il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Giorno!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Davide e Golia - Giovanni D'auria

 
 

Le poesie di Giovanni D'auria: Davide e Golia

 
Giovanni D'auria

ID Autore: 2035
ID Testo: 8318

Testo online da sabato 26 marzo 2016
Ultima modifica del sabato 26 marzo 2016
Scritto nel 2015

 

Davide e Golia

Gli occhi immersi nella
vastità del mare blu,
perduti nell'infinito orizzonte
fusi con l'azzurro del cielo,
mentre il sole timidamente
emerge dai freddi abissi
dell'immenso gigante mite
negli infiniti atti naturali
di precoci albe e lontani tramonti,
Leggero l'alito di vento sferzò
l'assonnato viso stanco
desto dal lungo mesto letargo,
notai la cruda, nuda misera
realtà egoistica umana,
tristemente gli occhi videro,
l'agitarsi dell'immenso gigante
unto da repellenti scarti umani,
senza pudore nel contaminare
la magnificenza del creato,
nel placido soffrire in silenzio
dell'impari vigliacca sfida,
tra Davide e il placido Golia!

Commento al testo dell'autore Giovanni D'auria:

La contaminazione del mare, da parte dell'uomo!!

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Giovanni D'auria: Davide e Golia

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United States of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...