il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Autori: Giovanni Maria Gandolfi

 
 

Autori: Giovanni Maria Gandolfi

 
Giovanni Maria Gandolfi

ID Autore: 1857

Iscrizione: lunedì 20 agosto 2007

 

Biografia

 

_

 
 

Le Poesie di: Giovanni Maria Gandolfi

Ultimi bagliori
Da fessure del monte con abili dita, il sole s' inoltra tra meandri di vita in gradevole sfioro e ritrovi quell' ombra che il buio aveva rapito e non ti senti più solo con quel gioco di luce a mostrarti l' effigie e insegui quella tenue essenza sfuggente alla presa di trasparenze vestita che annuncia la vita come bisogno di albore per poterla osservare ...
Cod: 1099 - On line dal: venerdì 18 aprile 2008 - Ultima modifica: venerdì 18 aprile 2008

Il cielo s'è fatto più vicino
S' è spalancato il cuore dagli occhi si sono tolti frammenti e mostrano orizzonti più rasenti che pare di toccarli .e il firmamento è scia di chioma ondulata in una notte seducente, chiaroscuro di filati lucenti da carezzare con tocco leggero grano piegato da un soffio di brezza, mormorio di vita che incede sento frusciare nei semi: granelli che sgusciano a terra in cerca di un ...
Cod: 1041 - On line dal: sabato 5 aprile 2008 - Ultima modifica: sabato 5 aprile 2008

Giorno dopo giorno
Giorno dopo giorno la vita si dispiega ma c'è in essa un impalpabile seme disperso con ampio gesto della sua mano sul mondo Non definibile non ha parole e vive di niente .è altro .oltre i confini che si possono tracciare e avvolge e piega le stelle perché scendano fin sotto terra a baciare le più nascoste creature ...
Cod: 906 - On line dal: venerdì 22 febbraio 2008 - Ultima modifica: venerdì 22 febbraio 2008

Ritornando alle foibe
Nel museo dei ricordi metterei il dolore, che non è bello a vedere, ma è quanto rimane attaccato alla pelle: contrassegno di un tempo che reclama i sui figli strappati L' aria respirata nel primo vagito ci lega a quella terra e altrove non si odora e ci rimane attaccato ovunque si vada Quella terra che ha subito violenza come chioccia ha vegliato i suoi figli che pregiudizio ...
Cod: 872 - On line dal: martedì 12 febbraio 2008 - Ultima modifica: martedì 12 febbraio 2008

Generazioni
Non ti riconosciamo figlio, guardaci in faccia il tuo sguardo è sfuggente. Che vai tentando di trovare! Non siamo onnipotenti, ci districhiamo a stento nella bolgia d' esistenza ma tu ci vuoi diversi. Colpa nostra, ripeti, se vivi la fatica e vuoi che aumenti il peso della tara sulle nostre inefficienze. Abbiamo sognato di farti un dono, a te fra i tanti: innestarti ...
Cod: 733 - On line dal: mercoledì 16 gennaio 2008 - Ultima modifica: mercoledì 16 gennaio 2008

Tramonto ottobrino
Il vento soffia fra i rami torti e cadono le foglie. È autunno e tutto ha preso il suo natio colore il cielo è inquieto e l'anima si perde nel tramonto ottobrino. Fugge la vita come le stagioni rapida corre verso l'infinito ove i profumi i colori e i battiti del cuore si spengono pian piano come il respiro... Nessuno può sottrarsi a questo rio destino. La vita è un vento che s ...
Cod: 734 - On line dal: mercoledì 16 gennaio 2008 - Ultima modifica: mercoledì 16 gennaio 2008

Occhi malati
Quegli occhi acquosi che trasudano pene, sono sfuggenti: vorresti violarli per carpire quel mondo che vi è inabissato. Sono acque profonde, scure: se ci cadessi, in quei gorghi, ne saresti ingoiato. Di profilo, li sbirci ma captano l'intrusione all'istante ti si parano di fronte distogli i tuoi preso da timore Temi guardarli dritti potrebbero richiamare paure e segreti, spec ...
Cod: 718 - On line dal: venerdì 11 gennaio 2008 - Ultima modifica: venerdì 11 gennaio 2008

Buon viaggio
Vegliando quel soffio che s'inoltra a fatica nell'esausto tuo corpo a noi svela l'impalpabile ancoraggio col mondo Mani calde e tremanti ti fanno coraggio e ti danno un saluto -vai tranquilla senza temere- .e s'esala quel soffio impalpabile refolo che racchiude un mistero Quella vita racchiusa s'espande e s'inoltra in estasi di silenzi di spazi infiniti ..e ci veglia C ...
Cod: 644 - On line dal: mercoledì 19 dicembre 2007 - Ultima modifica: mercoledì 19 dicembre 2007

