il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Sera!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Autori: Luciano Tarasco

 
 

Autori: Luciano Tarasco

 
Luciano Tarasco

ID Autore: 1970

Iscrizione: mercoledì 2 luglio 2008

 

Biografia

Diplomato all'accademia di belle arti di Verona, pittore e poeta, ho espostoi miei dipinti in molte occasioni e pubblicato tre libri di poesie. Miei dipinti si possono visionare sul sito:

 

_

 
 

Le Poesie di: Luciano Tarasco

Preso&Mollato
Mi prese per il bavero mentre ero distratto da innarrestabile andirivieni sgargiante e scopiettante e mi tirò dentro il suo nido avrei voluto cinguettare in multilingue simultanee ma mi uscì solo un abbaio e due guaiti perchè aveva cambiato la presa dal bavero al pisello verso un giaciglio che odorava di gelsomino e di giglio e venni sommerso per alcuni giorni e quaranta notti dal ...
Cod: 5287 - On line dal: martedì 12 luglio 2011 - Ultima modifica: martedì 12 luglio 2011

Perline ai maialini
L'ammontare preciso sul cantone svizzero il sormontare schietto al centro meridiano l'elastica allungabilità delle scorciatoie antincendio il diniego visibile dalle luminarie urbane numeri primi piallati sul dorso ossessione di alambicchi, giacimenti di provette orgoglio in trito cordoglio speziato ho riempito gli elenchi, elargito zollette avvolti in bambagia filari d'inchiostro da com ...
Cod: 5230 - On line dal: martedì 21 giugno 2011 - Ultima modifica: martedì 21 giugno 2011

Alla contadinella non far sapere quanto è buono il cacio con le pere
Il primo vero bacio sotto il pergolato della contadinella sapeva un po' di cacio davvero ben salato m'invase la mascella e in fretta scivolò giù per la gola in fondo a stuzzicar la bocca aperta, dello stomaco così le dissi, so ch'è cosa d'altro mondo e pure un po' bislacca non sono certo un monaco se adesso mi sottraggo a questa tua passione e sotto un cielo indaco dalla mia sacc ...
Cod: 5221 - On line dal: sabato 18 giugno 2011 - Ultima modifica: sabato 18 giugno 2011

Aquile
Sono arrivate le aquile serpeggiando taglienti tra i flutti del mio ozono artigli rapaci in picchiata sono io l'agnellino dalle culatte tenere e le gambette fragili impaurito tra i ciuffi secchi sconquassami per benino mia unica imprevista madre procedi felpata fagocitandomi finirò dondolando nel buio piuma staccata dalle brume del tuo caldo petto. ...
Cod: 5210 - On line dal: martedì 7 giugno 2011 - Ultima modifica: martedì 7 giugno 2011

Peccati volatili notturni
Passerò come passerotto la nottataccia sull'arbusto seccato cercando d'imitarne il frusciare mentre mi lattughi il cuore o solennemente m'acquatterò promesso peccatore di conclamate origini a spulciarne gli steli. ...
Cod: 5208 - On line dal: lunedì 6 giugno 2011 - Ultima modifica: lunedì 6 giugno 2011

Vengo da te
Lungo la bretella con la nube di caffè in polvere riposta nelle nari vengo da te. È ancora notte è presto l'alba con due tazze allineate ai bordi della gestazione vengo da te. Lungo la cintura lungo la cerniera un lampo e sono lì corroborante, consenziente col mio pigiama nuovo fiammante. ...
Cod: 5168 - On line dal: martedì 10 maggio 2011 - Ultima modifica: martedì 10 maggio 2011

Da "l'lnfinito" di Giacomo Leopardi
Finito Troppo odiato m'è il caos della città, e questo cieco vicolo, che da nessuna parte del muro verticale il tatto include. Ma procedendo a stenti, finiti buchi persi nell'altrove, e animali guaiti, e superficiale agitarsi io nell'agir sincero; spero che ancora la mente s'incoraggi. E dove il lampo vedo vibrar su queste antenne, io questo sfinito rimbombo all'altro accento sto ritra ...
Cod: 5108 - On line dal: lunedì 9 maggio 2011 - Ultima modifica: lunedì 9 maggio 2011

