il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Autori: Catello Nastro

 
 

Autori: Catello Nastro

 
Catello Nastro

ID Autore: 1960

Iscrizione: venerdì 6 giugno 2008

 

Biografia

Scrivo poesie da circa cinquanta anni.

 

_

 
 

Le Poesie di: Catello Nastro

" Zi" !!!
Quanno li ggiuvene vonne sapè quarcosa e te chiammano '"o zi" ponno asssignificà ddoje cose: o songo li nepute tuove ca' te cercano renare, oppure... si arreventato viecchio. L'auto juorno passao annanti a la putèa, 'na signurinedda re fora pajese, ca ra' l'accento me sembrao napulitane: "O zi', scusate pe' gghi' 'ngoppa o castiello, e visità 'o centro storico 'e chesta città, quala ...
Cod: 7366 - On line dal: venerdì 22 marzo 2013 - Ultima modifica: venerdì 22 marzo 2013

N'aucedduzzo
Cumm'à n'aucedduzzo caruto ra nu niri sott'à l'irmici re na casa vecchia re la via Filippo Patella, sotto à li scaluni re preta viva, ca' portano a lu' centro storico, la parte re chistu paese ca' se specchia rint'àlu mari, assettata annanti a 'nu purtone re legno re noce carulato, cu' 'nu tuozzulo ca penguliava ra' lu seculo passato, 'na criaturedda ra la pelle scura, ca' nun parl ...
Cod: 7182 - On line dal: domenica 20 gennaio 2013 - Ultima modifica: domenica 20 gennaio 2013

In cima alla collina
E quando sarò arrivato, in cima alla collina, sorveglierò attentamente i virgulti del mio giardino, le mie propaggini, l'antica quercia, contornata di steli di rose rosse rigogliose, eleganti e rugiadose, monocromatiche ballerine in un verdeggiante palco rigurgitante vita vera, con colori e protagonisti naturali e non artefatti, che non sono passati in sala trucco, che si presenta ...
Cod: 6854 - On line dal: lunedì 26 novembre 2012 - Ultima modifica: lunedì 26 novembre 2012

'E figlie 'rimane
Cumme s'ha passeno 'e figlie 'e rimane sulo 'o Pataterno ho pote sapé. Si faranno buon uso r'e' ccose 'nventate, camparranno sennz'ombra alcuna meglie 'e ll'ate. Nuje ca' simm'asciute ra 'na guerra senza pietà, quanno se magnava appetito cu' 'a famma. Mo' ca' teneno ogne forma 'e ricchezze, pare ca stessero ammiezz'a munnezza.. Guardate arreta pe' sturià 'e guaje fernu ...
Cod: 6742 - On line dal: martedì 6 novembre 2012 - Ultima modifica: martedì 6 novembre 2012

Nonno, cos'è la poesia?
Tornare a ritroso nel tempo, guardarsi fanciullo come te quando giochi al computer con personaggi fantastici elaborati per internet avidamente gustando patatine e pop corn comperate in sacchetti policromi al supermercato. Ammirare gli alberi fioriti in una sfavillante primavera dietro la casa di campagna, il cane che abbaia a squarciagola a un gatto imperterrito,immobile, come la ...
Cod: 6681 - On line dal: sabato 27 ottobre 2012 - Ultima modifica: sabato 27 ottobre 2012

C'è tempesta
C'è tempesta nel cervello. Tuoni, fulmini e saette, s'abbattono in tutta fretta, nella mente che barcolla, come una barca che traballa, lontano dalla spiaggia, sol sospinta dai marosi, che la dirigono di qua e di là. Che succede questa notte, col pensiero divaricato, come un quarto di bue sapientemente sezionato sul bancone della macelleria, proprio là, in fondo alla via, in attes ...
Cod: 6575 - On line dal: mercoledì 10 ottobre 2012 - Ultima modifica: mercoledì 10 ottobre 2012

Un fascio di luce immensa
Illumina la notte scura e senza luna, un fascio di luce immensa da lontano. Sembra quasi squarciare le tenebre, statiche nella loro sonnolenza notturna, ferme ed abbarbicate all'oscurità apportatrice di sonno e di riposo. Non si capisce l'origine del fenomeno: naturale o soprannaturale è immenso. Sembra una cometa o una stella cadente, oppure un incendio cosmico strisciante nel cielo co ...
Cod: 6458 - On line dal: sabato 22 settembre 2012 - Ultima modifica: sabato 22 settembre 2012

