il nino!
Chiunque tu sia ,
Buona Sera!
Dipendenti tartassati...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Per la Madre e...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Nei Lagorai d'inverno - Luca Fornaro

 

I miniracconti di Luca Fornaro: Nei Lagorai d'inverno

 
Luca Fornaro

ID Autore: 1859
ID Testo: 217

Testo online da giovedì 30 agosto 2007
Ultima modifica del giovedì 30 agosto 2007
Scritto nel 2006

 

Nei Lagorai d'inverno

Nel gruppo del Lagorai con le ciaspe - Racconto semiserio di una domenica immersi nella natura

L'appuntamento non è per i tiratardi, ore 7.00 difronte alla Chiesa. Il narratore è in leggero anticipo, cosa che gli permette di ammirare l'albeggiare sullo sfondo della Torre.

I prodi si radunano, formati gli equipaggi, si parte destinazione rifugio Refavaie si prosegue di slancio verso Malga Soccede di Sotto, già meta estiva degli escursionisti in una notte di mezza estate (il bardo di Stratford non ne porta pena).
Le strade sono libere si procede spediti; tappa alla pasticceria di Feltre, ahinoi chiusa. Alacremente ci si dirige all'osteria << alle Fontane >>, il gruppo si compatta, si incontrano gli amici delle escursioni passate, si fanno piacevoli incontri; il narratore, da un pò mancava, nota nuove interessanti presenze.

Il parcheggio Refavaie è imbiancato, effettuati i preparativi le racchette da neve, per brevità ciaspe, calzate. Pronti? Si parte; la strada forestale è ben battuta le difficoltà minime.

Da adesso poco il cronista può descrivere della vita di gruppo. Forse in fuga o più semplicemente la discreta forma fisica gli consente di stare al passo dell'inossidabile Giampi; si procede di slancio. Il sole illumina il bosco, lungo il percorso si notano delle cascate di ghiaccio, nella loro semplicità ricordano le canne d'organo.

C'è l'occasione di vedere all'opera dei conduttori di motoslitta, oltre all'ammirevole bionda passeggera spicca l'acume del baffuto conduttore solitario, procede spedito nei boschi incantati.

Senza grosse difficoltà si raggiunge la Malga, solitaria e deserta nell'ambiente immacolato.

Il meritato riposo, ci si cambia, il ristoro godendo l'ambiente il sole la tranquillità la natura.

Alla spicciolata arrivano tutti.

La Malga si anima, ammirata dai nuovi venuti, il caminetto è sfavillante, la tavolata si fa ricca: gli zaini sono piccoli pozzi di San Patrizio, escono panini, frutta, verdure, salamele, dolci, dolcetti, zuppe, pensate qualcosa di ragionevole C'è. Non dimentichiamo la Tachipirina, ci sono dei gustosi panettoni che il tepore del camino rende ancor più deliziosi.

Chi mangia, chi conversa, chi si riscalda al sole, chi al caminetto.

Ripulito l'ambiente, è tempo di tornare, si rassetta. Pronti al via sopraggiungono gli intrepidi conduttori di motoslitta sopraggiungono; la bionda avrà scelto la compagnia giusta?

La via del ritorno è semplice come l'andata, alla spicciolata si ritorna al parcheggio. Non può mancare una sosta ristoratrice al rifugio Refavaie, il brulè è ottimo ridendo e scherzando il tempo passa, alcuni scivolano via veloci, i più si congedano in gruppo.

Gli equipaggi tornano ai mezzi, pronti via, si parte.

L'intrepido presidente, il valido vice si sorbiscono nuovamente il cronista in vena di dissertare a ruota libera su tutto e tutti; scaltramente l'interprete si defila rifugiandosi in Morfeo ristoratore. I due sono stati ammirevoli al mattino, riuscendo a sguainare la spada dei canti di montagna per contrastare il fiume in piena dell'oratoria anche anglofona grazie alla sponda dell'interprete; in serata con apparente calma seguono gli sproloqui.

Il resoconto semiserio si chiude, la piacevole giornata volge al termine, domani inizia una nuova settimana, restando in trepidante attesa della prossima uscita.

Commento al testo dell'autore Luca Fornaro:

La Montagna, un ambiente dove rinascere, trovare serenità, sentirsi liberi vagando tra spazi infiniti.

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento al miniracconto di Luca Fornaro: Nei Lagorai d'inverno

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2021 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...