luce distante. È l'ora in cui pure il silenzio si piega al volere del buio laddove respira la notte sui resti di un sole spezzato. ...
Cod: 6593 - On line dal: sabato 13 ottobre 2012 - Ultima modifica: sabato 13 ottobre 2012

Dove sei sempre tu
Dove non sai di essere ti ascolto mentre sospiri al disco della luna tra un fiore calpestato, uno raccolto per darlo ad un'idea che l'avvicina. Ma l'una vale l'altra, poco importa, domani avrai già chiuso quella porta cambiando strada dentro il tuo pensiero vagante come il vento più leggero. Dove non sai di essere e non cogli, e non calpesti e non ti porti in giro tra nuvole di favo ...
Cod: 6596 - On line dal: sabato 13 ottobre 2012 - Ultima modifica: sabato 13 ottobre 2012

Vestito di grigio
Il tempo è vestito di grigio, un serio signore attempato che pare adeguare il suo passo fra un osso di luna e lo strato di grasso sul bordo del cuore che ormai lo fa immune al dolore pesato sul cielo passato, sensibile solo al suo fiato. Soltanto per pochi è presente nell'attimo in cui si rivela mostrando il suo volto sfuggente, la mano che tende e la sola visione del tutto nel brev ...
Cod: 6599 - On line dal: sabato 13 ottobre 2012 - Ultima modifica: sabato 13 ottobre 2012

Era ieri
Era ieri che il sole si cullava tra i miei castelli edificati a riva e i sensi sconfinati come il cuore, fra sorsi di poesia e sfuggenti ondate di nuvole d'argento impaginate. Poi passa pure il mito della luna coi gatti accoccolati sopra i tetti, il tempo spilla i giorni mentre aspetti la sera dove il cielo rasserena. Ma non hai fatto i conti con quel bieco destino che ti porta come ...
Cod: 6600 - On line dal: sabato 13 ottobre 2012 - Ultima modifica: sabato 13 ottobre 2012

Un nodo nel respiro
La luna ha incenerito in un istante le foglie degli ulivi e pure il mare mi appare come polvere del sogno che ha sbriciolato i battiti del cuore. Hai visto? Ho mantenuto la promessa smettendo di fumare e in pochi cicli solari, ho qualche grammo sulle ossa ma è terra che mi pesa nei respiri. Ricordo quanto mi prendesti in giro quando ti dissi: - Sono in sovrappeso! - e mi parlasti co ...
Cod: 6580 - On line dal: giovedì 11 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 11 ottobre 2012

Ci vuole il trucco
Se poi sapessi tingermi la faccia magari coi pensieri presi a nolo, sarei una "santasubito" del cielo e dell'immensità in un sommo volo. Quel lago (gran rottura di cordoni!) avrebbe allora melodie d'argento seppure non le sento, sono buoni i suoni di parole che dò al vento. La pioggia? (mammamia, non la sopporto!) ma sulla carta è un canto di rugiada soave, gli dà un tono di colore ...
Cod: 6581 - On line dal: giovedì 11 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 11 ottobre 2012

In un sospiro
Cammino sopra il filo di un rasoio nel buio pesto che ha nascosto il cielo, le stelle e quella luna dietro un velo di nostalgia che affoga le pupille. Sento tremare l'anima al pensiero del mare nel respiro della notte che soffia note tra conchiglie rotte in un andirivieni di emozioni, spezzata sotto l'onda che mi abbatte. Cammino sopra un alito di nero tra veli di tramonti colorati, ...
Cod: 6582 - On line dal: giovedì 11 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 11 ottobre 2012

Mi torni
Poi più si sta lontani col respiro e più c'è vicinanza di pensiero, così mi torni con le cose care tra tante fredde svolte del sentiero. Sei lì tra la fiammella di candela rubata che tremava le parole dei libri che leggevo di nascosto nel cuore delle notti senza posto nemmeno per un sogno verso il sole. Sei tra le malinconiche carezze soffiate dalle ombre sulle mura, nel tiepido ri ...
Cod: 6587 - On line dal: giovedì 11 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 11 ottobre 2012

La strada era sbagliata
La strada era sbagliata dal principio di un treno pieno d'anime e parole sfibrate come fogli di un giornale passato dentro un campo da pallone di mano in mano, tutta una stagione. Quasi che il giorno non sapesse il sole, la luna sempre lì, allo stesso posto, santificata su un azzurro altare di pietra in cui si muore sottocosto. E c'era un dio scolpito nel granito, talmente vero da s ...
Cod: 6576 - On line dal: mercoledì 10 ottobre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 10 ottobre 2012

Resta nel respiro
Amore. Puro Amore, non c'è dubbio, per un pensiero che m'ha incenerito l'anima e adesso sola guardo il giorno cadere freddo e muto dietro al vetro. Che sono mai le stelle senza quelle pupille che accendevano il mio sguardo di luce buona... tutto si allontana... Mi resta nel respiro la sua spina. ...
Cod: 6571 - On line dal: martedì 9 ottobre 2012 - Ultima modifica: martedì 9 ottobre 2012

