il nino!
Chiunque tu sia ,
Buona Notte!
Dipendenti tartassati...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Per la Madre e...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Il viaggio - Gabriele Di Piero

 

Le poesie di Gabriele Di Piero: Il viaggio

 
Gabriele Di Piero

ID Autore: 1900
ID Testo: 656

Testo online da lunedì 24 dicembre 2007
Ultima modifica del lunedì 24 dicembre 2007
Scritto nel 2007

 

Il viaggio

Non ci sono parole
non esistono più lacrime
nel deserto della mia anima
segnaletiche obsolete
senza più simboli
ammutolite e stanche
presenze inquietanti
non indicano strade

neanche un raggio di sole
a farmi luce
un treno che passa
lo prendo
e osservo
davanti a un finestrino
spazi vuoti
in lontananza
scorgo da vicino
un volto gentile
senza espressione
che fugge lontano
un profumo intenso penetrante
colma il vuoto senza senso
della mia coscienza
e all'improvviso
riscopro
pensieri ancestrali
simboli arcani
vestiti di rosa
in prospettiva
si ode dei canti
di voci fredde
come l'acciaio d'inverno
che urla
non sempre ritrovo riparo da immagini
il treno si ferma
l'occhio non vede
quel gesto sublime
di una piccola mano
che
offre
conforto
all'uomo che
muore
lontano
per sempre dal
proprio stupore

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Gabriele Di Piero: Il viaggio

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2021 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...