il nino!
Chiunque tu sia ,
Buon Pomeriggio!
Dipendenti tartassati...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Per la Madre e...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

La sabbia, poi la nebbia - Emi Giuffrida

 

Le poesie di Emi Giuffrida: La sabbia, poi la nebbia

 
Emi Giuffrida

ID Autore: 2284
ID Testo: 7336

Testo online da mercoledì 20 febbraio 2013
Ultima modifica del mercoledì 20 febbraio 2013
Scritto nel 2013

 

La sabbia, poi la nebbia

Un passo verso l'onda e si ritira
il mare, cancellando la mia impronta,
i merli sulle torri di un castello
di sabbia, poi la nebbia mi sormonta.

Guardavo l'orizzonte da un'aurora
durata forse meno di un istante,
poi voci, imprecazioni, risa amare,
la pioggia, il vento con la sua corrente
spezzò i virgulti di una primavera
che passò all'ombra senza germogliare.

Un passo verso l'onda e la radura,
l'arsura di una febbre delirante,
la sabbia, poi la nebbia, poi la nebbia
di giorni da cui non si può fuggire.

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Emi Giuffrida: La sabbia, poi la nebbia

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2021 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...