il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Poeta di Rivolte - Marcello Comitini

 
 

Le poesie di Marcello Comitini: Poeta di Rivolte

 
Marcello Comitini

ID Autore: 2130
ID Testo: 4527

Testo online da sabato 28 agosto 2010
Ultima modifica del sabato 28 agosto 2010
Scritto nel 2009

 

Poeta di Rivolte

Prova a parlare poeta di rivolte
chiuse nei canti di poeti martiri,
effimere tempeste all'orizzonte opaco
di un mare che ribolle e resta quieto!

Prova a parlare alla città deserta
intrappolata da strade e casermoni
tra vapori e clamori soffocanti
e vetri insudiciati di sudore.
S'affacciano in silenzio alle finestre
colmi di sonno e di disperazione
occhi ancor prima che l'alba si spalanchi
sui monotoni affanni quotidiani.

O prova adesso, poeta, nel mugghiare
di uomini che salgono e discendono
bianchi come le nuvole, neri come la notte,
impilati su lente scale mobili,
mentre il sole silenzioso impallidisce
intorno ai neon ronzanti delle lampade.
Prova adesso a parlare di rivolte.

Nel tuo buio vaneggiare di poeta,
hai scritto con il sangue, il sangue tuo,
sulle pareti il grido amaro di sconfitta,
hai disegnato occhi che guardano se stessi
e mani che si aggrappano al cuore.

Ma prova a condividere la pena
d'avere scelto tra la libertà e la vita
il falso nome del vivere sereno,
il rimorso d'avere chiuso gli occhi
per il magro salario che il padrone,
tollerando felicità entro confini ben precisi
regala in cambio d'ineludibili doveri.

Prova semmai che nulla è irreversibile:
squarcia le porte che gli uffici sprangano
con intoccabili paletti arrugginiti.
Libera gli uomini sui margini dei sogni
dove hanno inizio i sentieri verso i boschi,
dove il tremore della pelle è vita
negli umidi profumi di una notte nuda,
dove la terra s'imbeve del vapore
di schiene offerte alle carezze del sole.

E domani, domani, ricordalo ai compagni,
una stretta di mano uno scambio di sguardi,
un incontro di corpi affastellati di speranze
sfuggite all'artiglio del dovere,
sapranno adesso chi sono, impareranno
a barattare il tempo con i sogni.

 

I Commenti dei lettori alla poesia di Marcello Comitini: Poeta di Rivolte

Gabriella Barattia
Data commento: martedì 7 dicembre 2010 - Provincia: Torino - ID: 1356

Una terribile ma profondamente vera visione di un'umanità che si è venduta e non riesce più a avere ideali. Solo nella poesia è la speranza. Bravo!

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Marcello Comitini: Poeta di Rivolte

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...