il nino!
Chiunque tu sia ,
Buona Sera!
Dipendenti tartassati...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Per la Madre e...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Sonetto - Marina Vitagliano

 

Le poesie di Marina Vitagliano: Sonetto

 
Marina Vitagliano

ID Autore: 1839
ID Testo: 1280

Testo online da venerdì 30 maggio 2008
Ultima modifica del venerdì 30 maggio 2008
Scritto nel 1982

 

Sonetto

Ove riposi, amor dell'innocenza
Se in ogni luogo sacro di quel tempo
Continuo a ritornar con impazienza
E illusa cerco ancora senza scampo.
L'aurora tua fugata come lampo.
Nei prati già infittisce la brughiera
E d'erica si empie tutto il campo
Le rose tue non sono che chimera
E il tuo candore imbruna nella sera.
Soltanto nel ricordo come allora
Nel cuore mio ritorna primavera.
Ma se le labbra tue dischiudi ancora
Mi parli e stringi dolce le mie mani
Perché memoria mia qui non rimani?

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Marina Vitagliano: Sonetto

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2021 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...