il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!
Abbasso le tasse!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Autori: Daniela Magni

 
 

Autori: Daniela Magni

 
Daniela Magni

ID Autore: 1995

Iscrizione: sabato 6 settembre 2008

 

Biografia

Salve a tutti! Mi chiamo Daniela Magni, sono nata il 14 settembre 1981 a Vimercate e vivo in Usmate-Velate, bellissima località ubicata nella rinomata, verdeggiante brianza. Sono impiegata statale, lavoro presso un'azienda ospedaliera nell'unita operativa della Radiologia.
Amo scrivere sin da quando frequentavo le scuole medie, ho sempre creduto che riportare intime, profonde emozioni su fogli bianchi dia la concreta possibilità di generare una tangibile sostanza comunicativa agli scrittori (seppur esordienti), purché ciascuna frase abbia quella "fragranza espressiva" nella quale il destinatario (lettore) possa immergersi sondanone i fondali ossia i vividi contenuti, le precipue essenze. Vorrei che chiunque volesse compenetrare nelle mie poesie respirasse i medesimi aliti che stormiscono nelle mie intrinseche emotività, saggiasse l'edulcorato elisir esalato mediante vellutate rime, forgiasse una sorta di immaginazione-ambientale ove sono poetizzati i miei sentimenti plasmando un emulo-protagonista affinché la viscerale linfa con cui nutro qualsivoglia espressione sgorghi l'effettiva, eguale sensazione da me cagionata (operazione assai ardua!). Il mio sogno più grande sarebbe anzi è quello di pubblicare un romanzo con una celebre casa editrice (ebbene per adempiere a tale ostico impegno dovrò fronteggiare innumerabili prove!); spero inoltre di poter entrare in contatto con molta gente di questo splendido sito che offre fruttuose, propizie occasioni di pubblicazioni on-line.
That's all folcks!

 

_

 
 

Le Poesie di: Daniela Magni

Pioggia Primaverile
Cheta plana la soave pioggia primaverile, essa ammara linda, liliale, alcunché potrebbe lederne o deturparne l'illibata sussistenza eterea; tale eccelsa leggiadria ingenera un'edenistica eufonia la cui idilliaca ambrosia permea qualsivoglia venustà siderea. Apollineo riverbero traluce sublime ...
Cod: 1577 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Sei Tu La Mia Luce
Effimera intercorre la notte, tuttavia il levantino albore protrae il suo anelato fulgore. Fronteggio dunque l'angustiata attesa germinando purchessia pensiero, essi scaturiscono mediante una primordiale genesi, diradano prette essenze soffondendo atre coltri serotine, tralucono l'illune talam ...
Cod: 1578 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Placido Pensiero Futuro
D'accanto s'erge stentoreo l'incoercibile dolore, profluvi gravidi d'asfittici rimpianti aspergono livide gradazioni, un tempo armoniose beltà laddove prosperavano illibati sogni giovanili. Nulla è però sopravissuto, alcuna remota bramosia sfolgora l'incandescente fervore per aver plasmato i li ...
Cod: 1579 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Suasiva Serenità Coltivata
Ridolente fragranza delibo estasiata, rutilanti brame poetizzano il lirico avvicendarsi di prosperose stagioni, rugiadosi sogni alati evincono qualsivoglia erto scoglio imperlando suasivi panorami mediante ancestrali semplicità, ossia precipue fondamenta di madornali portenti. Odo l'altisonant ...
Cod: 1580 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Tu Rivivi In Ogni Giorno
In questi giorni profondamente vacui, frastagliati d'opprimenti ore futili, implacabilmente riecheggio il tuo inebriante ricordo. Esso ritma leggiadramente inestimabili gradazioni autunnali, le cui soavi fragranze ingagliardiscono la mia florida seppur esile giovinezza, effonde fulgente albore ...
Cod: 1581 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

