il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Pomeriggio!

Qualcuno mi dice perché? - Antonino Fleres

 
 

Le massime di Antonino Fleres: Qualcuno mi dice perché?

 
Antonino Fleres

ID Autore: 1
ID Testo: 8759

Dedica: ai super fichi che, pur essendo ricchi o ricchissimi, non pagano una lira di tasse... e ai super ultra maxy strafichi del governo e dei sindacati che permettono tale smarty furberia...

Testo online da sabato 3 giugno 2017
Scritto nel 2017

 

Qualcuno mi dice perché?

Commento all'immagine dell'autore Antonino Fleres:

barche e barchette a Portofino

Qualcuno mi dice perché?

Qualcuno mi dice perché, con tutta la corruzione che c'è, l'unico a pagare le tasse son me? (e quelli come me?)

Commento al testo dell'autore Antonino Fleres:

Cari governanti (mi verrebbe da dire: dei miei stivali - che siete davvoro pochi, voi onesti, e davver tanti, voi giuggerelloni, impomatati, con il sorriso tagliente ed il pensiero volto all'altrui morte - vedi famosa massima: mors tua, vita mea). Ebbene, cari estimati, popolosi, mangiapolpette (vedi scena fantozziana in clinica per perder peso), io non vi amo. Nemmeno vi considero miei amici. Solamente vi tollero. Anche se, ogni giorno di meno.

Avrei una domanda innoqua.: ma perché? Perché i lavoratori dipendenti lasciano sul campo il 70% di quello che il loro datore di lavoro spende per loro e... tutte le altre categorie... sghìano?
Mille inghippi, mille sotterfugi, mille cavilli che voi (cari governanti) avete minuziosamente scritto e votato, nei vari anni (dal dopoguerra ad oggi), per favorire il ladrocinio di chi vi ha tanto generosamente foraggiato e sostenuto. Ed ecco, come per magia, che mille milionari di grigio vestiti, per il Fisco, non son altro che nullatenenti senza dimora e senza averi... ma in quanto a macchia... non me la sento proprio di dir che ne siano sprovvisti...

C'è qualcuno tra voi, cari governanti e cari sindacalisti, che magari, invece di sprecare tutto il vostro tempo (ovviamente ben remunerato) per escogitar trucchi e raggiri al fine di prendere il Potere a tutti i costi e buttare fango a tutti con tutti i mezzi, potrebbe (gentilmente) pensare anche un po' per me e per quelli come me? E cioé ai lavoratori dipendenti che si vedono ogni anno defraudati del 70% circa di ciò che il loro rispettivo Padrone paga per loro?

Esempio: il tuo datore di lavoro paga per te 50.000 euro ogni anno. Tu ne prendi 30.000 lordi alias 20.000 netti. Ma quando compri la pasta o paghi la bolletta versi il 22% di IVA (che è una tassa per lo Stato), quando compri la benzina paghi il 70% tra tasse e accise (sempre tasse per lo Stato), quando paghi il canone TV, parliamo del 100% di tassa allo Stato. E via di seguito. Alla fine, il reale potere di acquisto che ti resta, a fronte dei 50.000 euro pagati dal tuo datore di lavoro, è meno di 15.000 euro! E comunque, questi 15.000 euro, sono soldi usati, per il qasi toto, per pagare rate di mutui, finanziamenti, fitti, vitti e poco altro. Alla fine dell'anno rimani con un bel fi(s)co secco tra le mani...

Forse conviene non lavorare (e/o lavorare al nero che qui da noi è così facile...): puntare sulla casa popolare, sulla sovvenzione statale e comunale, sulle mille detrazioni per gli ISE uner 5.000 ed alle miliardate di furberie pro nulla tenenti, nulla facenti, ricchi sfondati e ultra furbi Fisco Zoombie ... eccetera, eccetera.

Chissà se il reddito di cittadinanza, tanto pubblicizzato dai grillini porterà un freno a questo scempio... reddito minimo per tutti ma giro di vite ai privilegi di nulla tenenti e nulla facenti... mah... non ci credo nemmeno io che lo scrivo... (in quanto ai grillini, li metto in mezzo a tutti gli altri pure loro).
Già... a cosa servono le detrazioni legate all'ISE? Semplicemente a rendere poveri coloro che hanno un minimo di reddito. Se devi pagarti il mutuo, le medicine, gli asili, le scuole, le università, i biglietti del tram, del cinema, del teatro, del museo ecc, ecc, ecc,... alla fine dell'anno hai meno soldi di chi ha un ISE basso e non paga nulla di nulla...!
Questa è l'Italy - tutti contro tutti - e tutti giù per terra!

Ciao e buona detrazione a tutti!

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla massima di Antonino Fleres: Qualcuno mi dice perché?

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...