il nino!
Chiunque tu sia ,
Buon Pomeriggio!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Scuro - Stefano Medel

 

Le poesie di Stefano Medel: Scuro

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 4066

Dedica: a Eeli

Testo online da mercoledì 14 aprile 2010
Ultima modifica del mercoledì 14 aprile 2010
Scritto nel 2010

 

Scuro

Schermo,
guardo una cosa
alla tv,
intanto
intorno
è quasi l'alba,
gli uccelli
mattutini
cantano il giorno,
nascosti tra le fronde;
non ho voglia di niente,
non ho voglia di vedere,
di sapere;
scuro,
chiudo gli occhi per un attimo;
scalpiccio,
tra poco sarà giorno,
e non me ne frega più di tanto;
berrò il latte,
mi laverò la faccia,
solite cose trite,
e banali;
poter tornare indietro,
ritrovarsi bambino,
con la voglia di correre,
di scoprire,
prato in fiore,
le dalie di nonna,
l'orto,
e le semenze;
poter tornare
a un'altra età,
un'altra vita;
lontano da questo,
questo squallore,
questo grigiore;
voglia di chiudere gli occhi,
sonno,
dormire
e ignorare tutto,
meglio
non sapere,
non vedere.

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: Scuro

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...