il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!
Abbasso le tasse!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Cieli di maggio - Stefano Medel

 
 

Le poesie di Stefano Medel: Cieli di maggio

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 8837

Dedica: a Eli

Testo online da sabato 18 maggio 2019

Ultima modifica del venerdì 30 agosto 2019
Scritto nel 2019

 

Cieli di maggio

Commento all'immagine dell'autore Stefano Medel:

Cieli di maggio

Cieli
Mi siedo un attimo,
fuori in cortile,
nel buio,
le sedie e le poltroncine,
luccicano le cromature
Alla di luce dei lampioni;
ha smesso di piovere,
ciottoli e mattonelle bagnate,
ombrate di pioggia,
davanti ,i palazzi
e i caseggiati con le finestre
illuminate;
stò seduto,
cielo pieno di nuvoloni,
la luna chissà dove sarà,
non fa molto freddo,
un auto accende i fari
e sparisce dall’ingresso,
silenzio plumbeo,
luci tenui,
umidità,
pioggia di maggio.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: Cieli di maggio

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...