Di letto
Quatto quatto son tornato sul luogo del diletto lei era intrecciata a doppia mandata tra le branchie suadenti di Morfeo cumuli di occhi chiusi tappezzavano l'afrore pregno dell'alcova. Rimasi immobile sulla soglia trattenendomi per diversi anni che sembravano robusti primi anzichè minuti secondi. Stormi di tortore, scalpi di frottole solcavano liquide primavere in costante procinto d' ...
Cod: 5145 - On line dal: mercoledì 4 maggio 2011 - Ultima modifica: mercoledì 4 maggio 2011

Allodole e vecchi specchietti
Che fare potrei scrivere sotto dettatura dall'alto in basso da lato a lato attraversare la cellulosa a bocconi inchiostrare i bordi che solerte o inerte mi porgi come un cesto esotico e grondante fermento maturo in polpa senziente. Che fare potrei svuotare scomparti accatastati di vuoto a ingrigire magazzini di memoria infilzata da lancette inesorabili. Vista dal lato rovescio la storia ...
Cod: 5144 - On line dal: martedì 3 maggio 2011 - Ultima modifica: martedì 3 maggio 2011

Punto infermo
Inferme le tue mollette impigliate tra dita meccaniche del mastodonte di turno. Inferma l'ugola variopinta in vetroresina affogata in nostalgie di cartapesta. Inferma l'infermiera sull'altalena dispersa nell'orlo astrale dietro il lato oscuro dell'obitorio. In ferma il bracco da caccia guardingo al movimento della preda. Infermo il pinnacolo in vetro fragile sulla punta dell'abete fi ...
Cod: 4512 - On line dal: martedì 24 agosto 2010 - Ultima modifica: martedì 24 agosto 2010

Primo Maggio
Aria fresca entra dal cielo azzurro colpisce la sinistra del mio viso fa rizzare i pelumini della coperta di cotone e dopo un liberatorio balletto per la stanza, (divertito il lampadario leggiadre come tutù di ballerine tutte le ragnatele spaventati col culetto in aria i minuziosi ragni), mulinella finalmente sul cocuzzolo del mio naso. Fuori ci sono rondini e radici nella pancia d ...
Cod: 4104 - On line dal: sabato 1 maggio 2010 - Ultima modifica: sabato 1 maggio 2010

Il villano s'è ubriacato pur zappando a perdifiato.
Se il terren che lo forbisse foraggiato ai tuorli ameno tanto più l'albume disse trasparenza che vien meno si che il crapulo pervinco del fattor lo spirto in tasca per l'adduopo che irrorato ebbe il campo con la fiasca alzò il gomito e lo sguardo a quel ciel parea beffare se di un dio ovver del fato lo volesse sprofondare sotto il manto della terra che degl'inferi ribolle le radici ...
Cod: 4071 - On line dal: sabato 17 aprile 2010 - Ultima modifica: sabato 17 aprile 2010

Quasi paesaggio
Un recinto incuneato dentro un foglio di neve la vita viene brulicando l'attesa è un incantesimo che piglia articolazioni in guadi foschi randagio un cane nella sera arranca. ...
Cod: 4068 - On line dal: giovedì 15 aprile 2010 - Ultima modifica: giovedì 15 aprile 2010

Alzabandiera
Le balenottere azzurre come principesse oceaniche passano in rassegna stampa sul bordo ondulato del mio comodino albino appena dopo l'aurora e ammiccano amichevoli spruzzando cappuccino dal loro buco capillare. I capodogli e le teste d'aglio nicchiano a cottimo con l'esuberante nonchalance e la statura morale della loro stessa spece sprofondando negli abissi dello schermo magnetico ...
Cod: 4009 - On line dal: mercoledì 24 marzo 2010 - Ultima modifica: mercoledì 24 marzo 2010

Appunti di viaggio
Storie di viaggi inventati sinfonie della mente claudicante come sorgente inquinata d'astri e lacci gomene sfilacciate intrise tra l'assoluto e il piatto nero e opaco barriera invalicabile con l'abbaino agganciato alla volta visibile a malapena dall'occhio interno la sola uscita reale e fatiscente sulle rotaie che portano alla vita. ...
Cod: 3994 - On line dal: venerdì 19 marzo 2010 - Ultima modifica: venerdì 19 marzo 2010