Estate 2012
Pure 'o palummo 'ngoppa 'a ringhiera sente 'nu cavere ca chiamasse 'e pumpiere. Tutte 'e fforze ca' teneve stanotte, songo fernute, ma chi se ne fotte. Mo' metto 'a capa sott'à funtana e pe' me rinfrescà me sciacquo ca' mano. Cu' l'auta mano me tengo appuggiato ca' po' calore me sono stancato. Fernesse ambresse chesta staggione, ca' po' cavere e 'e tasse s'è squagliata ...
Cod: 6319 - On line dal: giovedì 23 agosto 2012 - Ultima modifica: giovedì 23 agosto 2012

Prima o poi
Prima o poi scenderà la notte, quella che non si alternerà al giorno. Incomincerà un nuovo percorso, scevro da ipocrisie commerciali, politiche o di facciata, come suol dirsi. Il tutto verrà appianato da una ruspa guidata da un folletto dispettoso, ma dignitoso nella sua funzione. Una immensa discarica colma di immondizia una volta umana, o un verdeggiante praticello dove le margherite ...
Cod: 6232 - On line dal: venerdì 3 agosto 2012 - Ultima modifica: venerdì 3 agosto 2012

Miez'omo
Ne', miez'omo! Nunn'ho saccio si accummingianno 'a parte 'e sotto oppure sulamente 'a parte 'e 'ngoppa. Tanto fai schifo, sule 'a verè 'a luntano, pure si tiene 'a scorza 'e l'ommo cosiddetto umano. Tu si' malamente 'a rinta e a fora, e sulo si te veco assettato annanz'ò bar me passe 'a voglia e me piglià vicino 'o bancone, 'na tazzulella cavere 'e cafè. Tu si' 'na schifezza ...
Cod: 5757 - On line dal: martedì 13 marzo 2012 - Ultima modifica: martedì 13 marzo 2012

Niente da dire...
Oggie nun tengo niente 'a ricere, e, per la verità, mang'à scrivere. "Ma allora che staje assettato affà nnanze a 'stu marchingegno, co' ddilivisore janco cumm'à 'na carta e nun te sfuorze mango cu' l'ingegno? Avita sape' ca' 'a fora fa friddo, e pirichè stongo ca' saluta nu' poco, pe' nun ddicere assaje, 'nguaiatiello, m'ha ritto 'o miereche, ca è n'amico mio, "Nunn'ò fa' asci' 'a fora ...
Cod: 5726 - On line dal: lunedì 27 febbraio 2012 - Ultima modifica: lunedì 27 febbraio 2012

Le foglie d'autunno
Le foglie verdi ingialliscono ai primi geli dell'autunno: cadranno in un ultimo volo dai rami semispogli degli alberi in giardino. Dormiranno gelidi sonni, fortemente abbarbicati alla terra, con radici profonde diramate nel freddo terreno, al riparo di forti tempeste. Vivranno un'altra vita, con nuovi germogli, nuove fioriture variopinte, nuovi frutti indorati dal caldo sole di ...
Cod: 5718 - On line dal: mercoledì 22 febbraio 2012 - Ultima modifica: mercoledì 22 febbraio 2012

Vivo
Spiccioli di tempo, ancora illuminati dal sole, affacciato alla finestra della vita, godo tra vetusti acciacchi e notti intervallate di sogni lontani e assillanti pensieri che non danno adito al riposo. Eppure penso: ai limoni appesi all'albero in giardino con le foglie sempre verdi rigurgitanti di rugiada notturna, come la nottambula dirimpettaia appena alzata alle dieci del matt ...
Cod: 5685 - On line dal: mercoledì 1 febbraio 2012 - Ultima modifica: mercoledì 1 febbraio 2012

Lei è sempre lei
Anche se sono trascorsi cinquanta anni d'amore, di condivisione di momenti di gioia o di tristezza, in un'altalena quotidiana di inutili contrasti, fatui, come fuochi evanescenti, di solcare le onde del mare - ora in quiete ora in tempesta - di una vita in simbiosi che si sdoppia esteriormente, con radici salde diramate in un cretoso terreno fertile per nuove primavere, con nuovi ge ...
Cod: 5538 - On line dal: mercoledì 16 novembre 2011 - Ultima modifica: mercoledì 16 novembre 2011

