il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!
Abbasso le tasse!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Davanti la notte - Stefano Medel

 
 

Le poesie di Stefano Medel: Davanti la notte

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 6499

Dedica: a Eli

Testo online da sabato 29 settembre 2012

Ultima modifica del sabato 29 settembre 2012
Scritto nel 2012

 

Davanti la notte

Davanti a me lo schermo acceso,
davanti a me,
la notte che si protende all'infinito,
col tempo che pare frenarsi,
fermarsi,
piantarsi,
e non voler più proseguire;
contemplo i vetri
della finestra,
il buio preme,
nessun suono,
nessun rumore,
silenzio pressoché
totale,
ho tempo di pensare,
di ricordare,
i dolori,
le parole cattive,
gli sbagli,
le sofferenze,
mentre ricordo i
tempi andati,
l'infanzia perduta,
l'innocenza finita,
i volti lontani,
la gente perduta;
tristezza,
e memoria,
pena e gioia,
bene e male,
che si alternano,
e si danno battaglia;
passato e presente,
così vivi,
dentro me;
e questa notte,
che pare interminabile e
perenne;
mentre il sonno scappa,
mentre il tempo nicchia.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: Davanti la notte

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...