Fiori di stoffa
Come destreggiarsi tra questi ingombranti fiori di stoffa luccichini paccottiglie portati alla deriva dal ventilatore dimmelo tu, sartina che sforbici ti dai un bel da fare disattenta all'inutile arrampicare della vita e quando t'addormenti e ti risvegli guardi fuori un cielo così che fa piangere i burberi e tu sorridi con le labbra schiuse come petali di fiordaliso scendi e t ...
Cod: 3967 - On line dal: venerdì 12 marzo 2010 - Ultima modifica: venerdì 12 marzo 2010

Sono un animaliano
Sono un animaliano osservare da vicino tutti questi corpi in anarchico movimento mi dà una gran fame l'appetito non viene meno guardando gli umani se ritornasse in auge il buon vecchio cannibalismo forse l'annoso problema della fame sarebbe finalmente risolto per i mangianti e per i mangiati e il sovraffollamento del pianeta avrebbe un suo perchè. A volte mi vedo costretto ad affro ...
Cod: 3963 - On line dal: giovedì 11 marzo 2010 - Ultima modifica: giovedì 11 marzo 2010

Hu hu hu
Hu hu hu, parvenue parvenze di parole collisione d'attimi abrasioni spiluccate sull'indole dell'asterisco civettare coi flussi cromatici biascicare tra pile di vasellame gavette austroungariche mascherine antigassosa due passi che si allontanano due pazzi che si avvicinano quattro falcate laterali i panni sporchi si sniffano in famiglia sul muretto interno di laterizi nel retrobotte ...
Cod: 3854 - On line dal: mercoledì 27 gennaio 2010 - Ultima modifica: mercoledì 27 gennaio 2010

Per un fantastico 2010
Spariscono gli ultimi col contagocce spariscono tra gli alambicchi del piccolo chimico il nonno equestre, l'uomo dell'anno nuovo ci raccontiamo favolose menzogne attorno al vecchio segreto desco brulicante di ceppi in calore le damigelle in ghingheri, i lupetti mannari all'asilo tanti auguri cerbiatte indaffarate tra speroni e speranze su queste rocce irsute tra questi bitorzoli sporg ...
Cod: 3783 - On line dal: mercoledì 30 dicembre 2009 - Ultima modifica: mercoledì 30 dicembre 2009

Artcosa
Ecco cos'è che m'inonda di pulviscolo il cerebro sono gli insettivori sono gli erbivori è la maestra o la minestra miscelata ai più atipici apatici intrugli e appesa alle assicelle del mio covo squinternato zuppo di lacrime che ruscellano nuvole. Così un giorno t'addormenti una notte ti svegli con le ciglia canute e intavoli un tema con la tavolozza imbandita che pare uno specchio ...
Cod: 3725 - On line dal: giovedì 10 dicembre 2009 - Ultima modifica: giovedì 10 dicembre 2009

Abbastanza forte
Abbastanza forte prenderti abbastanza forte rovesciarti sul mio rovescio con mani divelte a neri languori di seta ed occhi frontali ai profili il giro sculettante della morte un lascito di morbida coltre abbastanza forte prendere ogni tua prensile parte attorcigliando la lingua tra le note del tuo ingurgito qui qui e altrove breve sfinimento preso a lungo sull'assito d'alcove d ...
Cod: 3631 - On line dal: lunedì 16 novembre 2009 - Ultima modifica: lunedì 16 novembre 2009

Bizzarro incidente condominiale
In alto a sinistra c'è un intonaco che cola instabile come un guanto molle di paraffina lattiginosa e s'allarga a macchia ampia una infame rogna da controllare anche per un arguto professionista del mio calibro, costretto al fiatone fondo mentre invento barriere compatte e costanti di materia alcalina e muriccioli tirati a seccare per contenere l'evolversi esponenziale e inarrestabile ...
Cod: 3613 - On line dal: sabato 14 novembre 2009 - Ultima modifica: sabato 14 novembre 2009