Mi sta come
Mi sta come la pelle del pensiero questa malinconia dentro al respiro che non vorrei e mi lucida lo sguardo spogliandosi alla luce di un ricordo che ancora non mi riesce di smorzare e brucia andando incontro al mio dolore. Mi sta come l'ossigeno al respiro la nostalgia che stringe ogni pensiero e mi attorciglia l'anima alla lama d'acciaio con cui l'ha inchiodata al buio. ...
Cod: 6574 - On line dal: martedì 9 ottobre 2012 - Ultima modifica: martedì 9 ottobre 2012

Il freddo volo
Prendesti il mio silenzio per la mano sapendo che era simile al tuo pianto nascosto tra le pieghe di quel cielo ignaro della vita al sottosuolo. "Lui veste il sole, raggi di parole, cosa vuoi che ne sappia di quel nero d'immenso, più accecante della luce e dell'intensità del suo respiro...". È stato terra-terra il freddo volo tradito dall'ambiguità di un modo d'agire che mi ha sbric ...
Cod: 6568 - On line dal: lunedì 8 ottobre 2012 - Ultima modifica: lunedì 8 ottobre 2012

Ho visto
Ho visto sbocciare nel cielo un astro dai petali d'oro, poi lacrime, fiumi d'inchiostro sul mare che sciolse il respiro. L'abisso sconvolse il mio passo, le ore di luce nel nero cadevano a pioggia sul letto raccolto in un muto pensiero in cui cristallizzo il mio tutto. L'ho visto sfiorire al tramonto tra veli di seta amaranto che il vento ha strappato in un soffio gelato, annodand ...
Cod: 6569 - On line dal: lunedì 8 ottobre 2012 - Ultima modifica: lunedì 8 ottobre 2012

Mi piovono adesso
Mi piovono addosso le note di un canto di malinconia che il piano risuona più forte sul tempo di un lampo, squarciando il cielo riempito di "quando"... Da quando la sabbia abbracciando disegni di piccoli sogni svegliò la mia indole schiva che dava i pensieri alla riva. A quando poi ho visto sbocciare la vita in un fiore nel mentre la luce spegneva il tuo sguardo paterno, soffiando ...
Cod: 6560 - On line dal: sabato 6 ottobre 2012 - Ultima modifica: sabato 6 ottobre 2012

A.A.A. Collaboratori Virtuali Cercasi
Trecento euro al mese, ti sta bene per lavorarti in questa mia vetrina in cui metto la faccia, il "cuore", il nome e merce, le amicizie che avvicina? Dovrai elargire abbracci con faccine ridenti (specialmente ai confidenti!), fingendo d'esser me, tanto qui dietro nessuno può vederti s'anche è vetro. Scaldare con il fiato le parole che devono apparire luccicanti, più belle della luce ...
Cod: 6563 - On line dal: sabato 6 ottobre 2012 - Ultima modifica: sabato 6 ottobre 2012

Gatte dalle uova d'oro
Poi passa ad allisciarcisi, è una gatta morta e sepolta in tutte quelle scene in cui ci cova come le galline le uova con sorprese pasqualine. Caspiterina, quante fole bagna nell'oro con l'aiuto della luna che le distende il velo per le fusa celandole gli artigli sulla presa. Alcune gatte, eh si, fanno le uova e le galline miagolano al cielo, per superare i monti con un volo un poll ...
Cod: 6557 - On line dal: venerdì 5 ottobre 2012 - Ultima modifica: venerdì 5 ottobre 2012

Qualcosa dentro me
Qualcosa dentro me mi sta scavando ma non so bene cosa di preciso succede, adesso sono più confusa del sottosopra d'ombre che mi ha chiusa. È un terremoto di malinconia che abbraccia la mia anima smarrita, un'onda sola sembra aver spazzato la luce, il cielo, il sole e tra le dita la polvere di un attimo di vita. Qualcosa dentro mi sta sbriciolando il fiato e resto attonita nel nient ...
Cod: 6558 - On line dal: venerdì 5 ottobre 2012 - Ultima modifica: venerdì 5 ottobre 2012

Infine era solo il mio sguardo
Scendevano a piuma dai rami del melo quei petali bianchi, frammenti d'istanti di pace sui monti dei tanti problemi. Sembravano fiocchi di luce, prodigi di stelle d'argento per dare un sapore più dolce all'aspro respiro del vento. Infine era solo il mio sguardo bambino già adulto nel pianto. ...
Cod: 6549 - On line dal: giovedì 4 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 4 ottobre 2012

Paesaggi d'anima
Piegarmi in fondo all'anima e tacere al cielo tutto il bene che gli voglio andando oltre la soglia del dolore seppure so che non ha più barriere. Mi chiudo, implodo, cedo gli occhi a un tempo ch'esiste solo dentro la mia mente fra monti annuvolati, acqua di fonte, cristalli azzurri e il lampo del mio niente. E vado come dentro a un'altra vita che fa inciampare il cuore ad ogni passo ...
Cod: 6551 - On line dal: giovedì 4 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 4 ottobre 2012

L'ombra del sogno
Fu l'ombra del sogno, poi luce di sguardi allacciati al respiro, giaciglio di cuore e pensiero, poi il mare in un filo di voce. Fu il sogno che adombra anche il sole futuro lasciando la pioggia negli occhi e stupite parole nell'anima senza più foggia. ...
Cod: 6552 - On line dal: giovedì 4 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 4 ottobre 2012

