il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Giorno!
100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Letteratura - Ricerca Testi - Risultati

Codice testo:
Ultimi n Testi del Sito:
Ultimi n Testi del Passato:
Letteratura: Testi; Poesie, Racconti, Canzoni, Massime
Gli ultimi testi degli Amici Autori:

Noi giovani d'oggi siamo straordinari, Abbiamo, tutti, un grosso problema... l'istruzione odierna. È come se fossimo sulla stessa barca ma nessuno Ha intenzione di remare, anzi, creiamo buchi sul fondo Così, da affondare. Tutti insieme. ...
Scritto nel 2020
On line da: mercoledì 15 gennaio 2020
Stato: 1 Cod: 8872 - Tipo: p

La verità è che tutto finto... E neanche questo è vero. L'unica travisata certezza è nella tirannia del dubbio. ...
Scritto nel 2019
On line da: sabato 12 ottobre 2019
Stato: 1 Cod: 8871 - Tipo: m

Amico Il mio vicino, un anzianotto smilzo, arzillo, molto loquace, sempre in moto, nonostante l’età, un tipo singolare, con tanta voglia di chiacchierare e di blaterare, un amico che tiene compagnia, con tante cose da raccontare, l’esperienza di una vita, come sono importanti gli anzian ...
Scritto nel 2019
On line da: giovedì 3 ottobre 2019
Stato: 1 Cod: 8870 - Tipo: p

Sempre noi Sempre noi dell’igiene mentale, che non contiamo niente, non valiamo nulla, che non ci vogliono, non ci vedono, non contiamo, siamo in fondo, gli ultimi gradini sociali; sempre noi, che è sempre colpa nostra, che c’è sempre il sospetto di pazzia, noi, che ci ridono dietro, ...
Scritto nel 2019
On line da: venerdì 27 settembre 2019
Stato: 1 Cod: 8869 - Tipo: p

L’ultimo angelo nero Jim Morrison Voce sincopata, melodia ribelle, sovversiva, orientaleggiante, dalle tonalità originali, brani dal ritmo potente, continuo, martellante; Morrison Profeta di una generazione, angelo, demone, sconvolto, geniale, mezzo indiano, mezzo stregone; tra un ...
Scritto nel 2019
On line da: mercoledì 18 settembre 2019
Stato: 1 Cod: 8868 - Tipo: p

Bella dentro, per me sei sempre bella, come una volta, come anni fa, il tempo è passato, ma non ho smesso, di amarti; siamo un po’ più grossi e vecchi, un po’ rotondi, ma io ti guardo cogli occhi del cuore, e per me sei sempre come la prima volta; cara amica mia, sei unica, fantast ...
Scritto nel 2019
On line da: domenica 15 settembre 2019
Stato: 1 Cod: 8867 - Tipo: p

Alcuni testi a caso degli Amici Autori:

Un bozzolo schiuso pentito libera l'interna crisalide che tramutata in farfalla leggerissima s'invola via. Pura affascinante fragilità si libra leggera nell'aria le sue ali meravigliose son piccoli quadretti d'arte. Delicata volteggia sui fiori lieve riposa sulle corolle l'esile folle ...
Scritto nel 2009
On line da: martedì 7 luglio 2009
Stato: 1 Cod: 3240 - Tipo: p

Una volta era un fiume della madre Russia dove si schiantarono prima i francesi ai tempi di Napoleone e poi i nazisti. Il popolo sovietico sapeva come combattere sputando sangue e rabbia. Poi da noi in terra di Liguria è diventato un appellativo amato dalla povera gente e odiato dalle gerar ...
Scritto nel 2013
On line da: mercoledì 17 luglio 2013
Stato: 1 Cod: 7591 - Tipo: p

Crederci... Credere come una bimba a tutto ciò che è illusione... aggrapparti ad un sogno... Far tua una favola e sentirti sicura... con il cuore colmo d'amore per chi ti ha dato la vita .. Credere che ti sia sempre accanto e poi... il nulla... il vuoto e.. solo lacrime a farti compagnia. ...
Scritto nel 2009
On line da: mercoledì 13 maggio 2009
Stato: 1 Cod: 3039 - Tipo: p

Solo, una musica del bar culla la mia mente un sorso di vino la fa volteggiare lentamente, solo, ed il mio pensiero vola fino a te, come un gabbiano che stanco si vuole fermare e trova la sua sicurezza sulle onde del mare, come il sole che, invano, vuole fermare l'arrivo della sera, e trova c ...
Scritto nel 2001
On line da: sabato 1 novembre 2008
Stato: 1 Cod: 1814 - Tipo: p

La tua lingua mi bagna, mi accarezza e mi ricuce di giornate ostili, l'immagine tua trangugiata scivola lemme dalla crosta del mio amare, si posa fra le mani mie assassine che taglieranno in gola sogni e glorie. Il mio godere è ora così dantesco, paradisiaco e infernale al tempo stesso, e n ...
Scritto nel 2010
On line da: lunedì 26 agosto 2013
Stato: 1 Cod: 7686 - Tipo: p

