il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Mattina di fine agosto - Stefano Medel

 
 

Le poesie di Stefano Medel: Mattina di fine agosto

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 4507

Dedica: a Eli

Testo online da lunedì 23 agosto 2010

Ultima modifica del lunedì 23 agosto 2010
Scritto nel 2010

 

Mattina di fine agosto

Mattina,
luce sferza gli occhi,
ti guardi intorno,
esplorando un po' la stanza;
vedi la luce insinuarsi,
lungo le persiane,
voglia di dormire,
di non esserci,
non pensare,
fuggire, dentro
un altro sogno,
un'altra fantasia;
chiudere gli occhi,
e vedere nero,
e saltare la mattinata,
senti le macchine che rombano,
le campane tentennano,
rumore di serrande che si alzano;
mattina fatta,
la notte è fuggita,
e ti ha lasciato in mutande,
coi capelli scarmigliati,
e un sogno in meno;
che farai,
dove andrai,
non lo sai.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: Mattina di fine agosto

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...