E andare dove?
Mi stringo tra le pieghe del silenzio con un pensiero che mi brucia in fondo all'anima e consuma il mio respiro come la spuma sopra il mare chiaro. "Andare avanti"? Avanti, e andare dove? Vogliamo fare un giro del pianeta? Un viaggio sulla luna? Tra le nuove proposte che la strada ci propina? Non ho nessuna voglia di spostarmi da questa notte che protegge il cuore ammortizzando il p ...
Cod: 6553 - On line dal: giovedì 4 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 4 ottobre 2012

Mi mordo le labbra
Mi mordo le labbra spegnendo la luce di un nuovo stupore che brucia lo sguardo col fiato del mare e mi trema nel cuore. Non vedo, non sento, non parlo di nulla, vagheggio nel vuoto che resta, m'inebrio d'ignoto nel sogno da cui non mi desta. ...
Cod: 6554 - On line dal: giovedì 4 ottobre 2012 - Ultima modifica: giovedì 4 ottobre 2012

Sfioro la notte
Sfioro la notte in punta delle dita come ci fosse su quel velo nero il filo della luce dei tuoi occhi di cui sussurra appena il mio respiro. L'argento della luna cade a spicchi di pioggia tra le foglie sul sentiero assorto dal prodigio misterioso dei sogni in cui mi sembra che mi tocchi. Gocce di luce a simulare brevi momenti nel cammino delle ore, d'immagini fissate con un lampo d ...
Cod: 6546 - On line dal: mercoledì 3 ottobre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 3 ottobre 2012

Non Dio, ma sono il Vice
Buttavano la terra sul tuo letto di noce e mi sentivo ancor più sotto della profondità del tuo giaciglio che sul momento, sai, te l'ho invidiato quel sonno tra le braccia dell'eterno per spegnere il dolore del mio fiato. Le punte dei cipressi a bordo strada sfiorando vette azzurre sul mattino bagnano il tuo silenzio di rugiada e il soffio di una lacrima di cera brucia la mia indicibil ...
Cod: 6548 - On line dal: mercoledì 3 ottobre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 3 ottobre 2012

Un altro cucciolotto
Un altro cucciolotto abbandonato mi si avvicina in cerca di carezze, potessi, amico mio, ti darei tutto, ma non ho niente a parte questo affetto. Lo so che tu lo stimi un gran valore ma sai, per la mia razza è quasi nulla, sediamoci qui insieme a coccolarci un po', sotto il respiro di una stella. Anch'io mi sento un cane abbandonato dal cielo e in queste strade vagabondo sognando de ...
Cod: 6535 - On line dal: lunedì 1 ottobre 2012 - Ultima modifica: lunedì 1 ottobre 2012

Voglio farmi
Voglio farmi la ruota di scorta, la coperta, una pecora, un cane, un compagno, una tegola, un ragno che mi porti il guadagno del pane. Voglio avere un letargo sereno dentro il prossimo inverno glaciale, mentre il gelo imperversa e fa male coccolarmi davanti al camino. Voglio mettere sul davanzale tanti fiori, colori e stelline luccicanti e la pecora e il cane per scaldarmi le fredd ...
Cod: 6540 - On line dal: lunedì 1 ottobre 2012 - Ultima modifica: lunedì 1 ottobre 2012

Stanotte i lupi cantano alla luna
Stanotte i lupi cantano alla luna piena e la luce brilla sulle pieghe del mare, il sale brucia dentro agli occhi profili in ombra, sogni e rami secchi. Sento nel fiato nero dell'immenso le voci degli amici più sinceri, diffondono tra i fumi dell'incenso gelato, lieti e tiepidi vapori. Ricordo, sai, quel giorno di gennaio in cui la neve ci attecchiva addosso un algido silenzio, lieve ...
Cod: 6542 - On line dal: lunedì 1 ottobre 2012 - Ultima modifica: lunedì 1 ottobre 2012

...che fa il tutto
Questa notte ha lasciato cadere una fola a portata di mano. Era l'acqua che ha rotto il bicchiere di cristallo ed un arcobaleno sembrò il dondolo appeso ad un ramo del pensoso profumo del melo e il richiamo di quel solitario usignolo che vola là in alto colorava i miei sguardi nel cielo. Era il vento che spezza i cristalli delle stelle soffiando nell'aria quell'immenso confuso col ...
Cod: 6529 - On line dal: domenica 30 settembre 2012 - Ultima modifica: domenica 30 settembre 2012

Non chiederesti a Dio
Un lampo repentino squarcia il velo del cielo e butta giù dall'infinito il succo amaro d'ogni mio pensiero volato nel silenzio sul suo ordito. Diluvia dentro l'anima, il respiro trascina la tristezza nelle vene, non c'è più niente ormai che tenga insieme la voglia di volermi un po' di bene. Esonda dalle lacrime il dolore che mi barcolla già dai primi passi... se tu sentissi, padre, ...
Cod: 6534 - On line dal: domenica 30 settembre 2012 - Ultima modifica: domenica 30 settembre 2012