Sotto archi di pietra e sfiorando le mura, camminando su vie logore dagli attriti ove facce di case gli son poste nel avanzar come affissi di vite stabili, che giacciono nella loro presenza ansiose di luci calde al divenir della sera, si insinua nel vento odor di civiltà che scuote l' animo solitar ...
Scritto nel 2008
On line da: venerdì 29 agosto 2008
Stato: 1 Cod: 1549 - Tipo: r

rode troppo questa maledetta rogna che più s'allarga e più s'infossa e che il cor più d'ogn'altra cosa agogna librarsi di tal veste che s'indossa appar cosa scaltra ed intrigante insinuandosi tra i meandri e nelle zone del cervello d'ogni vano e in un istante ti fan perdere del lume la rag ...
Scritto nel 1999
On line da: domenica 25 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 566 - Tipo: p

Vivo! Vegetale piantato nello stelo rassegnato dal mio pianto nulla cresce di positivo da affermare nel perenne pianto s'allarga e si ramifica solo le radici come il sistema venoso che in corpo nel sangue accolgo. Con il cuore che malgrado tutto tace per tutto il nervoso pestilenziale tratt ...
Scritto nel 2012
On line da: sabato 21 luglio 2012
Stato: 1 Cod: 6169 - Tipo: p

Per le strade del mondo ho incontrato Caino, Fratello..., Ho gridato con rabbia crudele, perché hai ucciso e questo Dio mi vieta d'uccidere te?! Perché continuo a chiamarti fratello! Caino tremante, con gli occhi abbassati Caino ferito, nel suo dolore Caino pentito, che pian ...
Scritto nel 2008
On line da: sabato 8 marzo 2008
Stato: 1 Cod: 956 - Tipo: p

È la rivoluzione dolce delle tue parole. Ma a volte scalcia, s'impunta, sfuria come un cavallo selvaggio. E' la poesia, un richiamo di ogni cuore predisposto, amato e desiderato. Livella e spiana ogni ingannevole contrasto. Canta la speranza che adesso urla un infinito bisogno di cambiar ...
Scritto nel 2012
On line da: lunedì 3 dicembre 2012
Stato: 1 Cod: 6894 - Tipo: p

Tu me diciste è storia ormai fernuta Te giuro, ammore, i' nun 'a veco cchiù, comme a na scema io t'aggio creduto ire 'o ritratto d''a sincerità. m'annascunnive tutto quanto 'o mmale pecchè nun era chella 'a verità. Busciardo tu Ca t'he arrubbato chesta vita mia Busciardo tu Facennemo ab ...
Scritto nel 2013
On line da: lunedì 20 ottobre 2014
Stato: 1 Cod: 7929 - Tipo: c

Mille colori volano, s'inseguono sull'asfalto iridandolo. Ed insieme alla strada sale la fatica. Il dolore attanaglia i muscoli, annebbia la vista, espande il cuore. In piedi, sui pedali, lo sguardo in alto a cercare la fine della salita. Spingi al ritmo del tuo cuore quella b ...
Scritto nel 2008
On line da: sabato 29 novembre 2008
Stato: 1 Cod: 1975 - Tipo: p

Tale un tessuto che si laceri, brandelli d'anima sembra fuggano, infelici, da questo oscuro tramonto delle cose. Ordiranno nuove trame di gioie, su cieli che infiammano. E vaste vallate fiorite reggeranno, in altri mondi, consensi d'amore. ...
Scritto nel 2010
On line da: mercoledì 16 gennaio 2013
Stato: 1 Cod: 7139 - Tipo: p

Carissima amica mia ho pensato e oggi ho deciso con questa lettera poetica voglio ricordare il tuo viso scrivendoti voglio pensare a com'era il tuo sorriso entrambi da me apparentemente ormai così lontani ma ancora invece incredibilmente a me vicini oggi io ti scrivo per dirti... ma forse tu ...
Scritto nel 2015
On line da: domenica 11 ottobre 2015
Stato: 1 Cod: 8158 - Tipo: p

Volteggiava rincorrendo il vento.. Ma più veloce il soffio di maestrale corse lasciando che il tempo dissolvesse l'illusione.. Sulle ali del pensiero era riposta una favola iniziata leggendo di un'ombra sospirata nel cuore... Sulle ali del pensiero vibranti onde di emozioni cullavano d' ...
Scritto nel 2008
On line da: martedì 23 dicembre 2008
Stato: 1 Cod: 2132 - Tipo: p

Evanescenti ilari emozioni di momenti gai e spensierati d'una mente stanca suggeritrice in cerca tra le stelle lontane nella costellazione la più brillante, l'emozione furtiva si presenta e rende inerme davanti l'innocenza dun'essere piovuta dal cielo, venuta ad illuminare la parte o ...
Scritto nel 2016
On line da: sabato 26 marzo 2016
Stato: 1 Cod: 8327 - Tipo: p

Ancora speranza Ancora spero, nonostante tutto, anche se non si deve, anche se sbaglio, spero contro ogni speranza; che ci sia ancora speranza, e dopo la pioggia e il temporale, venga l’arcobaleno, e il sereno a rallegrare, per andare avanti, vorrei che dopo un litigio, ci fosse la pa ...
Scritto nel 2019
On line da: lunedì 29 luglio 2019
Stato: 1 Cod: 8857 - Tipo: p

come una perla la poesia è nascosta dentro al cuore ogni animo la può vedere ogni pescatore la può trovare le parole sono le onde e noi barche in mezzo al mare ...
Scritto nel 2010
On line da: mercoledì 21 aprile 2010
Stato: 1 Cod: 4079 - Tipo: p

