il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Nubifragi - Angelo Michele Cozza

 
 

Le poesie di Angelo Michele Cozza: Nubifragi

 
Angelo Michele Cozza

ID Autore: 1856
ID Testo: 5652

Testo online da mercoledì 11 gennaio 2012
Ultima modifica del mercoledì 11 gennaio 2012
Scritto nel 2011

 

Nubifragi

Chi si schianta e urla furioso
e sbrigliato tracima oltre la proda?

Equoree masse mareggia il vento:
s'azzuffano creste, scoppiano brille spume;
dallo specchio urti tremendi d'onde alte
a frangiflutti attentano feroci.

Oh il mare, il mare adirato e tempestoso!

L'assidua furia glauca che si sprigiona
irrompe e spettina arenili e dune!

Smania, scoperchia, squassa, tumula:
con destrezza, predone infame,
ruba qualcosa e pur murmure si ritira.

In alto, sode nubi passano
in corteo reboanti intronano
il loro ventre gonfio svuotano
e ancora d'acqua si ubriaca il mare.

Oh cuore quanti nubigragi nella vita!

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Angelo Michele Cozza: Nubifragi

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United States of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...