il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!
Abbasso le tasse!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Domenica mattina - Stefano Medel

 
 

Le poesie di Stefano Medel: Domenica mattina

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 4688

Dedica: a Eli

Testo online da lunedì 11 ottobre 2010

Ultima modifica del lunedì 11 ottobre 2010
Scritto nel 2010

 

Domenica mattina

Domenica,
apro gli occhi lentamente,
in un attimo
è già mattino,
accendo la radio,
musica nelle orecchie,
a occhi chiusi,
stò lì un po';
mi alzo,
lavo la faccia,
acqua zampilla
nel lavabo,
specchio,
la mia faccia di sempre,
occhi rossi,
socchiudo la porta,
aria fresca,
voglio solo
silenzio,
tranquillità,
non sentire niente,
non fare,
non vedere,
domenica;
voglio essere fuori
da tutto,
perso per il mondo,
pensare per me,
rinviare,
rimandare;
a casa mia,
nel mio mondo,
e fregarmene di tutto
il resto,
può aspettare,
aspettare...

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: Domenica mattina

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...