il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Sera!
Abbasso le tasse!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

A mia sorella - Quintilia Fazzini

 
 

Le poesie di Quintilia Fazzini: A mia sorella

 
Quintilia Fazzini

ID Autore: 2195
ID Testo: 5097

Testo online da giovedì 7 aprile 2011

Ultima modifica del giovedì 7 aprile 2011
Scritto nel 2011

 

A mia sorella

Eri la roccia che non sgretola,
gli occhi tristi ma non affranti
coraggiosi e fermi
sui bei giorni tuoi
come versi lucenti.

Eri la mano che non cede al pianto,
me la tendevi
premurosa e calda.
Di quanto amore mi vestivi a festa
orgogliosa di me, l'amata sorella.

Ma il dolore te lo portavi dentro
come quel cancro
che ci ha diviso e vinto.

Quanto male fai,
morte,
le nostre braccia hai disgiunto
e i nostri passi di allora
hai disciolto sulla scia dell'acqua,
nell'oblio di un mare
che al cuore non fa sponda.

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Quintilia Fazzini: A mia sorella

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

Abbasso le tasse!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Mercato Almanacco Articoli In giro Per
My Area Letteratura Mercato Almanacco Articoli / In giro per...
  Sopra...Sopra...