Dolcezze amare
Poi lo scirocco che attraversa i rami degli oleandri sembra scivolare tra i sibili le note di un violino, come quei fiori di dolcezze amare. Spandendo un malinconico tepore ti brucia gli occhi e fa rabbrividire l'anima stretta a un nodo, è come un fado che ti dilania i battiti del cuore. Ti tuffi in una tela da riempire sciogliendo tra le lacrime i colori con cui dipingi il mondo fa ...
Cod: 6501 - On line dal: sabato 29 settembre 2012 - Ultima modifica: sabato 29 settembre 2012

Fai finta sia una scia
Sorridi perlanera, è primavera di un giorno freddo come in pieno inverno ma il cielo sboccia petali d'aurora sopra le nubi e non è ancora giorno. Sorridi per quegli occhi di rugiada che irradiano fulgenti arcobaleni dai fili d'erba ai bordi della strada, leggeri come un sogno tra le mani. Sorridi, stamattina, perlanera, malgrado questo gelo nel respiro del vento e trema l'anima, un ...
Cod: 6502 - On line dal: sabato 29 settembre 2012 - Ultima modifica: sabato 29 settembre 2012

È piena di nuovo
È piena di nuovo la luna ma niente mi spinge a sognare, la voce del mare incatena le mani e il respiro alla schiena. Se proprio lo vuoi me l'invento qualcosa, prendendo dal vento quei flebili raggi lunari tacendo sui miei dispiaceri. Se poi proprio vuoi, ti raccolgo scintille di stille d'immenso, deliro sui sogni che sciolgo nel gelo che ammanta il mio cielo. Vuoi vele di platin ...
Cod: 6494 - On line dal: venerdì 28 settembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 28 settembre 2012

Per pensarmi
Vorrei lasciarti indietro, nella fretta dei giorni che accatastano i pensieri all'ombra delle notti, ma disdetta, mi tagli il passo in tutti i miei sentieri. Vorrei scordarti dentro quella fitta coltre di nebbia che la sera affoga il giorno, i suoi momenti come sabbia sotto l'ondata della bianca spuma che porta via le impronte dalla riva. Dimenticarti per pensarmi viva. ...
Cod: 6495 - On line dal: venerdì 28 settembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 28 settembre 2012

Sull'onda di non so che
Sull'onda di non so che sensazione un tonfo mi percuote nel profondo dell'anima e fatico a respirare nella malinconia in cui lo nascondo. Mi sembra inarrivabile la sera se va allo stesso passo del mio cuore quel vento che trascina all'orizzonte lo sguardo fino all'alito del mare. Non vedo l'ora, sai, non vedo l'ora di spengere la luce scivolando tra le lenzuola e accendere il silenz ...
Cod: 6488 - On line dal: giovedì 27 settembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 27 settembre 2012

Un muso di sorriso
Un muso di sorriso ed un piumino di coda bionda in su, come un nasetto alla francese, con cui dice tutto quello che vuole, chiaro come il sole. Un'elica per dirmi che è felice e ruota in girotondo senza posa, la ondeggia a destra e manca quando dice che è l'ora dell'uscita, tanto attesa. Poi mi saltella attorno come un bimbo smanioso e mi sollecita ad uscire facendomi inciampare ad ...
Cod: 6489 - On line dal: giovedì 27 settembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 27 settembre 2012

Fermati al primo cielo
Fermati lì con gli occhi, in superficie del primo cielo e non andare oltre la coltre delle nuvole, il suo velo azzurro o scoprirai quanto fa male capire che il tuo sguardo è sempre solo dentro l'inesplicabile mistero. Fermati lì, tra il vento e la cornice stellare che riluccica sul mare dove la maggioranza si trattiene o scopri l'inguaribile tristezza dell'anima che annaspa in una poz ...
Cod: 6483 - On line dal: martedì 25 settembre 2012 - Ultima modifica: martedì 25 settembre 2012

Dove declina l'ombra della luna
Fra quei respiri bianchi di montagna, dove declina l'ombra della luna tagliando in due la notte e s'allontana sul vento, sento il cielo che cammina. Albeggia nei ricordi di bambina, tra favole di nuvole e parole disidradate come foglie al sole la prima spiaggia ed una pioggia lieve. Forse era stato scritto ancora prima di aprire gli occhi verso lo stupore dell'alba, nelle tavole del ...
Cod: 6484 - On line dal: martedì 25 settembre 2012 - Ultima modifica: martedì 25 settembre 2012

Né in cielo né in terra
Aleggia così tra i pensieri la voce che accende il ricordo, sorrisi fanciulli, binari di treni in perenne ritardo. E lì, per riempire le ore di freddo, nel nero notturno, la tremula fiamma di un cero scaldava le piccole mani. Quei giorni coi giochi lontani nell'ombra sembravano ali e i soffi del fumo sul muro portavano in alto il respiro. Non ero né in terra, né in cielo, né a ...
Cod: 6471 - On line dal: lunedì 24 settembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 24 settembre 2012

Mettila in fila
La luce dei lampioni è già ammantata di nebbia e non un alito di vento a sciogliere la coltre silenziosa gocciante di tristezza come un pianto nascosto tra le nubi di un mattino che a volte sembra sempre più lontano. Da rami come dita rinsecchite si scorge a malapena il semicerchio del pallido tramonto della luna, sola come nessuna e centomila. Mettila in fila sul tuo calendario co ...
Cod: 6472 - On line dal: lunedì 24 settembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 24 settembre 2012

