il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!
Abbasso le tasse!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Solo cenere - Giampiero Iezzi

 
 

I miniracconti di Giampiero Iezzi: Solo cenere

 
Giampiero Iezzi

ID Autore: 2282
ID Testo: 7205

Testo online da mercoledì 23 gennaio 2013

Ultima modifica del mercoledì 23 gennaio 2013
Scritto nel 2013

 

Solo cenere

Signore, come vuoi tu... io aspetto qui, tra le pagine di un ebook su internet sul sito di poesie italiane, tranquillo a leggere alcune delle mie strampalate poesie tutte con un finale strappalacrime. Quando vuoi tu, però lasciami vivere come piace a me, per pochi giorni val bene un'attimo per conoscere un buon evento da ricordare. Io, nell'attesa stò! di caronte il socio del misterioso parkinson... l'indemoniato! ch'arriva con la postale, un bus infernale che nel viaggiar, dei disgraziati cantano: come passa, mi saluta e non mi prende... sorride! il suo sguardo ebete con il dito pronto sul polso mima l'ora...non è più! la data della dipartita, forse spostata, sarò dimenticato. Al fine corsa, tardi si capirà!... di noi che ne sarà? Cristo!... Solo cenere da quell'ora d'aria degli schiavi tremuli parkinsoniani strenui, polveri, a sopportar il tremendo male. In solitudine, io declamo miei dolori come una preghiera, è un rosario di poesie nuvolose, ricche d'inquietudine... tristi, strizzate, asciugate al sole, nel bisogno di nutrirmi dalle labbra scola latente malinconia... La poesia per il poeta è l'aria che, trattiene i sospiri e, devolve i respiri... per vivere ancora.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento al miniracconto di Giampiero Iezzi: Solo cenere

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...