Cantami Dea dei ricordi, del tempo lontano in cui sorriso vivea qui, nella mia vita, nei miei giorni. Cantami di come eravamo felici... dei giorni lucidi allo scintillio di primavera; Porta quel passato a vegliare sui miei sogni, fa che io non possa più dimenticare... quell'amabile, do ...
Scritto nel 2008
On line da: martedì 13 gennaio 2009
Stato: 1 Cod: 2285 - Tipo: p

Il sole addolcisce i culmi, d'erbe e di pruni, che luccicano di violette, la ginestra balena scintille. Ai piedi di un vecchio albero, grigio e reclino, famiglia di narcisi mostra i riccioli dorati. La Primavera, risvegliata, apre i suoi occhi viola. Lei è là, l'avvolge un'atmosfer ...
Scritto nel 2008
On line da: mercoledì 29 ottobre 2008
Stato: 1 Cod: 1791 - Tipo: p

È vero che non avevo nulla da regalarti e tu non avevi nulla da ricevere eppure ridevi che il clown scivolasse lento. Consolavi il mio sogno nascosto senza niente da perdere, tu che dalla vita dovevi solo comprare, io che dalla vita dovevo soffrire e in quel momento si cominciava noi d ...
Scritto nel 2005
On line da: lunedì 23 marzo 2009
Stato: 1 Cod: 2745 - Tipo: p

L'aurora è l'inizio di un nuovo giorno. È il vagito di un bimbo quando esce dal corpo di sua madre. È il sorriso spontaneo di una persona all'inizio di una giornata. È l'attimo in cui il pulcino rompe l'uovo su cui è avvolto. È il tenero germoglio di una pianta quando spunta dalla terra. ...
Scritto nel 2001
On line da: mercoledì 3 agosto 2011
Stato: 1 Cod: 5338 - Tipo: p

Sono un atomo che corre tra i raggi solari Mi fermo ascolto me stessa percepisco di non esistere E intanto nell'immenso miriade di stelle ognuna s'illumina e illumina Ma quando si spegne nessuno conosce il suo unico universo. ...
Scritto nel 2008
On line da: mercoledì 27 gennaio 2016
Stato: 1 Cod: 8228 - Tipo: p

Ruberò un raggio di sole per riscaldare il tuo inverno; ti offrirò ghirlande di stelle suonando essenze di liuto; ascolterò attento i tuoi silenzi stracciando le ombre delle tue paure; saprò capire i tuoi sguardi riflessi nello specchio del futuro; accenderò mille arcobaleni per dare color ...
Scritto nel 2009
On line da: venerdì 5 agosto 2011
Stato: 1 Cod: 5351 - Tipo: p

Ricorda la promessa fatta al servo Tuo, con la quale mi hai dato speranza. Mi consola la Tua parola e fervo D'essa! Gli uomini superbi ad oltranza mi odiano e insultano; contro il protervo m'ha preso lo sdegno. Nell'Alleanza custodisco Signore i Tuoi precetti, i Tuoi giudizi per me son dilet ...
Scritto nel 2005
On line da: domenica 6 febbraio 2011
Stato: 1 Cod: 4942 - Tipo: p

È già rinata l'erba sulla zolla di terra che ha coperto quel giaciglio nel mentre passa un refolo tra fiori soffiando via la pioggia della notte che sembra voglia sciogliere i colori. Chissà cosa guardavano i suoi occhi già chiusi in questo mondo... aperti dove? A chi donava quel sorriso ...
Scritto nel 2012
On line da: lunedì 29 ottobre 2012
Stato: 1 Cod: 6693 - Tipo: p

O Italia così funesta da Dio tu sia ridesta la gente più non protesta per il tricolore v'è sol festa. I milioni di cittadini son tanti che vi sia lavoro per tutti quanti con devote preghiere ai nostri Santi torneremo presto nazione di vincenti. La Divina Commedia scrisse il Dante de i ...
Scritto nel 2009
On line da: venerdì 27 marzo 2009
Stato: 1 Cod: 2772 - Tipo: p

Fino alle nane dune e prima delle spente agavi sospinto da impeti di vento turbinoso di spume e bolle brilla scava risucchia e rode il frangente rabbioso, più rigurgita e più attacca senza posa barche in secca o ancorate a fronti murati. Ancor rimbomba, più in là, il mugghio tra gli irti ...
Scritto nel 2013
On line da: sabato 1 febbraio 2014
Stato: 1 Cod: 7833 - Tipo: p

so che aspettarti non è desiderio o spasimo di un cuore che soffre aspettarti è condizione di vita ombra che accompagna il percorso fianco a fianco, dura questa città fatta di pietre lampioni di luci anfratte, anime perse in vacui pensieri sguardi bassi e occhi di lacrime seguendo un vicol ...
Scritto nel 2011
On line da: venerdì 23 dicembre 2011
Stato: 1 Cod: 5636 - Tipo: p

Il ricordo è in quel labirinto sognante della mente la parte labile, ma sincera una biblioteca fluida che vive in solido nella natura affascina e s'affina nello spazio tempo reale della vita umana, breve o lunga dell'età concessa fino alla morte. Il ricordo compreso muove gli eventi della vi ...
Scritto nel 2012
On line da: domenica 15 luglio 2012
Stato: 1 Cod: 6152 - Tipo: p

Se mi affaccio alla finestra tanta gente è sulla via c'è chi ha le mani piene e chi invece le ha vuote. Va di fretta una signora ha una busta di regali l'altra corre in bicicletta s'è alzata sui pedali. C'è chi corre, chi va piano chi osserva un aeroplano mentre in cielo vola via las ...
Scritto nel 2010
On line da: sabato 16 ottobre 2010
Stato: 1 Cod: 4703 - Tipo: p

