il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!
Abbasso le tasse!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Noi due - Stefano Medel

 
 

Le poesie di Stefano Medel: Noi due

 
Stefano Medel

ID Autore: 2169
ID Testo: 4090

Dedica: a Eli

Testo online da martedì 27 aprile 2010

Ultima modifica del martedì 27 aprile 2010
Scritto nel 2010

 

Noi due

Noi due vicini,
abbracciati,
tu appoggiata sulla mia
spalla,
dormicchi
rannicchiata;
io sento il tocco dei tuoi capelli,
il calore del tuo viso,
il tuo profumo,
momenti di affetto
tra noi,
che vorrei,
non
finissero mai;
e il tempo
andasse a ramengo
e si fermasse,
come un orologio
rotto che si blocca;
poter restare con te,
una vita intera,
lo spazio d'un esistenza,
e dimenticare,
la noia,
e la solitudine,
e le menate,
e le idiozie,
e le parole inutili della gente;
poter stare con te,
ancora un po'
ancora un po',
noi due stretti,
col mondo,
che vada pure al diavolo, fuori,
che non sa di noi,
nemmeno che esistiamo,
che non gli importa
niente,
con la sua follia,
le sue balle,
il suo voler
sfruttare la gente,
per questo,
e quello;
noi due ,
e poi il niente,
poi il domani,
poi il futuro,
che chissà dove saremo,
che tutto porta via,
come tutto passa.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: Noi due

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2019 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...