L'indomito Fato
Lancinante, mestissima goccia sgorgata nella paradisiaca pubertà fu l'ineluttabile, straziante separazione, allorché due strade caratterialmente e strutturalmente divergenti s'ersero imperiose. Il tuo percorso irrefutabilmente più difficoltoso discerse doti connaturate le quali imposero, coa ...
Cod: 1582 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Improvvisamente Ritornasti A Me
Gli anni decorsero fugacemente, monocordi, caliginosi, dall'inestinguibile evanescenza: proruppero labili argini irrorando recessi precordi ammantati d'arenate, soffocate, brinate voluttà. Un'insopprimibile fatuità pervase l'avvicendarsi d'intense stagioni fomentando veementemente l'indomata s ...
Cod: 1583 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Il Domani Non Tramonterà Mai
Il flebile suono della sua voce, scandito da un'impercettibile dissomiglianza: oceanica melodia lussureggiante, suadente sinfonia affiorata fra musicali, pindariche beltà, romanzava pagine esistenziali sulle quali v'era disseminata doviziosa polvere; tergendole donò rinnovato vigore sopraff ...
Cod: 1584 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

L'espugnato Viale
Pacati passi percorsi assai assorta  addentro lo slavato, remissivo viale: un'endemica, sacrale intersezione stradale perturbò l'imperante flemma attecchita sin dagli atavici lividori rei di quella natura morta. D'un tratto l'artica, repressiva morsa invernale si disciolse e dimorò impavida ...
Cod: 1585 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Innocenze Fanciullesche Tu Ridesti
Come rugiadose, linde, cerulee acque marine fluisti nella mia friabile adolescenza ergendo insondabili ed inintelligibili emotività, le cui vittoriane fondamenta sorreggevano aitanti fermezze. Cagionatici estatici lassi permeandoli d'olezzanti ebbrezze palpabili, essi tuttora volteggiano sole ...
Cod: 1586 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Libera Gioventù Effondi
Sprigionasti raggianti giornate alimentandole d'incomputabili valori, diffondesti nutriti, meritori talenti rivestiti d'edificanti maturità, grondanti lungimiranze pregevoli. Talora enfatizzo quegli inesprimibili minuti che fusero, contesserono i nostri vellutati respiri: rifiorisco persino c ...
Cod: 1587 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Tramontane Freschezze Illegiadrisci
Il tuo soave pensiero illeggiadrisce purpurei crepuscoli edulcorando lividi nembi in placide, argentine rugiade prettamente vermiglie: esso ingenera euritmiche, virginee malinconie, le quali permeano l'inesprimibile sentimento umano gemmato ed effuso con reconditi dogmi primigeni soltanto med ...
Cod: 1588 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Sempiterno Impeto Procrei
Sempiterno impeto assurgi inconsapevole da qualsiasi appartata lontananza aleggi aggraziate rievocazioni su di te nitidamente scolpite: echeggio il loro lirico, platonico ritmato stormire, comparabile ad un'eufonica risonanza i cui vetusti sussurri propalano succulente, luculliane delizie ed ...
Cod: 1589 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Vitali Insegnamenti Poetizzi
Assisa sovra cheti bucolici poggi immensi profluvi d'ingenite contemplazioni intersecano la mia frangibile ed asservita mente, tuttavia irrefragrabile preminenza soprasta codesto incolto ed arcano quesito ogniqualvolta savie apologie appetirei d'edificare dinanzi alle tue terse, stupefacenti ...
Cod: 1590 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

L'impossibilità con te elido
Inabissata nelle impervie ed infime profondità fertilizzate allattando puerili, vanesie inanità sgorgo errabonda, ansimante, l'assiduo, anfrattuoso tuttavia armonico quesito morigeratamente fascinoso: come avrei accolto il nascente elitario albeggio, venusta, lucentissima valentia d'un altezzo ...
Cod: 1591 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