Capirai...
Capirai, un giorno non lontano, la sofferenza fisica e morale, i quiz che la vita ti propone ed ai quali non sai dar risposta. Capirai come si può osservare un fiore, al mattino, nell'orto, appena alzato, e godere del suo profumo e dei colori, nell'armonia della natura ormai esplodente. Capirai come si può amare un cane, anche randagio, che scodinzola, per acchiappare un'anonima car ...
Cod: 5529 - On line dal: lunedì 14 novembre 2011 - Ultima modifica: lunedì 14 novembre 2011

Il viaggio
Percorreremo sentieri inesplorati, conosceremo creature mai viste, affronteremo barriere insormontabili, nemici nascosti tra le rovine dei bassifondi col fucile spianato, col colpo in canna, pronti a colpire al primo movimento sospetto, Guardiani corrotti ci segnaleranno la via per scontrarci col nemico ed ancora esseri infetti, immondi parassiti, che guazzano in un pantano di merda, re ...
Cod: 5499 - On line dal: martedì 8 novembre 2011 - Ultima modifica: martedì 8 novembre 2011

Luci ed ombre tra poesia e politica
Nell'animo del poeta ora si accendono ora si spengono luci ed ombre di una esistenza diversa. Diversa nel vivere, nell'amare profondamente, nell'emozionarsi per un nulla fino a cospargere di lagrime - ora di gioia, ora di dolore - un candido fazzoletto ricettacolo di sentimenti: ora come un forziere, ora come un bidone della raccolta differenziata. Ma la poesia salverà il mondo ...
Cod: 5463 - On line dal: sabato 15 ottobre 2011 - Ultima modifica: sabato 15 ottobre 2011

Come un ramoscello
Come un ramoscello, abbarbicato al tronco maestoso e secolare di un atavico ulivo dell'entroterra cilentano, pur avanzato negli anni e consunto da piogge e temporali illuminati da fulmini e saette di terrificante effetto, continuo a raccontare storie fantastiche con politici camaleonti e falsi imprenditori camuffati da folletti. Ed io ramoscello abbarbicato al tronco, diss ...
Cod: 5456 - On line dal: sabato 8 ottobre 2011 - Ultima modifica: sabato 8 ottobre 2011

Psicologicamente esausto
Ho le batterie scariche. Il cervello si sforza a partire. Sono solo col mio io. Nessuno può soccorrermi. Vorrei sprofondare, ma non posso. È la Fede che lo impone. Vorrei momentaneamente assentarmi: ma non posso: non è previsto dal regolamento della vita quotidiana reale. Vorrei cercare rifugio in un fiasco di vino sincero: ma non posso: non sono un vigliacco. Sono solo un essere u ...
Cod: 5334 - On line dal: mercoledì 3 agosto 2011 - Ultima modifica: mercoledì 3 agosto 2011

Amare una donna
Amare una donna è sdraiarsi ai piedi di un albero, in un bosco verdeggiante di primavera o su un giaciglio di foglie ingiallite e sentire lo scricchiolio al contatto con la schiena appoggiata. Tutti gli alberi del bosco sorrideranno all'umana presenza, singolare intrusa in un contesto diverso, mentre il tronco maestoso veglierà ripetuti amplessi, incalzanti abbracci, teneri sorrisi ...
Cod: 5335 - On line dal: mercoledì 3 agosto 2011 - Ultima modifica: mercoledì 3 agosto 2011

Una donna che prega
Una donna che prega, quando cala la sera, è una dolce canzone, innalzata al cielo per comunicare sentimenti sopiti, sospiri di speranza, riconoscenza al cielo per sorrisi di bimbi, sguardi stanchi di gente che torna dal lavoro, siede a tavola sorridendo per un piatto di pasta ancora caldo e fumante. Una donna che prega, perché si ripeta il rito quotidiano di un uomo che torna dal ...
Cod: 5336 - On line dal: mercoledì 3 agosto 2011 - Ultima modifica: mercoledì 3 agosto 2011