Ho disegnato un sole
Ho disegnato un sole sopra al vetro per fingere risplenda sul paesaggio là fuori che mi pare anche di giorno sia buio e cupo come un triste inverno. Ho disegnato fiori sulla tela e coi colori a inchiostro li ho sbocciati di luce calda e pure quando gela potrei far finta me li abbia donati la mano di quel buon samaritano incauto, che coi piedi li ha strappati. Ho disegnato istanti su ...
Cod: 6466 - On line dal: lunedì 24 settembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 24 settembre 2012

Come se t'importasse
E poi la notte a scriverti pensieri sopra i silenzi azzurri delle foglie, coi tiepidi respiri dei colori di fiori, in punta di malinconia che brucia come febbre sulle labbra il nome tuo che ormai non va più via. E poi la notte a raccontarti i tanti momenti in cui mi sei tanto mancato, come se t'importasse, come fossi la stessa nostalgia che mi hai lasciato. ...
Cod: 6467 - On line dal: lunedì 24 settembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 24 settembre 2012

Capitolo senza titolo
Fa niente, ormai anche a questo sono avvezza e per l'appunto poi sto meglio sola quando posso sfilarmi la corazza di dosso e sento l'anima leggera, malgrado le ferite tamponate col pianto silenzioso che mi accora. Quando vagabondando tra i respiri dei boschi sto in ascolto d'altre voci che piovono l'argento nei pensieri e sento di trovarmi in compagnia di veri amici e canti di Poesia. ...
Cod: 6464 - On line dal: domenica 23 settembre 2012 - Ultima modifica: domenica 23 settembre 2012

Per arrivare al cielo
Mi stringo tra le maglie della notte, fra scogli di tristezza rassegnata al buio di una luce che ribatte nell'anima la voce soffocata. Non potrò mai sfiorare quei domani di mare azzurro e respirare il cielo dal suo respiro, neanche per un solo momento, neanche se portassi in volo il velo del pensiero più leggero. Sorrido amaramente e mi consolo scrivendo e fingo d'ignorare il gelo ...
Cod: 6454 - On line dal: venerdì 21 settembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 21 settembre 2012

Sai dirmi dov'è?
Sai dirmi dov'è quella luna che intona la voce ai poeti, trascina sui tetti occhi e gatti con fole impalpabili e ispira a credere in giorni più lieti nel mare di amori mai nati. Sai dirmi dov'è che risplende di sè nel silenzio del cielo se qui a malapena si accende per spegnere i sogni nel gelo. ...
Cod: 6447 - On line dal: giovedì 20 settembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 20 settembre 2012

In un punto di nero
Due nuvole in cielo e un lenzuolo di nebbia velina si appoggia fra un raggio lunare ed un filo di vento sapiente di pioggia d'autunno, vestendo la sera di ruggine e il gelo già albeggia. Ammarano stelle dal buio disegno del muto respiro d'immenso che sta fra un pensiero e il liquido nastro d'inchiostro. Inciampo in un punto di nero del verso maldestro e ci casco. ...
Cod: 6448 - On line dal: mercoledì 19 settembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 19 settembre 2012

Il mondo da capire
Non era ancora tempo di vendemmia ma ottobre dava il fiato alle parole stordite dai respiri dei filari e il succo di quei grappoli maturi, leggiadro come l'alito dei fiori riempiva tutta l'aria dentro e fuori. Sciamavano le api in lieti voli sulle ali trasparenti dell'aurora, fra i veli dei pensieri quei tuoi sguardi specchianti la dolcezza dei sapori stordivano la luce e i miei ricor ...
Cod: 6444 - On line dal: martedì 18 settembre 2012 - Ultima modifica: martedì 18 settembre 2012

Così si tende
Così si tende l'ultimo tramonto che affonda il sole dentro l'alabastro del mare scuro come questo fiume d'inchiostro in cui mi scivola il pensiero. Così si spezza il filo del respiro in queste notti senza più confronto in cui anche il cielo sembra sia inchiodato all'amarezza dal sapore immoto. ...
Cod: 6440 - On line dal: lunedì 17 settembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 17 settembre 2012

E spengo i sensi
"La voce a te dovuta" e spengo i sensi tra un soffio e le vertigini del cuore imploso ritornando fra i silenzi meditabondi di lontane aurore. E mi ritrovo bimba sui cuscini di notti solitarie ad ascoltare il vento sibilante di novembre tra le fessure d'inquietanti ombre. I miei pensieri come l'acqua in bocca di quei castelli sciolti sulla rena bagnata dai respiri della luna li arro ...
Cod: 6430 - On line dal: domenica 16 settembre 2012 - Ultima modifica: domenica 16 settembre 2012

Regina Apostolorum
Non so chi ti abbia messo sui miei passi ma quando ho aperto gli occhi sul tuo mondo ho chiuso i dispiaceri nel profondo abisso sotto i palpiti del cuore. E giungi nel momento in cui avrei fatto di tutto per svanire dentro il niente, ma sei la solitudine sul letto di un ospedale e metto via il mio male. Sapere che hai passato giorni interi costretto a digiunare per mancanza d'aiuto ...
Cod: 6437 - On line dal: domenica 16 settembre 2012 - Ultima modifica: domenica 16 settembre 2012