Però - Però
I fiori come mazzi di cartucce. Come-come? Ripetere con cura... Le palle dei caproni Le palle dei cannoni Le palle dei santoni. Mi giunse all'orecchio un suono strano era un fischiare minaccioso. Quando-quando? Ricostruire il peso... Proiettili germogliano sul prato e come son maturi partono. Dove-dove? Vanno di qua e di là io prenderli sul serio non mi va per questo tengo il ...
Cod: 3334 - On line dal: mercoledì 22 luglio 2009 - Ultima modifica: mercoledì 22 luglio 2009

Mon amour
Le erbe screziate, il ruscello i piccoli soli che mi parlano di te dai frequenti nomi e locazioni dalle chiome in scompiglio multiplo come le foglie d'autunno mi cadi leggera in grembo come petali così umidi e lievi come petali del papavero da campo i tuoi baci risucchio d'estatico stordimento sul mio intimo naturale nelle fantastiche regioni intarsiate tra le tue cosce brune mi ritro ...
Cod: 3089 - On line dal: giovedì 28 maggio 2009 - Ultima modifica: giovedì 28 maggio 2009

Solo ma solo amore
Pare infinito il tiepido abbraccio stretto a se come passione di fresco sentimento bevuto alla foce della sorgente d'amore come baci che sanno di petali dal roseo sapore di pelle immaginata profumata e come fiore annusata. Giorni e notti che sono parte integrante del saperti esistere uniti nell'indivisibile gesto d'un abbraccio di corpi sognati agognati sotto l'illusorio vigile sguardo dell ...
Cod: 3047 - On line dal: giovedì 14 maggio 2009 - Ultima modifica: giovedì 14 maggio 2009

Dentro
Dentro il tuo cuore canta un corpo di centomila traversine dirompenti affastellate da membra sopraffine e dentro ogni inezia una vetrina con treni in deraglianti amplessi ogni stazione era una tua carezza da tramandare a chi saprà aspettare dentro i tuoi alibi da ufficio postale dentro la metropoli fatta di colline per ogni vicolo un petalo a conchiglia per ogni piazza recintata una le ...
Cod: 2638 - On line dal: lunedì 4 maggio 2009 - Ultima modifica: lunedì 4 maggio 2009

Scrivere d'amore
Scrivere d'amore parlare ai tuoi occhi di giada quando dietro le quinte interlocutori sbadigliano s'aggiustano gli occhiali sono lì-lì per andarsene porcocane la mia anima s'è messa a farti le fusa ti gira intorno toc-toc, bussa, vuole entrare dentro le tue pupille che adesso sono di smeraldo e sono di zaffiro ed io mi sono trovato così schiacciato sotto le ceneri d'un teatro fuori ...
Cod: 2877 - On line dal: giovedì 9 aprile 2009 - Ultima modifica: giovedì 9 aprile 2009

E bastoncini cinesi
Più in alto d'ogni collina battono i tasti rincorrono arcani maiuscoli alfabeti gonne da conservare sconnessi viaggiatori pensieri di pitone dentro gli iguana della notte ho strappato la tua camicetta ho divelto segnali con le alogene puntate impietose nella direzione dove i venti soffiano a rimpiattino tra gli scaffali prostrati ai dizionari miriadi confuse entità e bastoncini cin ...
Cod: 2777 - On line dal: domenica 29 marzo 2009 - Ultima modifica: domenica 29 marzo 2009

Filastrocche da marinaio
Allargare le crepe a steccati nell'ora del Dio che tramonta e tramanda amuleti a dannati nelle stive già pronte per l'onda non si posson staccare gli ormeggi la barriera è già alta nel mare e scompare sul far della nebbia la foschia che impedisce il remare luce fioca traballa nel faro che ci indica rotte aggiustate verso isole mal decifrate da nostromi che odiano andare su barchette d ...
Cod: 2685 - On line dal: martedì 10 marzo 2009 - Ultima modifica: martedì 10 marzo 2009

Sei tu
Crema, cioccolato mandorle il tuo viso s'espande impaziente, un po' fremente pudico, intransigente galleggia su te un'ombra allungata, deforme con quante ramificazioni dal tenue all'agrodolce rosmarino, stalla i tuoi piedi volano in tondo dentro cancelli nei cortili in penombra lungo i margini le labbra-labbra gli occhi in fondo al ventre e in cima ai fianchi sei tu pralina di c ...
Cod: 2611 - On line dal: lunedì 23 febbraio 2009 - Ultima modifica: lunedì 23 febbraio 2009