Litigi di parole
Pensieri e parole si alternano nel meccanismo del cervello compromettendo sentimenti già provati da vicissitudini, sperimentazioni, sproloqui, convulsioni cerebrali. Ragione e sentimento si sovrappongono, incessanti, in un percorso che non avrà mai fine, mai un punto. Eppure è la norma che decide, che stabilisce i confini, che detta le regole della competizione, che sancisce le punta ...
Cod: 5337 - On line dal: mercoledì 3 agosto 2011 - Ultima modifica: mercoledì 3 agosto 2011

Le ombre
Le ombre sono come i sogni: incontrollabili, deformate, foriere di illusioni fatue e leggere, fugaci come la corsa di un ladro. Anonime figure irreali, pescate dal mondo della fantasia, cassandre di presagi imprevedibili, moderatrici di umori mattutini. Ma un raggio di sole persistente, dietro le tegole del condominio annuncia e modifica l'itinerario seguendo la bussola della luce. ...
Cod: 5173 - On line dal: venerdì 13 maggio 2011 - Ultima modifica: venerdì 13 maggio 2011

Briciole di vita
Tramonto. Briciole di vita raccolgo impregnate di ricordi colorati di rosa tinti di grigio. Si incomincia a sparecchiare la tavola imbandita e come un passero dalle ali stanche lentamente raccolgo le ultime briciole. ...
Cod: 5047 - On line dal: sabato 19 marzo 2011 - Ultima modifica: sabato 19 marzo 2011

Domani
Mi affaccerò al balcone della casa di campagna, ringrazierò Dio per il nuovo sole, saluterò gli alberi spogli d'autunno inoltrato, coi rami che osservano le ultime foglie intercalate nel verde del prato, scruterò il cielo, sia terso che cosparso di eteree nuvole ovattate, o grigie e turgide di pioggia imminente, ascolterò il valzer silenzioso del volo delle tortore e continuerò ...
Cod: 5048 - On line dal: sabato 19 marzo 2011 - Ultima modifica: sabato 19 marzo 2011

È caduta una stella
Guarda su nel cielo: è caduta una stella. Senza musica, senza rumore, senza ghirlande, senza applausi. Splendeva nel firmamento, nel coro delle costellazioni, tra le più belle le più pure le più luminose, le più suggestive. È caduta in rapida discesa tra le chete acque del mare, che, come ogni cattiveria umana, accolgono senza lamento i migliori sogni degli esseri umani. L ...
Cod: 5049 - On line dal: sabato 19 marzo 2011 - Ultima modifica: sabato 19 marzo 2011

Elucubrazioni
Revivals notturni, con attori assenti spettatori indegni, scena cadente, produttore perdente, regista indignato, protagonista stralunato. Ma che te ne fotte: qua tutto è finto. Anche il bacio finale della protagonista fortemente arrapata. Anche la scena artistica è di duttile cartapesta. Questo è un mondo ritenuto a te indegno perchè non rispetta gli inflessibili canoni di ...
Cod: 5050 - On line dal: sabato 19 marzo 2011 - Ultima modifica: sabato 19 marzo 2011

Hanno ucciso il pescatore
Hanno ucciso il pescatore che solcava le onde del mare solcate da Ernest Emingway, mentre tornava alla sua famiglia, a notte fonda pregno di impegno civico. I novelli saraceni, contemporanei pirati della Costa del Cilento, autori di misfatti paesaggistici, avidi divoratori del verde della terra e dell'azzurro del mare, nel grigiore di sete di denaro spremuto dal sangue degli onesti ...
Cod: 5051 - On line dal: sabato 19 marzo 2011 - Ultima modifica: sabato 19 marzo 2011

Homo sapiens
Ritto sulle gambe procede con la civiltà. Un percorso obbligato, con stragi programmate, guerre computerizzate, stermini giustificati, popoli mortificati, ricchi sempre più sfondati, donne rifatte e siliconate. Ipocriti viandanti di un percorso zigzagante, delimitato da strisce gialle che nessuno rispetta ed usa come legale pattumiera di una società produttrice di merda, che nemmen ...
Cod: 5052 - On line dal: sabato 19 marzo 2011 - Ultima modifica: sabato 19 marzo 2011

