il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Sera!
Abbasso le tasse!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Piccolo fottutissimo paese - Stefano Medel

 
 

Le poesie di Stefano Medel: Piccolo fottutissimo paese

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 8132

Dedica: a Eli

Testo online da mercoledì 19 agosto 2015

Ultima modifica del mercoledì 19 agosto 2015
Scritto nel 2015

 

Piccolo fottutissimo paese

Questo paese
È sempre più decadente,
sporco,
fetente ed in crisi;
una nazione che marcisce,
e che viene svenduta,
da una classe politica
di buffoni e corrotti,
che non sono capaci di fare nulla,
se non pensare a se stessi;
e noi siamo solo pecore,
tenuti nell'ignoranza,
ignavi,
chiusi,
nelle nostre piccole guerre tra poveri,
separati,
disuniti,
sempre in lotta,
in un paese povero di tutto,
senza lavoro,
sempre più costoso,
e pieno di tasse;
la gente non capisce niente,
vivono come bestioline,
si accontentano del peggio,
e lo accettano con rassegnazione,
sappiamo solo rassegnarci;
è una società di merda,
corrotta,
mondana,
in mano alle mode,
ai mass media,
al consumismo,
società idiota.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: Piccolo fottutissimo paese

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...