Felice... solo le tue mani nei miei capelli e il mio sguardo perso nel tuo... Occhi profondi... stelle che incorniciano un cielo senza nubi... dove adagiare il mio corpo e teneramente... lasciarmi andare... Senza paura di volare... tu sei lì ad afferrare ogni mio respiro... Se questo è ...
Scritto nel 2009
On line da: sabato 12 dicembre 2009
Stato: 1 Cod: 3738 - Tipo: p

e... tu dove sei mentre mi metti in testa tutte quelle cose, mentre mi riaffiori ricordi ormai sopiti... mentre risvegli sensazioni e fremiti infine dimenticati, per chi batte il tuo cuore ai pensieri destinati, con chi scivoli tra lenzuola avvolgenti asciugando i tuoi umori, sussurrando ...
Scritto nel 2011
On line da: martedì 23 agosto 2011
Stato: 1 Cod: 5372 - Tipo: p

Non dimenticarti mai di te stesso non dimenticarti mai di quelli... che sono... e che non sono come te non dimenticarti mai del mondo in cui sei ne di quello in cui un giorno andrai non dimenticare mai ciò che eri... ciò che ora sei e ciò che domani sarai... diventerai... tieni sempre pres ...
Scritto nel 2012
On line da: martedì 3 luglio 2012
Stato: 1 Cod: 6095 - Tipo: p

Sei la mia piccola donna... quando... metti i tacchi... e indossi una minigonna poi per fortuna ritorni bambina... con... tennis... jeans e una magliettina a tratti... diventi cupa e intollerante... con addosso quel trucco troppo pesante in certi giorni sei un'adolescente triste e frustrata.. ...
Scritto nel 2010
On line da: domenica 22 agosto 2010
Stato: 1 Cod: 4503 - Tipo: p

che bella festa, tutta la gente, e che mi resta? niente di niente, rifiuti e briciole, auguri lisi, le ore piccole, falsi sorrisi. torbida ebrezza di un'altra coppa, dolce tristezza non sei mai troppa. ...
Scritto nel 2000
On line da: mercoledì 29 ottobre 2008
Stato: 1 Cod: 1786 - Tipo: p

La sera non sembra ma quando poco ci sento dal nulla, niente m'appare chiaro nella sua bellezza infinita. Non so chi tu sia: Forse di Dio è forte quel Gesù di Cristo quando apparve mi disse, buonasera Giampiero! A mente dicevo all'anima! Questo sì che sarà sulla terra il vero Signore da amare ...
Scritto nel 2012
On line da: martedì 4 settembre 2012
Stato: 1 Cod: 6396 - Tipo: p

Splende stasera la fulgida luna in un cielo brillante di stelle un niveo cerchio disegna sul mare dei variegati oleandri risalta le tinte in mostra tra i bordi recintati dei viali: nel chiarore, in silenzio, vado. Sbucato dal nulla, un cane fulvo girovago solo mi accompagna non parla ma d ...
Scritto nel 2008
On line da: martedì 15 luglio 2008
Stato: 1 Cod: 1431 - Tipo: p

Solo chi ama può parlar d'amore. ...
Scritto nel 2008
On line da: domenica 30 novembre 2008
Stato: 1 Cod: 1980 - Tipo: m

Quale bisogno d'amore, è il mio! Qual bisogno d'amare... Qualcosa che mi manca mi fa sentire vuoto, ed inutile e inetto... Qualcosa, che tanto vorrei che in me sbocciasse? Par fosse ricolmo di sterile, arida terra il mio cuore, ove niente in esso sembra più possa attecchirvi, fuorch ...
Scritto nel 2005
On line da: domenica 13 gennaio 2013
Stato: 1 Cod: 7124 - Tipo: p

Non restare chiuso in te mente mia parkinsoniana il "Bello" della vita è del mondo che ci deve comunicare il pensiero cognitivo nell'aria già terapia con il sentimento dell'amore. Nutre, infonde nuovo piacere a chi vive anche ammirando: opere scolpite ad arte cesellate, estratti d'odio surreali d'o ...
Scritto nel 2016
On line da: domenica 6 marzo 2016
Stato: 1 Cod: 8289 - Tipo: r

Seduta su una panchina assolata, Con i pensieri imprigionati Nel fumo di una sigaretta, Migro verso orizzonti lontani Mentre ancora ti aspetto E mi giro a guardarti In qualcuno che ti assomiglia. Così passa il giorno E il vento si leva più forte Tra i capelli e le foglie. E tutto assomig ...
Scritto nel 2011
On line da: venerdì 5 agosto 2011
Stato: 1 Cod: 5350 - Tipo: p

ti ho cercato stanotte nei sogni nelle ombre della memoria e nei limbi sospesi, ti ho cercato per placare il dolore per far nascere un sorriso e avvertire quel sottile piacere, ho cercato il tuo volto così bello fra i fantasmi sconosciuti, ho cercato la tua mano così forte per confortare l ...
Scritto nel 2011
On line da: domenica 14 agosto 2011
Stato: 1 Cod: 5364 - Tipo: p

Il tempo è un a grossa Ruota senza riposo, che gira all'infinito, e ruota sempre in modo ciclico, e prima sei sopra, e poi finisci sotto, e tutto ricomincia daccapo e poi finisce, come la vita; che dura poco, e passa in fretta; e proprio per questo, ogni attimo và vissuto, e d è import ...
Scritto nel 2014
On line da: martedì 29 luglio 2014
Stato: 1 Cod: 7918 - Tipo: p