I grappoli d'uva
Pendenti dal pergolato, dorati dai raggi del sole, o vestiti a lutto da madre natura per il disastro ecologico, sopravvivono, bianchi e neri, come gli antichi guelfi imbottigliati nella sotterranea cantina di un vecchio cascinale impolverati in pagine in disuso. Molti soccomberanno, altri continueranno imperterriti a fornire nuovi argomenti al disorientato scibile umano inquinato dai ...
Cod: 5053 - On line dal: sabato 19 marzo 2011 - Ultima modifica: sabato 19 marzo 2011

I sogni
I sogni hanno le ali di una tortora candida quando si libra nel cielo che si spalanca al suo volo. Una piccola virgola nell'immensa pagina del Creato, a significare il passaggio dello stacco creativo. I sogni sono la realtà dei poeti viandanti nelle strade affollate della metropoli materialista. Eterei pensieri non prezzati che mai un registratore di cassa porterà in scontrino ...
Cod: 5054 - On line dal: sabato 19 marzo 2011 - Ultima modifica: sabato 19 marzo 2011

Arlecchino
Se ne vedono di tutti i colori politici e sportivi. Ne combinano di tutti i colori: affamati e miliardari. Anche le automobili sono di tanti colori. Ne dicono di tutti i colori i mass media scellerati. Sono tinti di tanti colori i capelli delle dive della TV. Sono stampati in tanti colori i giganteschi manifesti elettorali. Sono tanti i colori alla moda nelle boutique della strada de ...
Cod: 5032 - On line dal: giovedì 17 marzo 2011 - Ultima modifica: giovedì 17 marzo 2011

Auguri ad un avvocato disonesto
Auguro ai tuoi figli di trovare sempre il tipo di giustizia che non hai applicato tu. Quando hai fatto condannare un povero diavolo innocente, reo solamente di non avere i soldi per pagare la parcella. Quando hai fatto assolvere, sconvolgendo la giustizia, un bruto incallito colpevole di molteplici crimini atroci. Quando solo per bieco interesse, hai complicato istanze semplic ...
Cod: 5033 - On line dal: giovedì 17 marzo 2011 - Ultima modifica: giovedì 17 marzo 2011

Che ne sarà di noi
Che ne sarà di noi, nati sotto le bombe, cresciuti con la farina alleata, svezzati col latte condensato, col pane nero di fave e piselli. Che ne sarà di noi, alimentati dalla corruzione degli anni '60, sezionati da ideologie trasversali, terrorizzati dagli anni del terrore, convinti di convinzioni fallaci. Che ne sarà di noi, guerrieri sconfitti sul campo dagli eventi del '68, ...
Cod: 5034 - On line dal: giovedì 17 marzo 2011 - Ultima modifica: giovedì 17 marzo 2011

Chi sarà che verrà
Chi sarà che verrà, a ficcarci la zolletta di zucchero in bocca, a guardarci con ipocrito sorriso, a blandirci con false promesse. E i giorni verranno, verranno i mesi verranno gli anni, ed il circolo vichiano ritornerà imperterrito a mostrare la forza incontaminata del libero arbitrio rafforzato. Ed allora grideremo, urleremo ai potenti la nostra rabbia infinita, mostreremo i denti ...
Cod: 5035 - On line dal: giovedì 17 marzo 2011 - Ultima modifica: giovedì 17 marzo 2011

La filastrocca della vita
Continua tu la nostra filastrocca, perché io sono stanco ed a tratti fortemente annoiato. Il fuoco sembra spegnersi, dopo ogni rossa lingua che si erge minacciosa dalla base del camino. Eppure tu gioisci nel vagliare certe situazioni che sanno di ridicolo, che non hanno senso comune nemmeno nel discorso tra sordomuti, nemmeno tra esseri che condividono languide o infuocate passioni ...
Cod: 5036 - On line dal: giovedì 17 marzo 2011 - Ultima modifica: giovedì 17 marzo 2011

Deridi la poesie
Tu deridi la poesia, l'origine del mondo, ora potente ora succube, di marosi sconvolgenti un'anima sensibile e pronta ad immergersi alla prima ondata d'autunno. Cosa risponderanno gli abitatori del mare, intervistati da Pippo Baudo, in un programma fatuo, ma con notevole "audience" quando leggeranno versi incontaminati e genuini. Sorgeranno dalle onde, alzeranno il capo dal l ...
Cod: 5037 - On line dal: giovedì 17 marzo 2011 - Ultima modifica: giovedì 17 marzo 2011