L'inverosimile È Possibile
Melodico riverbero s'eleva argentino, ciascheduna creatura conquide l'infatuata aura plaudendo le impenitenti venustà tersicoree che arieggiano pertinaci lambendo ambrate nubi ed emettono imperiali soavità senili. Meditabonda addentro ime ispirazioni orchestro l'eufonica emanazione di sinfoni ...
Cod: 1592 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Rugiadosa Quiete Trasudi Nel Mio Cuore
Grevi perplessità, madreperlacee titubanze profanano scenici, suggestivi solstizi invernali, deturpano olimpici meriggi domenicali soffusi d'armonici echi emanando putridi, laidi fetori: esse amareggiano assidue, esiziali sovra diafani passati con melanconico affranto poiché in quegli effimeri ...
Cod: 1593 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Carezzevole Rosa
Il tuo nome è stato, è e sarà imprescindibile sfavillio che irradierà vegliardi, cerei risvegli, danzerà con solare nitore, universale audacia nell'eccelsa musicalità avulsa da qualsiasi drastico, rigoristico, proteiforme pentagramma... cadenzerai ogni mia poesia tralucendone l'ammaliante, f ...
Cod: 1594 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

L'irrazionale Logica Sovverti
Forse questi sono gli ultimi giorni in cui vivo l'inebriante concretezza d'intessere, respirare il tuo leggiadro, magnanimo sguardo: opprimenti veli melanconici ebbene dovrebbero avvilupparmi in una nefasta ed asfittica morsa lacerando soavi orizzonti ove placide fecondazioni soffondevano mi ...
Cod: 1595 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Irreprimibili Euritmie Preludi
Commensurabile ad un lussureggiante, euritmico zefiro linfatico, romanzi l'estatico imbrunire vespertino furoreggiando il propedeutico chiarore nascente i cui fulgidi barlumi gremiranno connaturate reminescenze proliferando opime beatitudini, onde dardeggerà eminente l'inappagabile, scarlatto ...
Cod: 1596 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Baldi Rai Mai Annottati
Quale venusto fiore talora estirpato del suo linfatico, permanso velo non trasparirebbe deturpato? Quale florida betulla sebbene imperlata d'estatiche foglie, tonificata dal suasivo alitar maestrale osannerebbe cheti refoli se soltanto una fosse lisa e quindi ignuda del suo magniloquente, az ...
Cod: 1597 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

L'indifesa Afrodite
Attraverso ridolente strale ascende l'empireo, ordunque l'inaggettivabile Adone cavalca protervo l'ammansito, orsù ermo prode alato Pegaso. Apodittica predilezione connaturò Afrodite, invero lussurioso edonismo prosciugò il suo verecondo grembo, da esso edace stillicidio essudò giacché esecra ...
Cod: 1598 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

L'appartato Eden
Luculliano, epicureo asciolvere degustiamo beati, sovra codesto cheto rilievo mesciamo i nostri tumescenti, sobri baci. Quale lugubre, corvino cirrocumulo lederebbe un firmamento puramente ceruleo? Suddetta prominenza eccellerebbe persino il deificato Parnaso, sintantoché l'erudita scibile attr ...
Cod: 1599 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Le Bramose Aspirazioni Mai Sbiadiscono
Abbraccio queste recondite pagine di vita nella prorompente musica d'una rigogliosa giovinezza le cui roride ali ammantano il leggiadro effluvio del tuo corpo, tastano il miracolo della pioggia che si frammischia nei tuoi inebrianti baci. È talmente languida ed effimera la verde età che i bram ...
Cod: 1600 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Le Risposte Che Cerco Sono Nel Tuo Cuore
Talvolta intervallo il lasso del mio quotidiano ponendomi i seguenti quesiti: "Quale sarà l'ultimo mio giorno di gioventù?" "In quale circostanza il nitido specchio rifletterà la mia parvenza soggetta ad un notevole processo di senescenza?" "Fino a quando potrò correre indefessa nei verdi, sterm ...
Cod: 1601 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

L'eccelsa Fanciulla Vive Il Mondo
In quest'irrazionale realtà, le cui dogmatiche disillusioni tracimano plaudamente ore soffuse d'arenati sentimenti, cerco di mitigare l'astratta seppur impetuosa inquietudine che plasma tangibili sussistenze proliferando insondabili, colossali voragini deterrenti. Vorrei che la soave pioggia s ...
Cod: 1602 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

