il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Giorno!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Autori: Manuel Paolino

 
 

Autori: Manuel Paolino

 
Manuel Paolino

ID Autore: 1910

Iscrizione: domenica 20 gennaio 2008

 

Biografia

Manuel Paolino nasce nel 1977 a Trieste dove si laurea in Lettere Moderne nel 2005, si specializza due anni dopo nella critica cinematografica attraverso un Master a Gorizia. Nel 2016 inizia la sua collaborazione con la rivista internazionale Iris News in qualità di traduttore, nella quale gestisce in particolare la rubrica "Poesia Dominicana", primo in Italia a far conoscere e tradurre i poeti dell'isola delle Antille. Nello stesso anno vince il Concorso "Agenda Letteraria 2017" e pubblica in seguito con VJEdizioni "I Fiori di Ermete".
La passione per la poesia, nata ai tempi dell'Università, in quegli anni prende il sopravvento e lo porta a dedicarsi con sempre maggiore costanza alla sua inclinazione. Nel gennaio del 2010 si trasferisce per lavoro a Santo Domingo dove risiede per quattro anni e quattro mesi.
La sua attività poetica può essere suddivisa in due fasi: la prima fase in cui fra il 2011 e il 2015 pubblica sei raccolte e nella quale il suo pensiero inizia a svilupparsi seguendo di pari passo la sua opera. Pubblica "Leunam", "Prima del crepuscolo" e "Calipso" con la Midgard Editrice; autoproduce altre due volumetti, "I luoghi sepolti" e "Nuova poesia pura", e nel 2015 edita "Carmina lapidea" con Gilgamesh Edizioni, libro che egli stesso definirà come una stesura temporanea e personale di quanto prodotto fino ad allora.
Nella seconda fase, assorbita nel suo slancio poetico la lezione pura ed ermetica ungarettiana de "L'allegria", il poeta triestino continua un percorso sempre più a stretto contatto con la poesia pura, l'ermetismo, il simbolismo; attento indagatore del sentimento poetico e dell'umana natura, Paolino prova ad andare maggiormente a fondo nella ricerca di una poesia che attraverso se stessa sia in grado di risolvere nuove ed antiche domande, non solo riguardo la propria origine ed essenza, ma anche il proprio fine, manifestando durante questo cammino un certo voluto distacco e disinteresse per la contemporaneità poetica. Con "Il sentimento del veggente", "I Lupi e i Corvi", e "La poesia sorpresa", sillogi che danno vita a "I Fiori di Ermete", il poeta mostra un nuovo volto, espressione del compimento di una maturazione artistica. Lasciati da parte i versicoli lapidari privi di punteggiatura, sorgono queste raccolte come un segno di svolta rispetto ai lavori precedenti e al medesimo tempo come prosecuzione di un'indagine poetica. Inizia in questo periodo anche il suo lavoro di traduzione con autori quali Baudelaire, Verlaine, Diego, e i poeti dominicani del movimento della "poesia sorprendida"; incomincia inoltre sempre più ad avvicinarsi alle estetiche del surrealismo e del creazionismo.
Tra il 2005 e il 2016 sue liriche sono entrate a far parte di trentuno antologie poetiche oltre a trovare spazio in rete, ad esempio su LaRecherche.it; ha ricevuto in questi anni vari Riconoscimenti, e pubblicato alcuni saggi di poesia sulle riviste WSF, Iris News, e LaRecherche.it, come "Dinamiche poetiche di un'opera", "Gou (aftertaste)", "Poesia e ricerca di Dio - Il viaggio ermetico del poeta", "Dialogo e metadialoghi: le vivide metamorfosi del poeta", "Statue ininterrotte: i tre simulacri", "Fino alla teoria dei tre simulacri", "Delle considerazioni sul creazionismo", l'articolo "Uno sguardo sulla poesia pura", l'omaggio a Federico Garcia Lorca "Canzoni create", la raccolta di citazioni "Icaro nel petto: viaggio dentro un pensiero siderale", e ancora i saggi "Il tesoro della Antille: realismo negrista, Jitanjáfora, e poesia pura", "Saggi, razzi e sproni", e la raccolta di poeti dominicani "Poesia dominicana »“ La poesia sorprendida".

http://www.larecherche.it/autore.asp?Utente=manuel

 

_

 
 

Le Poesie di: Manuel Paolino

Icaro
Mai dei versi di mare han voluto così tanto un corpo; giammai rifiuto fu come quel del biondo di cera: cadde la celeste cima con la falce di sera. Ritrova lo scoglio il corpo, le ali ormai liquide nel sale orbo e il sole cattivo non piange sottovento, né contento ride sul vestito rotto. Oh rondine di sogno ricuci tu il lutto, che non fu d'esempio: le parole eterne scottano nel petto ...
Cod: 8441 - On line dal: giovedì 13 ottobre 2016 - Ultima modifica: giovedì 13 ottobre 2016

La filastrocca di Elem Ordi
Il mio nome è Elem Ordi, poeta boliviano, ho tradotto le mie poesie dallo spagnolo all'italiano. Il mio nome è glorioso – nell'Italia dei poeti dicon tutti che sia famoso. Ho un fratello che mi assomiglia (ma al cantar suo dormono le ciglia). Io sono il fratello un po' più vecchio: mi chiamo Elem Ordi e vivo in uno specchio. ...
Cod: 8351 - On line dal: martedì 10 maggio 2016 - Ultima modifica: martedì 10 maggio 2016

