il nino!
Chiunque tu sia ,
Buon Pomeriggio!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Domenica - Stefano Medel

 

Le poesie di Stefano Medel: Domenica

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 4125

Dedica: a Eli

Testo online da domenica 9 maggio 2010
Ultima modifica del domenica 9 maggio 2010
Scritto nel 2010

 

Domenica

Chiuso,
persiane chiuse,
porta serrata,
sono ancora sprofondato,
nel mio piccolo
sogno personale;
immagini strane;
ma è mattino tardi,
quasi ora di pranzo;
apro gli occhi,
bagno,
lavabo,
acqua in faccia,
cappuccino,
mal di testa,
la radio accesa,
fuori le voci
d'un bambino che fa casino e
gioca con le macchinine,
è giorno;
voglia di stare
tranquillo,
di non rispondere,
non esserci;
il tempo scorre,
lesto,
accendo la tele;
domenica
da buttare,
niente di niente,
nessuno chiama,
forse più tardi;
cosa farò non lo so,
forse niente,
forse rimarrò qui,
a sentire
lo scorrere
via della domenica,
forse ti chiamerò;
futuro incerto,
come sempre..

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: Domenica

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...