L'indissolubile Genesi
Quando ho saputo che saresti partito oltreoceano due fugaci ma nel medesimo frangente incoercibili emozioni sono state germinate dalla mia mente: anzitutto l'inebriante, vivida gioia di saperti felice, in secondo luogo ho respirato un leggiadro aroma la cui erompente essenza soffonde corporee ...
Cod: 1603 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Frondosi Romanzi Tu Desti
Assiomatici valori sedimentati nel libro vitale da me genuinamente prosperato compenetreranno proditorie nubi planando benigni su lussureggianti promontori, onde n'eternerai l'insita sussistenza e tonificherai giovando gagliarde propensioni la veneranda, attempata cesellatura; così anche la p ...
Cod: 1604 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

In Te La Primavera Sorge
Benedico l'ultraterreno, apollineo miracolo giovanile il cui incandescente culmine avvampa fiammifero addentro incommensurabili semplicità puerili: esse disperdono traslucide, inestricabili ambizioni, propagano aurei poemi azzimati dall'insopprimibile, imperscrutabile commozione preternale. C ...
Cod: 1605 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Vacui Rimpianti
Come la più bigia pioggia autunnale può racchiudere propizia primavera, persino l'illanguidito sibilo australe diffonde solenni armonie fortificanti. La singolare magia del sole è che possiede svariati raggi: essi fendono massicce nubi lattescenti rilucendo qualsiasi creatura sottostante; cias ...
Cod: 1606 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

La Più Semplice Profondità
Mi carezzò la fronte originando benevola consolazione: come se quelle soffici mani volessero disinquinare, bonificare ferite impercettibili, infinitesimali al cospetto dell'ottenebrato occhio umano, trafitture distinguibili, ravvisabili solo attraverso una trasparente dolcezza fraterna. Nessun ...
Cod: 1607 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Icastico Miracolo Della Mia Vita
Sublime estasi deliba la percezione del mio aggiogato olfatto, neppure la più vorticosa, tumultuosa, ferina bora ne dissiperebbe, stempererebbe l'aulente sussiegosa essenza, essa compenetra turgida addentro la viscerale linfa: permea, satura, conquide purchessia loggia corporea evincendo gli i ...
Cod: 1608 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Sublime reminescenza giovanile
Un incantevole blu oceano soffondeva la venusta volta celeste ingagliardendo purchessia zefiro primaverile, l'endemica peculiarità di quell'edonistico cielo librava assidua compenetrando nei reconditi precordi assisi nel mio estasiato cuore. Era una meravigliosa domenica di maggio inoltrat ...
Cod: 1612 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Nostalgia
Una semplice, prodigiosamente sinfonica parola la quale aleggia sovra l'effimera, assiomatica materialità umana conquidendo le sempiterne emozioni prolificate durante versatili, plurime stagioni. Essa tuttavia è gravida d'una integerrima pienezza che ingagliardisce soavi zefiri primaverili ove ...
Cod: 1613 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

Indicibile limpidezza
Sotto quest'indaco cielo la cui adonistica tersità sembra effigiare l'inestimabile tua ialina, virginea icona sopravviene placido un nembo genuinamente inoffensivo, privo di qualsivoglia sentore nefasto, contemplo rilucente il suo tumido, olezzante nitore: esso volteggia indefesso, pertinace ...
Cod: 1614 - On line dal: domenica 7 settembre 2008 - Ultima modifica: domenica 7 settembre 2008

I MiniRacconti di: Daniela Magni

Le Massime di: Daniela Magni

Le Canzoni di: Daniela Magni

Gli Articoli di: Daniela Magni

Gli Annunci di: Daniela Magni

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

Abbasso le tasse!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Mercato Almanacco Articoli In giro Per
My Area Letteratura Mercato Almanacco Articoli / In giro per...
  Sopra...Sopra...