Quale futuro
Bambini abbuffati sfruttati, venduti, delusi da insipidi adulti che soffocati da umane miserie hanno oscurato il cielo togliendo le ali dei sogni. Da tempo più non piove su questo campo in fiore: hanno scordato le fiabe e non camminano sul loro terreno. Hanno occhi spenti riempiti soltanto da bagliori bugiardi che il mondo rivende. Schiavi di malati miraggi che procreano sfa ...
Cod: 602 - On line dal: martedì 4 dicembre 2007 - Ultima modifica: martedì 4 dicembre 2007

Dopo la tempesta
Sopravvivere alla tempesta dà piacevole esultanza: mistura di dolore e di gioia che regge la croce del male che porta Non si può fuggire dentro parole che raccontano storie per scansare le proprie Il cuore quando s' infrange si schiude al disincanto .istante scoccato che s'estende infinito e s' inoltra su un sentiero parlando da solo per gustare l' aspro sapore del proprio d ...
Cod: 603 - On line dal: martedì 4 dicembre 2007 - Ultima modifica: martedì 4 dicembre 2007

Gravidanza
Un essere vivente che sarà suo e parzialmente mio Non ci ho vissuto insieme mentre incominciava a germinare non ho provato le paure del momento non ho dato sangue per nutrirlo Mentre lui ne ha sorbito i palpiti i tormenti e le esultanze ha sentito la voce e gli ansiti È andato con lei a far la spesa in quel sacco bagnato e caldo ha respirato con lei la primavera Ed io lì fuori ...
Cod: 243 - On line dal: domenica 9 settembre 2007 - Ultima modifica: domenica 9 settembre 2007

Perle rese
Corda tesa è l' anima in attesa che vorrebbe ad ogni batter d'occhio l' evento straordinario e intanto il tempo corre e la verità del quotidiano andare che in sé racchiude il senso più profondo nel scialbo svolgersi degli abituali impegni tra scambi di parole mescola, a volte, perle che diamo per scontate e le avrai all' improvviso rese. ...
Cod: 219 - On line dal: venerdì 31 agosto 2007 - Ultima modifica: venerdì 31 agosto 2007

Risi sguaiati
A volte ti senti umiliato da risi sguaiati, all'apparenza felici stampati su volti arroganti che esibiscono sfacciate esistenze ma svelano abissi profondi famelici gorghi di frustrazioni e lamenti e portano a spasso morti truccate Potresti cadere nel fallo di sentirti avvilito e ambire lo stesso riso sfrontato che mostri si insolente per poterti rifare Sarebbe cedimento fatale ...
Cod: 210 - On line dal: martedì 28 agosto 2007 - Ultima modifica: martedì 28 agosto 2007

Sguardo sottile
Orizzonte ristretto lo sguardo che si affida a quello che vede: .lasciando filtrare spiragli tra fessure appena appena discoste potremmo intravederne l' essenza Non è l' apparenza che mostra se stessa è un occhio sottile che penetra oltre e vi scorge un' aura diversa che ci confonde. ...
Cod: 211 - On line dal: martedì 28 agosto 2007 - Ultima modifica: martedì 28 agosto 2007

...e intanto crescevi
La tua vita è stata un intricato percorso di sfida incosciente con accanto la morte per capire dove fosse il confine Il piccolo mondo che ti stava dintorno non riuscivi a indossarlo angusta quella casa usata come tana dove rientravi a notte avanzata perché breve fosse il tempo della sgridata Nel tuo angolo buio eri schiacciata da un dolore che non sapevi definire e ti perv ...
Cod: 206 - On line dal: lunedì 27 agosto 2007 - Ultima modifica: lunedì 27 agosto 2007

Ti amo vita
Ti amo di viscerale passione vita fiorita su terra annegata su arida sabbia disperatamente avvinghiata per resistere all'umana follia ...e ti ritrovi deforme per veleno sorbito a nutrimento Pure il cielo per declamato progresso s'è fatto conca di spazzatura e noi col fiato corto continuiamo incoscienti Si gridano allarmi si studiano i possibili danni si programmano efficienti soc ...
Cod: 198 - On line dal: mercoledì 22 agosto 2007 - Ultima modifica: mercoledì 22 agosto 2007

La mia parola smarrita
Sei la parola che avevo smarrita informe, racchiusa sul fondo e ora la trovo tra le linee del tuo volto che da tempo andavo cercando e mentre ti guardo attoniti si incontrano gli occhi ritrovo memoria e ti sveli a me nota come pagina alterna di uno stesso racconto stilato da mondi diversi e mi capisco se tu mi sei di fronte e mi leggi e ti leggo e una carezza a scambio di ...
Cod: 188 - On line dal: lunedì 20 agosto 2007 - Ultima modifica: lunedì 20 agosto 2007

I MiniRacconti di: Giovanni Maria Gandolfi

Le Massime di: Giovanni Maria Gandolfi

Le Canzoni di: Giovanni Maria Gandolfi

Gli Articoli di: Giovanni Maria Gandolfi

Gli Annunci di: Giovanni Maria Gandolfi

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...