Festa
Di notte se schiaccio il pulsante accendi quegli occhi felini sui vetri le tracce mentre ti sciolgo i capelli risplende il tuo ventre quando respiri tutta l'aria raccolta ti scoppiano i seni e scroscia la voce e sguscia il tuo pianto il tuo canto di risa se ti chini a sfiorare il bitume col cuore si gira il tuo naso scovando sapori dormienti le gambe si mettono in moto tuffate su ...
Cod: 2564 - On line dal: mercoledì 18 febbraio 2009 - Ultima modifica: mercoledì 18 febbraio 2009

Il grullo canterino
Si svegliò stiracchiata nel cielo una notte deforme grassa di blu cobalto con striature nero pece che slordavano d'immanenza le frasche tenere del castagno fino a calarsi lente come acquattate fiere a straziare i tremuli spaventati fili d'erba. Solo un grillo impavido cantava impettito su uno stelo davanti all'intensa tenebra, finchè una grassa palla sfacciata di luce riflessa co ...
Cod: 2543 - On line dal: sabato 14 febbraio 2009 - Ultima modifica: sabato 14 febbraio 2009

Piccoli ricordi
Di giorno i soli nascevano dalle chimere cullate nella notte e rotolavano senza precisi rantoli fin sui muretti dell'infanzia con le ginocchia sbucciate e gli occhi appesi ad assorte meraviglie nei poderi alati del ricordo tra le ombre allungate dei portici nei gradini di tufo consumato giovani grida incagliate nelle corse echi diramati in primavere ad annusarci dietro vecchi portoni ...
Cod: 2405 - On line dal: martedì 27 gennaio 2009 - Ultima modifica: martedì 27 gennaio 2009

Quando
Rosso pulsante muscolo a scommettere cerchio levigato composta variante quando scivolerai tra le coltri dense di questa stagione stolta quando il mio richiamo chiuso in ostinati passi sarà latrato solitario abbeverato al capezzale del sogno ed il colore, il sangue a traboccare inutili tormenti. ...
Cod: 2308 - On line dal: venerdì 16 gennaio 2009 - Ultima modifica: venerdì 16 gennaio 2009

Quasi paesaggio
Sopra la cascata del faggio rincasano frutti di tempo sentori d'acerbi petali scivolosi pensieri come canti lunghi nitriti di rami rauchi a belare corteccia e il lemure a batticuore sul topo e la nottola dal naso fugace a scansare campanacci di passi intrugli di rovi ed ortiche e la montagna incantata dai lumi quasi paesaggio. ...
Cod: 2222 - On line dal: lunedì 5 gennaio 2009 - Ultima modifica: lunedì 5 gennaio 2009

Todo
Ho visto lontani grumi come fuochi allineati cinque a cinque e poi salendo in grembo all'inquietudine collinette sbiadite casupole chiuse strano un riverbero un'oncia nel recinto una libbra di gomena formiche mormoranti litanie d'antracite e le porte consunte cigolanti minuscole un alito di brezza le ha spalancate e con le mani zufolando è apparso l'universo. Così mi chino sto ...
Cod: 2117 - On line dal: lunedì 22 dicembre 2008 - Ultima modifica: lunedì 22 dicembre 2008

Fuori ci sono cieli da attraversare
Vorrei stritolarti in un abbraccio con le mani immerse nel cemento con i piedi appesi alle montagne e pascolare la tua fame e galoppare il tuo silenzio vergine dai capelli a cilindro capra dagli zoccoli a spillo verde divinità metallica invadi la mia linfa in un sorriso e plani dove sbocciano le stelle mia preghiera notturna sottobosco vespertino di parole rotolanti rumorose fragili ...
Cod: 2083 - On line dal: lunedì 15 dicembre 2008 - Ultima modifica: lunedì 15 dicembre 2008

