il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!
Abbasso le tasse!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Sera settembrina - Stefano Medel

 
 

Le poesie di Stefano Medel: Sera settembrina

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 4552

Dedica: a Eli

Testo online da sabato 4 settembre 2010

Ultima modifica del sabato 4 settembre 2010
Scritto nel 2010

 

Sera settembrina

La sera mi
è caduta addosso,
come una stagione
non voluta;
improvvisamente,
il buio è di nuovo qui,
lampioncini accesi,
coi vetri sporchi, rischiarano
il prato e il cortile,
le fronde si muovono
al vento fresco della sera;
luci lontane dai palazzi
adiacenti,
vedo i lampadari accessi
e le tv in funzione,
cercando di immaginare
chi abita queste finestrelle
illuminate,
un pianto di bebè,
il rumore graffiante di una
moto che và,
la sera incalza,
e fa freddo,
lento viene
l'autunno,
coi giorni corti,
e le brezze forti,
con le nuvole grosse
e pregne,che stazionano
in cielo;
un gatto avanza
con prudenza tra l'erba,
la vicina chiude la persiana,
la notte giovane,
incomincia,
la notte....

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: Sera settembrina

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...