Questa collezione di Parole si pone Volutamente - con un ritmo Alato, perché le mie parole hanno finalmente messo le Ali e lasciate libere di volare. Per decenni trattenute, ingabbiate, costrette e prigioniere ora volano, sono libere, sempre esistenti mai prima considerate. Ce ne sono tante, mili ...
Scritto nel 2008
On line da: sabato 2 febbraio 2008
Stato: 1 Cod: 818 - Tipo: r

Che notte, che luna questa sera sul lieve ondulare del vento, sulle membra al sale dell'onda. Che silenzio nell'ovattato rumore del mare, avvolgente languore di sassi mossi dalla risacca, alla profondità del nulla, alla tenebra senza pensieri. Perché temere fronde fruscianti alla tramont ...
Scritto nel 2012
On line da: domenica 16 settembre 2012
Stato: 1 Cod: 6435 - Tipo: p

Non dare mai più di quanto ricevi verrà il giorno in cui non avrai nemmeno quel minimo perchè chi è avaro nei sentimenti lo sarà sempre il cuore non è fatto di numeri e chi non si ferma ad aiutarti mentre cadi non merita più il tuo perdono ...
Scritto nel 2011
On line da: venerdì 18 novembre 2011
Stato: 1 Cod: 5545 - Tipo: m

San Valentino se realmente esisti e se dell'amore davvero "ne capisci" insegnaci a non aspettare il giorno della tua festa per toglierci dal viso quell'aria funesta, insegnaci a non comprare fiori e cioccolati solo per dimostrare quanto siamo innamorati, insegnaci che non basta mettere un ane ...
Scritto nel 2011
On line da: mercoledì 4 maggio 2011
Stato: 1 Cod: 5153 - Tipo: p

Alcuni testi a caso degli Autori del Passato:

Già era dritta in sù la fiamma e queta per non dir più, e già da noi sen gia con la licenza del dolce poeta, quand' un'altra, che dietro a lei venìa, ne fece volger li occhi a la sua cima per un confuso suon che fuor n'uscia. Come 'l bue cicilian che mugghiò prima col pianto di colui, e ...
Scritto nel 1313
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8596 - Tipo: p

All'ombra de' cipressi e dentro l'urne confortate di pianto è forse il sonno della morte men duro? Ove piú il Sole per me alla terra non fecondi questa bella d'erbe famiglia e d'animali, e quando vaghe di lusinghe innanzi a me non danzeran l'ore future, né da te, dolce amico, udrò piú il v ...
Scritto nel 1807
On line da: venerdì 28 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8520 - Tipo: p

Quel rosignol, che sí soave piagne, forse suoi figli, o sua cara consorte, di dolcezza empie il cielo et le campagne con tante note sí pietose et scorte, et tutta notte par che m'accompagne, et mi rammente la mia dura sorte: ch'altri che me non ò di ch'i' mi lagne, ché 'n dee non credev' ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8563 - Tipo: p

Intra due cibi, distanti e moventi d'un modo, prima si morria di fame, che liber' omo l'un recasse ai denti; sì si starebbe un agno intra due brame di fieri lupi, igualmente temendo; sì si starebbe un cane intra due dame: per che, s'i' mi tacea, me non riprendo, da li miei dubbi d'un mod ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8640 - Tipo: p

La sete natural che mai non sazia se non con l'acqua onde la femminetta samaritana domandò la grazia, mi travagliava, e pungeami la fretta per la 'mpacciata via dietro al mio duca, e condoleami a la giusta vendetta. Ed ecco, sì come ne scrive Luca che Cristo apparve a' due ch'erano in vi ...
Scritto nel 1315
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8624 - Tipo: p

Tacita un giorno a non so qual pendice Salia d'un fabbro nazaren la sposa; Salia non vista alla magion felice D'una pregnante annosa; E detto: "Salve" a lei, che in reverenti Accoglienze onorò l'inaspettata, Dio lodando, sclamò: Tutte le genti Mi chiameran beata. Deh! con che scherno udito ...
Scritto nel 1812
On line da: domenica 10 novembre 2013
Stato: 1 Cod: 8746 - Tipo: p

Al tornar de la mente, che si chiuse dinanzi a la pietà d'i due cognati, che di trestizia tutto mi confuse, novi tormenti e novi tormentati mi veggio intorno, come ch'io mi mova e ch'io mi volga, e come che io guati. Io sono al terzo cerchio, de la piova etterna, maladetta, fredda e grev ...
Scritto nel 1313
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8575 - Tipo: p

Ei fu. Siccome immobile, dato il mortal sospiro, stette la spoglia immemore orba di tanto spiro, così percossa, attonita la terra al nunzio sta, muta pensando all'ultima ora dell'uom fatale; né sa quando una simile orma di pie' mortale la sua cruenta polvere a calpestar verr ...
Scritto nel 1821
On line da: domenica 30 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8522 - Tipo: p

Forse perché della fatal quiete tu sei l'immago a me sì cara vieni o Sera! E quando ti corteggian liete le nubi estive e i zeffiri sereni, e quando dal nevoso aere inquiete tenebre e lunghe all'universo meni sempre scendi invocata, e le secrete vie del mio cor soavemente tieni. Vagar mi ...
Scritto nel 1802
On line da: venerdì 28 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8519 - Tipo: p

