il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!
Abbasso le tasse!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Improvviso tu - Stefano Medel

 
 

Le poesie di Stefano Medel: Improvviso tu

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 8840

Dedica: a Eli

Testo online da lunedì 20 maggio 2019

Ultima modifica del venerdì 30 agosto 2019
Scritto nel 2019

 

Improvviso tu

Commento all'immagine dell'autore Stefano Medel:

Improvviso tu

Improvvisata tu
Sono seduto nella camera,
è sera inoltrata,
occhi chiusi,
musichetta,
sto dormicchiando,
appisolato
inganno il tempo,
con la radiolina;
poi d’improvviso il telefono
fa casino,
qualcuno forse tu,
passa un poco,
suona forte il citofono,
mi desto del tutto,
e mi alzo,
un po’ stordito vengo alla uscio,
e che sorpresa sei tu,
un improvvisata,
sei passata un attimo;
entri col tuo giaccone,
ti vedo con piacere,
hai rotto la mia noia
domestica;
parliamo un po’,
il tuo faccione ,
che bella sei;
poi dopo un po’,
devi ripartire,
è stato un momento
sereno,
mi hai appagato,
tranquillizzato,
momento con te,
grazie che ci sei,
grazie.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: Improvviso tu

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...