il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Giorno!
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

È di nuovo Pasqua - Stefano Medel

 
 

Le poesie di Stefano Medel: È di nuovo Pasqua

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 4038

Dedica: a Eli

Testo online da sabato 3 aprile 2010

Ultima modifica del sabato 3 aprile 2010
Scritto nel 2010

 

È di nuovo Pasqua

E come un razzo,
la pasqua è arrivata,
la vigilia
è già sorta,
apri gli occhi
sveltamente,
stropicciandoli dal
sonno,
è già giorno;
è la vigilia,
e non sai,
tanto bene che farai,
dormiresti ancora un po',
ignorando ancora la cosa,
ma prima o poi,
dovrai realizzare,
che c'è la pasqua con cui
fare i conti;
anche se un po' la festa ti spaventa,
perché tra uova,
e agnello,
colombe e dolcetti,
tu non hai nessuno,
e rischi,
di stare chiuso
da solo,
di annoiarti,
di sentire il peso della festa,
dove gli altri fan bagordi,
ma chi è solo,
se la mena,
e non ha una certezza estrema,
che questa sia,
una festa vera;
amore mio,
che vuoi che ti
dica,
verrò da te immantinente,
con un ovetto
certamente,
per passare un po' di ore,
a chiacchierare,
stando insieme,
per non pensare,
ai soliti guai,
alle menate;
e la noia ingannare,
è pasqua,
bisogna mangiare,
e festeggiare,
anche se non ne hai voglia..

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: È di nuovo Pasqua

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...