il nino!
Chiunque tu sia ,
Buona Notte!
Dipendenti tartassati...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Per la Madre e...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

A manutenta - Gavino Luigi Mulas

 

Le poesie di Gavino Luigi Mulas: A manutenta

 
Gavino Luigi Mulas

ID Autore: 1945
ID Testo: 1178

Dedica: ad Alessia.

Testo online da sabato 10 maggio 2008
Ultima modifica del sabato 10 maggio 2008
Scritto nel 2007

 

A manutenta

Sono pronto!
Ho l'abito d'orbace,
il "cappottinu" nero col cappuccio,
due bottoni d'oro alla camicia.
i gambali, la mazza e la bisaccia.

Ho acceso una lampada a Gonare
e una a san Francesco in Baronia,
perché fughino da noi la malasorte.

Con finimenti nuovi, ancora intatti,
rifiniti con il velluto rosso,
ho attaccato il cavallo al saltafossi:
un cavallo maestoso, levantino,
che fa scintille nel suo camminare,

E quando sentirai quel calpestio
e il rullo delle ruote sul selciato,
vienimi incontro, siediti vicino.

Ti avvolgerò con pelli di montone
contro il freddo e il pianto della pioggia,
e andremo pei sentieri e per le strade,
che portano sui monti di Gallura.

Fra rupi risplendenti di graniti
vedrai il pastore immobile ed attento
perché non scenda l'aquila rapace.

Ed io sarò con te in ogni tempo:
quando l'azzurro splenderà d'incanto,
quando la pioggia piangerà tristezza,
quando il vento avrà la voce cupa
e quando stormiranno i melograni,
come il pastore, attento che non scenda
a ghermirti quell'aquila rapace.

E andremo giù dai monti, fino al mare,
fra tanche di lentisco e d'asfodelo
macchiettate da candidi prunalbi,
odorose di cisto e di mortella.

Tu lo sai: conosco quelle strade,
quei sentieri, quei salti,
le giogaie, le serre e quei dirupi,
tutti i fiumi impetuosi e tutti i guadi.
Ti dirò quale strada è la migliore
perché non abbia ambasce da soffrire.

Assieme, tutt'e due, "a manutenta",
andremo pei sentieri della vita.
E finché le mie membra avràn vigore
e avrò lena al lungo camminare,
ti fascerò le spalle col mio braccio
e avrai sempre un sorriso e una carezza.

Ma quando, un giorno,
non avrò più lena,
e sosterò sfinito, sopra un sasso,
prendimi allora tu "a manutenta",
guidalo tu il cavallo levantino,
e conducimi tu per quei sentieri
fino a quando su me sentirai l'ale
dell'aquila rapace che ghermisce.

Commento al testo dell'autore Gavino Luigi Mulas:

Il titolo "A manutenta" è sardo-logudorese, frase che si ripete anche nel testo. Significa "mano nella mano", ma anche guida, affetto, protezione. Così immagino di percorrere assieme ad una mia nipotina che oggi ha 5 anni, il cammino della vita, portandola nel mio calesse e coprendola con pelli di montone, proteggendola in tutti i modi e tenendola per mano. Ma poi, quando non avrò più energie, dovremo scambiarci i ruoli e sarà lei a guidare il cavallo e condurmi "a manutenta", fino a quando sentirà su di me il fruscio delle ali della morte.
Il "cappottinu" è un giaccone col cappuccio, confezionato con l'orbace (tessuto di lana di pecora filata a mano). Per cavallo levantino (che viene dal levante) intendo il cavallo arabo, notoriamente scalpitante e nervoso. Gonare è un monte della Barbagia sulla cui cima sorge una chiesa dedicata alla Madonna di Gonare, appunto. Santuario molto caro alle genti barbaricine. Come altrettanto cara è la chiesa dedicata a San Francesco: San Francesco di Lula, ai piedi del monte Albo, nella Baronia.

 

I Commenti dei lettori alla poesia di Gavino Luigi Mulas: A manutenta

Alessia
Data commento: domenica 19 gennaio 2014 - Provincia: Cagliari - ID: 1715

Caro nonno... grazie per avermi dedicato questa magnifica poesia, ti voglio un bene dell' anima , sei un poeta magnifico, non so cosa darei per rivedere almeno un ultima volta il tuo volto.
ora piango, aspettando con ansia di rivederti in paradiso...
nonno, oh nonno, non puoi immaginare quanto mi manchi :-(

Alessia
Data commento: domenica 19 gennaio 2014 - Provincia: Cagliari - ID: 1716

Caro nonno ti ringrazio di cuore per avermi dedicato questa poesia... mi mancano tanto le tue carezze e i tuoi abbracci...
tu sei insostituibile e ora rimango in silenzio attendendo che il signore mi porti via con te nel paradiso per rivederti e riabbracciarti.....
manchi tanto a tutti noi e non è la stessa cosa senza di te, ora piango e mi accorgo che non posso fare altro che accettare la tua morte e rassegnarmi al fatto che non ci sarai nei momenti più importanti della mia vita..... come mi promettevi da bambina ....

Alberto Sanna

ID Autore: 2180

Alberto Sanna
Data commento: sabato 5 giugno 2010 - Provincia: Cagliari - ID: 1274

Leggo con piacere che la "Sardità" non é scomparsa! Resiste ancora nel DNA dei Sardi (di noi Sardi) quel calore e l'amore per la propria terra nonostante la globalizzazione che tutto fagocita e tutto appiattisce.
Sentimenti profondi, lirica che ti porta a un tempo che fu.
Complimenti.

Marcello Comitini

ID Autore: 2130

Marcello Comitini
Data commento: sabato 28 novembre 2009 - Provincia: Roma - ID: 1166

Il pregio di questi splendidi versi sta nella capacità che hanno di narrare gesti semplici e antichi trasformandoli con armonia nel quotidiano. E questa armonia entra nei nostri cuori e ci rende partecipi di sentimenti e sensazioni mai dimenticati.

Adele
Data commento: mercoledì 1 ottobre 2008 - Provincia: Palermo - ID: 627

Bravo! Mi pice molto questa poesia, dove ogni parola dipinge perfettamente luoghi, cose e ancor più stati d'animo.

Antonino Fleres

ID Autore: 1

Antonino Fleres
Data commento: venerdì 9 maggio 2008 - Provincia: Torino - ID: 626

Versi davvero molto belli e toccanti. Esprimono un messaggio d'amore tanto semplice quanto impetuoso. Regalano un momento di serenità a chi li legge. Un saluto.

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Gavino Luigi Mulas: A manutenta

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Ricarica:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2021 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United People of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...