il nino!
Chiunque tu sia ,
Buon Giorno!
Dipendenti tartassati...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Per la Madre e... il Libro
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Perduto in un pugno di sabbia - Fabio Campadelli

 

I miniracconti di Fabio Campadelli: Perduto in un pugno di sabbia

 
Fabio Campadelli

ID Autore: 1806
ID Testo: 194

Testo online da martedì 21 agosto 2007
Ultima modifica del martedì 21 agosto 2007
Scritto nel 2004

 

Commento all'immagine dell'autore Fabio Campadelli:

Fantasie
tempera su carta 50x70
immagine come un segno tracciato sulla sabbia pensando ad anni lontani

Perduto in un pugno di sabbia

Fine maggio. Cielo sereno. Sole caldo che fa luccicare un mare calmo.
Un uomo seduto sulla spiaggia si guarda attorno, gli occhi socchiusi, un mezzo sorriso sulle labbra una mano che accarezza la sabbia.
L'uomo raccoglie un pugno di sabbia, alza la mano e lascia scorrere, adagio, i granelli fra le dita e mentre cadono sussurra: "da quanto tempo ti conosco! Tu hai raccolto i miei passi di bambino, di ragazzo, di adulto. Speranze gioie e dolori persi in un pugno di sabbia che il vento ed il mare trascinano via."
E guardando la spiaggia prosegue "quante vite perdute quaggiù dove i giorni altro non sono che granelli d'eternità"
"No" risponde la sabbia "io non raccolgo cose morte, io sono viva ascolto speranze gioie e dolori che racconto al vento perché il vento, a sua volta le dica. Ascolta la sabbia che accarezza le tue mani e vedrai che è vero"
L'uomo rimane seduto, la testa appoggiata su un ginocchio, ma il cuore in ascolto.
"Ha ragione" sospira mentre un sorriso gli illumina le labbra "ecco la risata di un bimbo, la dolcezza di un bacio, il fruscio di un sospiro, il calore della speranza. Ora capisco. Ho trovato ciò con cui posso costruire il mio futuro".
Due stanno passando, in quel momento, li vicino.
"Guarda" dice uno "quel matto sta parlando alla sabbia."
"Certo" risponde l'altro.
Ma chi passava in quel momento era ubriaco di realtà e non sapeva distinguere la voce di un sogno.

Commento al testo dell'autore Fabio Campadelli:

Racconto singolo: Perduto in un pugno di sabbia sulla spiaggia ricordi di una vita.

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento al miniracconto di Fabio Campadelli: Perduto in un pugno di sabbia

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2021 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World), Milky Way Galaxy ...

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...
Sopra...Sopra...