Dieci dieci dieci
Quando andavo a scuola non ho visto mai un dieci. Nemmeno in condotta ho visto mai un dieci. Solo quando giocavamo la mia squadra era in dieci. Non mi facevano mai giocare. Nemmeno quando facevo la schedina al Totocalcio ho fatto mai un dieci. Anche quando contavo le pecore per addormentarmi alla nona già russavo. Ho dovuto aspettare quasi settanta anni per trovare 10, 10, 10. Gra ...
Cod: 5038 - On line dal: giovedì 17 marzo 2011 - Ultima modifica: giovedì 17 marzo 2011

8 Marzo
Butta la luna nel pozzo ed incomincia a pensare, comete striscianti nello scuro cielo della notte, immediate, fatue, dense, dal passo rapido come un ladro che ruba un sogno all'amore. Ripercorri sentieri lontani nel tempo trascorso insieme, in infuocati amplessi nelle gelide notti piemontesi quando anche un casto bacio aveva il profumo di Posillipo ed un amplesso ardente lo sfond ...
Cod: 5025 - On line dal: lunedì 14 marzo 2011 - Ultima modifica: lunedì 14 marzo 2011

Ruberò
Ruberò il gioiello più prezioso dalla vetrina più fornita della città perbene. Un anello con brillanti splendenti come i tuoi occhioni azzurri. Ruberò l'abito più costoso esposto nella boutique del corso principale della metropoli. Ruberò un fascio di rose rosse dal chiosco all'angolo di via Roma per depositarlo sul tuo grembo. Vorrei rubare la luna solo per farti contenta. Ma non ...
Cod: 1716 - On line dal: giovedì 9 ottobre 2008 - Ultima modifica: giovedì 9 ottobre 2008

Sorrideranno
E sorrideranno le bianche colombe svolazzanti nel cielo terso di primavera inoltrata, tubando dolcemente in sincromatico concerto d'amore, le formiche laboriose senza controlli sindacali o impregnanti impegni ftr, le lavative cicale renitenti al lavoro produttivo pronte solo ad esibirsi in coro al Festival di Sanremo, le sotterranee talpe ipovedenti dai loro sotterranei ricoveri sen ...
Cod: 1310 - On line dal: lunedì 9 giugno 2008 - Ultima modifica: lunedì 9 giugno 2008

Il nostro amore
Il nostro amore antico come i ruderi del castello perennemente abbarbicato sulla cima maestosa del colle prospiciente il mare di Agropoli. Il nostro amore forte come gli imperterriti scogli a difesa della sabbia sottile contrastanti le onde musicalmente alternanti nelle serate d'inverno. Il nostro amore dolce come le rosse ciliegie del nostro giardino raccolte dalla tua mano prote ...
Cod: 1303 - On line dal: sabato 7 giugno 2008 - Ultima modifica: sabato 7 giugno 2008

Cavalcheremo gli aquiloni
Quando eravamo bambini e i rumori della guerra, gli echi dei bombardamenti, i giochi infantili e la paura ci costringevano a restare rinchiusi nei bassi popolari ed affollati, sognavamo di cavalcare gli aquiloni. E la fantasia ci portava nei cieli tersi, a mirare il paesaggio sottostante, ad ubriacarci dei raggi del sole, ad illudere la fame incalzante, a visitare la terra dall'alto, ...
Cod: 1301 - On line dal: venerdì 6 giugno 2008 - Ultima modifica: venerdì 6 giugno 2008

I MiniRacconti di: Catello Nastro

I bamboccioni - capitolo primo
Legge sulla privacy e influenza nella vita di coppia degli anziani. Sul dizionario enciclopedico ancora inedito, alla lettera B ed alla voce "bamboccione" si potrebbe anche leggere: "Dicesi bamboccione individuo di sesso maschile ma anche femminile (per la par condicio) di età superiore ai trenta, allungabile a quaranta, e in casi di longevità dei genitori renitenti a cerimonie con lacrime e mo ...
Cod: 1425 - On line dal: martedì 15 luglio 2008 - Ultima modifica: martedì 15 luglio 2008