Libertè
Quando il grido sarà chiuso nel petto organo ansante d'ogni chimera il fetore e nel chiaro metallico trascinato a casaccio sotto i neon deliranti anche tu sconosciuta mia libertà a parole vedrai il tuo cappio allungarsi oltre i pertugi inabissarsi ed esplodere ed il bagliore rivelarsi come diversa luce. ...
Cod: 1997 - On line dal: mercoledì 3 dicembre 2008 - Ultima modifica: mercoledì 3 dicembre 2008

Promemoria
Solleva il tassello mancante apri la bambolina russa nuota tra dune di seni respira a fatica l'aria imburrata la nera melassa di questa prigione ricorda i gradini uno ad uno le mani a scivolare sulla ringhiera l'intonaco a caderti negli occhi entra in queste pagine immergi nel fondo il tuo corpo prima che i passi s'allontanino prima che il vicolo si dissolva accarezza la nebbia la ne ...
Cod: 1946 - On line dal: lunedì 24 novembre 2008 - Ultima modifica: lunedì 24 novembre 2008

Emporio
Contenuto le ginocchia serrate tirando la corda da palmo a palma taglio scarne periferie seguendo il tratteggio lesto per ogni millimetro fatto scivolare sottobanco con le mie dita come gambette d'un clown tra scaffali di barattoli spezie, marmellate biscotti del buonaddio fanno saltare il fermaglio del tuo reggiseno e non sarà tuono né urlo di mercantile a trattenere questo fio ...
Cod: 1873 - On line dal: domenica 9 novembre 2008 - Ultima modifica: domenica 9 novembre 2008

Sei tu
Crema,cioccolato mandorle il tuo viso s'espande impaziente, un po' fremente pudico, intransigente galleggia su te un'ombra allungata, deforme con quante ramificazioni dal tenue all'agrodolce rosmarino, stalla i tuoi piedi volano in tondo dentro cancelli nei cortili in penombra lungo i margini le labbra-labbra gli occhi in fondo al ventre e in cima ai fianchi. Sei tu pralina di c ...
Cod: 1659 - On line dal: lunedì 22 settembre 2008 - Ultima modifica: lunedì 22 settembre 2008

Prigionevaniglia
Sotto il quadrante sai di lametta spazzoli via cordate di ritagli sapendo le mani che t'hanno toccato è oggi il primo del nuovo millennio mentre borbotta la cuccuma in penombra nel cortiletto interno primitivi con clave la piastrella ruggine del tubo che gocciola vorrei dire ti amo per posta, nel ricevitore fischiarlo ai cormorani cogliere in ogni scomparto un soffio di questi ...
Cod: 1622 - On line dal: martedì 9 settembre 2008 - Ultima modifica: martedì 9 settembre 2008

Nel paese dei citrulli
Nel paese dei citrulli siamo andati come bulli e abbiam visto, lo direste? i cavalli in sottoveste. Che siam pazzi voi pensate ma è sicuro, vi sbagliate c'eran anche le galline con le loro sottanine che beccavano frittelle negli alberghi a cinque stelle. Voi direte, poverini! Grulli, sciocchi e pur cretini a chi voglion darla a bere? Noi siam pieni di sapere! Ed allor cosa aspettate ...
Cod: 1563 - On line dal: lunedì 1 settembre 2008 - Ultima modifica: lunedì 1 settembre 2008

Unicoparadiso
Pagine interminabili abbiamo manomesso gli archivi ma lo splendore ha fatto capolino al seguito del tuo avvicinarsi condensato nel calore da te irradiatomi dal bordo specifico dei cieli fin dentro le cavità dell'anima ed ho abbassato la mano sospinto dal miracolo indecente entrando all'infinito nel paradiso morbido che lieve pulsa l'unico linguaggio del mistero che ancora riesco ad ...
Cod: 1534 - On line dal: venerdì 22 agosto 2008 - Ultima modifica: venerdì 22 agosto 2008

Ultimo
La poesia dell'ultimo giorno dell'anno quando ho rotto la scodella del caffelatte riempita di liquore e troppe volte svuotata ho lanciato i cocci circa a mezzanotte dicono porti bene sulla strada attutita da ore di nevischio e una folata gelida m'è trapanata in casa col baccano dei botti da strapparmi un rutto se fosse entrata un'angela con tette sorprendenti mi sarei trattenuto. ...
Cod: 1516 - On line dal: giovedì 14 agosto 2008 - Ultima modifica: giovedì 14 agosto 2008