Tant' eran li occhi miei fissi e attenti a disbramarsi la decenne sete, che li altri sensi m'eran tutti spenti. Ed essi quinci e quindi avien parete di non caler - così lo santo riso a sé traéli con l'antica rete! -; quando per forza mi fu vòlto il viso ver' la sinistra mia da quelle dee ...
Scritto nel 1315
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8635 - Tipo: p

La Nature est un temple où de vivants piliers Laissent parfois sortir de confuses paroles; L'homme y passe à travers des forêts de symboles Qui l'observent avec des regards familiers. Comme de longs échos qui de loin se confondent Dans une ténébreuse et profonde unité, Vaste comme la nuit ...
Scritto nel 1857
On line da: domenica 5 settembre 2010
Stato: 1 Cod: 8680 - Tipo: p

«Vergine Madre, figlia del tuo figlio, umile e alta più che creatura, termine fisso d'etterno consiglio, tu se' colei che l'umana natura nobilitasti sì, che 'l suo fattore non disdegnò di farsi sua fattura. Nel ventre tuo si raccese l'amore, per lo cui caldo ne l'etterna pace così è ger ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8669 - Tipo: p

E cielo e terra si mostrò qual era: la terra ansante, livida, in sussulto; il cielo ingombro, tragico, disfatto: bianca bianca nel tacito tumulto una casa apparì sparì d'un tratto; come un occhio, che, largo, esterrefatto, s'aprì si chiuse, nella notte nera. ...
Scritto nel 1891
On line da: giovedì 27 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8509 - Tipo: p

Imagini, chi bene intender cupe quel ch'i' or vidi - e ritegna l'image, mentre ch'io dico, come ferma rupe -, quindici stelle che 'n diverse plage lo ciel avvivan di tanto sereno che soperchia de l'aere ogne compage; imagini quel carro a cu' il seno basta del nostro cielo e notte e giorn ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8649 - Tipo: p

Forse semilia miglia di lontano ci ferve l'ora sesta, e questo mondo china già l'ombra quasi al letto piano, quando 'l mezzo del cielo, a noi profondo, comincia a farsi tal, ch'alcuna stella perde il parere infino a questo fondo; e come vien la chiarissima ancella del sol più oltre, così ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8666 - Tipo: p

Benedetto sia 'l giorno, e 'l mese, e l'anno, e la stagione, e 'l tempo, e l'ora, e 'l punto, e 'l bel paese, e 'l loco ov'io fui giunto da' duo begli occhi che legato m'hanno; e benedetto il primo dolce affanno ch'i'ebbi ad esser con Amor congiunto, e l'arco, e le saette ond'io fui punto, ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8536 - Tipo: p

Mentr' io dubbiava per lo viso spento, de la fulgida fiamma che lo spense uscì un spiro che mi fece attento, dicendo: «Intanto che tu ti risense de la vista che hai in me consunta, ben è che ragionando la compense. Comincia dunque; e dì ove s'appunta l'anima tua, e fa ragion che sia la ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8662 - Tipo: p

Sì, che tu sei terribile! Sì, che in quei lini ascoso, In braccio a quella Vergine, Sovra quel sen pietoso, Come da sopra i turbini Regni, o Fanciul severo! È fato il tuo pensiero, È legge il tuo vagir. Vedi le nostre lagrime, Intendi i nostri gridi, Il voler nostro interroghi, E a tuo v ...
Scritto nel 1835
On line da: domenica 10 novembre 2013
Stato: 1 Cod: 8753 - Tipo: p

La sottise, l'erreur, le péché, la lésine, Occupent nos esprits et travaillent nos corps, Et nous alimentons nos aimables remords, Comme les mendiants nourrissent leur vermine. Nos péchés sont têtus, nos repentirs sont lâches ; Nous nous faisons payer grassement nos aveux, Et nous rentron ...
Scritto nel 1855
On line da: venerdì 3 settembre 2010
Stato: 1 Cod: 8678 - Tipo: p

En ces temps merveilleux où la Théologie Fleurit avec le plus de sève et d'énergie, On raconte qu'un jour un docteur des plus grands, – Après avoir forcé les coeurs indifférents ; Les avoir remués dans leurs profondeurs noires ; Après avoir franchi vers les célestes gloires Des chemins singu ...
Scritto nel 1845
On line da: lunedì 10 gennaio 2011
Stato: 1 Cod: 8697 - Tipo: p

Solea creder lo mondo in suo periclo che la bella Ciprigna il folle amore raggiasse, volta nel terzo epiciclo; per che non pur a lei faceano onore di sacrificio e di votivo grido le genti antiche ne l'antico errore; ma Dione onoravano e Cupido, quella per madre sua, questo per figlio, e ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8644 - Tipo: p

Par les soirs bleus d'été, j'irai dans les sentiers, Picoté par les blés, fouler l'herbe menue: Rêveur, j'en sentirai la fraîcheur à mes pieds. Je laisserai le vent baigner ma tête nue. Je ne parlerai pas, je ne penserai rien: Mais l'amour infini me montera dans l'âme, Et j'irai loin, b ...
Scritto nel 1870
On line da: mercoledì 20 ottobre 2010
Stato: 1 Cod: 8695 - Tipo: p

