il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Pomeriggio!
Abbasso le tasse!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Bondage - Giampiero Iezzi

 
 

I miniracconti di Giampiero Iezzi: Bondage

 
Giampiero Iezzi

ID Autore: 2282
ID Testo: 8289

Testo online da domenica 6 marzo 2016

Ultima modifica del domenica 6 marzo 2016
Scritto nel 2016

 

Bondage

Non restare chiuso in te mente mia parkinsoniana il "Bello" della vita è del mondo che ci deve comunicare il pensiero cognitivo nell'aria già terapia con il sentimento dell'amore. Nutre, infonde nuovo piacere a chi vive anche ammirando: opere scolpite ad arte cesellate, estratti d'odio surreali d'olio affogati, surreali composizioni di fiori profumati, serate da sballo con pietanze di fave a cena, intrattenimento con musica e ballo specialità Tango argentino, le parole a voce o su carta lavorata manipolate usurate non riutilizzate nel tempo tramandate... Dio, ci vuole troppo tempo!!!! Serve un'eroico gesto ai limiti della vita? Nell'emozione di due coinvolti nel vortice del sentimento interior erotico... c'è l'eretico, bondage! Cosi fan tutti? No! non so se di ciò è contento l'amore. Amare, non è fare l'amore... con il corpo di lei oggetto, assoggettato per giochi di cuore ci si concede per il nulla. Laserizzato da un file di cattive erotiche fantasie il corpo freghi, per un ti amo falso carpito hai l'anima. Basta l'affetto di Lei che, senza pudore maestra di scuola dà forza alla natura di lui... Palpa l'amore! ed entra dolce nella indole umana dell'amare dell'amore. Cheto, l'amore stà nel cuore di chi ama la sua poesia elementare perché dato da lei è il porto del bisogno comprensivo di vivere l'amore si respira femmina per chi vive ultimi scampoli terminali della vita. Accompagna verità, i pensieri di tenui colori interiori sentimenti scelti dall'anima, Aiuta! a riacquistare nel cuore coscienza nel valorarli al meglio ognuno per se stessi. Non s'indigna per niente e nessuno per tutti pronta la dolce parola con contegno è di sostegno. Apre il cuore di chi sospira rabbia perché annoiato vive reciso dalla vita, sopravvive senz'acqua arida ridà con sorriso positività nell'accettarsi con la propria vita... senza il bondage.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento al miniracconto di Giampiero Iezzi: Bondage

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...