La nuova luna
Ed è sera sui colli già adombrati dal silenzio che chiude la porta alla luce del giorno e si protende verso la nuova luna sorta appena. In tasca una manciata di respiri raccolti come briciole cadute a goccia a goccia da un'eterna roccia che sotto l'ombra graffia i miei pensieri. In compagnia del gelo e di me stessa guardo la nuova luna da lontano risplendere del sole che le passa d ...
Cod: 6423 - On line dal: giovedì 13 settembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 13 settembre 2012

L'emblema
È liquida la musica che suona a goccia a goccia dentro la marmorea fontana, dolcemente rasserena la casa del supplizio che impersona il mesto crocifisso di un altare incoronato a spine di dolore. Pioviggina il mattino e sembra quasi che il cielo scenda un velo a carezzare quel viso consacrato al silenzioso dolo cui il cielo solo dà riposo. E il fontanile pare stia pregando tra flui ...
Cod: 6425 - On line dal: giovedì 13 settembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 13 settembre 2012

Col buio nella gola
È un incubo a svegliarmi, questa notte, un urlo soffocato nella gola apnea, caduta a piombo, le ossa rotte dal gelo che ha ammantato le lenzuola. Il cuore batte forte nei pensieri sciogliendosi negli occhi, sulle mani, dentro la pioggia che sui vetri cola i rivoli di ieri per domani. Domani... solamente una parola nel soffio di un raggiro dell'eterno nelle mie notti in cui mai fa ri ...
Cod: 6422 - On line dal: mercoledì 12 settembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 12 settembre 2012

E non so dire
Respirano le nuvole sul vento smaltato dai bagliori dell'aurora i sogni abbandonati sul cuscino tra i miei silenzi e lacrime d'argento. Ricordo il dormitorio troppo ampio per i miei brevi anni su due dita di vita ed una suora comprensiva dei miei timori in quella prima notte lontana dalla mamma e si sedette sul letto ad insegnarmi una preghiera: *** - Sono sicura che c'è un angel ...
Cod: 6417 - On line dal: martedì 11 settembre 2012 - Ultima modifica: martedì 11 settembre 2012

Senza titolo
Mi sembra neanche l'ombra di se stesso sbiadita tra le pallide lenzuola di tela e gli occhi che mi punta addosso più rossi di quel sangue che gli cola dall'ago della flebo conficcato a un polso consumato fino all'osso. Una pietraia il fiume dei pensieri che rotola dagli occhi il suo dolore serrando le parole strette dentro un pugno... non riesce a farle uscire. Accenna una fiammella ...
Cod: 6419 - On line dal: martedì 11 settembre 2012 - Ultima modifica: martedì 11 settembre 2012

E mi diventi
La sera già ha disteso sopra ai rami la bruma e stille di malinconia, ancora non è autunno ed i profumi raccontano d'inverni sempiterni fra petali di stelle e nostalgia. Da un alito di vento ci ricama il cielo sconfinando l'orizzonte, poi plano con gli sguardi sui ricordi lontani, chiudo gli occhi e mi abbandono a un niente che fa tanta compagnia nei voli solitari della mente. E mi ...
Cod: 6414 - On line dal: sabato 8 settembre 2012 - Ultima modifica: sabato 8 settembre 2012

Non ancora
Capisco adesso e giuro, la finisco di coltivare dentro quel che sento, devo pensarmi come il sole spento nello stupito cielo dell'aurora, convincermi che niente ha mai rimosso la pietra che ci misi sopra allora. Non sono neanche un'ombra in braccio al vento. Non sono mai rinata... non ancora. ...
Cod: 6407 - On line dal: venerdì 7 settembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 7 settembre 2012

Balbettando di te
Battuti dall'ultimo raggio stellare, balbettano i sogni sull'alba del primo respiro d'azzurro e di te, fra i disegni di nuvole fresche e frammenti di nuove folate lucenti. La notte ha dormito abbracciando silenzi e sospiri di foglie bagnate d'argenteo liquore che il vento ha soffiato dal mare. Soltanto i miei sguardi nel buio battuti dai moti del cuore di te balbettavano al cielo ...
Cod: 6408 - On line dal: venerdì 7 settembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 7 settembre 2012

Il fiume spezza il velo
Il fiume spezza il velo sugli scogli aguzzi e scintillanti come acciaio nel buio pesto come questo cuore che mi calpesta con indifferenza il cielo, ormai insensibile al dolore. Si sfogliano i respiri come i rami d'inverno trascinati dalla morsa di ghiaccio che si sfalda nella corsa dell'acqua e scaglia l'anima in frantumi. ...
Cod: 6409 - On line dal: venerdì 7 settembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 7 settembre 2012

