il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!
Abbasso le tasse!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

L'ultima cena - Stefano Medel

 
 

Le poesie di Stefano Medel: L'ultima cena

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 8839

Dedica: a Eli

Testo online da domenica 19 maggio 2019

Ultima modifica del venerdì 30 agosto 2019
Scritto nel 2019

 

L'ultima cena

L’ultima cena
Salgo fino a te,
in quel posto,
nel bricco,
sul tardo pomeriggio,
incomincia a diminuire il sole,
che và e viene,
nuvole spezzettate
vanno zizagando
per il cielo,
si è fatto tardi;
tu blateri diffusamente al telefono,
dicendo un sacco di cose,
io parcheggio;
poi passi a salutarmi,
ti porgo il pacco con cibarie
varie;
il mio contributo all’ultima cena,
cenetta tra noi,
se vorrai,
se ti andrà di cucinare,
cosa che non è mai certa,
con te;
a volte sei stanca e non ti garba;
ci sediamo nelle poltroncine,
e il tempo passa di volata;
ora di cena,
vai preparare;
mi assetto nel tavolo,
piatto pieno fumante,
mangi avidamente con me,
roba calda succulenta,
cena tra noi,
e và giù che è un piacere;
mi fermo ancora un po’,
viene sera.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: L'ultima cena

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...