il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Domenica - Stefano Medel

 
 

Le poesie di Stefano Medel: Domenica

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 4125

Dedica: a Eli

Testo online da domenica 9 maggio 2010

Ultima modifica del domenica 9 maggio 2010
Scritto nel 2010

 

Domenica

Chiuso,
persiane chiuse,
porta serrata,
sono ancora sprofondato,
nel mio piccolo
sogno personale;
immagini strane;
ma è mattino tardi,
quasi ora di pranzo;
apro gli occhi,
bagno,
lavabo,
acqua in faccia,
cappuccino,
mal di testa,
la radio accesa,
fuori le voci
d'un bambino che fa casino e
gioca con le macchinine,
è giorno;
voglia di stare
tranquillo,
di non rispondere,
non esserci;
il tempo scorre,
lesto,
accendo la tele;
domenica
da buttare,
niente di niente,
nessuno chiama,
forse più tardi;
cosa farò non lo so,
forse niente,
forse rimarrò qui,
a sentire
lo scorrere
via della domenica,
forse ti chiamerò;
futuro incerto,
come sempre..

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: Domenica

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...