il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Fu quel dì - Lorenzo Cisci

 
 

Le poesie di Lorenzo Cisci: Fu quel dì

 
Lorenzo Cisci

ID Autore: 2004
ID Testo: 6843

Testo online da sabato 24 novembre 2012
Ultima modifica del sabato 24 novembre 2012
Scritto nel 2012

 

Fu quel dì

fu quel dì:
che t'incontrai
in riva al mare,
e ti dissi di si.
Era quando tu,
allora:
non capivi,
non sapevi,
e ancora non sai!
Che, un bacio rubato
è amore sprecato.
Sotto un cielo sereno,
un mare tranquillo,
là, era tutto come
se niente fosse.
Carezze bagnate
di sudore,
per la paura
di essere visti.
Sguardi indecisi
e cofusi,
era un momento di
un amore frenetico,
nato per la necessità
di un amore
dimenticato
e non compensato
in un recente
passato.
Non era, non fu,
non sarà,
come quell'amore
che nasce spontaneo,
senza paura di essere
mentito,
ma solo desiderato
e nato dal profondo
del cuore.

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Lorenzo Cisci: Fu quel dì

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...