il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Giorno!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Autori: Lucrezia Cianchi

 
 

Autori: Lucrezia Cianchi

 
Lucrezia Cianchi

ID Autore: 2182

Iscrizione: venerdì 21 maggio 2010

 

Biografia

 

_

 
 

Le Poesie di: Lucrezia Cianchi

Menzogne e verità
Aliti nel mio orecchio, respiri sul mio collo, sospiri verità che avrei voluto in un altro tempo. E non il rumore che oggi sento, le tue inutili parole oggi sono solo il fruscio delle foglie cadute d'autunno, che la gente passando distrattamente calpesta. ...
Cod: 5045 - On line dal: venerdì 18 marzo 2011 - Ultima modifica: venerdì 18 marzo 2011

L'amore si spenge
Ti ho amato come si ama ogni singolo respiro della vita. Come si cerca la luce nel buio. Come un appiglio tra il mare in tempesta. Povera anima senza pace e senza orgoglio la mia. Tu maestro, io studente. Come finirono quei giorni? Come iniziarono. Con un'eco lontana Che nessuno ascolta più. ...
Cod: 4843 - On line dal: venerdì 24 dicembre 2010 - Ultima modifica: venerdì 24 dicembre 2010

Rincorrersi
Giorni passano senza senso e senza gloria con l'anima trafitta dal bagliore di un temporale. Non c'è tempo in questo spazio, tutto fugge e tu rincorri, ma senza meta perchè il traguardo fugge con lui. Se è scappato lascialo andare. Una lampadina non accende un'idea, se non ti ha sognata non sarà realtà. Solo un banale rincorrersi per poi nuovamente perdersi. ...
Cod: 4815 - On line dal: martedì 14 dicembre 2010 - Ultima modifica: martedì 14 dicembre 2010

Occhi grigi
Il mondo lontano che vive nei tuoi occhi grigi forse mi appartiene, forse no. Non posso dirti tutto, ne morirei o forse ne moriresti tu. Seguiamo questo vento, porta voci lontane ma ascoltarle è impossibile. Non so parlare e sono cieca perchè il mondo mi ha tradita. Ma intravedo un arcobaleno emergere da quel nero che è stato il mio cuore. ...
Cod: 4801 - On line dal: venerdì 3 dicembre 2010 - Ultima modifica: venerdì 3 dicembre 2010

Pioggia d'aprile
Come io penso a te la mente vaga tra campi fioriti. Timida pioggia d'aprile, violento come un temporale il sussulto del mio cuore che non può parlare. Nessuno può parlare, vivi rapito in un mare di sensi appena percepiti, a volte cosi sconvolgenti. La pioggia che batte sui vetri scandisce il tempo che è stato e quando è stato non ritornerà. Perchè le cose belle perdute, lo sono per ...
Cod: 4290 - On line dal: lunedì 21 giugno 2010 - Ultima modifica: lunedì 21 giugno 2010

L'usignolo
Il tuo canto d'usignolo è una melodia, una musica stregata. L'ala spezzata non fa più male Mi premi con forza la gola e non posso gridare. Rapita da note soavi non posso liberarmi, la presa è quasi mortale. Le spire del serpente mi avvolgono mentre resto assorta ad ascoltare. Il tuo canto d'usignolo, malvagio, mentre premi con forza e smetto di respirare. ...
Cod: 4291 - On line dal: lunedì 21 giugno 2010 - Ultima modifica: lunedì 21 giugno 2010

La neve
Le lacrime di cristallo che i miei occhi non piansero mai, rimarranno nel silenzio irreale di quei giorni lontani, gelide gocce di diamante che non scalderanno mai il mio viso, a ricordare un attimo meraviglioso che durerà per sempre. ...
Cod: 4248 - On line dal: domenica 13 giugno 2010 - Ultima modifica: domenica 13 giugno 2010

Il ricordo di un amore
Cosa è rimasto e cosa rimane poi di ombre allungate dal sole, un bosco che freme di vita nelle sere calde d'estate. I nostri corpi avvinghiati nell'amore, stupende carezze, stupendo stupore. La natura intorno ci ha guardato ma la vergogna non appartiene alla passione. I baci, l'amore, il caldo, cene, ricordi non troppo sbiaditi, pagine ingiallite di versi e appunti. Su te, su noi, su co ...
Cod: 4225 - On line dal: lunedì 7 giugno 2010 - Ultima modifica: lunedì 7 giugno 2010

Vi saluto
Sparire. Sparire dal mondo e osservare. Con lontano disincanto. Con diabolico distacco. Loro piangono? Loro ridono? Chissà se mancherò a questo stolto mondo. Che gira costantemente e fa girare le nostre vite in una giostra senza tregua. Ma io oggi scendo signori, e vi saluto. Sparisco e vi guardo. Da non so dove e da dove non vi dirò. E voi, salutatemi il mondo. ...
Cod: 4206 - On line dal: giovedì 3 giugno 2010 - Ultima modifica: giovedì 3 giugno 2010

Eterna giovinezza
Il sole è caldo e illumina i prati verdeggianti. I fiori scossi dal vento macchie indistinguibili, ora viola ora gialle ora blu. Il profumo disperso nell'aria ha qualcosa di familiare, di conosciuto. Eterna giovinezza mai scomparsa. ...
Cod: 4172 - On line dal: martedì 25 maggio 2010 - Ultima modifica: martedì 25 maggio 2010

Il guerriero
Le parole non dette rimangono perdute nel tempo. Muore il guerriero che è in te, e nel cuore porterà per sempre i segni della perduta battaglia. ...
Cod: 4173 - On line dal: martedì 25 maggio 2010 - Ultima modifica: martedì 25 maggio 2010

I figli di nessuno
I figli di nessuno non prendono treni alla stazione, non fanno fermate,non fanno soste. Hanno lunghe conversazioni con le stelle, parlano col vento di mare, con amici immaginari. I figli di nessuno partono per la guerra in città fantasma dimenticando un presente che è già passato. Non ci sarà futuro per noi. Un desiderio muore alla luce di una candela. I tempi non saranno mai maturi. ...
Cod: 4174 - On line dal: martedì 25 maggio 2010 - Ultima modifica: martedì 25 maggio 2010

I MiniRacconti di: Lucrezia Cianchi

Le Massime di: Lucrezia Cianchi

Le Canzoni di: Lucrezia Cianchi

Gli Articoli di: Lucrezia Cianchi

Gli Annunci di: Lucrezia Cianchi

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...