il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Giorno!

Pensieri (XXVIII) - Giacomo Leopardi

 
 

Le massime di Giacomo Leopardi: Pensieri (XXVIII)

 
Giacomo Leopardi

ID Autore: 2332
ID Testo: 8528

Testo online da martedì 16 ottobre 2007
Scritto nel 1832

 

Pensieri (XXVIII)

Il genere umano e, dal solo individuo in fuori, qualunque minima porzione di esso, si divide in due parti: gli uni usano prepotenza, e gli altri la soffrono. Né legge né forza alcuna, né progresso di filosofia né di civiltà potendo impedire che uomo nato o da nascere non sia o degli uni o degli altri, resta che chi può eleggere, elegga. Vero è che non tutti possono, né sempre.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla massima di Giacomo Leopardi: Pensieri (XXVIII)

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...