Valentine
Scrivere su di un rotolo d'universo lattiginoso segmenti per il distacco feritoie tra atomi d'aria abbracci concisi tagliati a rondelle troppo accecante l'oscurità fuorviante il baluginìo innarrestabile lo smottamento a colmare dislivelli e se conti tutti i paletti conficcati lungo il percorso e le maglie a rombo della rete una vita non basta. Ti prego siedi sulle mie ginocchia v ...
Cod: 1482 - On line dal: martedì 29 luglio 2008 - Ultima modifica: martedì 29 luglio 2008

Alt
Strappi, distacchi ferite di love questa parola è letto la chiave, la porta il guanciale l'uscita di sicurezza sono entrato in paradiso il giorno di riposo gli angeli sonnecchiavano la tua anima leggera liberò un sorriso che m'avviluppò il cuore paffuto come una mongolfiera che ama superare i massicci e gli avvallamenti finendo il suo volo tra i grappoli pigiare con i piedi flett ...
Cod: 1442 - On line dal: venerdì 18 luglio 2008 - Ultima modifica: venerdì 18 luglio 2008

Moment
E adesso ho questo momento tra le mani lo dispiego lo appallottolo lo metto di lato e mi discosto di pochi passi tutto sembra fermo i panni stesi come i mattoni antichi dormono di narcosi stratificate questo momento è di pelle secca che si stacca crepitando e cade giù. ...
Cod: 1434 - On line dal: mercoledì 16 luglio 2008 - Ultima modifica: mercoledì 16 luglio 2008

Soldatino
Soldatino col moschetto senza fili arriverai dal tuo amore vigoroso e nessuna matrioska bisbigliante per la tua uniforme mentre incedi sopraffatto dall'aghiacciante inverno e non ci siamo noi tuoi compagni di sventura a sorriderti dal bordo di zolle arate la morte ci ha investiti come sassolini sotto un rullo. Soldatino col moschetto e con le scarpe di cartone forse il tuo amore no ...
Cod: 1422 - On line dal: domenica 13 luglio 2008 - Ultima modifica: domenica 13 luglio 2008

Aquile
Sono arrivate le aquile serpeggiando taglienti tra i flutti del mio ozono artigli rapaci in picchiata sono io l'agnellino dalle culatte tenere e le gambette fragili impaurito tra i ciuffi secchi sconquassami per benino mia unica imprevista madre procedi felpata fagocitandomi finirò dondolando nel buio piuma staccata dalle brume del tuo caldo petto. ...
Cod: 1412 - On line dal: lunedì 7 luglio 2008 - Ultima modifica: lunedì 7 luglio 2008

Allora
Allora non posso scordare quando sei stata qui ho visto gli oggetti spostati i miei occhi guardavano altrove disfatti nel letto del fiume mi hai mostrato il bagliore di pietre trasparenti nell'acqua ed ho allungato la mano come la pinna d'un pesce a cercare il tuo sorriso sopra i filari del sole e i giardini, i cancelli, le gradinate dove sembravi fuggire forse sulle ali d'un cigno ...
Cod: 1405 - On line dal: venerdì 4 luglio 2008 - Ultima modifica: venerdì 4 luglio 2008

Ba
Bambina sul muretto costruito di fresco l'altro giorno non c'era muovi la mano nella tasca a far tintinnare monete spendi bene il tuo tempo ti suggerisce il vecchietto sorridendo sul bastone, alla tua età tendevo a scialacquarmi il cervello ora la bambina è una donna dai lunghi panni sdruciti solcati da rondini e folaghe imbevuti di corpose primavere davanti alla fermata dell'autobu ...
Cod: 1401 - On line dal: giovedì 3 luglio 2008 - Ultima modifica: giovedì 3 luglio 2008