Si stacca
Si stacca una foglia dal ramo tremando di un muto dolore versato sull'ultima stilla di linfa che un attimo brilla. Si lascia cadere nel vuoto spegnendo il respiro e incolore ritorna in silenzio all'ignoto lasciando il suo mondo d'amore. Là in alto la pallida luna di bronzo rallegra gli steli spazzando con fole d'argento quei voli caduti senz'ali. ...
Cod: 6411 - On line dal: venerdì 7 settembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 7 settembre 2012

Ti lascio lì
Mi lascerò appassire il tuo ricordo nell'anima buttandolo alle spalle, visto che poi ti costa così tanto un gesto che ti porta via un momento. Ti lascio alle tue dame cortigiane, le lune piene, botti e damigiane panunte d'olio e grasso, ti conviene, con loro non ti pesa voler bene. ...
Cod: 6412 - On line dal: venerdì 7 settembre 2012 - Ultima modifica: venerdì 7 settembre 2012

È una malinconia...
È una malinconia che giace al fondo velando gli occhi con un'ombra greve che porta i miei pensieri chissà dove dentro le notti mentre vagabondo. La nostalgia dei lidi in cui bambina posavo i primi passi nei castelli di sabbia ancora fumida di brina che distendeva in cielo gli acquerelli. Ma niente più ritorna come allora l'azzurro dentro i palmi delle mani, sorsate di Poesia nell'at ...
Cod: 6402 - On line dal: giovedì 6 settembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 6 settembre 2012

Ormai non è più lui
Ormai non è più lui, tanto è cambiato e cerco il suo sorriso in un ricordo fissato tra le ciglia ed ogni sguardo sul tempo che non passa del passato. Ormai non c'è più voglia di fermarci insieme sulla sponda della sera ad ascoltare celebri canzoni con la malinconia dentro le mani. Non c'è più niente adesso che ci tiene vicini quando l'alito dorato tramonta e lascia il velo a lune p ...
Cod: 6403 - On line dal: giovedì 6 settembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 6 settembre 2012

Lascia che...
E poi sei pazza quando ami davvero qualcuno, agli occhi di chi non capisce e senza mezzi termini ti prende in giro e non ci bada e ti ferisce. Lascia che il cuore dica il suo pensiero senza curarti della supponenza che si trascina in questo mondo nero con chi della sua voce può far senza. ...
Cod: 6405 - On line dal: giovedì 6 settembre 2012 - Ultima modifica: giovedì 6 settembre 2012

E invece no
Eh si, proprio così, ho sbagliato tempo, momento e sono fuori con la testa. Ma guarda tu che sfiga, piove pure! Non ci ho riparo manco a farlo apposta. Magari mi lavasse via i pensieri centrifugando tutti i miei ricordi, magari mi sbiadisse anche i colori fissati sugli orditi dei miei ieri. E invece no. La pioggia non si fonde scendendo fino in fondo ai miei respiri scalzati dal pas ...
Cod: 6398 - On line dal: mercoledì 5 settembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 5 settembre 2012

Mi sogno, sai
Mi sogno, sai, poesia sulle sue labbra, o il soffio nel riflesso di una stilla che brilla silenziosa nei suoi occhi come rugiada al ciglio della strada. La fola di un suo tiepido respiro posato tra le piume del cuscino, pensiero nel mistero della notte poi sciogliermi nel cielo del mattino. ...
Cod: 6399 - On line dal: mercoledì 5 settembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 5 settembre 2012

Il vento ha sibilato
Il vento ha sibilato tutto il giorno fra i bracci degli ulivi, rinforzando gli accenti, adesso gravi, adesso lievi fra attriti delle nuvole allo sbando. Settembre e già sembrava inverno pieno di lampi, tuoni, poi per un momento la grandine imbiancando come neve, spazzata via da un vortice violento sembrava sparpagliarsi in ogni dove. Nell'impazzita giostra delle foglie guardavo queg ...
Cod: 6400 - On line dal: mercoledì 5 settembre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 5 settembre 2012

Ti vorrei dire ma...
Un refolo singhiozza sul sagrato attraversando il filo trasparente dell'acqua che zampilla il fontanile illuminando veli d'ombre spente. Mi viene in mente musica d'argento, qualcosa come un canto d'usignolo, la voce del supremo sentimento, la luce dello sguardo che hai tu solo. Ti vorrei dire ma non è il momento adatto e vola via pure il pensiero con l'attimo tornato al firmamento ...
Cod: 6389 - On line dal: martedì 4 settembre 2012 - Ultima modifica: martedì 4 settembre 2012

Così mi perdo
Il cielo volta pagina sul giorno ed ecco che sul velo della sera, come se fosse il foglio di un quaderno disegno il volo della mia chimera. Poi tu, mio tenerissimo tesoro, albeggi dentro l'anima in un giro di note che m'incantano il pensiero lasciandomi così, senza respiro. Il nero del mistero sembra adesso un campo di papaveri oscillanti, abisso rosso, un soffio di frammenti di cu ...
Cod: 6390 - On line dal: martedì 4 settembre 2012 - Ultima modifica: martedì 4 settembre 2012

È un carogno!
Come potrei descriverti un carogno che c'è e non c'è a seconda dell'influsso lunare e capesante e fate chiare, devi sperare d'incontrarlo in sogno. Se fossi in grado di spiegarlo tutto con un disegno gli farei il ritratto ma è un fiume, il mare, un vento stravolgente che spazza via i pensieri dalla mente. Dicevo? Ah si, davvero un monellaccio a cui non riesci poi a tenere il muso pe ...
Cod: 6392 - On line dal: martedì 4 settembre 2012 - Ultima modifica: martedì 4 settembre 2012