Avvegna che la subitana fuga dispergesse color per la campagna, rivolti al monte ove ragion ne fruga, i' mi ristrinsi a la fida compagna: e come sare' io sanza lui corso? chi m'avria tratto su per la montagna? El mi parea da sé stesso rimorso: o dignitosa coscienza e netta, come t'è pic ...
Scritto nel 1315
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8606 - Tipo: p

Sì tosto come l'ultima parola la benedetta fiamma per dir tolse, a rotar cominciò la santa mola; e nel suo giro tutta non si volse prima ch'un'altra di cerchio la chiuse, e moto a moto e canto a canto colse; canto che tanto vince nostre muse, nostre serene in quelle dolci tube, quanto p ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8648 - Tipo: p

Passata è la tempesta: odo augelli far festa, e la gallina, tornata in su la via, che ripete il suo verso. Ecco il sereno rompe là da ponente, alla montagna; sgombrasi la campagna, e chiaro nella valle il fiume appare. Ogni cor si rallegra, in ogni lato risorge il romorio torna il lavoro u ...
Scritto nel 1829
On line da: lunedì 17 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8498 - Tipo: p

Quando colui che tutto 'l mondo alluma de l'emisperio nostro sì discende, che 'l giorno d'ogne parte si consuma, lo ciel, che sol di lui prima s'accende, subitamente si rifà parvente per molte luci, in che una risplende; e questo atto del ciel mi venne a mente, come 'l segno del mondo e ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8656 - Tipo: p

Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita. Ahi quanto a dir qual era è cosa dura esta selva selvaggia e aspra e forte che nel pensier rinova la paura! Tant'è amara che poco è più morte; ma per trattar del ben ch'i' vi trovai, d ...
Scritto nel 1313
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8570 - Tipo: p

Altissimu, onnipotente bon Signore, Tue so' le laude, la gloria e l'honore et onne benedictione. Ad Te solo, Altissimo, se konfano, et nullu homo ene dignu te mentovare. Laudato sie, mi' Signore cum tucte le Tue creature, spetialmente messor lo frate Sole, lo qual è iorna, et allumeni noi ...
Scritto nel 1224
On line da: lunedì 7 gennaio 2008
Stato: 1 Cod: 8569 - Tipo: p

Democrito, tu ridi e col tuo riso tutte le umane cose a scherno prendi e, sia del fato o mesto o lieto il viso, con lieto viso ogni accidente attendi. E tu col mento in sulla destra assiso piangi, Eraclito, e sempre al pianto intendi; forse che quanto è fra di noi diviso, lacrimosa tragedi ...
Scritto nel 1670
On line da: lunedì 12 marzo 2012
Stato: 1 Cod: 8707 - Tipo: p

Una medesma lingua pria mi morse, sì che mi tinse l'una e l'altra guancia, e poi la medicina mi riporse; così od' io che solea far la lancia d'Achille e del suo padre esser cagione prima di trista e poi di buona mancia. Noi demmo il dosso al misero vallone su per la ripa che 'l cinge din ...
Scritto nel 1313
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8600 - Tipo: p

Così discesi del cerchio primaio giù nel secondo, che men loco cinghia e tanto più dolor, che punge a guaio. Stavvi Minòs orribilmente, e ringhia: essamina le colpe ne l'intrata; giudica e manda secondo ch'avvinghia. Dico che quando l'anima mal nata li vien dinanzi, tutta si confessa; e ...
Scritto nel 1313
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8574 - Tipo: p

Nella Torre il silenzio era già alto. Sussurravano i pioppi del Rio Salto. I cavalli normanni alle lor poste frangean la biada con rumor di croste. Là in fondo la cavalla era, selvaggia, nata tra i pini su la salsa spiaggia; che nelle froge avea del mar gli spruzzi ancora, e gli urli ...
Scritto nel 1903
On line da: giovedì 27 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8515 - Tipo: p

Voici venir les temps où vibrant sur sa tige Chaque fleur s'évapore ainsi qu'un encensoir ; Les sons et les parfums tournent dans l'air du soir ; Valse mélancolique et langoureux vertige ! Chaque fleur s'évapore ainsi qu'un encensoir ; Le violon frémit comme un coeur qu'on afflige ; Valse m ...
Scritto nel 1856
On line da: giovedì 19 agosto 2010
Stato: 1 Cod: 8671 - Tipo: p

Spirto gentil, che quelle membra reggi dentro le qua' peregrinando alberga un signor valoroso, accorto et saggio, poi che se' giunto a l'onorata verga colla qual Roma et i suoi erranti correggi, et la richiami al suo antiquo viaggio, io parlo a te, però ch'altrove un raggio non veggio di ver ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8546 - Tipo: p

Non era ancor di là Nesso arrivato, quando noi ci mettemmo per un bosco che da neun sentiero era segnato. Non fronda verde, ma di color fosco; non rami schietti, ma nodosi e 'nvolti; non pomi v'eran, ma stecchi con tòsco. Non han sì aspri sterpi né sì folti quelle fiere selvagge che 'n o ...
Scritto nel 1313
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8582 - Tipo: p

J'aime le souvenir de ces époques nues, Dont Phoebus se plaisait à dorer les statues. Alors l'homme et la femme en leur agilité Jouissaient sans mensonge et sans anxiété, Et, le ciel amoureux leur caressant l'échine, Exerçaient la santé de leur noble machine. Cybèle alors, fertile en produit ...
Scritto nel 1845
On line da: venerdì 10 settembre 2010
Stato: 1 Cod: 8683 - Tipo: p