I MiniRacconti di: Luciano Tarasco

Sintesi giornaliera di un'impiegata del quarto millennio
Lampeggiava con qualche manrovescio di clorofilla sulfurea sulle entità che si apprestavano al risveglio, in quel tardo mattino impregnato a scrosci irruenti di naftalina. Le tarme si stavano divorando le rimanenti coscienze del pianeta, esattamente a quattro ganasce, più una quinta venuta a formarsi con generazioni di mutamenti genitali. Ella era una donna impregnata di frenetiche attività ma ...
Cod: 5212 - On line dal: giovedì 9 giugno 2011 - Ultima modifica: giovedì 9 giugno 2011

Il Titanic che non ti aspetti.
L'inizio è un mastodonte di ferro costruito con formidabile dispendio d'energie, un gioiello tecnologico del primo novecento, atto a solcare oceani con la spavalda sicurezza d'un pesciolino rosso in una boccia d'acqua stantìa. Arriva il fatidico giorno della partenza. I soliti discorsi delle autorità, taglio di nastrino e bottiglietta di gassosa da 33 cl. a infrangersi sulla possente carlinga. Sa ...
Cod: 3964 - On line dal: giovedì 11 marzo 2010 - Ultima modifica: giovedì 11 marzo 2010

Un viaggiatore piuttosto solitario
Salutai una vecchia carovana pressata di parenti e amici di quartiere e m'incamminai nel mio viaggio piuttosto solitario in territori che avrebbero compreso diversi continenti ed alcune terre recentemente emerse. Appena svoltato l'angolo il semaforo all'incrocio scomparve inghiottito dalle dense nebbie padane. Tosto mi persi nell'intruglio definito vegetale, con l'ammanco d'alcune cortecce impacc ...
Cod: 3186 - On line dal: venerdì 19 giugno 2009 - Ultima modifica: venerdì 19 giugno 2009

Un uomo con tre teste
Voglio raccontare la storia vera di quando ero giovinetto, verso i 12-13 anni mi capitò di conoscere un uomo con tre teste. Era un pomeriggio assolato, senza una lira bighellonavo tediato e come ogni pomeriggio insofferente perché tutti gli amici erano imprigionati a studiare, mentre io non studiavo mai. E così ho visto questo tipo che estraeva tre sigarette distribuendole poi alle sue tre teste. ...
Cod: 2712 - On line dal: lunedì 16 marzo 2009 - Ultima modifica: lunedì 16 marzo 2009

Brucia Verona! Brucia!
L' enciclopedia illustrata, indubbiamente mal posizionata, scivolò dalla mensola in noce direttamente sul piedistallo d'alabastro antico che oscillò per un battibaleno rovinando sul servizio di porcellane di quella cazzuta dinastia orientale e un coccio delle tazze frantumate mi saltò gagliardo nell'occhio, così da innescarmi un movimento d'imprecante e maldestra rapidità con l'avambraccio sulla ...
Cod: 2449 - On line dal: lunedì 2 marzo 2009 - Ultima modifica: lunedì 2 marzo 2009

Le Massime di: Luciano Tarasco

Le Canzoni di: Luciano Tarasco

Giocoliere
Il giocoliere col cappellino da burattino sull'acqua va e fila liscio cantarellando di quando in quando sono un pascià ma squarcia il cielo, saetta e lampo un tuono e un tonfo cadono giù a capofitto il furbo e il dritto il bello e il brutto, tempo farà la sera incede, la notte incalza il piede in scarpa, per chi ce l'ha sotto l'ombrello, dentro il diluvio in mare aperto ma ancora qua ...
Cod: 1417 - On line dal: giovedì 10 luglio 2008 - Ultima modifica: giovedì 10 luglio 2008

Miaooo!!!
Un gatto scivolò il pelo si rizzò dal ramo alla grondaia un balzo fin sull'aia il ratto disse ciao detesto quel tuo miao sparì tra i steli in fiore squittendo di languore per il gruviera ambito perdinci non rubato il gatto si lanciò un altro lo imitò un terzo lo seguì la caccia incominciò, ma... presto si smorzò per un richiamo strano di gatta accalorata la coda attorcigliata pu ...
Cod: 1416 - On line dal: mercoledì 9 luglio 2008 - Ultima modifica: mercoledì 9 luglio 2008

Gli Articoli di: Luciano Tarasco

Gli Annunci di: Luciano Tarasco

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...