...e soltanto pensarti
...e sognarti vicino vicino, ma non dirlo... non dirlo a nessuno! per riempire il mio vuoto mattino con l'inganno d'averti vissuto e poi chiudere gli occhi e pensare che ogni fiume s'incontra nel mare, pur se dentro il mio pianto è caduto non c'è istante di te che ho perduto. ...
Cod: 6393 - On line dal: martedì 4 settembre 2012 - Ultima modifica: martedì 4 settembre 2012

È liquido l'asfalto sulla strada
È liquido l'asfalto sulla strada, dirama fra respiri di cemento, chi lo traversa in barca, chi lo guada, chi sembra scia di luce sopra al vento. Così che una mattina come tante un raggio suggeriva passeggiate, dai giardinetti l'aria cinguettante fra i rami apriva l'uscio dell'estate. Varcarono il portone sorridenti il nonno e la vivace nipotina nel mentre progettavano momenti di gi ...
Cod: 6394 - On line dal: martedì 4 settembre 2012 - Ultima modifica: martedì 4 settembre 2012

Senza mai tempo
Incombono le nubi sui cipressi si tacita anche il canto d'usignoli sui rami e i miei pensieri sottomessi arrancano in salita senza voli. E dello stesso umore poi i riflessi di sguardi che straripano mai paghi di amori svalutati e compromessi sfumati nella notte in sogni vaghi. Incombono le nubi sui cipressi ma dietro ancora splende sempre il sole e lo perdiamo in cerca di noi stessi ...
Cod: 6384 - On line dal: lunedì 3 settembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 3 settembre 2012

Tra il sogno e la memoria
Racchiusa nello spazio di un momento mentre l'immenso scorre col suo fiume nero le notti, i giorni, il firmamento consumo il mio brevissimo barlume. Il vento non ha tempo di fermarsi, il tempo non può trattenere il mare ma entrambi, da invisibili percorsi si allacciano all'abisso dentro al cuore. Tra il sogno e la memoria poi li sento parlarmi col medesimo respiro eterno che sormont ...
Cod: 6377 - On line dal: domenica 2 settembre 2012 - Ultima modifica: domenica 2 settembre 2012

Ti fai tempesta
Borbotta non so cosa il cielo nero sui picchi ammutoliti dalla neve che soffiano folate di silenzio nei fiumi azzurri sciolti non so dove. Qui invece il giorno piove a tratti, lieve, come se diluisse il sole estivo nei liquidi cristalli in cui poi beve le fiamme dei suoi strali, non si smuove. Le rondini traslocano di nuovo attraversando monti e picchi bianchi... Io chiudo gli occhi ...
Cod: 6381 - On line dal: domenica 2 settembre 2012 - Ultima modifica: domenica 2 settembre 2012

Sotto al grano argento
E seppellivo sotto al grano argento le lacrime celate fra i pensieri, negli algidi respiri controvento parole sulle labbra sigillate. Ormai finito il tempo delle fate di favole per abbellire il mondo, i sogni colorati sulla sabbia si spensero con me sotto la nebbia. Nell'anima è per sempre, sai, quel vuoto che cerchi di colmare con il bene ma poi rovesci pianti senza fine sopra il ...
Cod: 6383 - On line dal: domenica 2 settembre 2012 - Ultima modifica: domenica 2 settembre 2012

Bisogna essere falsi
Lo so, hai ragione, non ho protezione e vanno mascherate le intenzioni, i battiti del cuore, le emozioni, mentre io sono come una bambina che quando non va giù ributto fuori l'amaro che mi scende nei pensieri. Bisogna essere falsi, arrampicarsi tra specchi e spicchi come quella luna, arruffianarsi i cuori con l'inganno, solo così hai una corte per cui basta lo schiocco delle dita e se ...
Cod: 6373 - On line dal: domenica 2 settembre 2012 - Ultima modifica: domenica 2 settembre 2012

Primo settembre
Primo settembre e le ombre già più lunghe battendo i denti all'aria del mattino si affacciano da nubi borbottanti a stille silenziose sui versanti. Dal corpo di mio padre fili d'erba azzurra sono nati questa notte bagnata da una pioggia penetrante, discesa come un fiato di preghiera sotto lo smalto dell'acerba croce fin giù nelle radici, senza voce. Primo settembre e intorno alla su ...
Cod: 6374 - On line dal: sabato 1 settembre 2012 - Ultima modifica: sabato 1 settembre 2012

Il mare e tu
Il mare e tu, nel succo dei pensieri, sul corso delle notti senza fine come il bisbiglio giunto da lontane fragranze di frizzanti primavere. Pungente come il vento che arrivava dall'orizzonte cavalcando le onde tra strida di gabbiani fino a riva per scompigliare dune e brevi fronde. A volte, sai, sentivo i suoi singhiozzi nascosti tra le piogge della notte e immaginavo ricadesse a p ...
Cod: 6378 - On line dal: sabato 1 settembre 2012