il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!
Abbasso le tasse!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Strana è la notte - Stefano Medel

 
 

Le poesie di Stefano Medel: Strana è la notte

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 8841

Dedica: a Eli

Testo online da martedì 21 maggio 2019

Ultima modifica del venerdì 30 agosto 2019
Scritto nel 2019

 

Strana è la notte

Strana è la notte
Notte strana,
la guardo,
il cielo di china,
plumbeo,
fosco,
tenebrato,
a malapena rischiarato
dai lampioni mezzi bruciati;
guardo la notte,
è come un bambino,
che gli parli,
e non sai se dorme ,sogna,
o ogni tanto,
ti ascolta;
le ore indulgono,
il tempo
esita,
si ferma un po’;
frescura notturna;
fare un giro,
magari, perdersi tra le strade
oscurate,
il velo del buio,
tutto soffuso,
soft,
i distributori illuminati,
qualche esercizio turco,
ancora aperto,
col kebab;
qualcuno col cane
gironzola,
vento freddo,
spifferi,
aria.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: Strana è la notte

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...