il nino!
Chiunque tu sia ,
Buona Sera!
Dipendenti tartassati...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Per la Madre e...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

la primaversa dell'anima - Domenico Arcidiacono

 

Le poesie di Domenico Arcidiacono: la primaversa dell'anima

 
Domenico Arcidiacono

ID Autore: 2057
ID Testo: 5459

Testo online da lunedì 10 ottobre 2011
Ultima modifica del lunedì 10 ottobre 2011
Scritto nel 2011

 

la primaversa dell'anima

Malinconica l'anima mia,
Triste desolata, come
L'autunno che è tornato.

Come le foglie morte dal
Vento percorse, cadono
Leggeri ondeggiando
Sulla strada polverosa e scura,
Livida e fredda, agonizzando
Così, come l'amore mio che
Sta mutando, triste e
Cupo, senza consolazione
Per il perduto amore, che
Mi ha solo lasciato,
Mentre il mio umore
Sempre più scende giù,
Per le ferite sanguinanti
Inferti al mio cuore.

Si abbatte così, come
Le foglie morte
Sotto l'albero scheletrito, dal
Vento sbattute dove vengono
Stimolate e perdute
Dalla forza della natura lungo
le vie deserte, desolate,
Perdendosi così lungo le strade.

Così cupa e triste l'anima mia
Senza forza più dell'amore,
Il cuore dolorante con
Battiti accelerati,
Sotto lo stres dell'autunno
Della vita, senz'altro amore.

Vive nel tormento, così
Il mio corpo fino a quando?
L'anima mia è sola e
Sconsolata senz'altro
Attimo di pace,
Mentre il cuore batte
Con colpi sempre crescenti,
Nel dolore della desolazione,
Nell'autunno della vita,
Spoglia e nella solitudine,
Dove vive il mio corpo, in
Attesa che ogni cosa
Cambia e ritorna come prima con la
Primavera che è arrivata, portando
Al normale la mia anima, con
Ancora un nuovo amore.

Con la rinascita ad un nuovo
Desiderio fiorente, che
Può così rivestire il mio
Cuore nudo, spoglio,
Rivivendo ancora al
Profumo dei fiori nati,
In una nuova era di
Una stagione
Dell'anima-rinata.

 

I Commenti dei lettori alla poesia di Domenico Arcidiacono: la primaversa dell'anima

Arcidiacono Claudio
Data commento: domenica 13 maggio 2012 - Provincia: Vibo alentia - ID: 1522

Molto profonda e ben scritta questa meravigliosa poesia
che tanto sento nel cuore come il paragone della primavera dell'anima.
Bella Bellissima chiaramente descritta per me vale un voto di nove.

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Domenico Arcidiacono: la primaversa dell'anima

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2021 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...