Viens-tu du ciel profond ou sors-tu de l'abîme, O Beauté ? ton regard, infernal et divin, Verse confusément le bienfait et le crime, Et l'on peut pour cela te comparer au vin. Tu contiens dans ton oeil le couchant et l'aurore; Tu répands des parfums comme un soir orageux; Tes baisers sont ...
Scritto nel 1845
On line da: venerdì 15 luglio 2011
Stato: 1 Cod: 8704 - Tipo: p

Noi eravamo al sommo de la scala, dove secondamente si risega lo monte che salendo altrui dismala. Ivi così una cornice lega dintorno il poggio, come la primaia; se non che l'arco suo più tosto piega. Ombra non lì è né segno che si paia: parsi la ripa e parsi la via schietta col livido ...
Scritto nel 1315
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8616 - Tipo: p

Vergine bella, che di sol vestita, coronata di stelle, al sommo Sole piacesti sí, che 'n te Sua luce ascose, amor mi spinge a dir di te parole: ma non so 'ncominciar senza tu' aita, et di Colui ch'amando in te si pose. Invoco lei che ben sempre rispose, chi la chiamò con fede: Vergine, s'a ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8567 - Tipo: p

Solo et pensoso i piú deserti campi vo mesurando a passi tardi et lenti, et gli occhi porto per fuggire intenti ove vestigio human l'arena stampi. Altro schermo non trovo che mi scampi dal manifesto accorger de le genti, perché negli atti d'alegrezza spenti di fuor si legge com'io dentro ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8535 - Tipo: p

Contra miglior voler voler mal pugna; onde contra 'l piacer mio, per piacerli, trassi de l'acqua non sazia la spugna. Mossimi; e 'l duca mio si mosse per li luoghi spediti pur lungo la roccia, come si va per muro stretto a' merli; ché la gente che fonde a goccia a goccia per li occhi il ...
Scritto nel 1315
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8623 - Tipo: p

Ora cen porta l'un de' duri margini; e 'l fummo del ruscel di sopra aduggia, sì che dal foco salva l'acqua e li argini. Quali Fiamminghi tra Guizzante e Bruggia, temendo 'l fiotto che 'nver' lor s'avventa, fanno lo schermo perché 'l mar si fuggia; e quali Padoan lungo la Brenta, per dife ...
Scritto nel 1313
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8584 - Tipo: p

Poscia che l'accoglienze oneste e liete furo iterate tre e quattro volte, Sordel si trasse, e disse: «Voi, chi siete?». «Anzi che a questo monte fosser volte l'anime degne di salire a Dio, fur l'ossa mie per Ottavian sepolte. Io son Virgilio; e per null' altro rio lo ciel perdei che per ...
Scritto nel 1315
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8610 - Tipo: p

For de la bella caiba fuge lo lusignolo. Piange lo fantino però che non trova lu so osilino ne la gaiba nova, e dise cum dolo: "Chi gli avrì l'usolo?" e dise cum dolo: "Chi gli avrì l'usolo?" E in un buschetto se mise ad andare, sentì l'oseletto sì dolze cantare: "Oi bel l ...
Scritto nel 1250
On line da: lunedì 24 settembre 2007
Stato: 1 Cod: 8506 - Tipo: c

O delle imprese alla più degna accinto, Signor che la parola hai proferita, Che tante etadi indarno Italia attese; Ah! quando un braccio le teneano avvinto Genti che non vorrian toccarla unita, E da lor scissa la pascean d'offese; E l'ingorde udivam lunghe contese Dei re tutti anelanti a far ...
Scritto nel 1815
On line da: domenica 10 novembre 2013
Stato: 1 Cod: 8743 - Tipo: p

O poca nostra nobiltà di sangue, se gloriar di te la gente fai qua giù dove l'affetto nostro langue, mirabil cosa non mi sarà mai: ché là dove appetito non si torce, dico nel cielo, io me ne gloriai. Ben se' tu manto che tosto raccorce: sì che, se non s'appon di dì in die, lo tempo va d ...
Scritto nel 1316
On line da: lunedì 15 febbraio 2010
Stato: 1 Cod: 8652 - Tipo: p

La vita fugge, et non s'arresta una hora, et la morte vien dietro a gran giornate, et le cose presenti et le passate mi dànno guerra, et le future anchora; e 'l rimembrare et l'aspettar m'accora, or quinci or quindi, sí che 'n veritate, se non ch'i' ò di me stesso pietate, i' sarei già di ...
Scritto nel 13??
On line da: sabato 3 novembre 2007
Stato: 1 Cod: 8558 - Tipo: p

Cercando col cupido sguardo, Tra il vel della nebbia terrena, Quel sol che in sua limpida piena V'avvolge or beati lassù; Il secol vi sdegna, e superbo Domanda qual merto agli altari V'addusse; che giovin gli avari Tesor di solinghe virtù. A Lui che nell'erba del campo La spiga vitale ripo ...
Scritto nel 1812
On line da: domenica 10 novembre 2013
Stato: 1 Cod: 8750 - Tipo: p

 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2020 all right reserved)

Made in Earth Planet;
From Turin, Italy, Europe, World (United States of World)

100 € di retribuzione netta ne costano al Datore di lavoro 205!...
Fai una Donazione Ricorsiva!...
Fai una Donazione Una Tantum!...

 

Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Letteratura Almanacco Articoli In giro Per Mercato
My Area Letteratura Almanacco Articoli / In giro per... Mercato
Sopra...Sopra...