I larici di ghiaccio
Innamorata di questa cosa bianca che cade dal cielo, che a valle riempie la brughiera ai piedi dei laghi di Fusine e dell'alta patria degli stambecchi arrampicatori a picco sui miei occhi che provano a scorgere le calde bestie tra un fiocco silenzioso e l'altro; incessanti tanto da io cercar rifugio sopra un trono di roccia presso un grande pino – albero molto amato da Salvatore per la s ...
Cod: 8261 - On line dal: martedì 1 marzo 2016 - Ultima modifica: martedì 1 marzo 2016

La casa in campagna
Gemme che tuttavia non hanno fatto flutto del cielo D'autunno né visto il torrente di lava nell'aria Non possono lasciarsi cadere come salici Piangenti di grilli di notte e di neri serpenti Nel giorno torrido, Timidi tanto da infilarsi nel primo passaggio Che tappai con cura Per non recar alle mie notti gran danno visto che il cammino Era già nero di seppia nella folgore D'una foresta. ...
Cod: 7930 - On line dal: lunedì 17 agosto 2015 - Ultima modifica: lunedì 17 agosto 2015

L'angolo
Non basta un sorriso mostrar l'armatura o esser puliti e nudi né odorar di sporco né una fragranza storica o mite di fronte all'ambiguità del cervello dei servitori smarriti in labirinti tanto ammanicati Dunque per sopir il dolore e questa fitta trovo per grazia nella notte un angolo Disteso ammirando lo spettacolo sopra la Piazza con la testa appoggiata lì dove il mento i ...
Cod: 6657 - On line dal: domenica 19 ottobre 2014 - Ultima modifica: domenica 19 ottobre 2014

Casa
Non ho risparmiato finora i passi il respiro un po' lento lo sguardo sempre fiero tra uomini in crisi che han perso il misurar dell''iride (che son rantoli muti racchiusi) eppur passo oltre come sempre il fiume Sento ancor l''ultimo acuto sul porto e le funi tagliate con a tergo le croci e passion viva per man la sposa Risento il profumo delle vele salate qui tra le lenzuola ...
Cod: 7897 - On line dal: martedì 24 giugno 2014 - Ultima modifica: martedì 24 giugno 2014

La chiromante
Seduti su una collina di sabbia s'avvicinò lei coi suoi fiori rossi All'ombra del mare io e te la guardammo inginocchiata tra i piedi del vento Ella ci disse Tu sei speciale e tu dentro custodisci colui che protegge Quindi s'allontanò senza lasciar una sol orma la chiromante ...
Cod: 7840 - On line dal: domenica 23 febbraio 2014 - Ultima modifica: domenica 23 febbraio 2014

Risveglio
Linea melata gracile potenza melodia amorevole sul tam-tam dei teneri canterini così ben desti sotto l'india estate Coricati in lei scopriamo gli occhi mormorando un poco il frivolo bel apparir indi la prosa dell'America Latina ondeggia nell'intero sangue mio moro In lei zittiamo ogni male che mai smette povero col suo assedio Ma è nulla nel sano nulla così dolce di que ...
Cod: 7574 - On line dal: lunedì 15 luglio 2013 - Ultima modifica: lunedì 15 luglio 2013

Colori
Verde principe avvolgente arancio e blu quel rosa invidia la notte negra grande e buona i brillii bianchi della nativa riverberi di dorate essenze il paradiso della nostra vigilia ...
Cod: 7410 - On line dal: lunedì 15 aprile 2013 - Ultima modifica: lunedì 15 aprile 2013

I tre simulacri
Se sui simulacri di pietra nell'oscurità lampante la luce si riversa; Se sulle spalle dei poeti di riflesso atterra; se dai simulacri di carne Scappa fin sulle acque dei poetici fiumi, simulacri di versi; Se tre indizi, allora, fanno una prova: Dimmi, esiste Dio? ...
Cod: 6504 - On line dal: domenica 30 settembre 2012 - Ultima modifica: domenica 30 settembre 2012

Un uomo
Niente è più umano di questo grido soffocato e così lieve è il suo correre lui che per tante notti e nuove albe ci ha tenuto per mano ferma lungo il tempo che ora gli si posa come paradiso di neve sulla pelle Ascolta il suo grido madre perchè se c'è una cosa che nessun vociare nè alcuna morte può cambiare è l'amore che sana le cadute su quei cammini rovinosi di cui a ...
Cod: 6498 - On line dal: sabato 29 settembre 2012 - Ultima modifica: sabato 29 settembre 2012

A Legnoverde
In una foresta di neri elefanti uno stagno rosa riflette solo ombre Cerco i tuoi occhi e la mia faccia in una notte che abbaglia e seduta suona Mi appoggio sulla pietra amica e insieme al sole sogno piccola erba dorata ...
Cod: 754 - On line dal: lunedì 21 gennaio 2008 - Ultima modifica: lunedì 21 gennaio 2008

I MiniRacconti di: Manuel Paolino

Le Massime di: Manuel Paolino

Le Canzoni di: Manuel Paolino

Gli Articoli di: Manuel Paolino

Gli Annunci di: Manuel Paolino

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...