I bamboccioni - capitolo secondo
Punibilità domestica per reati di scapolaggio o zitellaggio. I "bamboccioni" e le "bamboccione", questo sempre per la "par condicio" tra individui di sessi diversi, dovrebbero, mio avviso, ottemperare a delle norme legali inseribili, dopo un referendum popolare riservato esclusivamente alle coppie anziane, pensionate o meno, nel codice civile. In detta serie – naturalmente sintetica e schemat ...
Cod: 1426 - On line dal: martedì 15 luglio 2008 - Ultima modifica: martedì 15 luglio 2008

I bamboccioni - capitolo terzo
Il fascismo e la tassa sul celibato. Il 19 febbraio del 1926, quindici anni prima della mia venuta al mondo, in pieno regime fascista, venne istituita la famosa "tassa sul celibato". Tutti i "bamboccioni", anche non conviventi col papà e la mammina, dovevano pagare un tassa fissa per aver scelto di non sposarsi. E quello che era peggio che a questa tassa fissa si aggiungeva una aliquota che au ...
Cod: 1427 - On line dal: martedì 15 luglio 2008 - Ultima modifica: martedì 15 luglio 2008

I bamboccioni – capitolo quarto
L'addio al celibato (o al nubilato) I giovani della mia età che hanno quasi settanta anni e frequentano assiduamente i vari Centri Sociali, Centri di Assistenza, Centri Diagnostici, Centri di Riabilitazione, Centri di Aggregazioni vari, davano l'addio al celibato soltanto nella prima notte di nozze. E non ci sta vergogna nell'affermarlo. Vergine era la sposa, illibato era anche lo sposo. L'età ...
Cod: 1428 - On line dal: martedì 15 luglio 2008 - Ultima modifica: martedì 15 luglio 2008

Intervista a me medesimo
Perché scrivi sempre? Semplicemente perché mi piace scrivere. Quando la gente mi incontra per strada e mi dice che ha letto un mio articolo e l'ha trovato interessante, provo una grande gioia. E se dice che non gli è piaciuto? Provo senza dubbio una gioia minore, ma il fatto che l'abbia letto e che abbia tirato delle conclusione è, a mio avviso un fatto positivo. Durante la lettura si è ...
Cod: 1337 - On line dal: domenica 15 giugno 2008 - Ultima modifica: domenica 15 giugno 2008

Macelleria e poeteria
Certamente il confronto merita uno studio attento ed oculato. La macelleria, in effetti, vende le carni macellate, la poeteria le poesie scritte da poeti o quanto meno presunti tali. Le magagne, quindi, possono esistere in ambedue i negozi di attività commerciali o artigianali che dir si voglia. Ma come districarsi in questi supermercati che vendono al pubblico dei consumatori merci così diverse ...
Cod: 1313 - On line dal: martedì 10 giugno 2008 - Ultima modifica: martedì 10 giugno 2008

Bellezze in bicicletta
Agropoli – primavera 2008. Non ho mai imparato ad andare in bicicletta. Perché quand'ero piccolo il triciclo e poi la piccola bici era un lusso che sono pochi bambini si potevano permettere. Alla soglia del mezzo secolo scorso, solo coloro che si erano arricchiti col mercato nero, potevano andare sulla due ruote. La propria, quella della mamma e quella dal papà. In seguito hanno fatto delle "Be ...
Cod: 1314 - On line dal: martedì 10 giugno 2008 - Ultima modifica: martedì 10 giugno 2008

Ladri e bellezze in bicicletta
Ladri e... bellezze Ritorniamo sulla bicicletta. Non pensavo che un articolo così semplice potesse destare un notevole interesse. Un giovane mi ha fermato in mezzo alla strada, domenica pomeriggio e, molto educatamente, mi ha fatto rilevare che "Bellezze in bicicletta" era una canzone, ma non un film. Il film, invece, si chiamava "Ladri di biciclette ". Anche se non sono pignolo, questa volta ...
Cod: 1315 - On line dal: martedì 10 giugno 2008 - Ultima modifica: martedì 10 giugno 2008

Le Massime di: Catello Nastro

Le Canzoni di: Catello Nastro

Gli Articoli di: Catello Nastro

Gli Annunci di: Catello Nastro

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...